sabato 15 giugno 2019

CFT, indagine per false comunicazioni e fatture false negli anni 2013-2016

Il CdA di CFT, società quotata all'AIM Italia, che opera nella produzione di macchine e impianti per il settore del Food & Beverage,  ha preso atto della notifica di un decreto di perquisizione e sequestro di documentazione presso la società, emesso dalla Procura della Repubblica di Parma, in relazione a indagini sulle ipotesi di reato:
  • di cui agli articoli 81 cpv. c.p. (reato continuato) e 2621 c.c. (false comunicazioni sociali), con riferimento agli esercizi dal 2013 al 2016;
  • all’art. 2 del D. Lgs. 74/2000 (dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti), con riferimento agli esercizi 2015 e 2016;
contestate all’amministratore delegato della società;
  • di cui agli articoli 81 cpv. c.p. (reato continuato) e 2621 c.c. (false comunicazioni sociali), con riferimento agli esercizi dal 2013 al 2016;
contestate al presidente del consiglio di amministrazione.
La società precisa che i fatti oggetto di contestazione si riferiscono ad un periodo significativamente anteriore alla fusione con la spac Glenalta e nulla hanno a che vedere con la quotazione sul mercato AIM Italia delle azioni della società stessa avvenuta lo scorso anno e con gli importanti programmi di sviluppo avviati dal gruppo.

✅ CFT 
✔ Prezzo 4,00 € 
✔ PE 12m 18,7 
✔ PB 1,62 
✔ Fair Value 3,74 € 
✔ Rendimento implicito 9,1% 
✔ Rating B2 - GROWTH 

Illa, dimissioni dell'amministratore delegato per contrasti nel CdA

Illa, società quotata all'AIM Italia, che opera nella produzione e commercializzazione di pentole e padelle in alluminio con rivestimento antiaderente, comunica che il presidente e amministratore delegato Vincenzo Orlando ha rassegnato le dimissioni dal consiglio d’amministrazione in ragione delle differenti visioni sulle possibili azioni da intraprendere in futuro.

L’ing. Vincenzo Orlando detiene 1.340.000 azioni pari al 16,00% del capitale sociale di Illa attraverso la società Finrent Srl, della quale possiede il 100% delle quote e 340.360 azioni pari al 4,06% del capitale sociale di Illa attraverso la società Touch Point Srl, della quale possiede il 61,24% delle quote e per la quale ricopre la carica di amministratore unico.

Il consiglio di amministrazione si riunirà entro la prossima settimana per la nomina del nuovo presidente ed amministratore delegato.

✅ Illa 
✔ Prezzo 0,78 € 
✔ PE 12m 7,3 
✔ PB 1,13 
✔ Fair Value 1,04 € 
✔ Rendimento implicito 13,9% 
✔ Rating A - VALUE 

AIM ITALIA, previsione tasso di crescita degli utili al 14 giugno 2019

AIM Italia: previsione tasso di crescita degli utili
Valutazione fondamentale al 14 giugno 2019

Tasso di crescita degli utili delle imprese dell'AIM Italia, implicito nella loro quotazione.

Dati
P/E [utile previsto dagli analisti]: 12,39 (precedente 12,17)
Ottimismo degli analisti: +14,4% (precedente +14,4%)
P/E [utile corretto]: 14,68 (precedente 14,85)
E/P [1 / 14,68]: 6,81% (precedente 6,73%)
Equity cost: 10,91% (precedente 10,87%)
Inflazione prevista: 1,87% (precedente 1,87%)

Calcoli
Tasso di crescita nominale [10,91% - 6,81%]: 4,10% (precedente 4,14%)
Tasso di crescita reale [4,10% - 1,87%]: 2,23% (precedente 2,27%)

Dati utilizzati e procedura:

1.
Per singolo titolo, l'utile per azione (Eps) previsto nei successivi 12 mesi, corretto dell'intrinseco ottimismo degli analisti finanziari.

Abbiamo utilizzato a tale fine la stima del fattore di correzione fornita mensilmente dal sito di analisi fondamentale www.azioni.ml.

2. 
Per singolo titolo, l'ultimo prezzo di mercato disponibile.

3. 
Il tasso di inflazione previsto per i prossimi 10 anni, calcolato facendo la media tra le stime fornite da Survey of Professional Forecasters (SPF), Consensus Economics e Euro Zone Barometer.

4.
E' stato utilizzato il valore mediano, invece del più comune valore medio, del rapporto prezzo - utili delle società analizzate.

Ciò consente di ottenere una stima di mercato robusta: non influenzata da singole valutazioni azionarie estreme.

Redazione Aim Italia News

Il rendimento implicito di AIM Italia sale a 10,91%

AIM Italia: tasso di rendimento implicito
Valutazione fondamentale settimanale al 14 giugno 2019

Rendimento Implicito indice AIM Italia Investable: 10,91% (+ 0,04%)
Stima aggiornata al 14-06-2019 (mediana)

Rendimento Implicito indice FTSE MIB: 10,14% (- 0,06%)
Stima aggiornata al 14-06-2019 (mediana)
Fonte: www.azioni.ml

Trend rendimento implicito indici Aim Italia Investable e FTSE Mib
Premio di rendimento AIM Italia vs MIB: 0,77% (+ 0,10%)

Spread rendimento implicito indice Aim Italia Investable meno indice FTSE Mib
Btp a 10 anni: 2,32%

Inflazione attesa: 1,87%

Rendimento implicito reale netto
Aim Italia Investable: 6,09%
Ftse Mib: 5,53%
Btp a 10 anni: 0,16%

Analisi: fondamentale
Orizzonte temporale: medio/lungo periodo
Parametro: mediana
Stima: campionaria
Calcolo: al lordo di imposte e inflazione
Aggiornamento: 14 giugno 2019
Indice AIM Italia Investable: 8.829,58 (+ 0,96%)
Indice FTSE AIM Italia: 8.845,78 (+ 1,39%)
Indice FTSE Mib: 20,612,45 (+ 1,24%)
Elaborazione: "Aim Italia News"

N.B. Il rendimento implicito è il tasso che eguaglia il flusso futuro atteso di utili e dividendi all'attuale prezzo di mercato.

Redazione Aim Italia News

AIM Italia Investable Index 14-06-2019

L'AIM Italia Investable è salito nella settimana del +0,96% 8.829,58 punti.

Logo AIM Italia InvestableIl FTSE AIM Italia è salito nella settimana del +1,39% 8.845,78 punti.

34 titoli su 71 (48%) hanno chiuso la settimana con una variazione positiva.

I risultati migliori della settimana:
  • Sciuker Frames +33,72%
  • Kolinpharma +19,09%
  • Neosperience +18,48%
  • Health Italia +8,84%
  • Orsero +8,82%
I risultati peggiori della settimana:
  • Casta Diva Group -17,06%
  • Costamp Group -10,90%
  • Longino & Cardenal -5,71%
  • Illa -5,39%
  • Agatos -5,07%
L'AIM Italia Investable (AII) è un indice di mercato azionario che comprende le azioni delle società quotate all'Aim Italia coperte da un analista finanziario.

La presenza di uno o più analisti finanziari consente di attivare una modalità di investimento basata sui fondamentali delle società: l'unica adeguata ad un mercato poco liquido come l'Aim Italia.

L'indice è ricalcolato settimanalmente, alla chiusura di venerdì.

Maggiori dettagli sull'AIM Italia Investable Index.

Redazione Aim Italia News

venerdì 14 giugno 2019

Ftse Aim Italia 14-06-2019

Il FTSE AIM Italia sale del +0,26% a 8.845,78 punti.

Ftse Aim Italia 14-06-2019
Ftse Aim Italia 14-06-2019











Il controvalore scambiato in giornata è di 5.314.185 euro.

24 titoli su 115 (21%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

I risultati migliori della giornata:
  • Kolinpharma: 11,03%
  • DBA Group 4,71%
  • Orsero: 4,44%
  • Enertronica: 2,66%
  • Cellularline: 2,21%
I risultati peggiori della giornata:
  • Casta Diva Group: -10,47%
  • Sciuker Frames: -7,97%
  • CrowdFundMe: -6,14%
  • Imvest: -5,88%
  • Mondo Tv France: -5,60%

Redazione Aim Italia News

TraWell Co, ok dalla SEC per gli American Depositary Receipt sul Nasdaq

TraWell Co, società quotata all'AIM Italia, attiva nei servizi di protezione e rintracciamento bagagli per i passeggeri aeroportuali, comunica che la SEC, l’autorità di vigilanza americana, ha positivamente concluso le verifiche sul documento di registrazione delle azioni della società rappresentate da ADRs.

Pertanto, a far data da oggi, possono essere legittimamente emessi e negoziati sul mercato statunitense, per il tramite della banca depositaria J.P. Morgan Chase Bank N.A., i certificati rappresentativi delle azioni TraWell CO.

Dichiara Rudolph Gentile, presidente di TraWell Co:

"L’autorizzazione della SEC rappresenta un ulteriore passo verso una completa internazionalizzazione del nostro gruppo."

✅ TraWell Co 
✔ Prezzo 4,19 € 
✔ PE 12m 17,2 
✔ PB 2,62 
✔ Fair Value 4,03 € 
✔ Rendimento implicito 9,4% 
✔ Rating C - SPECULATIVO 

Casta Diva Group, l'udienza cautelare slitta a lunedì 17 giugno

Casta Diva Group, società quotata all'AIM Italia, attiva nel settore della comunicazione, informa  che l'udienza cautelare presso il Tribunale ordinario di Milano, relativa ai ricorsi presentati da Luca Oddo socio e amministratore delegato della società, è stata aggiornata dal Giudice a lunedì 17 giugno 2019 alle ore 11:00.

✅ Casta Diva Group 
✔ Prezzo 0,802 € 
✔ PE 12m neg 
✔ PB 1,53 
✔ Fair Value 0,864 € 
✔ Rendimento implicito 7,9% 
✔ Rating C - SPECULATIVO 

PharmaNutra, intervista al ceo Roberto Lacorte

Roberto Lacorte, ceo di PharmaNutra, società quotata sull'AIM Italia, che opera nel settore dei complementi nutrizionali di ferro, ha rilasciato un'intervista in occasione della AIM Italia Conference 2019.


Fonte: Italia Informa, durata 9:45.

✅ PharmaNutra 
✔ Prezzo 19,5 € 
✔ PE 12m 32,3 
✔ PB 7,01 
✔ Fair Value 16,1 € 
✔ Rendimento implicito 8,4% 
✔ Rating C - SPECULATIVO 

Monnalisa, intervista all'amministratore delegato Christian Simoni

Christian Simoni, amministratore delegato di Monnalisa, società quotata all'AIM Italia, operante nel settore del childrenswear di fascia alta, ha rilasciato un'intervista in occasione della AIM Italia Conference 2019.


Fonte: Italia Informa, durata 6:40.

✅ Monnalisa 
✔ Prezzo 8,45 € 
✔ PE 12m 23,1 
✔ PB 0,92 
✔ Fair Value 8,24 € 
✔ Rendimento implicito 10,7% 
✔ Rating B2 - GROWTH 

Powersoft, intervista al ceo Luca Lastrucci

Luca Lastrucci, ceo di Powersoft, società quotata all'AIM Italia, che opera nel settore degli amplificatori professionali, ha rilasciato un'intervista in occasione della AIM Italia Conference 2019.


Fonte: Italia Informa, durata 8:41.

✅ Powersoft 
✔ Prezzo 4,78 € 
✔ PE 12m 18,9 
✔ PB 3,13 
✔ Fair Value 4,22 € 
✔ Rendimento implicito 9,4% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

giovedì 13 giugno 2019

Situazione mercati finanziari al 13 giugno 2019

Rendimento implicito nominale lordo
Aim Italia Investable: 10,81%
Ftse Mib: 10,13%
Btp a 10 anni: 2,38%

Inflazione attesa: 1,87%

Rendimento implicito reale netto
Aim Italia Investable: 6,02%
Ftse Mib: 5,52%
Btp a 10 anni: 0,21%

Fonte: elaborazione "Aim Italia News"

Ftse Aim Italia 13-06-2019

Il FTSE AIM Italia sale del +0,60% a 8.823,26 punti.

Ftse Aim Italia 13-06-2019
Ftse Aim Italia 13-06-2019











Il controvalore scambiato in giornata è di 6.716.203 euro.

37 titoli su 115 (32%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

I risultati migliori della giornata:
  • Sciuker Frames: 4,15%
  • Orsero 4,08%
  • CrowdFundMe: 4,02%
  • Bio-on: 3,66%
  • MailUp: 3,34%
I risultati peggiori della giornata:
  • Kolinpharma: -8,11%
  • Frendy Energy: -7,32%
  • Imvest: -6,50%
  • Culti Milano: -6,25%
  • Enertronica: -4,63%

Redazione Aim Italia News

Energica Motor Company, concluso il collocamento privato

Energica Motor Company, società quotata all'AIM Italia, costruttrice di moto elettriche ad alte prestazioni, ha concluso positivamente l’operazione di accelerated bookbuilding con il collocamento privato di 878.813 azioni ordinarie di nuova emissione.

Le azioni sono state acquistate da investitori di medio-lungo periodo, a un prezzo di 2,15 euro per azione, con una raccolta complessiva di 1.889.448 euro.

Il regolamento dell’operazione è previsto in data 17 giugno 2019.

A seguito della sottoscrizione delle azioni di nuova emissione il capitale sociale di Energica Motor Company è composto da 17.107.614 azioni ordinarie, con una quota detenuta dal mercato pari a circa il 41%.

IR Top Consulting ha agito in qualità di advisor finanziario, Fidentiis Equities S.V. S.A. ha operato in qualità di sole bookrunner.

Relatech inizia il bookbuilding

Relatech, Pmi innovativa che opera come digital solution provider, ha presentato la comunicazione di preammissione a Borsa italiana, funzionale all’ammissione alle negoziazioni delle proprie azioni e warrant sull'Aim Italia.

Il range di prezzo è stato fissato tra un minimo di 2,15 euro e un massimo di 2,82 euro.

L’operazione di Ipo di Relatech prevede un flottante di circa il 25%.

La domanda di ammissione è fissata per il 21 giugno 2019.

Il primo giorno di negoziazione sarà probabilmente il 28 giugno 2019.

Health Italia, acquisizione da 35 mln di euro pagata in azioni

Il CdA di Health Italia, società quotata all'AIM Italia, che opera nel mercato della sanità integrativa e sostitutiva, ha deliberato un aumento del capitale sociale con esclusione del diritto opzione, da sottoscriversi e liberarsi mediante conferimento della partecipazione nella società Cornelia Capital SpA, quotata al terzo mercato della Borsa di Vienna, da parte dei soci di quest’ultima.

L’operazione prevede che tutti i soci di Cornelia Capital potranno conferire fino ad un massimo del 90% della propria partecipazione.

L’operazione è stata deliberata con l’obiettivo di integrare i modelli di business al fine di realizzare una crescita organica dimensionale e reddituale delle due entità coinvolte nell’operazione.

Roberto Anzanello, presidente di Health Italia, ha dichiarato:

“Il Piano Industriale 2018-2020, prevede un ampliamento del perimetro tramite acquisizioni di aziende con modelli di business integrabili in quello del gruppo.

In questo contesto si inquadra l’operazione finalizzata ad acquisire il controllo di Cornelia Capital, che contribuirà al nostro progetto di crescita dei ricavi e della redditività, rafforzando la posizione del gruppo sul mercato del benessere e dei servizi di sanità integrativa”.

In dettaglio la descrizione dell’operazione:
  • l’aumento di capitale sociale di Health Italia prevede l’emissione di massimo 5.300.000 nuove azioni;
  • la valutazione di Health Italia è stata fatta prendendo come riferimento la stima di un esperto indipendente che ha utilizzato sia il metodo del Discounted Cash Flow (DCF), sia il calcolo del prezzo medio ponderato delle azioni nel periodo di 180 giorni antecedenti la data del 31 maggio 2019, sulla base della quale è stato valutato congruo un valore dell’azione Health Italia pari ad 6,00 euro;
  • Il Collegio Sindacale ha espresso parere positivo sulla congruità del sovrapprezzo;
  • la valutazione di Cornelia Capital è stata effettuata prendendo a riferimento la valutazione di un esperto indipendente che ha stabilito che il fair value di Cornelia Capital fosse pari a 35.344.199 euro, calcolando il valore economico del patrimonio netto di Cornelia Capital al 30 aprile 2019 sulla base dei valori economici pro-quota delle partecipazioni dalla stessa detenute e del valore attuale dei costi di holding.
Il capitale sociale di Cornelia Capital è costituito da 10.942.476 azioni, con conseguente valore per ogni azione pari a 3,23 euro.
Il valore effettivamente stabilito da Health Italia per il conferimento, pari a 3,00 euro per azione, è stato quindi ritenuto congruo, d’interesse della società e idoneo alla tutela dei diritti patrimoniali dei soci esclusi dal diritto di opzione;
  • il Comitato Parti Correlate ha rilasciato il proprio parere favorevole in merito all’operazione;
  • l’operazione di conferimento verrà pertanto effettuata con una valutazione di 3,00 euro per ogni azione di Cornelia Capital, con un valore di azione di Health Italia pari a 6,00 euro.
Quindi il conferimento di 2 azioni Cornelia Capital SpA darà diritto a ricevere una azione Health Italia SpA.
Considerato il valore attribuito a Cornelia Capital il conferimento si configura come operazione di maggiore rilevanza con parti correlate.

Operazione di maggiore rilevanza perché ha un’incidenza superiore al 25% del valore di capitalizzazione dell’emittente.

Operazione con parti correlate in quanto Health Italia ha esercitato un influenza notevole su Cornelia Capital in ragione del fatto che deteneva una partecipazione nel capitale sociale di Cornelia Capital pari al 18,3% nonché dal fatto che l’amministratore delegato di Health Italia è membro del Consiglio di Amministrazione di Cornelia.

In relazione alla suddetta partecipazione, Health Italia ha avuto l’opportunità di monetizzare l’investimento effettuato con l’acquisto delle azioni di Cornelia Capital, procedendo alla vendita della stesse a un proprio partner strategico, per un corrispettivo di 4.500.000 euro, che ha consentito di realizzare una plusvalenza pari 3.750.000 euro.

Il target
Cornelia Capital SpA è una holding di investimento che opera in diversi settori attraverso uno schema di società sub-holding interamente detenute, alle quali fanno capo le diverse società operative attive nei settori:
  • Health
  • Real Estate
  • Insurance Services
  • Start Up
  • Food
Cornelia Capital nel 2018 ha realizzato ricavi per 399.567 euro con un ebitda pari a -464.703 euro e un risultato netto pari a -435.317 euro e possiede oltre il 3,5% del capitale di Health Italia.

La strategia dell’emittente finalizzata a crescere nei mercati della sanità integrativa, delle prestazioni sanitarie realizzate con modelli di medicina a distanza, della nutraceutica e cosmeceutica evidenzia un’elevata compatibilità con il modello di business realizzato da Cornelia Capital tramite le proprie controllate.

L’assemblea straordinaria della società sarà convocata in data 28 giugno 2019 per deliberare in merito all’operazione di conferimento,

✅ Health Italia 
✔ Prezzo 5,06 € 
✔ PE 12m 14,3 
✔ PB 2,44 
✔ Fair Value 4,85 € 
✔ Rendimento implicito 11,4% 
✔ Rating A - VALUE 

Italian Wine Brands, intervista al consigliere d'amministrazione Pierpaolo Quaranta

Pierpaolo Quaranta, consigliere d'amministrazione di Italian Wine Brands, società quotata all'AIM Italia, specializzata nella produzione e distribuzione di vini su scala internazionale, ha rilasciato un'intervista in occasione della AIM Italia Conference 2019.


Fonte: Italia Informa, durata 8:33.

✅ Italian Wine Brands 
✔ Prezzo 12,0 € 
✔ PE 12m 8,9 
✔ PB 1,02 
✔ Fair Value 13,6 € 
✔ Rendimento implicito 11,7% 
✔ Rating A - VALUE 

Longino & Cardenal, intervista all'amministratore delegato Riccardo Uleri

Riccardo Uleri, amministratore delegato di Longino & Cardenal, società quotata all'AIM Italia, operante nel settore della ristorazione di qualità, ha rilasciato un'intervista in occasione della AIM Italia Conference 2019.


Fonte: Italia Informa, durata 7:41.

✅ Longino & Cardenal 
✔ Prezzo 3,42 € 
✔ PE 12m 12,4 
✔ PB 1,43 
✔ Fair Value 3,00 € 
✔ Rendimento implicito 9,5% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

Orsero, intervista all'investor relator Edoardo Dupanloup

Edoardo Dupanloup, investor relator di Orsero, società quotata all'AIM Italia, che opera nell'importazione e distribuzione di prodotti ortofrutticoli freschi, ha rilasciato un'intervista in occasione della AIM Italia Conference 2019.


Fonte: Italia Informa, durata 7:15.

✅ Orsero 
✔ Prezzo 7,36 € 
✔ PE 12m 8,8 
✔ PB 0,82 
✔ Fair Value 8,06 € 
✔ Rendimento implicito 11,5% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

mercoledì 12 giugno 2019

Situazione mercati finanziari al 12 giugno 2019

Rendimento implicito nominale lordo
Aim Italia Investable: 10,84%
Ftse Mib: 10,17%
Btp a 10 anni: 2,44%

Inflazione attesa: 1,87%

Rendimento implicito reale netto
Aim Italia Investable: 6,04%
Ftse Mib: 5,55%
Btp a 10 anni: 0,26%

Fonte: elaborazione "Aim Italia News"

Ftse Aim Italia 12-06-2019

Il FTSE AIM Italia sale del +0,09% a 8.770,23 punti.

Ftse Aim Italia 12-06-2019
Ftse Aim Italia 12-06-2019











Il controvalore scambiato in giornata è di 6.933.582 euro.

31 titoli su 115 (27%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

I risultati migliori della giornata:
  • Kolinpharma: 21,31%
  • Imvest: 12,36%
  • Mondo Tv Suisse: 4,84%
  • Innovatec: 4,20%
  • Somec: 3,64%
I risultati peggiori della giornata:
  • Casta Diva Group: -10,61%
  • Enertronica: -9,05%
  • Sciuker Frames: -6,69%
  • Costamp Group: -6,40%
  • Neurosoft: -4,88%

Redazione Aim Italia News

Officina Stellare, collocamento chiuso in anticipo al prezzo massimo

Officina Stellare, società specializzata nella progettazione e produzione di telescopi e strumentazione ottica e aerospaziale, ha chiuso anticipatamente il bookbuilding dopo che la domanda è risultata superato di circa 3 volte dell'importo offerto.

Il collocamento è avvenuto a 6 euro, al massimo della forchetta prevista.

Il book, composto da oltre 20 investitori istituzionali, è stato chiuso dal global coordinator Banca Finnat una settimana prima della scadenza programmata.

Non è stata ancora comunicata la data di inizio delle contrattazioni sull'AIM Italia

AIM Italia su Class Cnbc, puntata del 7 giugno 2019

Puntata di venerdì 7 giugno 2019 della rubrica che l'emittente televisiva Class Cnbc dedica all'AIM Italia.

Commenta in studio l'analista finanziario Cristian Frigerio di MIT SIM.


Fonte: Class Cnbc, durata 10:50.

CleanBnB, intervista al ceo Francesco Zorgno

CleanBnB è una società nata nel 2015 che, attraverso la propria piattaforma, toglie ai proprietari di appartamenti iscritti su Airbnb le incombenze legate alla gestione degli affitti di breve durata.

Dopo un precedente round di equity crowdfunding, attuato sulla piattaforma CrowdFundMe, ha avviato il percorso di quotazione verso l'AIM Italia.

Francesco Zorgno, ceo di CleanBnB, ha rilasciato un'intervista a Class Cnbc.


Fonte: Class Cnbc, durata 12:49.

Casta Diva Group, l'amministratore delegato fa causa alla società

Luca Oddo socio e amministratore delegato di Casta Diva Group
Luca Oddo socio e
amministratore delegato
di Casta Diva Group
Casta Diva Group, società quotata all'AIM Italia, attiva nel settore della comunicazione, ha ricevuto, da parte del Tribunale ordinario di Milano un avviso di convocazione per udienza cautelare in seguito ai ricorsi presentati in data 5 e 7 giugno 2019 da Luca Oddo socio e amministratore delegato della società, ex art. 700 C.P.C. al fine di ottenere:
  • la nomina di un curatore speciale della società ex art. 78, comma 2, c.p.c.
  • la declaratoria di illegittimità e illiceità della ratifica da parte del consiglio di amministrazione della società tenutosi in data 3 giugno 2019 dell’operato del presidente Andrea De Micheli e conseguente convocazione dell’assemblea dei soci, in parte ordinaria e in parte straordinaria, per i giorni 27-28 giugno 2019 nonché la sospensione dello svolgimento di detta assemblea fino a che il Tribunale di Milano non si sia pronunziato nel procedimento cautelare r.g.n. 27407/2019 relativamente al trasferimento a favore del Sig. Luca Rodolfo Guido Oddo, amministratore delegato della società, delle azioni rivenienti dal recesso da parte di questi quale socio di Reload Srl, socio di controllo della società;
  • in via subordinata, accertata l’illegittimità e l’illiceità della ratifica relativa alla avvenuta convocazione dell’assemblea dei soci per i giorni 27-28 giugno 2019, sospendere e/o differire lo svolgimento di detta assemblea con riferimento a tutti i punti all’ordine del giorno, ad eccezione del punto all’ordine del giorno relativo all’approvazione del bilancio di esercizio al 31.12.2018, fino a che il Tribunale di Milano non si sia pronunziato nel procedimento cautelare r.g.n. 27407/2019 relativamente al trasferimento di azioni della società a favore del Sig. Luca Rodolfo Guido Oddo.
Il Tribunale di Milano, a fronte delle predette istanze ha ritenuto l’insussistenza dei presupposti per la nomina di un curatore speciale della società e ha fissato in data 13 giugno 2019, l’udienza per la discussione delle rimanenti istanze oggetto del ricorso depositato dal consigliere e socio Luca Oddo.

✅ Casta Diva Group 
✔ Prezzo 0,810 € 
✔ PE 12m neg 
✔ PB 1,55 
✔ Fair Value 0,864 € 
✔ Rendimento implicito 7,9% 
✔ Rating C - SPECULATIVO 

Agatos, nel 2018 perdite superiori alle attese

Il CdA di Agatos, società quotata all'AIM Italia, che ingegnerizza e costruisce impianti per il consumo efficiente dell’energia e per la produzione di energia rinnovabile, ha approvato il bilancio consolidato 2018.

Bilancio consolidato
Principi contabili internazionali
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
6.944 vs 6.595, +5,3%

Fatturato molto inferiore alle aspettative degli analisti finanziari di 11,2 mln di euro, dovuto allo slittamento della cessione del progetto Marcallo.

Ebitda
6 vs 619, -613

Utile netto
-3.034 vs -2,415-619

Risultato peggiore delle perdite attese di -2,3 mln di euro.

Patrimonio netto
13.769 vs 14.140, -371


Debiti finanziari netti
14.803 vs 13.385, +1.418

Patrimonio netto per azione
0,133 euro

Utile per azione
-0,029 euro

L'assemblea degli azionisti è fissata per il 28 giugno 2018.

✅ Agatos 
✔ Prezzo 0,120 € 
✔ PE 12m neg 
✔ PB 1,14 
✔ Fair Value 0,151 € 
✔ Rendimento implicito 11,8% 
✔ Rating B2 - GROWTH 

Kolinpharma registra brevetto negli Stati Uniti

Kolinpharma, società quotata all’AIM Italia e attiva nella nutraceutica (nutrizione e farmaceutica), annuncia di aver ricevuto la concessione del brevetto in USA per il prodotto Xinepa.

Xinepa è un prodotto nutraceutico destinato alle neuropatie periferiche meccaniche, post-traumatiche e da compressione.

L’ottenimento del brevetto, la cui richiesta era stata presentata alla fine del 2015, valido negli Stati Uniti fino al settembre 2035, rappresenta un importante consolidamento per gli assets patrimoniali aziendali e una significativa opportunità per l’estensione oltreoceano del prodotto.

Il mercato statunitense della nutraceutica nel 2017 si è attestato a 71,7 mld di dollari, con una stima di crescita a 133,3 mld di dollari nel 2025 (fonte: Statista 2019).

Oltre il 71% degli statunitensi ha assunto integratori alimentari con una spesa pro-capite per prodotti nutraceutici pari a 59 euro, molto più elevata rispetto alla media globale di 9 euro (Fonte: Federsalus, 2015).

Rita Paola Petrelli, presidente di Kolinpharma, ha commentato:

“Aprirci ad un mercato dalle dimensioni e potenzialità così importanti ci permette di guardare con grande fiducia alle sfide del futuro.

L’andamento della gestione procede positivamente: nel periodo gennaio-aprile 2019 le prescrizioni IMS registrano una crescita del +37% rispetto all’anno 2018”.

✅ Kolinpharma 
✔ Prezzo 6,80 € 
✔ PE 12m 12,7 
✔ PB 2,21 
✔ Fair Value 6,36 € 
✔ Rendimento implicito 11,5% 
✔ Rating A - VALUE 

Energica Motor Company, collocamento privato a 2,15 euro

ll CdA di Energica Motor Company, società quotata all'AIM Italia, costruttrice di moto elettriche ad alte prestazioni, ha deliberato di dare esecuzione alla delega conferita dall’assemblea straordinaria del 22 giugno 2018 aumentando il capitale sociale, a pagamento e in via scindibile, per un importo massimo di 2.500.000 euro (comprensivo di sovrapprezzo), mediante emissione di massime 1.162.790 azioni ordinarie.

Le azioni di nuova emissione verranno offerte in sottoscrizione nell’ambito di un collocamento privato da realizzarsi attraverso una procedura di accelerated bookbuilding.

Le azioni saranno offerte, tenuto conto del parere favorevole del collegio sindacale sulla congruità del prezzo di emissione delle nuove azioni, a un prezzo di sottoscrizione di 2,15 euro, con uno sconto del 9,7% sul prezzo corrente delle azioni di 2,38 euro.

Il consiglio di amministrazione ha conferito al presidente Franco Cevolini, e all’amministratore delegato, Livia Cevolini, disgiuntamente tra loro, il potere di dare attuazione alla delibera di aumento di capitale individuando altresì il numero puntuale delle azioni di nuova emissione.

L’accelerated bookbuilding viene avviato con effetto immediato.

La società darà tempestiva comunicazione dell’esito dell’accelerated bookbuilding e del numero di azioni di nuova emissione effettivamente collocate.

In caso di integrale sottoscrizione delle 1.162.790 azioni di nuova emissione, il capitale sociale post aumento di Energica Motor Company sarà rappresentato da 17.391.591 azioni ordinarie.

L’operazione ha il fine di contribuire a rafforzare la struttura patrimoniale e finanziaria di Energica Motor Company al fine di sviluppare le attività di ricerca e sviluppo, costruzione, produzione, commercializzazione e marketing anche nell’ambito del progetto FIM Moto-e World Cup, in cui saranno impegnati 11 team e 18 piloti, che offre ai prodotti Energica un’importante visibilità a livello mondiale per l’affermazione del proprio marchio a livello globale.

Eles Semiconductor Equipment inizia le negoziazioni il 19 giugno 2019

Eles Semiconductor Equipment, Pmi innovativa con sede a Todi (Perugia), attiva nel settore del testing della microelettronica, ha concluso il roadshow e il bookbuilding con una domanda che ha superato 4 volte l'offerta.

Logo di Eles Semiconductor Equipment
Logo di Eles Semiconductor Equipment
Le richieste sono arrivate soprattutto da investitori istituzionali internazionali.

Il prezzo di collocamento è stato fissato a 1,9 euro per azione.

L'inizio delle contrattazioni sull'AIM Italia è fissato al 19 giugno 2019.

FTSE MIB: valutazione fondamentale al 07 giugno 2019

Il 7 giugno 2019, con l'indice FTSE Mib a 20,360,59, il rendimento implicito lordo dell'investimento azionario sul mercato borsistico principale è del 10,20% (vedi rif. 1).

Sottraendo il 2,37% di rendimento dei Btp a 10 anni, considerati come titoli privi di rischio, otteniamo un premio di rischio azionario "implicito" del 7,83%.

Sono disponibile 3 stime aggiornate del premio di rischio "normale" richiesto dal mercato (vedi rif. 2, 3).
  • Pablo Fernandez: Sondaggio annuale internazionale di analisti, società e professori: 6,3%
  • Aswath Damodaran: Procedura basata su CDS: 8,62% (5,93% Erp Usa + 1,23 x 2,184 Cds Italia)
  • Aswath Damodaran: Procedura basata su rating debito pubblico: 8,41% (5,93% Erp Usa + 2,48 Baa3)
Applicando un peso del 50% alla prima stima e del 25% alle altre due, il premio di rischio "normale" risulta 7,41%

Sommando il 7,41% di premio di rischio "normale" al 2,37% di rendimento corrente dei Btp a 10 anni, otteniamo un rendimento atteso lordo "normale" di 9,78% leggermente inferiore rispetto a quello "implicito" stimato di 10,20%.

Se nella formula utilizziamo il rendimento medio dei Btp negli ultimi 6 mesi (2,63%), il rendimento "normale" diventa 10,04%, comunque inferiore a quello corrente.

Secondo questa procedura il mercato borsistico italiano è attualmente leggermente sottovalutato rispetto ad una stima del livello "normale" dell'indice FTSE Mib compresa tra i 21.015 e i 22.147 punti

Riferimenti
1. Stima del rendimento implicito dell'indice azionario FTSE Mib
Sito di analisi fondamentale azioni.ml.

2. Stima del premio di rischio
Ricerca accademica in inglese: Market Risk Premium and Risk-Free Rate used for 69 Countries in 2019: A Survey di Pablo Fernandez, Mar Martinez e Isabel Fernández Acín.

3. Stima del premio di rischio
Foglio elettronico My annual update paper on Country Risk (July 2018) di Aswath Damodaran

4. Credit Default Swap e rating debito pubblico italiano
Sito di informazione finanziaria worldgovernmentbonds.com

Redazione Aim Italia News

DBA Group, intervista all'amministratore delegato Raffaele De Bettin

Raffaele De Bettin, amministratore delegato di DBA Group, società quotata all'AIM Italia, che opera nel settore della consulenza tecnologica, specializzata nella connettività delle reti, ha rilasciato un'intervista in occasione della AIM Italia Conference 2019.


Fonte: Italia Informa, durata 10:12.

✅ DBA Group 
✔ Prezzo 1,91 € 
✔ PE 12m 14,2 
✔ PB 1,01 
✔ Fair Value 2,11 € 
✔ Rendimento implicito 11,3% 
✔ Rating B2 - GROWTH 

Renergetica, intervista al presidente Davide Sommariva

Davide Sommariva, presidente di Renergetica, società quotata all'AIM Italia, specializzata nello sviluppo di progetti di impianti energetici a fonte rinnovabile, ha rilasciato un'intervista in occasione della AIM Italia Conference 2019.


Fonte: Italia Informa, durata 9:28.

✅ Renergetica 
✔ Prezzo 3,65 € 
✔ PE 12m 18,7 
✔ PB 4,47 
✔ Fair Value 3,34 € 
✔ Rendimento implicito 10,7% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

Neodecortech, intervista al ceo Luigi Cologni

Luigi Cologni, ceo di Neodecortech, società quotata all'AIM Italia e operante nella produzione di carte decorative per interior design, ha rilasciato un'intervista in occasione della AIM Italia Conference 2019.


Fonte: Italia Informa, durata 8:22.

✅ Neodecortech 
✔ Prezzo 3,78 € 
✔ PE 12m 6,6 
✔ PB 0,81 
✔ Fair Value 4,74 € 
✔ Rendimento implicito 13,6% 
✔ Rating A - VALUE 

Grifal, intervista al responsabile marketing Giulia Gritti

Giulia Gritti, responsabile marketing di Grifal, società quotata all'AIM Italia, che opera nel packaging industriale, ha rilasciato un'intervista in occasione della AIM Italia Conference 2019.


Fonte: Italia Informa, durata 6:31.

✅ Grifal 
✔ Prezzo 5,20 € 
✔ PE 12m 52,6 
✔ PB 6,47 
✔ Fair Value 3,70 € 
✔ Rendimento implicito 8,8% 
✔ Rating B2 - GROWTH 

martedì 11 giugno 2019

Situazione mercati finanziari al 11 giugno 2019

Rendimento implicito nominale lordo
Aim Italia Investable: 10,85%
Ftse Mib: 10,14%
Btp a 10 anni: 2,32%

Inflazione attesa: 1,87%

Rendimento implicito reale netto
Aim Italia Investable: 6,05%
Ftse Mib: 5,53%
Btp a 10 anni: 0,16%

Fonte: elaborazione "Aim Italia News"

Ftse Aim Italia 11-06-2019

Il FTSE AIM Italia scende del -0,12% a 8.762,30 punti.

Ftse Aim Italia 11-06-2019
Ftse Aim Italia 11-06-2019










29 titoli su 115 (25%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

I risultati migliori della giornata:
  • Sciuker Frames: 20,85%
  • Grifal: 9,62%
  • Neosperience: 6,47%
  • Health Italia: 5,44%
  • Portobello: 5,19%
I risultati peggiori della giornata:
  • Enertronica: -7,77%
  • SosTravel: -6,79%
  • Innovatec: -6,30%
  • Intred: -4,26%
  • Neurosoft: -3,53%

Redazione Aim Italia News

AMM acquisisce operatore italiano di messaggistica

AMM, società quotata all'AIM Italia, operante nella messaggistica aziendale e nel web marketing, ha siglato l’atto di acquisizione di Cinevision Srl.

Il controvalore complessivo dell’acquisizione è pari a 1.485.000 euro.

Il pagamento sarà regolato attraverso disponibilità liquide secondo le seguenti modalità:
  • in data odierna sono stati corrisposti 1.099.500 euro a titolo di acquisto del 70% del capitale di Cinevision Srl e 135.500 euro come anticipo per il restante 30%,
  • entro il 31.12.2019 verrà corrisposto l’importo residuo per l’acquisto del 30% delle quote rimanenti pari a 250.000 euro.
Logo del servizio smsmobile
Logo del servizio smsmobile
Cinevision è un operatore attivo in Italia nel servizio di messaggistica professionale riguardante la clientela “small business” e proprietario del marchio smsmobile.

Cinevision offre ad aziende, enti e professionisti servizi di invio e ricezione sms.

Nel 2018 la società ha raggiunto una clientela business formata quasi esclusivamente da Pmi e inviato 35 mln di sms a 1.300 anagrafiche uniche sulle oltre 8.000 registrate presenti nel proprio portafoglio.

Cinevision ha registrato nel 2018 ricavi netti per 1,32 mln di euro, un ebitda pari 83.804 euro e un utile ante imposte pari a 59.751 euro.

Nell’anno si sono manifestati costi di natura non ripetibile per 191.690 euro che determinano un ebitda adjusted di oltre 275 mila euro.

L’operazione di acquisizione si inserisce nell’ambito della strategia di crescita del gruppo attraverso l’acquisizione di aziende per il potenziamento dei servizi di messaggistica dedicati alla clientela small business per il segmento prepagato.

Inoltre, l’incremento del numero di clienti attivi presenti nel portafoglio del gruppo AMM permetterà di effettuare un’attività di cross selling di sistemi di automazione software da affiancare all’attività caratteristica dei servizi di invio sms.

✅ AMM 
✔ Prezzo 3,75 € 
✔ PE 12m 18,7 
✔ PB 3,56 
✔ Fair Value 3,40 € 
✔ Rendimento implicito 9,9% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

Cover 50, nel 1° trimestre vendite piatte ma crescono la linea donna e il mercato USA

Cover 50, società quotata all'AIM italia, che opera nel settore dell’abbigliamento, segmento dei pantaloni “alto di gamma”, comunica i principali risultati economici e finanziari del primo trimestre 2019.

Bilancio consolidato 1° trimestre
Principi contabili italiani
migliaia di euro
2019 vs 2018

Ricavi
11.081 vs 11.240, -1,4%

I ricavi sui mercati esteri costituiscono circa il 51% dei ricavi totali: fra questi Giappone, USA, Benelux e Germania rappresentano i mercati di maggiore dimensione.

La ripartizione dei ricavi per linea di prodotto evidenzia il fondamentale apporto della linea di prodotto PT01 che rappresenta circa il 66% dei ricavi totali.

La linea donna registra un incremento del 24%, derivante dalle nuove strategie commerciali, tra le quali l’introduzione della linea PT05 donna.

Il fatturato al 31 maggio 2019 recupera il leggero calo e risulta in linea con quello dello stesso periodo dell’esercizio passato.

Ebitda
3.209 vs 3.408, -5,8%

Il decremento è dovuto all’andamento delle vendite e all’aumento dei costi indiretti del personale, derivanti dai piani di sviluppo della società, finalizzati all’incremento della penetrazione internazionale.

Cassa netta
12.629 vs 12.086, +543

Prosegue lo sviluppo di PT USA Corp., entità creata per perseguire gli importanti piani di sviluppo negli Stati Uniti, mercato che rappresenta il fulcro della strategia di internazionalizzazione di Cover 50 nel medio termine.

La società ha sede a New York, presso un prestigioso spazio di 400 metri quadrati in pieno centro, al 171 di Madison Avenue, con una doppia funzione, operativa e commerciale.

I ricavi delle vendite della società americana nel primo trimestre hanno raggiunto 1,156 mln di euro, in aumento di oltre il 24% rispetto al primo trimestre dell’anno 2018.

Officina Stellare ha finito il roadshow

Officina Stellare, società specializzata nella progettazione e produzione di telescopi e strumentazione ottica e aerospaziale, ha presentato a Borsa Italiana la comunicazione di pre-ammissione, funzionale all'ammissione alle negoziazioni delle proprie azioni ordinarie e warrant sul mercato AIM Italia.

L'operazione di IPO di Officina Stellare prevede un flottante pari a circa il 15% (incluso l'eventuale esercizio dell'opzione greenshoe) e avverrà integralmente in aumento di capitale con collocamento privato di azioni e l'assegnazione gratuita di warrant.

Il range di prezzo è stato fissato tra un minimo di 5,50 euro e un massimo di 6 euro.

L'offerta è rivolta a investitori qualificati italiani ed istituzionali esteri.

La società è una Pmi innovativa attiva nella realizzazione di soluzioni all'avanguardia per il mercato della ricerca scientifica, della difesa, delle comunicazioni laser e dell'innovativo settore della New Space Economy, il cui mercato a livello globale vale circa 299 mld di dollari con una previsione di sviluppo a due cifre per il 2020.

Giovanni Dal Lago, ceo e co-fondatore di Officina Stellare
Giovanni Dal Lago, ceo e
co-fondatore di Officina Stellare
Ha dichiarato Giovanni Dal Lago, ceo e co-fondatore di Officina Stellare:

"Siamo molto soddisfatti del percorso fatto finora e del riscontro positivo ricevuto dagli investitori incontrati nel corso del roadshow tenutosi nelle scorse settimane.

È stato per noi uno stimolo importante a proseguire con determinazione nel percorso verso la borsa e una conferma ulteriore della validità del progetto di sviluppo avviato da Officina Stellare.

La quotazione sarà funzionale al nostro obiettivo di crescita, sia interna che per linee esterne, con lo scopo di essere riconosciuti una Space-Factory di riferimento per un mercato che nei prossimi anni assumerà proporzioni enormi".

Assiteca, intervista al ceo Gabriele Giacoma

Gabriele Giacoma, ceo di Assiteca, broker assicurativo quotato all'AIM Italia, ha rilasciato un'intervista in occasione della AIM Italia Conference 2019.


Fonte: Italia Informa, durata 8:09.

✅ Assiteca 
✔ Prezzo 2,24 € 
✔ PE 12m 15,9 
✔ PB 2,80 
✔ Fair Value 1,93 € 
✔ Rendimento implicito 10,0% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

Intred, intervista all'amministratore delegato Daniele Peli

Daniele Peli, amministratore delegato di Intred, società quotata all'AIM Italia e operatore di telecomunicazioni della Lombardia orientale, ha rilasciato un'intervista in occasione della AIM Italia Conference 2019.


Fonte: Italia Informa, durata 9:44.

✅ Intred 
✔ Prezzo 4,70 € 
✔ PE 12m 19,8 
✔ PB 3,10 
✔ Fair Value 3,75 € 
✔ Rendimento implicito 10,1% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

DigiTouch, intervista al presidente Simone Ranucci Brandimarte

Simone Ranucci Brandimarte, presidente di DigiTouch, società quotata all'AIM Italia, attiva nel digital marketing, ha rilasciato un'intervista in occasione della AIM Italia Conference 2019.


Fonte: Italia Informa, durata 6:37.

✅ DigiTouch 
✔ Prezzo 1,25 € 
✔ PE 12m 8,1 
✔ PB 1,21 
✔ Fair Value 1,56 € 
✔ Rendimento implicito 13,4% 
✔ Rating A - VALUE 

Digital Value, intervista al vice presidente Carlo Brigada

Carlo Brigada, vice presidente di Digital Value, società quotata all'AIM Italia, operante nel settore delle soluzioni e servizi IT, ha rilasciato un'intervista in occasione della AIM Italia Conference 2019.


Fonte: Italia Informa, durata 6:33.

✅ Digital Value 
✔ Prezzo 13,8 € 
✔ PE 12m 11,9 
✔ PB 2,40 
✔ Fair Value 14,1 € 
✔ Rendimento implicito 11,6% 
✔ Rating A - VALUE 

Expert System, intervista con l'amministratore delegato Stefano Spaggiari

Stefano Spaggiari, amministratore delegato di Expert System, società quotata all'AIM Italia, e attiva nel software del cognitive computing e della text analytics, ha rilasciato un'intervista in occasione della AIM Italia Conference 2019.


Fonte: Italia Informa, durata 7:20.

✅ Expert System 
✔ Prezzo 2,68 € 
✔ PE 12m neg 
✔ PB 5,77 
✔ Fair Value 1,79 € 
✔ Rendimento implicito 5,6% 
✔ Rating C - SPECULATIVO 

lunedì 10 giugno 2019

Situazione mercati finanziari al 10 giugno 2019

Rendimento implicito nominale lordo
Aim Italia Investable: 10,84%
Ftse Mib: 10,17%
Btp a 10 anni: 2,36%

Inflazione attesa: 1,87%

Rendimento implicito reale netto
Aim Italia Investable: 6,06%
Ftse Mib: 5,57%
Btp a 10 anni: 0,19%

Fonte: elaborazione "Aim Italia News"

Ftse Aim Italia 10-06-2019

Il FTSE AIM Italia sale del +0,56% 8.773,04 punti.

Ftse Aim Italia 10-06-2019
Ftse Aim Italia 10-06-2019
Il controvalore scambiato in giornata è di 9.670.829 euro.

46 titoli su 115 (40%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

I risultati migliori della giornata:
  • Sciuker Frames: 17,50%
  • Neurosoft: 11,84%
  • Neosperience: 10,93%
  • Culti Milano: 7,38%
  • Expert System: 6,35%
I risultati peggiori della giornata:
  • 4AIM SICAF: -11,31%
  • Mondo Tv France: -9,77%
  • Enertronica: -7,21%
  • Blue Financial Communication: -5,31%
  • Costamp Group: -4,97%

Redazione Aim Italia News

Ftse Aim Italia settimana 07-06-2019

Il FTSE AIM Italia sale in settimana del +1,11% a 8.724,32 punti.

Il Controvalore scambiato in settimana è di 65,3 mln di euro.

50 titoli su 114 (44%) hanno chiuso la settimana con una variazione positiva.

FTSE AIM Italia



I risultati migliori della settimana:
  • Mondo Tv France: 15,65%
  • Enertronica: 15,63%
  • Gruppo Green Power: 14,88%
  • Illa: 14,77%
  • Assiteca: 12,12%
I risultati peggiori della settimana:
  • Maps: -23,21%
  • Italia Independent Group: -17,68%
  • Agatos: -9,85%
  • Costamp Group: -9,50
  • Ki Group: -8,33

Risultati settimanali di tutte le società AIM Italia

4AIM SICAF: 0,00%

Abitare In: 2,40%
Agatos: -9,85%
Alfio Bardolla Training Group: 1,49%
Alkemy: 0,44%
Ambromobiliare: -1,39%
AMM: 8,20%
Antares Vision: -1,85%
Askoll EVA: -2,36%
Assiteca: 12,12%
axélero: sosp.

BioDue: -0,37%
Bio-on: 7,66%
Blue Financial Communication: 6,60%
Bomi Italia: 0,00%

Caleido Group: -5,79%
Capital for Progress 2: -1,05%
Casta Diva Group: -3,35%
CdR Advance Capital: -2,68%
Cellularline: 1,97%
CFT: -0,25%
Circle: -2,08%
Clabo: -1,80%
Comer Industries: -1,32%
Costamp Group: -9,50%
Cover 50: 0,00%
Crowdfundme: 0,24%
Culti Milano: 4,20%

DBA Group: 0,00%
DHH: 0,00%
Digital Magics: 0,35%
Digital Value: -0,72%
Digital360: -3,50%
DigiTouch: 0,82%

Ecosuntek: -5,56%
Ediliziacrobatica: 10,38%
Elettra Investimenti: 2,27%
Energica Motor Company: -0,42%
Energy Lab: sosp.
Enertronica: 15,63%
EPS Equita PEP 2: 0,00%
Esautomotion: 1,36%
Expert System: 5,00%

Fervi: -7,21%
Fine Foods NTM: -0,99%
Finlogic: 0,86%
Fintel Energia Group: -2,98%
First Capital: 2,18%
FOPE: 4,93%
Frendy Energy: 3,21%

Gabelli Value For Italy: 0,52%
Gambero Rosso: 0,69%
Gel: 5,41%
Giorgio Fedon & Figli: 0,00%
GO Internet: 0,34%
Grifal: -1,27%
Gruppo Green Power: 14,88%

Health Italia: -5,41%
H-FARM: 1,86%

Icf Group: -0,86%
IdeaMI: -0,51%
Illa: 14,77%
Ilpra: 1,90%
Imvest: -4,81%
Industrial Stars of Italy 3: 0,00%
Iniziative Bresciane: 0,00%
Innovatec: 2,50%
Intred: 9,03%
Italia Independent Group: -17,68%
Italian Wine Brands: 0,42%

Ki Group: -8,33%
Kolinpharma: -1,59%

Leone Film Group: 4,29%
Life Care Capital: 0,00%
Longino & Cardenal: -4,63%
Lucisano Media Group: -2,40%

MailUp: 2,82%
Maps: -23,21%
Masi Agricola: 2,70%
Mondo TV France: 15,65%
Mondo TV Suisse: 3,88%
Monnalisa: -2,89%

Neodecortech: -0,52%
Neosperience: -5,62%
Net Insurance: 3,91%
Neurosoft: -6,17%
Notorious Pictures: 2,55%

Orsero: 0,55%

Pharmanutra: 0,00%
Poligrafici Printing: 1,61%
Portale Sardegna: -0,61%
Portobello: -5,00%
Powersoft: 1,70%
Prismi: -0,50%

Renergetica: -1,37%
Rosetti Marino: 0,00%

Sciuker Frames: -20,00%
SCM SIM: 0,00%
SEIF: 3,18%
SG Company: -2,13%
SICIT: 0,79%
SITI B&T Group: 0,96%
Softec: 0,00%
Somec: -0,93%
Sostravel.com: 3,20%
Spactiv: 0,00%

Telesia: 0,00%
TheSpac: 1,06%
TPS: -1,48%
TraWell Co: 1,72%

Vei 1: 0,52%
Vetrya: -1,15%
Vimi Fasteners: 1,19%
Visibilia Editore: -3,36%

WM Capital: -1,75%

Redazione Aim Italia News

Modifica dell'indice AIM Italia Investable: AMM

Con la pubblicazione del primo studio societario, si attiva la copertura da parte degli analisti finanziari di AMM.

Logo AIM Italia InvestableLa società entra quindi, a partire da venerdì 14 giugno 2019, nel paniere dell'indice AIM Italia Investable.

Le sue variazioni di prezzo concorreranno alla variazione dell'indice a partire dal 21 giugno 2018.

Diventano quindi 72 le azioni incluse nell'indice, su un totale di 115 negoziate all'AIM Italia.

Redazione Aim Italia News

Maps, pubblicato studio societario

Studio societario di KT su Maps
Studio societario
di KT su Maps
KT ha pubblicato uno studio societario di aggiornamento su Maps (12 pagine, formato pdf).

Il fatturato previsto è di 19,2 mln di euro nel 2019 (+16,0% rispetto al 2018), 22,2 mln di euro nel 2020.

L'utile netto previsto è di 2,64 mln di euro nel 2019 (+30,6% rispetto al 2018), 2,99 mln di euro nel 2020.

L'utile per azione previsto è di 0,310 euro nel 2019 (0,237 euro nel 2018), 0,351 euro nel 2020.

Il prezzo corrente del titolo è 3,88 euro.

Il rapporto prezzo / utili è di 12,5 sugli utili del 2019 e 11,1 sugli utili del 2020.

KT non attribuisce un rating al titolo.

Il target price assegnato è di 4,80 euro (precedente 4,63), con un premio del 24% sul prezzo corrente.

La nostra valutazione è di un fair value di 3,23 euro per azione, con un rendimento implicito del 9,9%.

Il nostro rating è B1 - GROWTH.

Redazione Aim Italia News

✅ Maps 
✔ Prezzo 3,88 € 
✔ PE 12m 18,1 
✔ PB  3,95 
✔ Fair Value 3,23 € 
✔ Rendimento implicito 9,9% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

Sciuker Frames, ordini in aumento del 40%

Sciuker Frames, società quotata all'AIM Italia, attiva nella progettazione e produzione di finestre ecosostenibili, comunica che nei primi 5 mesi dell'anno gli ordini acquisiti interni (retail) hanno  registrato un incremento del 40% rispetto allo stesso perimetro dell’anno precedente.

La crescita è stata determinata principalmente dagli ottimi riscontri ottenuti sul mercato italiano nel segmento retail.

Il totale degli ordini acquisiti in questi due primi trimestri sarà fatturato entro la fine dell’anno.

Per quanto riguarda gli ordini direzionali, quelli acquisiti nel 2018 sono in fase di consegna, mentre sono in conclusione nuove acquisizioni di ordini ed importanti partnership che genereranno già a partire da quest’anno un ulteriore impatto positivo, ma avranno maggiore incidenza sui dati a partire dal 2020.

Nel commentare l’andamento, Marco Cipriano, presidente e amministratore delegato di Sciuker Frames ha dichiarato:

“Il 2019 si apre con un trend positivo sul fronte dell’acquisito di ordini, in linea con le nostre aspettative di crescita per l’esercizio in corso.

I primi cinque mesi hanno evidenziato la crescita costante del portafoglio ordini consolidato, grazie all’andamento favorevole delle vendite.

 Alla luce dei risultati e del trend positivo riscontrato anche nel mese di giugno con un buon andamento dell’acquisizione ordini, riteniamo di poter guardare con fiducia all'esercizio in corso”.

✅ Sciuker Frames 
✔ Prezzo 0,453 € 
✔ PE 12m 11,4 
✔ PB 0,71 
✔ Fair Value 0,742 € 
✔ Rendimento implicito 13,3% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

Orsero acquisisce il controllo totale di grossista di ortofrutta sardo per 5,1 mln di euro

Orsero, società quotata all'AIM Italia, che opera nell'importazione e distribuzione di prodotti ortofrutticoli freschi, comunica l’accordo relativo all’acquisto da parte della controllata Fruttital Srl del 75% del capitale della società Fruttital Cagliari, specializzata nella distribuzione all'ingrosso di ortofrutta nel territorio sardo e di cui il gruppo Orsero detiene già il restante 25% del capitale sociale.

Raffaella Orsero, ceo del gruppo, ha commentato:

“Con questa acquisizione, che segue altre due concluse negli ultimi mesi in Spagna e Francia, confermiamo la volontà del gruppo Orsero di crescere e consolidarsi sempre di più nelle attività distributive di frutta e verdura fresche.

Futtital Cagliari sarà il nostro Hub di distribuzione in Sardegna, consentendoci di aumentare la nostra penetrazione del mercato locale e migliorare ulteriormente il posizionamento e l’offerta di prodotti nell’area.”

Descrizione della transazione
L’accordo sottoscritto dalla controllata Fruttital Srl con la famiglia Planu e la società Pi.Da. SpA, avrà esecuzione con la sottoscrizione di un contratto di compravendita entro 20 giorni lavorativi.

Il corrispettivo è stato pattuito in 5,1 mln di euro, di cui 4,05 mln di euro da corrispondere alla data di esecuzione e il rimanente importo di 1,05 mln di euro entro un anno da tale data.

A fine 2018 Fruttital Cagliari aveva un debito netto a pari a circa 2 mln di euro.

La società è altresì proprietaria di un immobile commerciale, non strumentale, del valore contabile di 2,1 mln di euro per il quale è in corso una trattativa di vendita che si dovrebbe finalizzare entro la data di esecuzione dell’accordo e in relazione al quale l’accordo prevede eventuali aggiustamenti del prezzo di acquisto di Fruttital Cagliari.

L’operazione sarà finanziata tramite l’uso di risorse finanziarie proprie del gruppo Orsero.

Descrizione della società target
Fruttital Cagliari è specializzata nella distribuzione all'ingrosso di ortofrutta fresca e da un punto di vista di flussi di approvvigionamento è già integrata con il gruppo in particolare per quanto riguarda le banane e gli ananas.

Fruttital Cagliari ha sede in Sardegna a Sestu (CA) e a Monastir (CA), dove sono collocati rispettivamente un punto vendita di proprietà all’interno del mercato generale all’ingrosso e un sito operativo di proprietà composto da 3.200 mq di aree per lo stoccaggio e conservazione a temperatura controllata di frutta e verdura, da alcune camere di maturazione per le banane e da una zona ufficio.

La società nel biennio 2017-2018 ha conseguito ricavi medi pari a oltre 16 mln di euro con un adjusted ebitda medio pari a circa 1,2 mln di euro.

Il gruppo Orsero ha di recente aperto il quarto centro di lavorazione di frutta tagliata a Cagliari, tale attività ha una forte complementarietà con la società acquisita data la possibilità di sviluppare delle importanti sinergie commerciali.

✅ Orsero 
✔ Prezzo 7,46 € 
✔ PE 12m 8,9 
✔ PB 0,83 
✔ Fair Value 8,06 € 
✔ Rendimento implicito 11,5% 
✔ Rating B1 - GROWTH