giovedì 4 ottobre 2018

Votata la fusione Capital for Progress 2 - ABK Group

L'assemblea straordinaria della Spac Capital for Progress 2 ha approvato la fusione con ABK Group Industrie Ceramiche S.p.A.

La Business Combination costituisce un’operazione di reverse take-over ai sensi dell’articolo 14 del Regolamento Emittenti AIM Italia e sarà realizzata mediante la fusione per incorporazione di ABK in CFP2

L’Assemblea riunitasi in seconda convocazione, alla presenza di 63 azionisti in proprio o per delega rappresentanti circa il 38.9 % del capitale ordinario, ha autorizzato il compimento della Business Combination, e ha approvato il progetto di Fusione nonché, inter alia, il nuovo testo di statuto sociale che entrerà in vigore alla data di efficacia della Fusione.

I voti favorevoli sono stati il 92.8 % dei presenti, corrispondente al 36.2 % del capitale sociale ordinarie.

La delibera è soggetta alla condizione risolutiva statutaria rappresentata dall’avveramento di entrambe le seguenti circostanze: (a) l’esercizio del diritto di recesso da parte di tanti soci che rappresentino almeno il 30% del capitale sociale e (b) il procedimento di liquidazione di tali soci recedenti sia stato completato mediante rimborso o annullamento di un numero di azioni pari o superiore al 30% del capitale sociale.

Si ricorda infatti che agli azionisti che non hanno concorso alla approvazione della Fusione e di modifica dello statuto sociale spetterà il diritto di recesso ai sensi dell’articolo 2437 del codice civile.

Il relativo corrispettivo in denaro, pari ad 10,00 euro per azione, è stato determinato dal C.d.A. di CFP2 in data 27 luglio 2018.

L’efficacia dell’esercizio del diritto di recesso sarà subordinata all’efficacia della Fusione.