martedì 25 settembre 2018

KI Group, la crisi delle erboristerie fa scendere il fatturato

KI Group, società quotata all’AIM Italia e attiva nel settore della distribuzione all'ingrosso, produzione e vendita al dettaglio di prodotti biologici, ha comunicato i risultati del bilancio consolidato semestrale.

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
21.831 vs 24.670, -11,5%

La capogruppo Ki Group, che opera nel settore della distribuzione all’ingrosso di prodotti biologici e naturali, sta subendo la continua crisi di consumi dei canali Erboristerie e Specializzati, conseguenza del forte sviluppo degli assortimenti BIO nel Canale GDO.

Una recente ricerca di Nomisma ha evidenziato un calo dl canale Specializzato del 3%, a fronte di una GDO (Iper + Super) che cresce del 5,3%.

In tale contesto, Ki Group ha avviato Strategie volte all’ingresso nel Canale GDO, che stanno cominciando a produrre fatturati incrementali, ma tutt’ora largamente insufficienti a compensare le perdite dei Canali Specializzati.

Ebitda
330 vs 76, +334,2%

Perdita netta
-202 vs -707, +505

Debiti finanziari netti
7.507 vs 8.105, -598

Previsioni 2018
Il Consiglio di amministrazione stima per l’esercizio 2018 un fatturato consolidato di 42,4 mln di euro, in calo del 7,5% rispetto all’esercizio precedente.

La redditività è in miglioramento con un Ebitda 2018 pari a 0,871 mln di euro (-0,891 mln di euro nel 2017) e un risultato netto 2018 pari a -0,03 mln di euro (-2,498 mln di euro nel 2017)

La posizione finanziaria netta 2018 si dovrebbe assestare a 6,0 mln di euro, rispetto agli 8,1 mln di euro nel 2017.

Piano industrale 2019 - 2021
Punto vendita Almaverde Bio Market
Punto vendita Almaverde Bio Market
Negli esercizi successivi, il piano 2019-2021 prevede una crescita del fatturato consolidato al 2021 pari a 47,75 mln di euro, +12,7% vs 2018, in virtù di nuove azioni di sviluppo implementate nei canali “Farmacie” e “GDO” (Grande Distribuzione Organizzata), ed allo sviluppo della partnership retail con Ciao Natura (in particolare, lo sviluppo di una rete di punti vendita ad insegna Almaverde Bio Market).