venerdì 27 luglio 2018

In porto la fusione Glenalta Cft

Glenalta S.p.A. ha iscritto oggi, presso il Registro delle Imprese di Milano, l’atto di fusione per incorporazione di CFT S.p.A.

La Fusione acquisterà efficacia il prossimo 30 luglio 2018, gli effetti contabili e fiscali saranno imputati al bilancio della Società a partire dal 1° gennaio 2018.

Il progetto di fusione relativo alla Fusione è stato approvato dall'Assemblea Straordinaria di Glenalta del 19 aprile ai termini e condizioni previsti dall'accordo sottoscritto e comunicato al mercato in data 27 febbraio 2018.

Il 21 marzo 2018 Glenalta ha pubblicato il Documento Informativo relativo alla Fusione, costituendo la stessa un’operazione di reverse take-over ai sensi dell’art. 14 del “Regolamento Emittenti AIM di Borsa Italiana”.

La Fusione verrà realizzata mediante un aumento di capitale di Glenalta, a servizio della stessa, per Euro 86.500.000.

Roberto Catelli, presidente e Alessandro Merusi, ceo di Cft
Roberto Catelli, presidente e
Alessandro Merusi, ceo di Cft
Verranno emesse agli azionisti di CFT 8.826.361 nuove azioni.

3.000.000 saranno azioni a voto plurimo, prive di indicazione del valore nominale e che non saranno negoziate sull’AIM Italia.

5.826.361 saranno azioni ordinarie, prive di indicazione del valore nominale, godimento regolare, e aventi le medesime caratteristiche di quelle già ammesse alle negoziazioni sull’AIM Italia.

Il rapporto di cambio è di 16 azioni di CFT ogni 21 azioni di Glenalta di nuova emissione.

Gli attuali azionisti di CFT, alla luce dei recessi esercitati dagli azionisti di Glenalta in relazione alla Fusione e delle azioni a voto plurimo che verranno a detenere, avranno circa il 62,40% dei diritti di voto complessivi della Società.

Il capitale sociale della Società sarà pari a nominali Euro 98.300.000, suddiviso in:
  • 15.626.361 azioni ordinarie quotate sull'AIM Italia, 
  • 3.000.000 azioni a voto plurimo,
  • 200.000 azioni speciali. 
Gli attuali azionisti di CFT deterranno complessivamente una partecipazione nel capitale sociale ordinario della Società pari al 37,29% circa, e pari al 46,88% circa del capitale sociale complessivo e una percentuale dei diritti di voto pari al 62,40% circa.

Le azioni assegnate agli azionisti di CFT saranno soggette ad impegni di lock-up che disciplinano l'intrasferibilità di tali azioni, per un periodo pari a 36 mesi per le azioni ordinarie e 48 mesi per le azioni a voto plurimo. 

In caso di trasferimento delle azioni a voto plurimo successivamente al predetto termine di 48 mesi, le medesime si convertano automaticamente in azioni ordinarie, con un rapporto di conversione 1:1. 

La Società assumerà la denominazione di “CFT S.p.A.

N. 3 warrant saranno assegnati gratuitamente ogni n. 10 azioni ordinarie Glenalta.

Pertanto il numero complessivo di warrant in circolazione sarà pari a massimo n. 4.739.580.

La Fusione non inciderà sulle caratteristiche dei warrant della Società, che verranno ridenominati “Warrant CFT S.p.A.”.

I “Warrant CFT S.p.A.” potranno essere esercitati a partire dal 5 settembre 2018 e scadranno alla prima tra le seguenti date: (i) il 31 luglio 2023), e (ii) il 60° giorno successivo alla Comunicazione di Accelerazione (come definita nel Regolamento).

Per effetto della Fusione, n. 66.666 azioni speciali (pari ad 1/3 delle azioni speciali della Società) si convertiranno in azioni ordinarie l’8 agosto 2018, nel rapporto di n. 6 azioni ordinarie ogni n. 1 azione speciale detenuta e senza modifica alcuna dell’entità del capitale sociale.

Il capitale sociale della Società, di nominali Euro 98.300.000, successivamente alla conversione parziale delle azioni speciali, sarà suddiviso in:
  • 16.026.357 azioni ordinarie quotate sull'AIM Italia, 
  • 3.000.000 azioni a voto plurimo,
  • 133.334 azioni speciali. 

✅ Glenalta 
✔ Prezzo 9.66 € 
✔ Fair Value 8,41 € 
✔ Rendimento implicito 6.6% 
✔ Rating C - SPECULATIVO