www.aimitalia.news: le ultime notizie, gli approfondimenti e un archivio cercabile di oltre 3.400 articoli pubblicati

venerdì 13 luglio 2018

Digital360: ricavi ed ebtida in crescita del 70% nel 1° semestre 2018

 Digital360 comunica alcuni risultati consolidati del primo semestre 2018. 

Ricavi ed Ebitda in aumento di oltre 70% per la società, grazie alle acquisizioni dell'anno, e a una crescita organica superiore al 20%.

Portobello, ottimo debutto sull'AIM Italia

Giornata entusiasmante per Portobello quella del suo debutto sull'AIM Italia, con un guadagno nel finale di seduta del 15,91% a 5,1 euro.

In fase di collocamento la società specializzata nella fornitura di prodotti di qualità a prezzi accessibili e nella distribuzione di servizi media anche attraverso attività di permuta (c.d. barter), ha raccolto 1,9 milioni di euro.

Il flottante al momento dell’ammissione è del 16,3% con una capitalizzazione pari a 11,9 milioni di euro.

La società, fondata nel 2016, nel 2017 ha fatturato 10 milioni di euro.

"L’IPO di Portobello è per noi una grande soddisfazione ma è soltanto il punto di partenza verso sfide sempre più importanti - ha dichiarato Roberto Panfili, CO-founder e COO di Portobello. 

Portobello è la più giovane società quotata su AIM Italia ma siamo certi che, grazie a questo importante passo, riusciremo ad accelerare il nostro straordinario percorso di crescita".

giovedì 12 luglio 2018

Gpi si rafforza nel mercato dei pagamenti elettronici

Gpi, società quotata su Aim Italia, ha annunciato che la controllata Argentea ha acquistato dalla Cassa del Trentino il 100% del capitale sociale della società Paros (500 mila euro) e il 49% della società Uni IT (720 mila euro).

Entrambe le società sono operative nell'Information Technology.

“Paros è una opportunità importante nelle strategie di rafforzamento della nostra area strategica d’affari della monetica – dichiara Fausto Manzana, numero uno di Gpi.

L’operazione si perfeziona tra l’altro in una fase di importanti cambiamenti tecnologici nel settore delle transazioni digitali per l’ente pubblico: starà al nostro gruppo interpretare al meglio tali trasformazioni a beneficio del cliente finale”.

Vimi Fastener è fissata con l'AIM Italia

Vimi Fasteners, società attiva nella progettazione e produzione di organi meccanici di fissaggio per i settori automotive, industriale e aerospaziale, è pronta a sbarcare all’AIM Italia.

L’operazione partirà lunedì 16 luglio, con l’obiettivo di portare l’azienda a Piazza Affari entro l’estate.

Vimi Fasteners punterebbe a collocare il 25% del capitale, con l’obiettivo di raccogliere circa 11 milioni di euro.

L'azienda reggiana di proprietà di Aimone e Fabio Storchi ha chiuso il 2017 con un fatturato di 55 milioni e un ebitda di 8,8 milioni.

"Il nostro obiettivo è di raggiungere nei prossimi anni il traguardo di 100 milioni di euro di fatturato, dimensione ottimale che permetterà all’azienda di operare e competere con maggior successo sul mercato globale", ha dichiarato il direttore generale Marco Sargenti.

SMRE, ricambio di investitori istituzionali

SMRE, società quotata su AIM Italia, specializzata nello sviluppo di soluzioni altamente tecnologiche nei settori Automation e Smart Mobility, ha ricevuto l'informativa da parte dell'azionista IDEA CAPITAL FUNDS SGR della vendita della sua intera partecipazione costituita complessivamente da n. 2.340.400 azioni, pari a circa il 10,71% del capitale sociale.

La quota è stata venduta a selezionati investitori di lungo periodo.

L’operazione, finalizzata all'ampliamento della base azionaria, è avvenuta fuori mercato attraverso una procedura gestita direttamente da Banca Finnat Euramerica nel ruolo di intermediario.

DEA CAPITAL FUNDS SGR SPA, fondo di private equity ormai prossimo alla fine del suo periodo di investimento, era azionista in SMRE fin dal 2012.

Expert System: nominato nuovo consigliere e approvati piani di incentivazione azionaria

Expert System incrementa il numero dei componenti del Consiglio di Amministrazione con Stefano Pedrini, consigliere indipendente.

L’Assemblea Ordinaria e Straordinaria, riunitasi ieri, ha anche approvato il “Piano di Stock Grant 2018-2020” destinato ai dipendenti del Gruppo e il “Piano di Stock Option 2018-2020” destinato ai membri del CdA, ai dipendenti, ai collaboratori e consulenti del Gruppo.

Il Piano di SG prevede l’assegnazione gratuita di massimi 800.000 diritti per ricevere azioni ordinarie Expert System, subordinatamente al raggiungimento di obiettivi di performance e/o personali nei tre esercizi previsti dal piano.

L’Assemblea straordinaria ha anche approvato il relativo aumento gratuito del capitale sociale fino a un massimo di 8mila euro con l’emissione di massime 800mila nuove azioni ordinarie prive di valore nominale.

Il Piano di SO, invece, prevede l’attribuzione gratuita di 1.200.000 diritti di opzione condizionati a sottoscrivere, a un prezzo preventivamente stabilito, azioni ordinarie Expert System.

La maturazione dei diritti di opzione è subordinata al raggiungimento di obiettivi di performance e/o personali di volta in volta stabiliti per ciascun beneficiario.

Ne consegue l’aumento del capitale sociale a pagamento riservato, in via scindibile e con esclusione del diritto di opzione, fino a un ammontare massimo di 1.260.000 euro, mediante l’emissione di massime 1.200.000 nuove azioni ordinarie prive di valore nominale.

L’Assemblea Straordinaria ha anche approvato modifiche allo Statuto Sociale e revocato, per la parte inutilizzata, la delega attribuita al CdA il 7 luglio 2017 per aumenti di capitale ed emissione di obbligazioni convertibili.

Askoll Eva: +31,1% nel primo giorno di negoziazione

Debutto in grande stile per Askoll Eva che ha chiuso le contrattazioni in rialzo del +31,1%, a 4,59 euro rispetto al 3,50 euro con cui aveva fatto ingresso a piazza Affari dopo il periodo di sottoscrizione offerto nell’ambito del collocamento privato. 

Askoll Eva progetta, sviluppa e produce veicoli elettrici a due ruote (scooter e biciclette) così come kit e componenti nell’area dei motori e delle batterie elettriche, e commercializza i prodotti attraverso differenti canali: punti vendita monomarca in Italia e in Francia, più una fitta rete di distributori in Italia ed in Europa. 

In fase di collocamento la società ha raccolto 12 milioni di euro, il flottante al momento dell’ammissione è stato del 22,1% con una capitalizzazione pari a 54,4 milioni. 

Il valore della produzione di Askoll Eva nel 2017 ammonta a 4,4 milioni. 

Banca Finnat è nomad, global coordinator e specialist. 

Molto soddisfatto il presidente e fondatore di Askoll Eva, l’industriale Elio Marioni: «Da 40 anni Askoll contribuisce a migliorare la qualità della vita con prodotti e tecnologie che sostengono la salvaguardia dell’ambiente. 

Askoll Eva - sottolinea Marioni - ha reso la mobilità elettrica sostenibile concreta sin dal suo esordio sul mercato grazie alle competenze, all’impegno, alla tenacia e alla passione che ci muovono ogni giorno. 
L’accesso al mercato dei capitali ci permetterà di rendere la nostra azione ancora più rapida e incisiva con l’obiettivo di far diventare i veicoli elettrici sempre più i partner di tutti i giorni, sia per gli utilizzatori professionali, sia per il grande pubblico. 

Sono soddisfatto di questa importante operazione che permetterà una crescita significativa, sia in Italia, sia a livello internazionale di Askoll Eva nei prossimi anni, cogliendo anche nuove opportunità di un mercato ad alto potenziale e in veloce sviluppo. 

Il dna e lo stile di Askoll saranno a garanzia di un rapporto di lungo termine con i nuovi azionisti». 

Esordio positivo in Borsa per Monnalisa

Il titolo della società di childrenswear ha aperto la seduta sull'Aim a +4,36%

Debutto positivo per Monnalisa sul mercato Aim di Borsa italiana. 

Il titolo della società di childrenswear, che ha chiuso il 2017 con un fatturato consolidato di 47,7 milioni e un ebitda di 6,57 milioni (+56,6% rispetto al 2016), poco dopo le 10 del mattino, passava di mano a 14,35 euro per azione, in rialzo del 4,36% sul prezzo di collocamento.

Sono state collocate 1.290.800 azioni ordinarie, di cui 1.236.300 provenienti da aumento di capitale a pagamento e 54.500 in vendita da parte dell’azionista di controllo, Jafin Due.

Obiettivo di questa operazione sarà in primo luogo lo sviluppo della struttura retail, che dovrebbe passare dagli attuali 38 store a 70 in due anni, come ha dichiarato a MFF il presidente Piero Iacomoni, protagonista del suono della campana a Palazzo Mezzanotte.

mercoledì 11 luglio 2018

Portobello ammessa alle negoziazioni sul mercato AIM Italia

La società specializzata nella fornitura di prodotti di qualità a prezzi accessibili e nella distribuzione di servizi media anche attraverso attività di barter, comunica di aver ricevuto da parte di Borsa Italiana S.p.A., l'ammissione alle negoziazioni delle azioni ordinarie sul mercato AIM Italia.

La data di inizio delle negoziazioni delle azioni ordinarie è prevista per il 13 luglio 2018.

Il controvalore complessivo delle risorse raccolte attraverso il collocamento delle azioni ammonta ad Euro 2,0 milioni circa.

L’ammissione a quotazione è avvenuta a seguito del collocamento di 444.300 azioni ordinarie Portobello di nuova emissione.

Il prezzo unitario delle azioni è stato fissato in Euro 4,40 cadauna (di cui Euro 0,65 a nominale e il residuo a sovrapprezzo); sulla base di tale prezzo è prevista una capitalizzazione di mercato pari ad Euro 12,0 milioni circa.

Il flottante dell’operazione post quotazione sarà pari al 16,3% del capitale sociale.

Il lotto minimo è stato fissato in 300 azioni.

MailUp Group: ricavi 2° trimestre 2018 +43% a/a

MailUp S.p.A. ha annunciato in data odierna i risultati relativi al fatturato consolidato del secondo trimestre (Q2 2018) sia a livello di gruppo che a livello di business unit.

I dati consolidati, non sottoposti a revisione, mostrano una crescita organica del +43% nel Q2 2018 (9,5 M EUR) rispetto al Q2 2017 (6,7 M EUR), superiore alla crescita del +40% registrata nel Q1, grazie alla performance positiva delle due business unit principali. 

Tali risultati rafforzano la leadership del Gruppo e permettono l'ulteriore consolidamento del suo posizionamento competitivo nei mercati globali.

La business unit che ha registrato il maggiore fatturato Q2 è Agile Telecom, con vendite pari a 5,3M EUR, in crescita del 71% rispetto al medesimo periodo dell'esercizio precedente.

La business unit che ha registrato la maggiore crescita è BEE, con vendite pari a 0,3M EUR, in crescita del 239% rispetto al medesimo periodo dell'esercizio precedente.

Il numero attuale di clienti supera 20.700.

Matteo Monfredini, Presidente e fondatore di MailUp Group, ha commentato "Siamo molto soddisfatti dei recenti risultati trimestrali, che confermano la mission del Gruppo di rappresentare un innovatore riconosciuto a livello internazionale nel campo delle soluzioni data-driven, che consentono ai clienti di perseguire le proprie strategie di marketing attraverso una suite di tecnologie e servizi di messaggistica di livello eccellente."

martedì 10 luglio 2018

Sg Company presenterà il 19 luglio domanda di ammissione

Sg Company, società che opera nel mercato della comunicazione integrata, ha avviato il processo di quotazione sul mercato Aim Italia.

La società ha presentato oggi la CPA (Comunicazione di Pre-Ammissione) a Borsa Italiana.

È attualmente in corso il roadshow presso investitori istituzionali.

È previsto che il collocamento istituzionale comprenderà un aumento di capitale a supporto dei piani di crescita per linee esterne che costituiscono una delle principali motivazioni dell’operazione.

Sg Company è la capogruppo di una serie di società controllate attive nei mercati b2b, b2c e btl: Sinergie, Special, Centoeventi, Twico e Lievita.

Oggi la società si pone come “hub” per la comunicazione integrata e, nella sua funzione di capogruppo operativa, svolge principalmente servizi commerciali, amministrativi, gestione del personale e informatici a favore delle società controllate.

I dati economici consolidati al 31 dicembre 2017 confermano il significativo trend di crescita registrato dalla società negli ultimi anni.

Al 31 dicembre 2017, Sg Company ha registrato ricavi consolidati pari a 32,6 milioni di euro, con un ebitda attestato a 2,2 milioni di euro (ebitda margin pari a 6,7% dei ricavi) ed un utile netto pari a 1,4 milioni di euro (4,3% dei ricavi).

La società presenta una posizione finanziaria netta negativa (cassa) pari a -1,8 milioni di euro.

Negli ultimi 5 anni è cresciuta a un cagr del 13,6% passando da un fatturato di 17,2 milioni del 2012 ai 32,6 del 2017.

Advance Sim: nomad e global coordinator,
Bdo: consulente fiscale,
Arkios Italy: advisor finanziario,
Banca Akros: specialist.

Valutazione Fondamentale mercato FTSE MIB

Il sito di valutazione fondamentale www.azioni.ml ha reso noto l'aggiornamento mensile per il mese di giugno 2018 della stima del costo del capitale azionario delle società che compongono l'indice di borsa FTSE-MIB:

  • Costo del capitale azionario: 9,39%
  • Premio di mercato su BTP10: 6,48%
  • Rendimento per l'investitore, al netto di inflazione e imposte: 5,02%

Il FTSE-MIB è costituito dalle 40 più importanti società quotate italiane, le cosiddette "Blue Chips".

Il costo del capitale ha oscillato negli ultimi 12 mesi da un minimo di 8,39% nel luglio 2017 a un massimo di 9,40% nel maggio 2018.

È presumibile che il mercato richieda un premio aggiuntivo alle società negoziate sull'AIM ITALIA in conseguenza della loro maggiore rischiosità e minore liquidità. 
[Nota di Aim Italia News]

Enertronica conclude il collocamento dell'inoptato

Enertronica, società quotata sul mercato AIM Italia informa che si è concluso il collocamento delle azioni rivenienti dall'aumento di capitale in opzione offerto agli azionisti e ai titolari delle obbligazioni "Enertronica 2017 - 2022" avente a oggetto massime n. 2.118.918 nuove azioni ordinarie Enertronica per un controvalore massimo complessivo pari a Euro 4,99 milioni di Euro.

In particolare, sono state collocate complessivamente n. 575.432 azioni ordinarie Enertronica con godimento regolare a un prezzo per azione pari a Euro 2,3, pari al 27,2% dell'offerta per un controvalore complessivo pari a Euro 1.323.493,60, di cui:

* n. 568.776 azioni ordinarie, pari al 26,8% dell'offerta, sono state sottoscritte dagli azionisti che hanno esercitato il diritto di opzione e di prelazione per un controvalore pari a Euro 1.308.184,80;

* n. 6.656 azioni ordinarie, pari al 0,01% dell'offerta, sono state sottoscritte da n. 6 investitori nell'ambito del collocamento privato delle azioni inoptate per un controvalore pari a Euro 15.308,80.

Il capitale sociale post–aumento ammonta oggi a 529.478,40 Euro, suddiviso in n. 5.294.784 azioni ordinarie. 

A decorrere dal 16 luglio 2018 saranno emessi e assegnati massimi n. 5.294.784 "Warrant Enertronica 2018-2021" ("Warrant") secondo il seguente rapporto:

- n. 1 (uno) Warrant per ogni n. 1 (uno) azioni ordinarie (codice ISIN IT0004887409) Enertronica S.p.A. possedute.

I Warrant (codice ISIN IT0005339178) saranno assegnati gratuitamente, automaticamente e senza necessità di ulteriori richieste.

Si prevede di ricevere da Borsa Italiana l'ammissione a negoziazione dei Warrant in data 12 luglio.

Di seguito si riepilogano le principali caratteristiche dei "Warrant Enertronica 2018-2021":

Primo Periodo di Esercizio: 3 giugno 2019 - 17 giugno 2019 compresi, prezzo di esercizio Euro 3,00. 

Secondo Periodo di Esercizio: 1 giugno 2020 - 15 giugno 2020 compresi, prezzo di esercizio Euro 3,30. 

Terzo Periodo di Esercizio: 1 giugno 2021 - 15 giugno 2021 compresi, prezzo di esercizio Euro 3,63. 

Termine di scadenza: 30 giugno 2021.

Al via la raccolta per TheSpac, che punta a 50 mln €

Valorizzare le potenzialità di un’impresa del Made in Italy rafforzandone la competitività sul mercato globale. 

È questo l’obiettivo di TheSpac, la nuova Special Purpose Acquisition Company promossa dagli imprenditori Marco Galateri di Genola e Vitaliano Borromeo con l’avvocato Giovanni Lega, che ha presentato presso Borsa Italiana la comunicazione di pre-ammissione funzionale all’ammissione alle negoziazioni delle proprie azioni ordinarie e dei propri warrant su AIM Italia, prevista entro l’estate. 

Il collocamento presso Investitori istituzionali è iniziato lunedì 9 luglio. 

TheSpac si propone di raccogliere 50 milioni di euro e si posiziona quindi come una SPAC di minori dimensioni rispetto al trend di mercato in Italia: questo le consentirà di guardare a potenziali target all’interno di una più ampia fascia di imprese del Paese. 

Basandosi su un approccio imprenditoriale, TheSpac promuove un progetto industriale rivolto a un’azienda target con un equity value pre-money compreso tra i 70 e i 200 milioni di euro: una Pmi italiana con una forte attitudine all’internazionalizzazione e un programma di espansione basato su piani di aggregazione strategica e/o di crescita organica, che potrà contare sui capitali raccolti da TheSpac e sul contributo dei promotori per competere con maggiore forza sui mercati internazionali generando valore a lungo termine. 

Il momentum per la quotazione delle azioni delle PMI su AIM Italia

Pubblicato in rete un interessante contributo informativo riguardante AIM ITALIA: Il momentum per la quotazione delle azioni delle PMI su AIM Italia

Autore: Benedetto Lonato, dello Studio Legale LCA

Monnalisa: collocata a 13,75 €, negoziata dal 12 luglio

Monnalisa, azienda attiva nel settore dell’abbigliamento di fascia alta per bambini, ha comunicato che Borsa Italiana ha rilasciato il provvedimento di ammissione a quotazione delle azioni ordinarie della società all'AIM Italia.

L'avvio delle negoziazioni è previsto per giovedì 12 luglio 2018. 

Il codice ISIN delle azioni è: IT0005338139.

L’ammissione a quotazione è avvenuta al seguito del collocamento di complessive 1.290.800 azioni ordinarie, di cui 1.236.300 azioni rivenienti da aumento di capitale a pagamento, attraverso un collocamento effettuato principalmente presso investitori qualificati istituzionali, italiani ed esteri, oltre a 54.500 azioni in vendita da parte dell’azionista di controllo, Jafin Due.

Il prezzo di collocamento delle Azioni ordinarie è stato fissato a 13,75 euro, con una capitalizzazione prevista alla data di inizio delle negoziazioni pari a circa 72 milioni di euro e un flottante pari a circa il 25,7% del capitale, assumendo l’integrale esercizio dell’opzione greenshoe per ulteriori 54.500 azioni.

Costamp: pubblicato nuovo studio societario

ValueTrack ha pubblicato uno studio societario (copertura iniziale) sulla società Costamp (formato pdf).

ValueTrack non ha assegnato rating e target price al titolo.

Piteco: pubblicato nuovo studio societario

Corporate Family Office SIM ha pubblicato uno studio societario di aggiornamento sulla società Piteco (formato pdf).

CFO SIM conferma il rating BUY e riduce il target price da 6,00 € a 5,80 €.

Orsero: pubblicato nuovo studio societario


Corporate Family Office SIM ha pubblicato il 2 luglio uno studio societario di aggiornamento sulla società Orsero (formato pdf).

CFO SIM conferma il rating BUY e riduce il target price da 12,80 € a 11,90 €.

BioDue acquista azioni proprie per 13.050 euro

La scorsa settimana BioDue ha acquistato 2.500 azioni proprie, pari a circa lo 0,0224% del capitale sociale, a un prezzo medio di 5,220 euro per azione, per un controvalore complessivo di 13.050 euro. 

Alla data del 6 luglio 2018, BioDue detiene 7.000 azioni proprie, pari allo 0,0628% del capitale sociale.

Notorious Pictures: avviata co-produzione internazionale di “The Shift” con belga Tarantula

Notorious Pictures, attiva nella produzione, acquisizione e commercializzazione dei diritti di opere filmiche (full rights) attraverso tutti i canali di distribuzione (cinema, home video, tv, new media), ha avviato la co-produzione internazionale con la società belga Tarantula per il film “The Shift”.

Il budget complessivo è di circa 3,7 milioni di euro, di cui il 60% riferibili a Notorious Pictures e il 40% alla belga Tarantula. 

La quota in capo a Notorious Pictures, spiega la società in una nota, godrà dei benefici della nuova legge Franceschini, importante strumento normativo per favorire la creatività per le imprese culturali e creative con un Tax Credit in misura del 30% dei costi sostenuti per attività di produzione e del 40% dei costi sostenuti per la promozione e distribuzione in Italia delle opere cinematografiche. 

È stata inoltre fatta richiesta alla Regione Lazio del contributo destinato alle co-produzioni internazionali. 

"Prosegue con successo la nostra attività di coproduzione internazionale, ormai strategica per il nostro modello di business, che ci permette di rafforzare il nostro posizionamento e allo stesso tempo di allargare la nostra offerta", ha dichiarato Guglielmo Marchetti, numero uno della società.

Askoll EVA, all'AIM Italia l'11 luglio 2018

Askoll EVA ha comunicato di aver presentato a Borsa Italiana la domanda di ammissione alle negoziazioni sull'AIM Italia delle azioni ordinarie e dei Warrant Askoll 2018 – 2021.

Il gruppo opera nel mercato della mobilità elettrica sviluppando, producendo e commercializzando e-bike e e-scooter, nonché kit e componenti nell’area dei motori e delle batterie elettriche.

Ha sede a Dueville, in provincia di Vicenza e impiega 2.500 dipendenti.

L’offerta è stata realizzata mediante un collocamento di azioni rivolto a investitori qualificati italiani e a investitori istituzionali esteri, oltre ad altre categorie di investitori, nel contesto del collocamento privato.

Alle azioni sottoscritte nell’ambito del collocamento privato è previsto che saranno abbinati gratuitamente dei warrant nel rapporto di un warrant ogni 4 azioni sottoscritte.

Inoltre è prevista anche l’attribuzione di una bonus share (nel rapporto di un'azioni ogni dieci sottoscritte) qualora l’azionista mantenga le azioni per almeno dodici mesi dalla data di inizio delle negoziazioni.

Il prezzo delle azioni offerte in sottoscrizione nell’ambito del collocamento privato è stato definito in 3,5 euro.

Epic Sim è Lead Manager e co-Bookrunner.

Banca Finnat Euramerica è Nomad e Global Coordinator dell'operazione.

Lo studio legale Nctm è stato l'advisor legale e fiscale.

La societa' di revisione è PricewaterhouseCooper.

La data di inizio delle negoziazioni è prevista per il giorno 11 luglio 2018. Il codice ISIN delle azioni è IT0005337123.

lunedì 9 luglio 2018

Italia Independent – Gli azionisti sottoscrivono azioni per 3,8 mln

Italia Independent comunica che durante il periodo di offerta in opzione (18 giugno – 6 luglio) gli azionisti hanno sottoscritto il 77,22% delle azioni offerte per un controvalore di 3,77 milioni.

Le azioni di nuova emissione sono state sottoscritte al prezzo di 4 euro ciascuna (di cui 3 euro a titolo di sovrapprezzo), nel rapporto di 7 nuove azioni ogni 31 possedute.

Si ricorda che l’ammontare massimo dell’aumento di capitale è di 4,88 milioni e l’azionista di maggioranza, Lapo Elkann, ha assicurato il completo successo dell’operazione.

SMRE ottiene l’omologazione in Cina delle nuove batterie per veicoli elettrici

Il Gruppo SMRE, quotato all'AIM Italia e specializzato nello sviluppo di tecnologie nei settori Automation e Smart Mobility, ha annunciato che IET, la sua divisione dedicata all'e-mobility, ha ottenuto l’omologazione in Cina di un nuovo modulo batteria per veicoli commerciali, in conformità con le ultime normative emanate dal governo cinese.

Un passo importante e molto atteso, reso possibile dalla proficua collaborazione tra IET e CALB, China Aviation Lithium Battery, colosso cinese tra i principali produttori di celle per la realizzazione di batterie al litio di ultima generazione.

Il know-how di CALB nella produzione di materia prima si è unito alla tecnologia di IET, che comprende tutta l’elettronica di controllo e il software di gestione e ottimizzazione della batteria, in grado di aumentare l’efficienza e la vita utile di utilizzo della batteria stessa.

Il modulo batteria a carica rapida prodotto da CALB con tecnologia e componenti IET verrà inizialmente installato su di un veicolo da 7,3 Tons prodotto da Qingling Motors Company ed equipaggiato con il powertrain completo prodotto da IET, già da mesi omologato per il mercato cinese.

La tecnologia contenuta nella Vehicle Control Unit (VCU) è in grado di gestire la ricarica veloce delle batterie secondo lo standard cinese fast charging fino a 70Kwh.

Il veicolo potrà quindi essere completamente ricaricato in circa un’ora, consentendo una più efficace gestione delle flotte.

Dopo l'annuncio di questo importante traguardo, il titolo SMRE accelera alla borsa di milano, dove guadagna il 3,3% a 6,2 euro.

Sciuker Frames: via al roadshow per l'Ipo su Aim Italia

L'azienda attiva nella progettazione e produzione di infissi in legno alluminio e legno vetro strutturale prevede una raccolta fino a 8 milioni

Procede il processo di Ipo di Sciuker Frames, azienda attiva nella progettazione e produzione di infissi in legno alluminio e legno vetro strutturale.

La società ha annunciato oggi l'inizio del Roadshow rivolto a investitori qualificati, italiani e esteri, e investitori retail con l'obiettivo di approdare sul mercato Aim di Borsa Italiana.

L'operazione di Ipo prevede una raccolta fino a 8 milioni.

Grazie al know-how tecnologico e all'industrializzazione del processo produttivo artigianale in un'ottica ingegneristica, spiega una nota, Sciuker Frames è riuscita a raggiungere un posizionamento distintivo premium. 

L'azienda ha raggiunto un giro d'affari e una marginalità superiore all'andamento del settore: nel 2017 i ricavi sono stati pari a 9,8 milioni di euro (+16% vs 2016), con un Ebitda pari a 2,4 milioni di euro (+52% vs 2016) e un Ebitda margin di circa il 22%.

Per Marco Cipriano, Presidente e Amministratore Delegato di Sciuker Frames, "il 2018 si conferma un anno importante per Sciuker Frames con un trend di crescita sostenuto, come dimostrano l'aumento degli ordini registrati nei primi cinque mesi dell'anno con un incremento del 63% rispetto a quelli ricevuti nello stesso periodo del 2017".

Blue Financial Communication: prosegue acquisto azioni proprie

Blue Financial Communication, nell’ambito del programma di acquisto di azioni proprie, tra il 2 e il 6 luglio 2018, ha acquistato 22.500 azioni, a un prezzo medio unitario ponderato di circa 1,3790 euro per azione e un controvalore complessivo di 31.028 euro.

A seguito di tali operazioni, la società possiede 156.000 azioni proprie, pari al 4,9134% del capitale sociale.

Safe Bag: controllata PackandFly sigla contratto con aeroporto Filippine

Safe Bag ha firmato un contratto della durata di 5 anni per la fornitura della propria offerta integrata di servizi per i viaggiatori presso l’Aeroporto Internazionale di Cebu – Mactan, Filippine.

Cebu è il secondo aeroporto delle Filippine, con circa 10 milioni di passeggeri nel 2017, in crescita del 9% circa nel 2018, atteso in ulteriore progresso nel secondo semestre 2018 anche grazie alla costruzione del nuovo terminal.

“PackandFly rappresenta per il gruppo una testa di ponte per sostenere una nuova fase di espansione in Asia – dichiara Alessandro Notari, ceo di Safe Bag – speriamo dunque di poter proseguire la crescita anche grazie alle relazioni commerciali dei nuovi soci russi”.

Safe Bag è attiva su scala globale nei servizi di protezione e rintracciamento bagagli per i passeggeri aeroportuali.

FERVI: +8% ricavi primo semestre a 12,4 milioni

Al termine del primo semestre 2018 il Gruppo Fervi, quotato sul mercato AIM Italia, rileva un preconsuntivo di ricavi consolidati pari a circa 12,4 milioni di euro, rispetto agli 11,5 milioni di euro al 30 giugno 2017, segnando una ulteriore crescita dell'8%.

I risultati semestrali completi verranno approvati, come da calendario finanziario, dal Consiglio di Amministrazione del 27 settembre 2018

Il Gruppo Fervi composto da Fervi e dalla controllata Ri-flex Abrasives è attivo nel settore della fornitura di attrezzature professionali principalmente per l'officina meccanica, l'officina auto, la falegnameria, il cantiere e dei prodotti inclusi nel mercato cosiddetto 'MRO' (Maintenance, Repair and Operations), ossia fornitura di attrezzature al servizio dei professionisti della manutenzione e riparazione.