domenica 30 dicembre 2018

Blue Financial Communication, intervista al presidente Denis Masetti

Intervista a Denis Masetti, presidente di Blue Financial Communication, società quotata all'AIM Italia, specializzata nell'informazione sul personal business e sui prodotti finanziari.


Fonte: www.finanzaonline.com, durata 1:14.

sabato 29 dicembre 2018

Bio-on, joint venture con Rivoira nel packaging alimentare

Bio-on, società quotata all'AIM e attiva nel settore delle bioplastiche PHAs e della nuova chimica verde, e Rivoira, uno dei leader nella distribuzione e produzione mondiale di frutta di qualità, annunciano un accordo strategico per sviluppare nuovi materiali per il packaging alimentare di frutta e vedura fresche, anche monouso, con Zeropack S.p.A., fondata da Bio-on e di cui Rivoira, ha acquistato il 50%.

Packaging alimentare
Zeropack potrà realizzare pellicole, cassette, piccoli e grandi contenitori, supporti per frutta ed etichette completamente naturali basati su bioplastica, naturale e biodegradabile al 100%, prodotta anche da scarti di frutta e verdura.

Per accelerare lo sviluppo di queste soluzioni e ottenere in poco tempo una posizione di leadership in questo settore in rapida crescita e con una forte domanda di qualità, Zeropack ha acquisito da Bio-on una licenza esclusiva per lo sfruttamento della tecnologia per 10 mln di euro.

La tecnologia si basa sulle ricerche che i ricercatori Bio-on conducono da 4 anni in questo campo applicativo nei laboratori in Italia e USA e contribuirà a limitare la nuova emergenza ambientale costituita dall'enorme quantità di rifiuti plastici.

Come è noto gli attuali prodotti realizzati con plastica tradizionale non consentono processi di riciclo efficienti e contengono spesso componenti altamente inquinanti.

Joint Venture
«L'investimento annunciato oggi rappresenta per noi l'ingresso di una grande azienda - spiega Marco Astorri, presidente e ceo di Bio-on - e siamo particolarmente orgogliosi che un gruppo prestigioso come Rivoira individui l'innovazione e le potenzialità delle nuove tecnologie sviluppate da Bio-on nel campo del packaging alimentare.

La base della nostra bioplastica ha tutte le qualità per rivoluzionare attraverso Zeropack il mondo del packaging alimentare.

Questo è quello che la gente chiede e noi lo faremo assieme a Zeropack e al gruppo Rivoira».

Inoltre grazie alla diversificazione del gruppo piemontese Rivoira, Zeropack avrà la possibilità di utilizzare la tecnologia Bio-on anche nel campo delle acque minerali.

Il gruppo Rivoira controlla Fonti Alta Valle Po SpA proprietaria di Acqua Eva azienda giovane in forte espansione nel mercato nazionale e internazionale.

Marco Rivoira, ceo del Gruppo Rivoira
Marco Rivoira,
ceo del Gruppo Rivoira
«Siamo felici di entrare nel mondo del packaging del futuro - spiega Marco Rivoira, ceo del Gruppo Rivoira - ed in particolare contribuire con la nostra esperienza e qualità produttiva quotidiana alla realizzazione di nuovi prodotti completamente diversi rispetto ai prodotti che possiamo trovare sul mercato oggi.

Zeropack anticipa le strategie del Gruppo Rivoira da sempre alla ricerca di innovazioni.

La mission è di fornire qualità totale di prodotto e packaging.

Studiare materiali per rivoluzionare questo settore partendo dalla natura ed in modo naturale, consentirà ai colossi della distribuzione di avere un'alternativa sostenibile al 100%».

Rivoira ha perfezionato l'acquisito del 50% di Zeropack SpA attraverso RK Zero Srl con i soci Carlo Lingua e Paolo Carissimo.

A seguito dell'operazione la quota di Bio-on e RK zero è pari al 50% cadauna.

Bio-on ha concesso a Zeropack una licenza esclusiva per lo sfruttamento diretto ed indiretto della tecnologia per questo settore specifico per un importo complessivo di 10 mln di euro.

Questo accordo contribuisce per intero ai risultati 2018 di Bio-on e rientra nel piano industriale presentato nel 2016.

Dal 2019 Zeropack presenterà nuovi brevetti e comincerà varie collaborazioni con distributori e produttori a livello mondiale.

Le bioplastiche
Tutte le bioplastiche sviluppate da Bio-on (PHAs o poli-idrossi-alcanoati e PHBs o poli-idrossi-butirrato), sono ottenuti da fonti vegetali rinnovabili senza alcuna competizione con le filiere alimentari.

Nella maggior parte dei casi garantiscono le medesime proprietà termo-meccaniche delle plastiche tradizionali col vantaggio di essere completamente ecosostenibili e al 100% biodegradabili in modo naturale.

✅ Bio-on 
✔ Prezzo 56,6 € 
✔ PE 12m 85,0 
✔ PB 17,02 
✔ Fair Value 48,1 € 
✔ Rendimento implicito 10,9% 
✔ Rating B2 - GROWTH 

SCM SIM, intervista all'amministratore delegato Antonello Sanna

Intervista a Antonello Sanna, amministratore delegato di SCM SIM, società quotata all'AIM Italia, che si occupa di intermediazione mobiliare, gestione di portafogli e consulenza d'investimento.


Fonte: www.finanzaonline.com, durata 2:12.

✅ SCM SIM 
✔ Prezzo 7,15 € 
✔ PE 12m 316,4 
✔ PB 4,20  
✔ Fair Value 6,30 € 
✔ Rendimento implicito 11,2% 
✔ Rating B2 - GROWTH 

venerdì 28 dicembre 2018

Ftse Aim Italia 28-12-2018

Il FTSE AIM Italia sale del +1,34% 8.331,66 punti.

53 titoli su 113 (47%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

FTSE AIM Italia


I risultati migliori della giornata:
  • WM Capital: 12,57%
  • Renergetica: 12,52%
  • Portobello: 11,78%
  • Digital360: 9,17%
  • Visibilia Editore: 8,97%
  • I risultati peggiori della giornata:
  • Mondo Tv Suisse: -6,25%
  • Enertronica: -4,44%
  • Gel: -4,41%
  • MailUp: -4,13%
  • Frendy Energy: -4,12%

Redazione Aim Italia News

AIM Italia Investable Index 28-12-2018, non calcolato

Logo AIM Italia InvestableNon viene calcolato il valore dell'indice AIM Italia Investable per la settimana di borsa che si conclude oggi, che comprende due soli giorni di contrattazioni.

L'indice verrà aggiornato il prossimo venerdì 4 gennaio 2019.

Redazione Aim Italia News

EdiliziAcrobatica, ricavi in crescita del 47,6%

EdiliziAcrobatica, società quotata all'AIM Italia, specializzata in lavori di edilizia in doppia fune di sicurezza, quali manutenzioni e ristrutturazioni di palazzi ed altre strutture architettoniche, comunica di avere fatturato nei primi 9 mesi del 2018 circa 18 mln di euro, con un incremento del 47,6% rispetto ai circa 12,2 mln del 2017.

Le sedi operative sono attualmente 63, in aumento di 14 rispetto alle 49 dell'anno precedente.

Abitare In, costruito un solido bilancio 2018

Il CdA di Abitare In, società quotata all'AIM Italia, che opera nel settore dello sviluppo immobiliare residenziale nella città di Milano, ha diffuso il progetto di bilancio consolidato annuale al 30 settembre 2018.

Bilancio consolidato, 30 settembre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Valore della produzione
49.049 vs 9.265, +429,4%
L'importo è composto  principalmente  dalla  variazione  delle rimanenze prodotti in corso di lavorazione e finiti legati alle iniziative immobiliari.

Ebitda
4.265 vs  2.382, +79,1%

Utile netto
2.589 vs 1.133, +128,5%

Patrimonio netto
40.796 vs 12.165, +235,4%

Debiti finanziari netti
8.777 vs 99, +8.678

Situazione attuale
  • Immobili allo sviluppo: 100.000 mq commerciali, 1.086 appartamenti
  • Costo medio di acquisto Superficie commerciale: 410 €/mq  
  • Portafoglio ordini: n. 248 unità tipo per € 90,2 mln 
  • Caparre/anticipi su base preliminare contrattualizzati: €26,5 mln 
  • Unità consegnate: n. 79 per € 20 mln 
  • Mutui fondiari e plafond assicurativi deliberati: 130 mln €  
  • Aree degradate in recupero grazie a progetti di rigenerazione urbana: 35.000 mq   
  • Superficie precedentemente cementificata restituita a verde: 40.000 mq
Evoluzione futura
Alla fine del mese di giugno 2018 sono stati sottoscritti due contratti definitivi per l’acquisto delle aree di:
  • Via  Tacito  (ex “Telecom”), destinata al progetto Milano City Village per 210 appartamenti,
  • Via Cadolini (ex  “Plasmon”),  su  cui  saranno  realizzati  circa  550  nuovi  appartamenti.
Il gruppo ha altresì sottoscritto, successivamente alla chiusura dell'esercizio, due contratti preliminari per l’acquisto di complessi e aree siti nelle zone di:
  • Piazzale Accursio,
  • Porta Romana District.
Nel prossimo esercizio:
  • si avvieranno a conclusione i lavori per la realizzazione del progetto “Abitare In Maggiolina”,
  • saranno terminati i lavori di demolizione e saranno avviati gli scavi e le opere propedeutiche alla costruzione del progetto Milano City Village,
  • saranno completate le fasi di rimozione delle passività ambientale sull’area di via Cadolini.
Valutazione
Rispetto alle previsioni degli analisti finanziari:
  • Il valore della produzione 2018 è risultato superiore di circa 11 mln di euro.
  • L'utile netto è risultato superiore di circa 2,5 mln di euro.
  • L'utile per azione è superiore di circa 1 euro.

✅ Abitare In 
✔ Prezzo 29,4 € 
✔ PE 12m in attesa di aggiornamento 
✔ PB 2,36 
✔ Fair Value 24,5 € 
✔ Rendimento implicito 8,2% 
✔ Rating C2 - SPECULATIVO 

Poligrafici Printing, plusvalenza di 1 mln di euro da vendita di terreno

Poligrafici Printing, società del Gruppo Monrif, quotata all'AIM Italia, che opera sul mercato nazionale della stampa industriale di tipo poligrafico, comunica che la controllata Centro Stampa Poligrafici S.r.l. ha perfezionato l’operazione di vendita di un terreno edificabile di proprietà sito in località Centola Campi Bisenzio (FI).

Il terreno in questione era classificato, nel bilancio al 31 dicembre 2017, come “destinato alla vendita” e non attinente all’attività di stampa.

Il prezzo di vendita è stato concordato in 1.051.500 euro e determinerà una plusvalenza lorda, sia a livello di bilancio civilistico che consolidato, di circa 1 mln di euro.

I proventi dell’operazione verranno indirizzati per l’ordinaria attività di CSP nonché per la distribuzione, nel 2019, di un maggior dividendo alla Capogruppo Poligrafici Printing S.p.A., determinando inoltre un ulteriore miglioramento della posizione finanziaria netta.

DBA Group, intervista al presidente Francesco De Bettin

Intervista a Francesco De Bettin, presidente di DBA Group, società quotata all'AIM Italia, che opera nel settore della consulenza tecnologica, specializzata nella connettività delle reti.


Fonte: www.finanzaonline.com, durata 2:49.

✅ DBA Group 
✔ Prezzo 2,50 € 
✔ PE 12m 9,8 
✔ PB 1,11  
✔ Fair Value 2,69 € 
✔ Rendimento implicito 12,0% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

giovedì 27 dicembre 2018

Ftse Aim Italia 27-12-2018

Il FTSE AIM Italia scende del -0,32% 8.221,22 punti.

28 titoli su 114 (25%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

FTSE AIM Italia


I risultati migliori della giornata:
  • WM Capital: 40,00%
  • Portobello: 13,35%
  • Health Italia: 8,09%
  • Italian Wine Brands: 6,48%
  • Renergetica: 5,09%
  • I risultati peggiori della giornata:
  • CdR Advance Capital: -9,71%
  • Grifal: -8,26%
  • Visibilia Editore: -7,14%
  • Spaxs: -5,83%
  • Prismi: -5,37%

Redazione Aim Italia News

Bio-on, joint venture con Kartell nell'elettronica sostenibile

Bio-on, società quotata all'AIM e attiva nel settore delle bioplastiche PHAs e della nuova chimica verde, ha raggiunto un accordo con Kartell, nel campo dell'elettronica organica.

E' stata costituita congiuntamente Eloxel Spa (elettronica organica per l'elettronica), una nuova società creata per sfruttare i brevetti Bio-on relativi all'uso della bioplastica nel mondo dell'elettronica.

La bioplastica permetterà ai progettisti di creare prodotti sostenibili e nuove applicazioni nel campo dell'elettronica.

Kartell, azienda che opera nel campo del design, attraverso Felofin, partecipa alla nuova società Eloxel con il 50% del capitale sociale.

Per l'attività Bio-on ha concesso ad Eloxel SpA una licenza esclusiva del valore di 6,5 mln di euro.

Bio-on con l'appoggio di Kartell punta ad acquisire in poco tempo una posizione di leadership nel settore in rapida crescita dell'elettronica organica.

Elettronica organica
I ricercatori Bio-on in Italia e Stati Uniti, che lavorano su questo settore da circa 2 anni, hanno scoperto che la bioplastica può produrre ed accumulare energia elettrica a seguito di uno stress meccanico.

Plastica elettro conduttiva con proprietà piezoelettriche simili al quarzo consentirà la produzione di interessanti quantità di energia per via meccanica e l'accumulo in super capacitori (batterie green) per poter essere utilizzata in svariate applicazioni.

Le ricerche in questo campo applicativo si basano su PHBs l'unico materiale organico che deriva dalla natura avente proprietà piezoelettriche.

Bio-on e nel corso del 2018 ha depositati i primi brevetti world wide basati su bioplastica, naturale e biodegradabile al 100%, nel campo delle nuove batterie e materiali piezoelettrici full green.

Eloxel opererà nel campo dell'elettronica organica flessibile e indossabile, anche monouso, per rispondere al crescente bisogno dei consumatori di avere energia personale e portatile sempre a disposizione.

In questo ambito, e sfruttando le proprietà piezoelettriche della bioplastica Bio-on (PHB), cioè la capacità di produrre ed accumulare energia elettrica a seguito di uno stress meccanico, possono essere  sviluppate membrane o dispositivi da integrare negli abiti e nei tessuti mantenendone intatte le proprietà meccaniche.

I nuovi materiali sviluppati da Eloxel contribuiranno a limitare l'emergenza ambientale costituita dall'enorme quantità di rifiuti elettronici (electronic waste), aggravata dal fatto che gli attuali dispositivi elettronici non consentono processi di riciclo efficienti e contengono spesso componenti altamente tossici e pericolosi (ad esempio le batterie piombo/litio).

Tutti i biomateriali sviluppati da Bio-on (PHAs o poli-idrossi-alcanoati e PHBs o poli-idrossi-butirrato) sono ottenuti da fonti vegetali rinnovabili senza alcuna competizione con le filiere alimentari fino alla CO2.

Nella maggior parte dei casi garantiscono le medesime proprietà termo-meccaniche delle plastiche tradizionali col vantaggio di essere completamente ecosostenibili e al 100% biodegradabili in modo naturale.

Joint Venture
Claudio Luti, presidente di Kartell
Claudio Luti, presidente di Kartell
«L'investimento annunciato oggi rappresenta per noi l'avvio di un progetto nuovo - spiega Marco Astorri, presidente e ceo di Bio-on - e siamo particolarmente orgogliosi che un marchio prestigioso come Kartell investa ancora una volta in un piano di innovazione e sulle enormi potenzialità delle tecnologie sviluppate da Bio-on nel campo dell'elettronica organica.

«Ho creduto nella nuova società che Marco Astorri e il suo team di scienziati mi hanno presentato, afferma Claudio Luti, presidente di Kartell, scegliendo di investire in questo progetto per poter contribuire a un processo di crescita che guarda alla sostenibilità e alla tutela dell'ambiente e della salute delle persone".

✅ Bio-on 
✔ Prezzo 56,3 € 
✔ PE 12m 84,6 
✔ PB 16,93 
✔ Fair Value 48,1 € 
✔ Rendimento implicito 10,9% 
✔ Rating B2 - GROWTH 

Bomi Italia, intervista all'amministratore delegato Marco Ruini

Intervista a Marco Ruini, amministratore delegato di Bomi Italia, società quotata all'AIM Italia, che opera nel settore della logistica biomedicale.


Fonte: www.finanzaonline.com, durata 1:20.

✅ Bomi Italia 
✔ Prezzo 2,48 € 
✔ PE 12m 12,1 
✔ PB 4,12  
✔ Fair Value 3,29 € 
✔ Rendimento implicito 14,7% 
✔ Rating A - VALUE 

domenica 23 dicembre 2018

Finlogic, intervista all'amministratore delegato Dino Natale

Intervista a Dino Natale, amministratore delegato di Finlogic, società quotata all'AIM Italia, attiva nel settore dell'Information Technology con soluzioni per la codifica e l'identificazione automatica dei prodotti.


Fonte: www.finanzaonline.com, durata 3:03.

✅ Finlogic 
✔ Prezzo 5,30 € 
✔ PE 12m 16,5 
✔ PB 2,82  
✔ Fair Value 4,90 € 
✔ Rendimento implicito 11,0% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

sabato 22 dicembre 2018

Costamp Group, acquisterà il restante 49% di Modelleria ARA per 900 mila euro

Costamp Group, società quotata all'AIM Italia, che opera nella progettazione, ingegnerizzazione e produzione di stampi per la componentistica nel settore automotive, comunica che è stato sottoscritto un nuovo accordo che ridefinisce i termini economici e temporali del contratto di acquisizione del restante 49% di Modelleria ARA, società del gruppo attiva nella produzione di modelli e stampi per il settore delle fonderie, sottoscritto il 28 giugno 2017.

Le parti hanno stipulato un’opzione put&call da perfezionarsi entro il 22 febbraio 2019 (in luogo di un’opzione put da esercitarsi a luglio 2019 ed un’opzione call da esercitarsi ad agosto 2019), per un corrispettivo fisso di 900.000 euro (in luogo di un corrispettivo fisso di 270.000 euro, maggiorato di un earn-out pari al 180% dell’utile netto 2017 e al 130% dell’utile netto 2018).

WM Capital, cessione di partecipazione e brevetto per 1 mln di euro

WM Capital, società quotata all'AIM Italia, specializzata nel Business Format Franchising, ha sottoscritto un accordo per la cessione a Wantong SA, società di diritto svizzero con sede a Lugano, della proprietà del “Box della Salute”, le autorizzazioni e le certificazioni conseguite, il marchio “Box della Salute” e il brevetto per invenzione e per modello di utilità, e del 100% di Alexander Dr. Fleming S.r.l..

Contestualmente WM Capital ha sottoscritto con Wantong SA un accordo di durata pari a 5 anni per la vendita e distribuzione in esclusiva in Italia del format Dr Fleming e del “Box della salute”, dispositivo autodiagnostico iscritto nel registro del Ministero della Salute che consente l'esecuzione rapida di un check up medico, avvalendosi anche della consulenza di esperti e della telemedicina.

Fabio Pasquali, presidente e amministratore delegato di WM Capital:

“L’accordo in esclusiva per la commercializzazione del Box della Salute e del Format Dr Fleming consente a WM Capital di concentrarsi sullo sviluppo di strategie commerciali di successo a livello nazionale e internazionale senza sostenere gli oneri finanziari e strutturali connessi alla produzione industriale.

L’operazione di cessione si inserisce nell’ottica del mantenimento della mission attuale della nostra società e di creazione di valore per i nostri azionisti”.

L’operazione prevede un corrispettivo complessivo di 1 mln di euro, di cui 650 mila relativi alla cessione del 100% del capitale sociale di Alexander Dr. Fleming Srl e 350 mila relativi alla cessione della proprietà del “Box della Salute”, le autorizzazioni e le certificazioni conseguite, il marchio “Box della Salute” e il brevetto per invenzione e per modello di utilità.

L'importo sarà corrisposto in varie tranche tra febbraio e dicembre 2019.

CdR Advance Capital dopo la ristrutturazione si focalizza sui turnaround industriali

Le assemblee straordinarie di CdR Advance Capital SpA e Borgosesia SpA hanno approvato all’unanimità il progetto di scissione parziale e proporzionale del patrimonio di CdR Advance Capital SpA a favore di Borgosesia SpA.

Il progetto, già approvato dai Consigli di Amministrazione di CdR e di BGS il 26 ottobre 2018 revede il trasferimento di tutto il patrimonio di CdR a favore di BGS - fatta eccezione per alcune disponibilità liquide.

Al termine della ristrutturazione CdR Advance Capital focalizzerà la propria attività, in qualità di holding di partecipazioni, nel settore del private equity indirizzando parte dei relativi investimenti verso società industriali interessate da processi di turnaround.

Di fatto CdR proseguirà ad operare, in un contesto più ampio, anche nel settore delle special situation ma con target rappresentati in specie da aziende manifatturiere ancora attive che, pur versando in una situazione di crisi, appaiono in grado, una volta risanate, di assicurare interessanti performance.

Tale attività presuppone la disponibilità di mezzi finanziari adeguati e conoscenze manageriali che ad oggi CdR ritiene di poter reperire anche grazie all’ingresso nel proprio capitale di nuovi investitori che hanno già informalmente manifestato un proprio interesse in tal senso.

Sarà avviata un’attività di negoziazione che, ragionevolmente, dovrebbe condurre al varo di un aumento di capitale, in parte riservato a costoro.

✅ CdR Advance Capital  
✔ Prezzo 0,68 € 
✔ PE 12m 4,8 
✔ PB 0,44 
✔ Fair Value 1,02 € 
✔ Rendimento implicito 14,9% 
✔ Rating A - VALUE 

AIM ITALIA: previsione tasso di crescita degli utili, al 21 dicembre 2018

AIM Italia: previsione tasso di crescita degli utili
Valutazione fondamentale al 21 dicembre 2018

Tasso di crescita degli utili delle imprese dell'AIM Italia, implicito nella loro quotazione.

Dati
P/E [utile previsto dagli analisti]: 12,32 (precedente 12,75)
P/E [utile corretto]: 13,84 (precedente 14,00)
E/P [1 / 13,84]: 7,23% (precedente 7,14%)
Equity cost: 11,67% (precedente 11,66%)
Inflazione prevista: 1,85% (precedente 1,85%)

Calcoli
Tasso di crescita nominale [11,67% - 7,23%]: 4,44% (precedente 4,52%)
Tasso di crescita reale [4,44% - 1,85%]: 2,59% (precedente 2,67%)

Dati utilizzati e procedura:

1.
Per singolo titolo, l'utile per azione (Eps) previsto nei successivi 12 mesi, corretto dell'intrinseco ottimismo degli analisti finanziari.

Abbiamo utilizzato a tale fine la stima del fattore di correzione fornita mensilmente dal sito di analisi fondamentale www.azioni.ml.

2. 
Per singolo titolo, l'ultimo prezzo di mercato disponibile.

3. 
Il tasso di inflazione previsto per i prossimi 10 anni, calcolato facendo la media tra le stime fornite da Survey of Professional Forecasters (SPF), Consensus Economics e Euro Zone Barometer.

4.
E' stato utilizzato il valore mediano, invece del più comune valore medio, del rapporto prezzo - utili delle società analizzate.

Ciò consente di ottenere una stima di mercato robusta: non influenzata da singole valutazioni azionarie estreme.

Redazione Aim Italia News

Il rendimento implicito di AIM Italia a 11,67%

AIM Italia: tasso di rendimento implicito
Valutazione fondamentale al 21 dicembre 2018

Rendimento Implicito indice: AIM Italia Investable 11,67% (+0,01%)
Stima aggiornata al 21-12-2018 (mediana)

Rendimento Implicito indice: FTSE MIB 10,61% (+ 0,24%)
Stima aggiornata al 21-12-2018 (mediana)
Fonte: www.azioni.ml


Premio di rendimento AIM Italia vs. MIB: 1,06% (-0,23%)

Analisi: fondamentale
Orizzonte temporale: medio/lungo periodo
Parametro: mediana
Stima: campionaria
Calcolo: al lordo di imposte e inflazione
Aggiornamento: 21 dicembre 2018
Indice: AIM Italia Investable, 8.264,86 (- 1,09%)
Indice collegato: FTSE AIM Italia, 8.247,56 (- 0,09%)
Elaborazione: "Aim Italia News"

N.B. Il rendimento implicito è il tasso che eguaglia il flusso futuro atteso di utili e dividendi all'attuale prezzo di mercato e non corrisponde al rendimento atteso né al rendimento richiesto.

Redazione Aim Italia News

Clabo, intervista al presidente Pierluigi Bocchini

Intervista a Pierluigi Bocchini, presidente di Clabo, società quotata all'AIM Italia, che opera nel settore delle vetrine espositive professionali.


Fonte: www.finanzaonline.com, durata 1:56.

✅ Clabo 
✔ Prezzo 1,64 € 
✔ PE 12m 8,3 
✔ PB 0,74  
✔ Fair Value 1,77 € 
✔ Rendimento implicito 11,7% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

venerdì 21 dicembre 2018

AIM Italia Investable Index 21-12-2018

L'AIM Italia Investable è sceso nella settimana del -1,09% 8.264,86 punti.

Logo AIM Italia InvestableIl FTSE AIM Italia è sceso nella settimana del -0,09% a 8.247,56 punti.

Il LIMEYARD Finnat AIM Italia 100 ex SPAC è sceso nella settimana del -0,32% a 84,10 punti.

21 titoli su 67 (31%) hanno chiuso la settimana con una variazione positiva.

I risultati migliori della settimana:
  • Portobello +24,33%
  • Wiit +10,28%
  • Dominion Hosting Holding +8,60%
  • Illa +7,96%
  • H-Farm +6,25%
I risultati peggiori della settimana:
  • Gel -15,26%
  • Vetrya -13,33%
  • Siti B&T Group -12,03%
  • Assiteca -9,17%
  • Costamp Group -7,96%
L'AIM Italia Investable (AII) è un indice di mercato azionario che comprende le azioni delle società quotate all'Aim Italia coperte da un analista finanziario.

La presenza di uno o più analisti finanziari consente di attivare una modalità di investimento basata sui fondamentali delle società: l'unica adeguata ad un mercato poco liquido come l'Aim Italia.

L'indice è ricalcolato settimanalmente, alla chiusura di venerdì.

Maggiori dettagli sull'AIM Italia Investable Index.

Redazione Aim Italia News

Ftse Aim Italia 21-12-2018

Il FTSE AIM Italia sale del +0,39% 8.247,56 punti.

Il Controvalore scambiato in giornata è di 11.769.468 euro.

29 titoli su 114 (25%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

FTSE AIM Italia


I risultati migliori della giornata:
  • Portobello: 9,14%
  • Bio-on: 8,11%
  • Frendy Energy: 7,10%
  • Renergetica: 6,19%
  • Gpi: 3,54%
  • I risultati peggiori della giornata:
  • Costamp Group: -8,93%
  • Digital Magics: -4,29%
  • Neurosoft: -4,15%
  • Net Insurance: -3,76%
  • EdiliziAcrobatica: -3,41%

Redazione Aim Italia News

Modifica dell'indice AIM Italia Investable: Gpi

Dal 28 dicembre 2018 Gpi lascia l'AIM Italia e passa sul MTA.

Logo AIM Italia InvestableLa società esce, a partire da venerdì 28 dicembre 2018, dal paniere dell'indice AIM Italia Investable.

Diventano quindi 66 le azioni incluse nell'indice, su un totale di 113 negoziate all'AIM Italia.

Redazione Aim Italia News

Gpi sul MTA dal 28 dicembre 2018

Gpi, società quotata sull'AIM Italia, che opera nel settore dei sistemi informativi e servizi per la sanità, rende noto che oggi Borsa Italiana ha disposto l’inizio delle negoziazioni delle azioni ordinarie e dei warrant di Gpi sul MTA a partire dal 28 dicembre 2018.

Dallo stesso giorno le azioni ordinarie e i warrant di Gpi saranno contestualmente esclusi dalle negoziazioni sull’AIM Italia

✅ Gpi 
✔ Prezzo 8,18 € 
✔ PE 12m 13,7 
✔ PB 1,91 
✔ Fair Value 7,80 € 
✔ Rendimento implicito 10,2% 
✔ Rating C1 - SPECULATIVO 

La valutazione assegnata ad Antares Vision sembra "ragionevole"

Nell'ambito del progetto di business combination tra la spac ALP.I, quotata all'AIM Italia, e Antares Vision, quest'ultima è stata valutata 528.754.000 euro.

Abbiamo cercato di capire, in base ai dati inseriti nel documento informativo, se il prezzo concordato sia ragionevole.

In particolare sono stati diffusi i seguenti dati:

Patrimonio netto al 30 settembre 2018
Logo di Antares Vision66,3 mln di euro

Utile netto al 30 settembre 2018
17,1 mln di euro

Utile netto previsto per l'intero 2018
20,7 mln di euro

Utile netto previsto per il 2019
25,3 mln di euro

In base a questi dati abbiamo applicato la nostra usuale modalità di valutazione e siamo arrivati alla seguente valutazione provvisoria, in attesa della pubblicazione della prima ricerca finanziaria relativa alla società derivante dalla business combination.

Rendimento implicito provvisorio: 10,3% 
Rating provvisorio: B1 - GROWTH 

Rendimento mediano AIM Italia (componenti dell'indice AIM Italia Investable): 11,66%

Due considerazioni:
  1. La stima del rendimento è da considerarsi prudenziale perché non tiene conto di un verosimile incremento di redditività negli anni successivi al 2019.
  2. Il raffronto con il rendimento mediano non è omogeneo, perché il profilo di rischio e di liquidità della società sono significativamente migliori rispetto ad una tipica società quotata sull'AIM Italia.
In base a queste considerazioni riteniamo che la valutazione assegnata a Antares Vision sia ragionevole.

Redazione Aim Italia News

Energica Motor Company, apporto di 4,1 mln di euro in conto capitale dai soci di maggioranza

Energica Motor Company, società quotata all'AIM Italia, costruttrice di moto elettriche ad alte prestazioni, comunica che il Consiglio di amministrazione della società si è riunito e, in accordo con i soci di maggioranza CRP Meccanica S.r.l. e CRP Technology S.r.l., ha varato un’operazione di rafforzamento patrimoniale.

In particolare i soci di maggioranza hanno effettuato un finanziamenti soci di 4.123.600 euro, contabilizzato come riserva in conto futuro aumento di capitale.

Il collegio sindacale ha valutato positivamente la scelta degli amministratori.

Con tale operazione si dimostra il continuo impegno dei soci di maggioranza nella decisa volontà di supportare i nuovi progetti della società e perseguire gli obiettivi di lungo periodo per Energica e i suoi collaboratori.

Tale rafforzamento patrimoniale risulterà molto importante per le prossime sfide Energica, in particolare nel perseguimento degli obiettivi di vendita e per gli investimenti per la prossima FIM Enel MotoE™ World Cup di cui la casa modenese sarà costruttore unico per le prossime tre stagioni.

La Società è stata infatti designata Costruttore Unico FIM Enel MotoE™ World Cup nel dicembre 2017 e fin dall’inizio di quest’anno ha investito nell’ambito R&D per lo sviluppo tecnologico della racebike Ego Corsa, derivata dalla sportiva stradale Ego in commercio.

Monitor AIM Italia, pubblicato il report di novembre

Monitor AIM Italia, report mese di novembre 2018
Monitor AIM Italia, report mese di novembre 2018
Cristian Frigerio, analista finanziario di Delphos Assets Management SA, ha pubblicato il Report AIM Italia del mese di novembre 2018 (10 pagine, formato pdf).

Il report è uno strumento creato per dare una panoramica dei fondamentali delle società quotate all'AIM Italia e dei multipli che il mercato attribuisce ai singoli titoli.

Valutazione di Antares Vision

Nell'ambito del progetto di business combination tra la spac ALP.I, quotata all'AIM Italia, e Antares Vision, quest'ultima è stata valutata 528.754.000 euro.

Fabrizio Felter, dottore commercialista ed esperto contabile
Fabrizio Felter, dottore
commercialista ed esperto contabile
Fabrizio Felter, dottore commercialista, revisore contabile iscritto all’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Brescia ha redatto una relazione di valutazione sulla congruità del rapporto di cambio delle azioni della Società Incorporanda con le azioni della Società Incorporante.

Pubblichiamo di seguito un'estratto dalla Relazione dell'esperto, che spiega le modalità adottate per arrivare alla valutazione indicata.

Valutazione di Antares Vision
Ai fini della determinazione del capitale economico di Antares Vision, gli Amministratori hanno scelto di utilizzare il metodo dei Multipli di Mercato, che consiste nell’applicare ad alcune grandezze economico-finanziarie del business o delle aree di attività oggetto di valutazione (quali ad esempio il fatturato, il margine operativo lordo, il risultato operativo o il risultato netto) dei parametri (moltiplicatori appunto) derivanti dal rapporto tra
  • capitalizzazione di mercato, ovvero, a seconda dei casi, Enterprise Value (definito come somma della capitalizzazione di mercato e della posizione finanziaria netta), e 
  • specifiche grandezze economico-finanziarie o operative, storiche e prospettiche, di un campione di società comparabili.
I moltiplicatori così determinati sono applicati, con le opportune integrazioni e aggiustamenti, alle corrispondenti grandezze delle società oggetto di valutazione, al fine di stimare un intervallo di valore coerente con i valori di mercato delle società comparabili.

Data la natura di tale metodo, risulta particolarmente critica l’affinità, da un punto di vista operativo e finanziario, fra le società incluse nel campione di riferimento e la società oggetto di valutazione.

La significatività dei risultati è, infatti, strettamente dipendente dalla confrontabilità delle società che costituiscono il campione.

I titoli prescelti devono, inoltre, presentare un buon grado di liquidità e non riguardare società i cui corsi potrebbero essere influenzati da particolari situazioni contingenti.

Non esistono società quotate, in Italia o all’estero, perfettamente comparabili con Antares Vision.

Tuttavia, gli Amministratori hanno costruito un campione dotato di un adeguato grado di comparabilità.

Nel caso specifico, in sintonia con i risultati emersi dall’analisi effettuata da Mediobanca, gli Amministratori hanno proceduto come segue:

Sono stati selezionati due campioni:
  1. un campione di 7 società quotate (di cui 6 estere ed una italiana), di dimensioni variabili, operanti nel settore specifico del Track & Trace e Vision Inpection, e che presentano caratteristiche tali da renderle almeno parzialmente comparabili ad Antares Vision, in particolare un simile trand di crescita;
  2. un campione di 4 società quotate italiane di dimensione medio-piccola operanti nel più ampio settore dell’Information Technology, in assenza di competitors nazionali operanti in via esclusiva nel settore specifico;
I multipli sono stati calcolati sulla base delle caratteristiche proprie del settore e dell’attuale contesto di mercato;

Sono stati selezionati quali multipli maggiormente significativi l’EV/EBIT e il P/E:

a) L’EV/EBIT indica il rapporto tra l’Enterprise Value e tutti i profitti, operativi e non, prima della deduzione di interessi passivi e tasse.

Nel caso di specie è stato preferito quale denominatore l’EBIT e non l’EBITDA, per evitare che differenti politiche di capitalizzazione dei costi di R&D, rilevanti nel settore oggetto di indagine, potessero influire in modo significativo sull’indicatore medesimo.

Infatti, Antares Vision non è solita capitalizzare le spese di R&D, e, conseguentemente, l’EBIT e l’EBITDA sono pressoché sovrapponibili.

Al contrario, alcune società, anche del campione di riferimento prescelto, presentano una differente struttura patrimoniale con forte capitalizzazione in particolare dei costi di R&D, con conseguenti riflessi sui valori di EBIT ed EBITDA;

b) Il P/E, ovvero il Price-Earnings, indica il rapporto tra il prezzo di un’azione e l’utile a questa associata.

Quanto all’orizzonte temporale si è utilizzato un orizzonte relativamente breve, costituito dal biennio 2018 – 2019.

Ciò ha permesso in parte di lavorare sui dati a consuntivo ed in parte sui dati prospettici.

La naturale alea correlata al dato prospettico è stata contenuta dalla limitazione dell’orizzonte temporale.

Ai fini dell’individuazione dell’intervallo valutativo, gli Amministratori, pertanto, mutuando i risultati emersi dall’analisi effettuata da Mediobanca in qualità di financial advisor di ALP.I e a supporto del Consiglio di Amministrazione di ALP.I, hanno utilizzato i valori medi e mediani delle metriche sopra descritte, calcolati per il campione di riferimento.

Nel dettaglio:
  • EV/EBIT 2018 variabile tra 17.3x e 18.6x
  • EV/EBIT 2019 variabile tra 15.5x e 16.5x
  • P/E 2018 variabile tra 21.4x e 24.4x
  • P/E 2019 variabile tra 18.6x e 21.6x
I suddetti moltiplicatori sono stati applicati ai seguenti valori prospettici stimati di EBIT e Net Income:
  • EBIT 2018: €32,0m
  • EBIT 2019: €39,0m
  • Net Income 2018: €20,7m
  • Net Income 2019: €25,3m
All’Enterprise Value risultante gli Amministratori hanno quindi sommato algebricamente il valore della posizione finanziaria netta dell’azienda calcolato alla Data di Riferimento.

Sulla scorta della valutazione effettuata gli Amministratori sono pervenuti ad un Enterprise Value, determinato mediante l’applicazione del Metodo dei Multipli di Mercato, ed optando per la più bassa tra le due valorizzazioni mediane all’interno dell’area di valorizzazione all’uopo identificata (compresa tra 450 mln di euro ed 600 mln di euro, pari ad 500 mln di euro.

A tale importo è stato sommato l’ammontare del Net Cash dell’azienda alla Data di Riferimento, ammontante ad 28.754.000 euro, giungendo così ad un valore complessivo di Antares Vision pari ad 528.754.000 euro.

Cellularline, intervista all'amministratore delegato Marco Cagnetta

Intervista a Marco Cagnetta, amministratore delegato di Cellularline, società quotata all'AIM Italia, che opera nel settore degli accessori per smartphone e tablet.


Fonte: www.finanzaonline.com, durata 4:55.

✅ Cellularline 
✔ Prezzo 7,55 € 
✔ PE 12m 6,8 
✔ PB 1,38  
✔ Fair Value 9,93 € 
✔ Rendimento implicito 14,6% 
✔ Rating A - VALUE 

giovedì 20 dicembre 2018

Ftse Aim Italia 20-12-2018

Il FTSE AIM Italia sale del +0,43% 8.215,41 punti.

Il Controvalore scambiato in giornata è di 10.576.614 euro.

37 titoli su 114 (32%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

FTSE AIM Italia


I risultati migliori della giornata:
  • Ambromobiliare: 10,89%
  • H-Farm: 9,02%
  • Safe Bag: 6,28%
  • Net Insurance: 5,19%
  • Portobello: 4,79%
  • I risultati peggiori della giornata:
  • Visibilia Editore: -14,00%
  • Caleido Group: -6,67%
  • Italia Independent: -6,40%
  • Vetrya: -6,30%
  • WM Capital: -4,58%

Redazione Aim Italia News

Business combination ALP.I - Antares Vision, pubblicato il documento informativo

E' stata creata, sul sito della spac ALP.I, una nuova sezione informativa riguardante la Business combination con Antares Vision.

Sono disponibili, tra gli altri, i seguenti documenti:

Gpi, ok di Consob al prospetto per MTA

Gpi, società quotata sull'AIM Italia, che opera nel settore dei sistemi informativi e servizi per la sanità, rende noto che in data odierna la Consob ha comunicato alla società l’approvazione del prospetto  informativo relativo all’ammissione alle negoziazioni delle azioni ordinarie e dei warrant  della società sul Mercato Telematico Azionario.

L'approvazione della CONSOB fa seguito al provvedimento con il quale Borsa Italiana ha deliberato l’ammissione alla quotazione degli Strumenti Finanziari sul MTA

Rimane solo da attendere la comunicazione della data di inizio delle negoziazioni.

Prospetto informativo (711 pagine, formato pdf)

✅ Gpi 
✔ Prezzo 8,00 € 
✔ PE 12m 13,5 
✔ PB 1,86 
✔ Fair Value 7,80 € 
✔ Rendimento implicito 10,2% 
✔ Rating C1 - SPECULATIVO 

Casta Diva Group sul Sole 24ore

Il Sole 24 ore ha pubblicato un articolo di approfondimento a, firma di Valeria Novellini, su Casta Diva Group, società quotata all'AIM Italia, attiva nel settore della comunicazione.

✅ Casta Diva Group 
✔ Prezzo 0,892 € 
✔ PE 12m 15,1 
✔ PB 1,08 
✔ Fair Value 1,09 € 
✔ Rendimento implicito 10,6% 
✔ Rating B2 - GROWTH 

Gruppo Green Power, estingue il debito bancario

Gruppo Green Power, società quotata all'AIM Italia, che opera nel settore delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica, annuncia di avere estinto integralmente il debito verso il sistema bancario.

Tre-Bi S.r.l, proprietaria del 14,14% delle azioni GGP, ha saldato, mediante il pagamento di 355.000 euro da effettuarsi entro il 21 dicembre 2018, un debito di 1.315.610 euro di Gruppo Green Power S.p.A. verso la banca BNL S.p.A.

Tre-Bi è controllata pariteticamente dai fratelli Barzazi, che direttamente e indirettamente detengono un ulteriore 58,09% delle azioni GGP.

Una volta effettuato il suddetto pagamento Tre-Bi Srl, per effetto di surrogazione, risulterà a sua volta creditrice verso il Gruppo Green Power di un importo pari a 355.000 euro.

Questa operazione rappresenta il completamento di un percorso di risanamento aziendale avviato dai fratelli Barzazi il 28 marzo 2018 con l’acquisizione del 100% di GGP Holding S.r.l., società titolare di una partecipazione del 51% di GGP, che ha portato la società sotto il controllo dei Barzazi, e che ha visto tra l’altro anche l’acquisito da parte di Tre-Bi Srl del credito vantato da banca BPM Spa nei confronti di GGP per 603.037 euro.

Con la surroga del credito di BNL da parte di Tre-Bi Srl si estingue integralmente il debito del Gruppo Green Power nei confronti del sistema bancario, con conseguente cancellazione di tutte le segnalazioni presenti presso la centrale rischi interbancaria.

Residua un debito complessivo verso Tre-Bi Srl pari a 958.037 euro.

L'operazione comporterà una sopravvenienza attiva di 960.610 euro nell'esercizio 2018.

Digital360, intervista all'amministratore delegato Andrea Rangone

Intervista a Andrea Rangone, amministratore delegato di Digital360, società quotata all'AIM Italia, che accompagna imprese e pubbliche amministrazioni nella comprensione e attuazione della trasformazione digitale.


Fonte: www.finanzaonline.com, durata 4:06.

✅ Digital360 
✔ Prezzo 1,09 € 
✔ PE 12m 19,9 
✔ PB 2,03  
✔ Fair Value 0,960 € 
✔ Rendimento implicito 9,5% 
✔ Rating C1 - SPECULATIVO 

mercoledì 19 dicembre 2018

La spac ALP.I ha trovato il target: Antares Vision

La spac ALP.I, quotata all'AIM Italia, annuncia la sottoscrizione di un accordo quadro di Business Combination con Antares Vision.

Antares Vision opera nel settore dei sistemi di ispezione visiva e soluzioni di tracciatura.

I 100 mln di euro a disposizione di ALP.I verranno così distribuiti:
  • 20 mln di euro per l’acquisto di azioni Antares.
  • 50 mln apportati da ALP.I in Antares per rafforzane la crescita e lo sviluppo industriale.
  • 30 mln di euro destinati al rimborso delle eventuali azioni oggetto di recesso e, per la differenza, alla distribuzione di un dividendo straordinario a favore degli attuali azionisti. 
Antares Vision
Massimo Bonardi, managing & technical director e Emidio Zorzella, coo di Antares Vision
Massimo Bonardi, managing & technical director
e Emidio Zorzella, coo di Antares Vision
Fondata da Emidio Zorzella e Massimo Bonardi nel 2007 in provincia di Brescia, opera nella progettazione, realizzazione ed implementazione - sia hardware che software -, di soluzioni e sistemi di ispezione visiva e di tracciatura  di prodotti, principalmente per il settore farmaceutico e per settori più esigenti e sensibili nel garantire la qualità del prodotto e la trasparenza della supply chain

L’offerta tecnologica si unisce ad una gamma di prodotti software per la gestione e l’analisi dei dati e alla prestazione di servizi di assistenza e manutenzione connessi e funzionali alle soluzioni prodotte e commercializzate.

Antares Vision trae le sue origini da uno spin-off dell’Università di Brescia e oggi il gruppo ha 350 dipendenti ed è presente in 60 paesi nel mondo.

In aggiunta al tradizionale posizionamento chiave nel settore farmaceutico, Antares Vision conosce oggi una forte espansione in altri settori industriali, quali Food & Beverage, cosmetica e gamma del lusso, destinata ad accelerare ulteriormente grazie alla partnership recentemente siglata con il partner industriale Sargas S.r.l., veicolo che riunisce figure imprenditoriali quali Guido Barilla, Antonio Belloni, il fondo olandese Inpar Investment e H14 della famiglia Berlusconi.

Le soluzioni sviluppate dal Gruppo Antares Vision sono infatti integrabili su qualsiasi tipo di linea automatica, per il packaging primario e secondario, in diversi settori industriali. 

Alla data del presente comunicato, il Gruppo Antares Vision conta:
  • Una presenza globale, tramite società controllate direttamente in Italia, Germania, Francia, Irlanda, USA e Brasile e un network di oltre 30 partner commerciali, attivi nei principali mercati di riferimento in Europa, America, Asia, Medio Oriente e Africa;
  • Oltre 2.000 linee di confezionamento e più di 200 stabilimenti farmaceutici nel mondo dotati dei sistemi di tracciabilità forniti dal Gruppo Antares Vision;
  • Relazioni consolidate con le principali case farmaceutiche mondiali: per 10 delle 20 maggiori case farmaceutiche Antares Vision è fornitore unico o principale;
  • Un totale di prodotti serializzati, aggregati, spediti e notificati con soluzioni Antares Vision che supera oggi i 7 mld di unità;
  • Più di 25.000 telecamere d’ispezione installate; 
  • 6 sedi in Europa, di cui 3 in Italia e una, rispettivamente, in Germania, Francia e Irlanda, una sede in Brasile e una negli Stati Uniti; e 2 centri di ricerca, situati in Italia e in Irlanda, deputati allo studio e allo sviluppo continuo di nuove soluzioni tecnologiche e operative.
Nel corso degli anni, il Gruppo Antares Vision è cresciuto anche grazie a una strategia di acquisizioni mirate di piccole realtà aziendali di eccellenza che, unitamente alla costante destinazione di risorse finanziarie alla ricerca e allo sviluppo, sono principalmente volte a preservare e consolidare il ruolo di leader tecnologico ormai acquisito nel settore di riferimento.

Bilancio consolidato
mln di euro
2017 vs 1° semestre 2018

Ricavi
89,4 vs 52,3

Ebit
22,8 vs 11,4

Cassa netta
8,2 vs 15,3

Prospettive di crescita
Per gli anni a venire, il piano di crescita perseguito da Antares Vision si basa sui seguenti pilastri:
Tecnologia di ispezione visiva Antares Vision
Tecnologia di ispezione visiva Antares Vision
  • Consolidamento della leadership nel settore farmaceutico, guidato da trend di crescita normativi secolari e dove Antares Vision fa leva sulla propria expertise tecnologica e sulle relazioni consolidate con i propri clienti;
  • Cross-selling, nel settore farmaceutico, delle proprie soluzioni Track & Trace e Visual Inspection, facendo leva su una base clienti altamente fidelizzata;
  • Accelerazione della crescita nei settori industriali (quali ad esempio Food & Beverage, cosmetica, lusso) grazie alla propria expertise tecnologica e al contributo unico apportato dal partner industriale Sargas;
  • Sviluppo di Smart Data Management, ovvero sistemi software per la gestione e analisi dei dati raccolti attraverso le soluzioni Track & Trace e Visual Inspection, con l’utilizzo di tecnologie di intelligenza artificiale per l’analisi di dati; e 
  • Crescita tramite operazioni di Mergers & Acquisitions.
ALP.I
Spac italiana quotata su AIM Italia, costituita pertanto con lo scopo di svolgere attività di ricerca e selezione di un’impresa operativa (c.d. target) al fine di procedere al perfezionamento di un’operazione di integrazione societari (c.d. business combination). 

A seguito di un collocamento riservato ha raccolto un capitale di 100 mln di euro.

Il 1° febbraio 2018 hanno avuto avvio le negoziazioni su AIM Italia di n. 10.000.000 azioni ordinarie ALP.I, a cui sono abbinati massimi n. 5.000.000 warrant, di cui n. 2 mln di Warrant ALP.I sono stati già assegnati gratuitamente alla data di inizio delle negoziazioni, mentre ulteriori n. 3 mln di Warrant ALP.I saranno assegnati gratuitamente alla data di efficacia della Fusione. 

Sono altresì in circolazione n. 300.000 azioni di categoria speciale, non ammesse alle negoziazioni su AIM Italia e sottoscritte dai promotori.

Finalità della business combination
A seguito dell’attività preliminare di scouting delle potenziali società target condotta da ALP.I, la selezione valutativa si è concentrata su un numero limitato di potenziali società target e, a esito della medesima, ALP.I ha individuato in Antares Vision la società con cui dar luogo all’operazione rilevante.

Le principali caratteristiche di Antares Vision che hanno indotto ALP.I ad effettuare tale scelta, coerentemente con la politica di investimento adottata dall’emittente ed annunciata in sede di ammissione, sono le seguenti:
  • Leader tecnologico in una nicchia di mercato altamente attraente (Visual Inspection e Track & Trace);
  • Mercato di riferimento in crescita, spinto da esigenze normative e continua enfasi su sicurezza prodotto e quality requirements;
  • Leadership comprovata e sostenibile a livello mondiale (export pari a 85% del fatturato), con portafoglio prodotti proprietario e relazioni consolidate di lungo periodo con la base clienti;
  • Eccellente track record finanziario, sia in termini di crescita e marginalità, ed elevata visibilità sui risultati futuri grazie a backlog e natura ricorrente dei contratti;
  • Leader nel settore farmaceutico e in forte espansione in altri settori industriali, quali Food & Beverage, cosmetica e gamma del lusso;
  • Naturalmente posizionato come forza aggregante in un mercato frammentato
  • Management team di assoluto standing ed esperienza settoriale.
L’apporto di risorse finanziarie liquide per massimi 50 mln di euro di cui beneficerà Antares Vision per effetto dell’Operazione Rilevante, unitamente allo standing di società quotata su AIM Italia, consentirà ad Antares Vision di continuare il proprio percorso di crescita, sia per linee
interne che, eventualmente, tramite acquisizione di potenziali target.

Emidio Zorzella, presidente del consiglio di amministrazione e amministratore delegato di Antares Vision, ha dichiarato: 

“Questa operazione rappresenta un ulteriore importante passo lungo il nostro percorso di crescita. 

Oggi, dopo aver consolidato il nostro piano di sviluppo industriale, vogliamo rinforzare il nostro assetto finanziario e per questo abbiamo scelto un partner d’eccellenza come ALP.I e i suoi promotori.

Crediamo fermamente nella nostra missione imprenditoriale e in questo modo possiamo migliorare la nostra attrattività e il nostro posizionamento sul mercato. 

La tecnologia è una leva importante nel cambiamento economico e culturale ed è indispensabile continuarne il processo di innovazione come driver di successo”

Roberto Marsella, presidente del consiglio di amministrazione di ALP.I, ha dichiarato:

“Ringraziamo Emidio Zorzella e Massimo Bonardi, fondatori di Antares Vision, per la fiducia nei confronti di ALP.I e sosteniamo con entusiasmo e convinzione il loro piano di sviluppo industriale della società. 

Consideriamo Antares Vision un candidato ideale per un’IPO di successo, in linea con le migliori quotazioni degli ultimi anni, in virtù della chiara visione strategica del management e un solido posizionamento competitivo globale in una nicchia tecnologica in forte espansione. 

Le rilevanti innovazioni che abbiamo apportato alla struttura e al processo di ALP.I, da una parte riflettono la nostra convinzione circa la qualità del progetto con Antares Vision e dall’altra mirano a dare risposte concrete a specifiche istanze del mercato,”

Principali termini della business combination
L’Operazione Rilevante, prevede, in sintesi, l’esecuzione delle seguenti operazioni, interdipendenti e tra loro collegate ai fini della completa attuazione della medesima:
  • La trasformazione di Antares Vision S.r.l. in società per azioni, assumendo per l’effetto la denominazione di “Antares Vision S.p.A.”, in forza della quale il valore unitario delle azioni ordinarie emesse da Antares Vision, dovrà essere di 10 euro, tenuto conto del valore economico complessivo attribuito ad Antares Vision nel contesto della Fusione;
  • L’ammissione a quotazione su AIM Italia delle Azioni Ordinarie Antares Vision e dei warrant emessi da Antares Vision in concambio dei Warrant ALP.I;
  • Alla Data di Efficacia, l’eventuale distribuzione di un dividendo a beneficio di coloro che risulteranno titolari di Azioni Ordinarie ALP.I in tale data, da eseguirsi qualora, alla scadenza del termine per l’esercizio del diritto di recesso spettante ai soci di ALP.I  e del periodo di offerta in opzione delle Azioni Ordinarie ALP.I per le quali sia stato esercitato il Diritto di Recesso, il patrimonio netto contabile di ALP.I sia superiore ai 70.000.000 di euro dovuti ai fini dell’Acquisizione di Antares Vision, e dedotti: (1) l’esborso sostenuto da ALP.I per l’acquisto delle Azioni Ordinarie ALP.I per le quali sia stato esercitato il Diritto di Recesso e che non siano state acquistate dagli altri soci di ALP.I o da terzi e (2) i costi e le spese sostenuti da ALP.I in relazione all’Operazione Rilevante diversi da quelli contabilizzati nella situazione patrimoniale al 30 settembre 2018;
  • L’acquisizione da parte di ALP.I da Regolo S.r.l., azionista di controllo di Antares Vision di Azioni Ordinarie Antares Vision per un controvalore complessivo pari a 20.000.000 di euro, che saranno incassati, pertanto, dall’azionista di controllo di Antares Vision e utilizzabili dallo stesso anche per l’acquisto di azioni proprie attualmente detenute da soci di minoranza;
  • La Fusione;
  • Un aumento di capitale per massimi 11.896 euro, con esclusione del diritto di opzione, da eseguirsi mediante emissione di massime n. 1.189.590 azioni performance di categoria “C”, le quali  si convertiranno automaticamente in azioni ordinarie Antares Vision in ragione di 6 azioni ordinarie Antares Vision per 1 Azione performance Antares Vision, senza necessità di alcuna manifestazione di volontà da parte dei loro titolari:
  1. Per il 25% nel caso in cui il prezzo ufficiale delle azioni ordinarie Antares Vision, per almeno 15 giorni sia maggiore o uguale a 13,50 euro per azione;
  2. Per il 50% nel caso in cui il prezzo ufficiale delle azioni ordinarie Antares Vision, per almeno 15 giorni sia maggiore o uguale a 14,00 euro per azione;
  3. Per il 25% nel caso in cui il prezzo ufficiale delle azioni ordinarie Antares Vision, per almeno 15 giorni sia maggiore o uguale a 14,50 euro per azione;
  4. Decorsi 60 mesi dalla Data di Efficacia, ogni azione performance Antares Vision residua, non già convertita secondo le ipotesi di cui sopra, sarà annullata.
  • L’acquisizione da parte di Regolo da ciascun Promotore per un controvalore complessivo di 600.000 euro di complessive n. 60.000 azioni speciali di categoria “B” le quali si convertiranno automaticamente in azioni ordinarie Antares Vision in ragione di 6 azioni ordinarie Antares Vision per ogni 1 azione speciale Antares Vision, senza necessità di alcuna manifestazione di volontà da parte dei loro titolari:
  1. Nella misura di 1/6 il secondo giorno di mercato aperto successivo alla Data di Efficacia; e
  2. Entro 60 mesi dalla Data di Efficacia, nella misura di 5/6 nel caso in cui il prezzo ufficiale delle azioni ordinarie Antares Vision sia maggiore o uguale a 13,50 euro per azione.
  3. Decorsi 60 mesi dalla Data di Efficacia, ogni azione speciale Antares Vision residua, non già convertita, si convertirà automaticamente in n. 1 azione ordinaria.
La fusione
La Fusione sarà deliberata sulla base delle situazioni patrimoniali di ALP.I e di Antares Vision al 30 settembre 2018.

I consigli di amministrazione delle società coinvolte nella Fusione, sulla base della documentazione contabile di cui sopra, sono pervenuti alla determinazione dei seguenti rapporti di cambio:
  • Per ogni Azione Ordinaria ALP.I sarà attribuita da un minimo di n. 0,67 azione ordinaria Antares Vision (qualora nessun azionista di ALP.I abbia esercitato il Diritto di Recesso) a un massimo di 0,9571 azione ordinaria Antares Vision (in caso di esercizio del Diritto di Recesso da parte di tanti azionisti di ALP.I che rappresentano il 30% del capitale sociale meno un’azione ordinaria ALP.I);
  • Per ogni azione speciale ALP.I sarà attribuita n. 1 azione speciale Antares Vision; 
  • Per ogni warrant ALP.I sarà attribuito n. 1 warrant Antares Vision; 
I Consigli di Amministrazione di ALP.I e di Antares Vision hanno elaborato il Rapporto di Cambio delle Azioni Ordinarie ALP.I in Azioni Ordinarie Antares Vision sulla base delle seguenti grandezze economiche: 
  • Patrimonio netto contabile di ALP.I alla Data di Efficacia pari a 70.000.000 euro, ridotto del corrispettivo pari a 20.000.000 di euro da pagare nel contesto dell’Acquisizione delle Azioni Ordinarie Antares Vision; 
  • Equity value di Antares Vision, calcolato come la somma tra l’enterprise value (stabilito in 500.000.000 di euro) e la liquidità di cassa pari a 28.754.000 euro.
Ammissione a quotazione di Antares Vision
Ai sensi dell’Accordo Quadro, Regolo, Antares Vision, Emidio Zorzella e Massimo Bonardi si sono impegnati a far sì che la data in inizio delle negoziazioni delle azioni ordinarie Antares Vision e dei warrant Antares Vision sull’AIM Italia cada non più tardi del decimo giorno lavorativo successivo alla scadenza del periodo di opposizione alla Fusione da parte dei creditori di ALP.I e di Antares Vision.

Inoltre, Regolo e i Manager hanno assunto un impegno di avviare la procedura di ammissione di Antares Vision alla quotazione sul Mercato Telematico Azionario, organizzato e gestito da Borsa Italiana.

Diritto di Recesso
I titolari di Azioni Ordinarie ALP.I che non concorreranno (in quanto assenti, astenuti o dissenzienti) alla delibera dell’Assemblea di approvazione della modifica dell’oggetto sociale e della proroga della durata della società necessarie per dar corso alla business combination potranno esercitare il Diritto di Recesso.

Si segnala che l’esercizio del Diritto di Recesso potrà comportare la mancata effettuazione della business combination nel caso il numero di azioni ordinarie ALP.I per le quali sia esercitato il Diritto di Recesso sia pari o superiore al 30% del capitale sociale ordinario di ALP.I 

Azionariato post Fusione

Nello scenario in cui nessuno degli azionisti di ALP.I eserciti il Diritto di Recesso e che Sargas sottoscriva pro quota l’Aumento di Capitale Azioni Performance e che sia stato designato da Regolo per l’acquisto pro quota delle Azioni Speciali Antares

Azioni ordinarie
Regolo 42.917.804, 74,15% 
Sargas 8.017.596, 13,86% 
Mediobanca 96.000, 0,17% 
Roberto Marsella 56.000, 0,10% 
Stefano Rangone 56.000, 0,10% 
Stefano Giambelli 8.000, 0,01% 
Mercato 6.700.000, 11,58% 
TOTALE 57.875.400, 100% 

Azioni speciali
Regolo 42.425, 16,97% 
Sargas 7.575, 3,03% 
Mediobanca 80.000, 32,00% 
Roberto Marsella 46.667, 18,67%
Stefano Rangone 46.667, 18,67%
Massimo Perona 20.000, 8,00% 
Stefano Giambelli 6.666, 2,67%
TOTALE 250.000, 100%

Azioni performance
Regolo 1.009.415, 84,85%
Sargas 180.175, 15,15%
TOTALE 1.189.590, 100%

Integrazione del Consiglio di Amministrazione
Antares Vision si è obbligata a intergrare il consiglio di amministrazione mediante la nomina di due nuovi amministratori designati da ALP.I.

Impegni di lock-up
Regolo ed i manager hanno sottoscritto impegni di lock-up che dureranno fino alla scadenza (1) del quinto anno successivo dalla business combination, ovvero (2) qualora le azioni ordinarie Antares Vision venissero ammesse sul MTA, del terzo anno.

Management Agreement
Ciascuno dei manager ha assunto l’impegno, a fronte della corresponsione di un emolumento fisso e variabile e del riconoscimento di benefit in linea con le policy di Antares Vision per i manager di fascia più elevata, a non rinunciare sino alla naturale scadenza all’incarico, salvo il verificarsi di gravi impedimenti fisici o personali e di rimanere in carica, in caso di conferma oltre la naturale scadenza, per ulteriori due esercizi.

Tempistica
L’Assemblea di ALP.I chiamata ad approvare l’operazione rilevante sarà convocata, in prima e in seconda convocazione, rispettivamente, per il 4 e il 7 febbraio 2019.

In caso di approvazione da parte di entrambe le Assemblee di ALP.I e di Antares Vision, la Fusione possa divenire efficace entro la prima metà del mese di maggio 2019.

Equita SIM agisce in qualità di nomad e specialist.

Ftse Aim Italia 19-12-2018

Il FTSE AIM Italia sale del +0,38% 8.180,39 punti.

30 titoli su 114 (26%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

FTSE AIM Italia


I risultati migliori della giornata:
  • Digital360: 6,86%
  • Cft: 6,78%
  • Tps: 3,69%
  • Digital Magics: 3,55%
  • WM Capital: 2,75%
I risultati peggiori della giornata:
  • Italia Independent: -10,21%
  • Visibilia Editore: -7,41%
  • Ambromobiliare: -6,95%
  • Gel: -6,41%
  • Caleido Group: -5,51%

Redazione Aim Italia News

Prismi, collocato l'inoptato dell'aumento di capitale

Prismi, società quotata all'AIM Italia che opera nei servizi di digital marketing e posizionamento sui motori di ricerca, rende noto che è stato completato il collocamento dell’inoptato dell’aumento di capitale deliberato il 27 febbraio scorso, nel periodo compreso tra il 26 novembre ed il 19 dicembre.

Sono state pertanto emesse 724.962 nuove azioni, aventi le medesime caratteristiche di quelle in circolazione.

Le azioni sono state collocate al prezzo di 2,40 euro cadauna per un controvalore complessivo di 1.739.909 euro.

Il capitale sociale di Prismi, pari ad 10.497.539,00 euro, è quindi suddiviso 10.497.539 azioni.

Alle 724.962 azioni emesse sono abbinati altrettanti Warrant.

Risultano pertanto in circolazione 14.052.739 “Warrant PRISMI 2018-2020”.

✅ Prismi 
✔ Prezzo 2,45 € 
✔ PE 12m 24,6 
✔ PB 4,35 
✔ Fair Value 2,10 € 
✔ Rendimento implicito 10,9% 
✔ Rating B2 - GROWTH 

Modifica dell'indice AIM Italia Investable: Powersoft

Con la pubblicazione del primo studio societario, si attiva la copertura da parte degli analisti finanziari di Powersoft.

Logo AIM Italia InvestableLa società entra quindi, a partire da venerdì 21 dicembre 2018, nel paniere dell'indice AIM Italia Investable.

La sua variazione di prezzo concorrerà alla variazione dell'indice a partire dal 28 dicembre 2018.

Diventano quindi 67 le azioni incluse nell'indice, su un totale di 114 negoziate all'AIM Italia.

Redazione Aim Italia News

CFT ritiene il proprio titolo sottovalutato

CFT, società quotata all'AIM Italia, che opera nella progettazione, sviluppo e produzione di macchine e impianti “chiavi in mano” destinati principalmente al settore del Food & Beverage, è preoccupata per il recente andamento del titolo.

Al fine di consentire agli investitori di valutare l'azione in linea con le effettive prospettive fondamentali della società:
  • Conferma che l’attuazione delle proprie strategie operative e di investimento sta proseguendo in linea con quanto previsto e comunicato al pubblico in occasione della presentazione al mercato della società nel corso del roadshow delle ultime settimane
  • Fa presente che – oltre alle quattro operazioni finalizzate da CFT negli ultimi mesi e già comunicate al pubblico, la società è attualmente in fase di scouting di alcuni potenziali target acquisitivi che potrebbero concretizzarsi nel corso del 2019.
  • Conferma ad oggi il trend di crescita del portafoglio ordini, così come riportato nella roadshow presentation.
Il 10 gennaio 2019 il consiglio di amministrazione si riunirà per valutare se attuare un programma di acquisto di azioni proprie.

✅ CFT 
✔ Prezzo 4,57 € 
✔ PE 12m 11,3 
✔ PB 1,12 
✔ Fair Value 4,75 € 
✔ Rendimento implicito 10,2% 
✔ Rating C1 - SPECULATIVO