giovedì 12 luglio 2018

Askoll Eva: +31,1% nel primo giorno di negoziazione

Debutto in grande stile per Askoll Eva che ha chiuso le contrattazioni in rialzo del +31,1%, a 4,59 euro rispetto al 3,50 euro con cui aveva fatto ingresso a piazza Affari dopo il periodo di sottoscrizione offerto nell’ambito del collocamento privato. 

Askoll Eva progetta, sviluppa e produce veicoli elettrici a due ruote (scooter e biciclette) così come kit e componenti nell’area dei motori e delle batterie elettriche, e commercializza i prodotti attraverso differenti canali: punti vendita monomarca in Italia e in Francia, più una fitta rete di distributori in Italia ed in Europa. 

In fase di collocamento la società ha raccolto 12 milioni di euro, il flottante al momento dell’ammissione è stato del 22,1% con una capitalizzazione pari a 54,4 milioni. 

Il valore della produzione di Askoll Eva nel 2017 ammonta a 4,4 milioni. 

Banca Finnat è nomad, global coordinator e specialist. 

Molto soddisfatto il presidente e fondatore di Askoll Eva, l’industriale Elio Marioni: «Da 40 anni Askoll contribuisce a migliorare la qualità della vita con prodotti e tecnologie che sostengono la salvaguardia dell’ambiente. 

Askoll Eva - sottolinea Marioni - ha reso la mobilità elettrica sostenibile concreta sin dal suo esordio sul mercato grazie alle competenze, all’impegno, alla tenacia e alla passione che ci muovono ogni giorno. 
L’accesso al mercato dei capitali ci permetterà di rendere la nostra azione ancora più rapida e incisiva con l’obiettivo di far diventare i veicoli elettrici sempre più i partner di tutti i giorni, sia per gli utilizzatori professionali, sia per il grande pubblico. 

Sono soddisfatto di questa importante operazione che permetterà una crescita significativa, sia in Italia, sia a livello internazionale di Askoll Eva nei prossimi anni, cogliendo anche nuove opportunità di un mercato ad alto potenziale e in veloce sviluppo. 

Il dna e lo stile di Askoll saranno a garanzia di un rapporto di lungo termine con i nuovi azionisti».