giovedì 15 novembre 2018

Portale Sardegna acquista la partecipazione residua in Royal Travel Jet Sardegna

Portale Sardegna, online travel agency quotata su AIM Italia, specializzata nel segmento incoming turistico per la Sardegna, comunica che in data odierna ha esercitato l’opzione per l’acquisto della partecipazione residua in Royal Travel Jet Sardegna S.r.l., pari al 49% del capitale sociale, detenuta da Acacia Travel Holding S.r.l. e dal signor Francesco Atzeri.

L’acquisizione, realizzata in data odierna, ha previsto il pagamento di un corrispettivo pari a 550.000 euro.

L’operazione costituisce il completamento di un’integrazione societaria avviata con l’acquisizione del 51% di Royal Travel Jet.

La specializzazione di Royal Travel Jet nel settore del turismo di lusso ed il suo portafoglio clienti di profilo internazionale, consente a Portale Sardegna di realizzare i suoi obiettivi strategici di internazionalizzazione ed allungamento della stagione turistica.

Massimiliano Cossu, amministratore delegato di Portale Sardegna
Massimiliano Cossu,
amministratore delegato
di Portale Sardegna
Massimiliano Cossu, amministratore delegato di Portale Sardegna:

“L’acquisizione di Royal Travel Jet ci ha consentito di raggiungere gli obiettivi dichiarati in IPO con un timing assolutamente imprevisto.

Portale Sardegna oggi può contare su un 40% di clientela straniera partendo da un dato pressoché vicino allo zero, ha conquistato nuovi target di clientela (principalmente sul segmento lusso), ha incrementato notevolmente il giro d’affari e ha acquisito la tecnologia di back end che consente di creare nuove soluzioni di viaggio con investimenti marginali.

Grazie al binomio internazionalizzazione-tecnologia, lanceremo a metà dicembre una innovativa piattaforma per l’allungamento della stagione.

Si tratta dell’open voucher experiences, per la prima volta una mappatura di attrattori turistici destagionalizzati, resi fruibili, classificati per temi e in grado di assurgere a motivazione di viaggio poiché integrato con un pacchetto di ricettività e mezzo di trasporto itinerante, modulare, scalabile sia in senso orizzontale (multi destinations) che verticale (vendibile in una pluralità di siti con un innovativo sistema di affiliazione on line).

L’open voucher experiences parte proprio dal coinvolgimento dei territori, dei sindaci, delle reti di comuni, dei parchi regionali.

Renzo Soro, dirigente nazionale associazione dei Borghi Autentici, che ha sottoscritto una partnership con Portale Sardegna:

“I borghi autentici sono i veri custodi di un patrimonio fatto di conoscenze, tradizioni, cultura e garantiscono la condizione ideale per essere luoghi “esperienziali”.

Nel modello “Comunità Ospitale” i turisti/ospiti diventano parte attiva e protagonisti della vita del borgo.”

Massimiliano Cossu: “L’acquisizione sta già producendo sinergie e risparmi di costi, che prenderanno forma in misura sostanziosa nel corso del 2019 per raggiungere il livello ottimale nel 2020 con l’utilizzo della tecnologia Hubcore in tutti i siti del gruppo.

La società comunica inoltre di avere acceso un finanziamento chirografario a medio-lungo termine, concesso da Banca Monte dei Paschi di Siena per complessivi 600.000 euro, per finanziare in parte l’acquisizione, preservare la liquidità aziendale per eventuali opportunità future ed aumentare la duration dei finanziamenti in essere.

Operazioni con parti correlate di maggiore rilevanza
Le operazioni illustrate costituiscono operazioni con parti correlate di maggiore rilevanza, in quanto:
  • Acacia Travel Holding S.r.l. è controllata dagli amministratori di Portale Sardegna, i signori Andrea Atzeri e Gianluca Atzeri, proprietari rispettivamente del 49% e del 49% del capitale sociale.
  • Il signor Francesco Atzeri, è stretto familiare degli amministratori dell’emittente Andrea Atzeri e Gianluca Atzeri.
  • L’indice di rilevanza del controvalore (rapporto tra il controvalore complessivo delle operazioni e la capitalizzazione di mercato della società al 29 giugno 2018), è superiore alla soglia del 5% che specifica la maggiore rilevanza dell'operazione.
Le suddette operazioni sono state approvate dal Consiglio di Amministrazione, previo parere favorevole del Comitato per le operazioni con Parti Correlate.