venerdì 20 luglio 2018

Alkemy acquisisce il gruppo Ontwice Interactive Services

L’acquisizione mira a consolidare la presenza dell’agenzia in Spagna e ad aprire un percorso di sviluppo in America Latina.

Alkemy
Alkemy ha firmato un accordo per l’acquisizione iniziale del 51% di Ontwice Interactive Services SL, con completamento entro quattro anni dell’acquisizione del restante 49% del capitale sociale, a seguito dell’esercizio di opzioni put/call.

Il valore complessivo dell’operazione è di 11 milioni di euro. 

Continua, quindi, la crescita per linee esterne della società dopo le operazioni legate a Nunatac e Kreativa New Formula.

Ontwice Interactive Services SL, con sede a Madrid e fondata nel 2006 dai soci David Bravo, Manuel Mercader, Ignacio Tortosa e Luis Vegas, è una digital agency spagnola con presenza anche in Messico. 

Tra i marchi serviti, per citarne alcuni, EBay, Microsoft, Rolex, Gruppo DIA, EuropeAssistance, Mahon, Hawkers e Mapfre.

Duccio Vitali, Amministratore Delegato di Alkemy S.p.A. ha dichiarato:

“L’acquisizione di Ontwice Interactive Services SL consolida la presenza di Alkemy in Spagna, dove la controllata Alkemy Iberia, guidata dal Ceo Ferdinando Meo, si è inizialmente focalizzata sulle attività di Advisory. 

L’integrazione della tecnologia e lo sviluppo delle attività, infatti, permetteranno il trasferimento ai clienti spagnoli della stessa catena del valore già sviluppata e testata con successo in Italia.

Al contempo, grazie alla presenza in Messico di Ontwice Interactive Services SL, vengono poste le basi per lo sviluppo in tutta l’America Latina". 

Con un fatturato 2017 di circa 20 milioni di Euro e un’Ebitda di circa 1,6 milioni di Euro, il valore complessivo dell’operazione è stimato in circa 11 milioni di Euro. 

L’iniziale 51% sarà acquistato in base ad una valorizzazione della Società pari a 7 volte l’Ebitda adjusted 2017 ed il pagamento del corrispettivo sarà effettuato in parte per cassa e in parte in azioni proprie di Alkemy mediante utilizzo del proprio magazzino titoli.

Le azioni così trasferite saranno sottoposte ad un periodo di lock up di oltre 12 mesi.

Come per le altre aziende aggregate in passato, pur rimanendo un’entità giuridica separata, l’operatività commerciale e la gestione finanziaria della nuova realtà saranno completamente integrate con quelle di Gruppo, lasciando spazio all'imprenditorialità dei fondatori nella gestione ordinaria d’impresa.