sabato 29 settembre 2018

Bio-On, un semestre esplosivo

Bio-On, società quotata all'AIM e attiva nel settore delle bioplastiche PHAs e della nuova chimica verde, ha pubblicato la relazione semestrale.

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
6.051 vs 513, +1.079,5%

Ebitda
1.993 vs -1.760+3.753

Utile netto
-2.959 vs -2117, -842

Utile netto adjusted
1.411 vs -2117, +3.528

Cassa netta
mln di euro
7,8 vs 24,0 al 31 dicembre 2017, -16,2

Esclude la voce contabile di adeguamento del valore delle partecipazioni contabilizzate con il metodo del patrimonio netto.

L'Ebitda del primo semestre è in forte aumento grazie alla nuova concessione di licenze relative alle recenti tecnologie.

La posizione finanziaria netta evidenziando un decremento di 16,2 mln di euro, principalmente legato all'utilizzo di parte delle disponibilità finanziarie per l'investimento nell'impianto di Castel San Pietro Terme, ma rimane positiva, garantendo la solidità patrimoniale dell'impresa in un momento di intenso lavoro destinato allo sviluppo delle commesse e alla ricerca e alla creazione di nuovi brevetti.

La società ha generato un importante Ebitda già a partire dal primo semestre 2018 garantendo la copertura dei costi operativi anche per il prossimo periodo.

In considerazione della natura del business della gruppo che ha registrato storicamente una forte concentrazione dei ricavi nell'ultimo periodo dell'esercizio ci prepariamo a gestire una ulteriore importante crescita di ricavi nella seconda parte dell'anno.

Tra i fatti rilevanti successivi alla chiusura del semestre, Bio-On ha finalizzato un nuovo accordo relativo alla concessione di una licenza per un valore di 6.000.000 di euro.

Il totale quindi dei ricavi, già maturati ed incassati, del periodo gennaio 2018 al settembre 2018 è di 12.000.000 di euro.

Come già verificatosi negli anni precedenti, ulteriori importanti licenze sono previste entrare in vigore nel corso dell'ultimo trimestre ed in particolare la prima di esse, per un ammontare complessivo di circa 18.000.000 di euro, inclusa la fornitura di apparecchiature proprietarie in fase di finalizzazione.

Parallelamente alla costante evoluzione dell'azienda,

A giugno 2018 la società ha inaugurato il suo nuovo impianto produttivo aprendo nuove opportunità di crescita

Prosegue il progetto di espansione delle Business Units aumentate a 6 nel corso degli ultimi 12 mesi.

Si è aggiunta infatti a settembre 2018 la BU FDM (Fashion Development Material) interamente dedicata al settore dell'abbigliamento di lusso.

Si conferma la volontà dell'azienda di passare ad un mercato finanziario più ampio che consenta una migliore visibilità sui mercati.

«Per la nostra società si sono create le condizioni per passare ad un mercato superiore - dice Guy Cicognani, VP di Bio-On SpA - che potrà valorizzare al massimo il percorso fin qui effettuato negli ultimi 4 anni.

Oltre alla borsa di Milano, registriamo una grande attenzione dalle Borse più importanti del mondo tra cui Londra, Parigi e NewYork.

La nostra società è da sempre una realtà con vocazione internazionale e per questo motivo sceglieremo con attenzione il miglior mercato finanziario globale.

L'eventuale operazione sarà fatta con il preciso obiettivo di tutelare e valorizzare al massimo l'apporto dei nostri investitori, protagonisti assieme a noi della crescita realizzata negli ultimi anni».

«La nostra società è entrata in una nuova fase - dice Marco Astorri, Presidente e Ceo di Bio-on SpA - che, grazie ai nostri brevetti, in costante aumento a protezione di innumerevoli applicazioni, ha incrementato le possibilità di sviluppo di nuovi settori e mercati.

Il valore di Bio-On si è incrementato significativamente dalla presentazione in IPO grazie all'aumento quantitativo di brevetti di alta qualità e dalla recente realizzazione di newco dedicate allo sviluppo di settori di mercato di grandi dimensioni e con la partecipazione di partners già leader world wide dei rispettivi settori di riferimento.

L'attività di licencing procede con regolarità e con ottime prospettive nel prossimo futuro.

"Si sta concretizzando una straordinaria opportunità per Bio-On - dice Vittorio Folla, General manager di Bio-on S.p.A grazie all'importante crescita della domanda di plastiche "green" speciali, con dei trend maggiori rispetto al tasso di crescita delle plastiche tradizionali, e i volumi attesi di domanda di bioplastiche speciali nel prossimo futuro - continua Folla - favoriranno la realizzazione di nuovi impianti di produzione PHA, consentendo a Bio-On concessione di nuove licenze, anche di fascia alta"

I cambiamenti normativi registrati in molti Paesi nel corso del 2017 e 2018 per imporre una rapida dismissione dei polimeri tradizionali, in particolare in applicazioni legate alla salute delle persone (ad es. cosmetica e abbigliamento), hanno contribuito ad incrementare una grande richiesta di bioplastiche PHAs.

Le condizioni delle acque dei mari e dei fiumi che a livello globale soffrono dall'aumento costante della presenza di plastiche e microplastiche ottenute dal petrolio, hanno provocato una generalizzata presa di coscienza delle persone e delle aziende che sono oggi più consapevoli della necessità di risolvere rapidamente questi problemi.

«Bio-On si trova ad offrire soluzioni ideali per questa elevata richiesta in una posizione di leadership tecnologica affermata negli ultimi 10 anni - spiega Astorri - e resa ancora più evidente dall'impegno nel fare entrare in piena attività l'impianto di Castel San Pietro Terme entro la fine del 2018.

Tutta la società è impegnata ad anticipare la disponibilità sul mercato delle proprie micropolveri biodegradabili che, oltre al forte contributo nella riduzione dell'inquinamento delle acque, contribuiranno a consolidare la generazione di nuovi brevetti e l'attività operativa delle newco attuali e di quelle in corso di presentazione già dalle prossime settimane».

Tutte le bioplastiche PHAs (poli-idrossi-alcanoati) sviluppate da Bio-On, sono ottenute da fonti vegetali rinnovabili senza alcuna competizione con le filiere alimentari, garantiscono le medesime proprietà termo-meccaniche delle plastiche tradizionali col vantaggio di essere completamente eco sostenibili e al 100% biodegradabili in modo naturale.

Sono certificate Biobased (USDA-Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti) e come sostanze biodegradabili in acqua e nel suolo (Vincotte).

In ambito cosmetico sono inoltre certificate come ingredienti totalmente naturali.

Bio-On ha sviluppato un processo esclusivo per la produzione della famiglia di polimeri denominati PHAs (poliidrossialcanoati) da fonti di scarto di lavorazioni agricole (tra cui melassi e sughi di scarto di canna da zucchero e di barbabietola da zucchero).

 La bio plastica così prodotta è in grado di sostituire le principali famiglie di plastiche tradizionali per prestazioni, caratteristiche termo-meccaniche e versatilità.

La strategia dell'Emittente prevede la commercializzazione di licenze d'uso per la produzione di PHAs e dei relativi servizi accessori, lo sviluppo di attività di ricerca e sviluppo (anche mediante nuove collaborazioni con università, centri di ricerca e partner industriali), nonché la realizzazione dei degli impianti industriali progettati da Bio-On.

✅ Bio-On 
✔ Prezzo 57,3 € 
✔ PE 12m 82,9 
✔ PB  19,30 
✔ Fair Value 41,4 € 
✔ Rendimento implicito 6,2% 
✔ Rating C1 - SPECULATIVO 

AIM ITALIA: previsione tasso di crescita degli utili, al 28 settembre 2018

AIM Italia: previsione tasso di crescita degli utili
Valutazione fondamentale al 28 settembre 2018

Tasso di crescita degli utili delle imprese dell'AIM Italia, implicito nella loro quotazione.

Dati
P/E [utile previsto dagli analisti]: 12,30 (precedente 12,88)
P/E [utile corretto]: 13,86 (precedente 14,48)
E/P [1 / 13,86]: 7,22% (precedente 6,91%)
Equity cost: 11,66% (precedente 11,36%)
Inflazione prevista: 1,83% (precedente 1,83%)

Calcoli
Tasso di crescita nominale [11,66% - 7,22%]: 4,44% (precedente 4.45%)
Tasso di crescita reale [4,44% - 1,83%]: 2,61% (precedente 2,62%)

Dati utilizzati e procedura:

1.
Per singolo titolo, l'utile per azione (Eps) previsto nei successivi 12 mesi, corretto dell'intrinseco ottimismo degli analisti finanziari.

Abbiamo utilizzato a tale fine la stima del fattore di correzione fornita mensilmente dal sito di analisi fondamentale www.azioni.ml.

2. 
Per singolo titolo, l'ultimo prezzo di mercato disponibile.

3. 
Il tasso di inflazione previsto per i prossimi 10 anni, calcolato facendo la media tra le stime fornite da Survey of Professional Forecasters (SPF), Consensus Economics e Euro Zone Barometer.

4.
E' stato utilizzato il valore mediano, invece del più comune valore medio, del rapporto prezzo - utili delle società analizzate.

Ciò consente di ottenere una stima di mercato robusta: non influenzata da singole valutazioni azionarie estreme.

Redazione Aim Italia News

Il rendimento di AIM Italia aumenta dello 0,30%

AIM Italia: tasso di rendimento implicito
Valutazione fondamentale al 28 settembre 2018

Rendimento Implicito indice: AIM Italia Investable 11.66% (+ 0,30%)
Stima aggiornata al 28-09-2018 (mediana)

Rendimento Implicito indice: FTSE MIB 9,69% (+ 0,00%)
Stima aggiornata al 07-09-2018 (mediana)
Fonte: www.azioni.ml


Premio di rendimento AIM Italia vs. MIB: 1,97% (+ 0,30%)

Analisi: fondamentale
Orizzonte temporale: medio/lungo periodo
Parametro: mediana
Stima: campionaria
Calcolo: al lordo di imposte e inflazione
Aggiornamento: 28 Settembre 2018
Indice: AIM Italia Investable, 9.452,92 (- 2,13%)
Indice collegato: FTSE AIM Italia, 9.446,17 (- 0,53%)
Elaborazione: "Aim Italia News"

N.B. Il rendimento implicito è il tasso che eguaglia il flusso futuro atteso di utili e dividendi all'attuale prezzo di mercato e non corrisponde al rendimento atteso né al rendimento richiesto.

Redazione Aim Italia News

AIM Italia Investable Index 28-09-2018

Logo AIM Italia Investable
L'AIM Italia Investable è sceso nella settimana del -2,13% 9.452,92 punti.

Il FTSE AIM Italia è sceso nella settimana del -0,53% a 9.446,17 punti.

Il LIMEYARD Finnat AIM Italia 100 ex SPAC è sceso nella settimana del -1,00% a 97,56 punti.

19 titoli su 56 (34%) hanno chiuso la settimana con una variazione positiva.

I risultati migliori della settimana:
  • Go internet +12,41%
  • Cft - Glenalta +3,58%
  • Dominion Hosting Holding +3,42%
  • Finlogic +3,30%
  • Bio-On +2,48%
I risultati peggiori della settimana:
  • Agatos -17,61%
  • Casta Diva Group -10,77%
  • Alfio Bardolla Training Group -9,89%
  • Fervi -9,08%
  • SMRE -8,99%
L'AIM Italia Investable (AII) è un indice di mercato azionario che comprende le azioni delle 56 società quotate all'Aim Italia coperte da un analista finanziario.

La presenza di uno o più analisti finanziari consente di attivare una modalità di investimento basata sui fondamentali delle società: l'unica adeguata ad un mercato poco liquido come l'Aim Italia.

L'indice è ricalcolato settimanalmente, alla chiusura di venerdì.

Maggiori dettagli sull'AIM Italia Investable Index.

Redazione Aim Italia News

Visibilia, semestrale piatta e in rosso

Visibilia Editore, società quotata all'AIM Italia, ha diffuso i risultati del semestre.

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
1926 vs 1806, +6,6%

     Riviste: Villegiardini, Ciak, Pc, Visto TV
     Edicola
     655 vs 469, +39,7%
     Pubblicità
     938 vs 965, -2,8%
     Abbonamenti
     331 vs 371, -10,8%

Ebitda
163 vs 159, +2,5%

Utile netto
-179 vs -168-11

Debiti finanziari netti
2.172 vs 2.302 al 31 dicembre 2017, -5,6%

Masi Agricola, risultati invariati

Masi Agricola, azienda vitivinicola, quotata all'AIM Italia, che produce e distribuisce vini di pregio, ha comunicato la relazione finanziaria semestrale.

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
5.896 vs 5.839, +1,0%

     Europa 
     12.705 vs 12.059
     Americhe 
     9.961 vs 10.892
     Italia 
     5.817 vs 5.104
     Resto del mondo 
     988 vs 1.113

Ebitda
1.012 vs 1.040, +1,0%

Utile netto
2.706 vs 2.766, -2,2%

venerdì 28 settembre 2018

Ftse Aim Italia 28-09-2018

Il FTSE AIM Italia scende del -0,86% a 9.585,62 punti.

Il Controvalore scambiato in giornata è di 12.692.030 euro.

Il FTSE Italia PIR PMI All scende del -2,10%.

12 titoli su 113 (11%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

FTSE AIM Italia


I risultati migliori della giornata:
  • CFT: 3,50%
  • CdR Advance Capital: 2,43%
  • Health Italia: 1,89%
  • PLT Energia: 1,72%
  • Imvest: 1,65%
I risultati peggiori della giornata:
  • Blue Financial Communication: -9,49%
  • Safe Bag: -8,69%
  • Telesia: -6,17%
  • Agatos: -5,50%
  • Casta Diva Group: -5,40%

Redazione Aim Italia News

Vimi Fasteners mantiene le promesse

Vimi fasteners, società quotata all'AIM Italia, che opera nel settore della meccanica di alta precisione, ha diffuso la relazione finanziaria semestrale.

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
24.569 vs 20.567, +19,5%

Ebitda
2.387 vs  2.134, +11,9%

Utile netto
683 vs 476, +43,4%

Debiti finanziari netti
22.541 vs 5.386, +318,5%

First Capital senza sorprese

First Capital, società quotata all'AIM Italia, specializzata in operazioni finanziarie Pipe (Private investments in public equity) e di private equity, ha comunicato la relazione semestrale.

Bilancio consolidato 1° semestre 
mln di euro
2018 vs 2017

Patrimonio netto consolidato 
34,3 vs 37,9 al 31 dicembre 2017, -9,5%

NAV per azione
14,20 vs 14,89 al 31 dicembre 2017, -4,6%

✅ First Capital 
✔ Prezzo 10,1 € 
✔ PE 12m -,- 
✔ PB 0,67  
✔ Fair Value 9,94 € 
✔ Rendimento implicito -,- 
✔ Rating X - NON CLASSIFICATO 

Telesia trasmette buone notizie semestrali

Telesia, società quotata all'AIM Italia, che realizza e gestisce network multimediali, ha diffuso i dati della relazione finanziaria semestrale.

Bilancio 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
3.087 vs 2.870, +7,6%

Ebitda
947 vs767, +23,5%

Utile netto
528 vs 531, -0,6%

Debiti finanziari netti
140 vs 296, -156

Cellularline in momentanea difficoltà

Cellularline, società quotata all'AIM Italia, che opera nel settore degli accessori per smartphone e tablet, ha comunicato i risultati di bilancio semestrali.

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
57.329 vs 64.292, -10,8%

Ebitda
3.193 vs 10.166, -68,6%

Utile netto
-8.865 vs -1.266, -7.599

Debiti finanziari netti
mln di euro
30,5 vs 65,0 al 31 dicembre 2017, -46,9%

✅ Cellularline 
✔ Prezzo 7,75 € 
✔ PE 12m 6,4 
✔ PB  1,38 
✔ Fair Value 11,8 € 
✔ Rendimento implicito 17,4% 
✔ Rating A - VALUE 

Kolinpharma, il fatturato quasi raddoppia

Kolinpharma, società quotata all’AIM Italia e attiva nella nutraceutica (nutrizione e farmaceutica), ha pubblicato la relazione semestrale.

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
4.098 vs 2.078, +97,2%

Ebitda
305 vs 135, +25,9%

Utile netto
-158 vs -180+22

✅ Kolinpharma 
✔ Prezzo 6,95 € 
✔ PE 12m 11,9 
✔ PB  2,57 
✔ Fair Value 7,43 € 
✔ Rendimento implicito 13,3% 
✔ Rating A - VALUE 

Zephyro, buona semestrale

Zephyro, società  che opera nel settore dell'energy management, quotata all'AIM Italia e controllata da Edison, ha comunicato la relazione semestrale.

Bilancio 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
36.065 vs 33.087, +9,0%

Ebitda
8.314 vs 7.670, +8,4%

Utile netto
477 vs 720, -33,8%

Ottima crescita semestrale per Sciuker Frames

Sciuker Frames, società quotata sull’Aim Italia, attiva nella progettazione e produzione di finestre ecosostenibili, ha comunicato i dati di bilancio semestrali.

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
4.182 vs 3.694, +13,2%

Ebitda
718 vs 571, +25,7%

Utile netto
104 vs 80, +30,0%

Debiti finanziari netti
7.206 vs 6.434 al 31 dicembre 2017, +12,0%

Grifal impacchetta una buona semestrale

Grifal, società quotata all'AIM Italia, che opera nel packaging industriale, ha comunicato la relazione semestrale.

Bilancio 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
8.887 vs 7.960, +11,6%

Ebitda
974 vs 832, +17,1%

Utile netto
160 vs 110, +45,5%

SG Company, semestre stabile

SG Company, società quotata all'AIM Italia, che si occupa di comunicazione integrata Live & Digital, ha comunicato i risultati semestrali.

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
12.485 vs 12.446, +0,3%

Ebitda
624 vs 599, +4,2%

Utile netto
362 vs 387, -6,5%

Cassa netta
1.516 vs 1.361 al 31 dicembre 2017, +11,4%

Caleido: bene le vendite, male la redditività

Caleido Group, società quotata all'AIM Itale e attiva nel settore del turismo di fascia alta per tour operator ed agenzie di viaggio, ha pubblicato la relazione finanziaria semestrale.

Bilancio 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
3.412 vs 2.783, +22,6%

Ebitda
-86 vs 35, -121

Utile netto
-177 vs -71-106

Cassa netta
115 vs 383, -70,0%

Finlogic cresce nel semestre

Finlogic, attiva nel settore dell'Information Technology con soluzioni per la codifica e l'identificazione automatica dei prodotti, ha comunicato la relazione semestrale.

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
13.923 vs 10.799, +28,9%

Ebitda
2.082 vs 1.775, +17,3%

Utile netto
991 vs 921, +7,6%

Cassa netta
2.718 vs 4.316, -37,0%

✅ Finlogic 
✔ Prezzo 5,80 € 
✔ PE 12m 12,9 
✔ PB 3,00  
✔ Fair Value 6,21 € 
✔ Rendimento implicito 13,2% 
✔ Rating A - VALUE 

Prima semestrale Intred, crescita e redditività

Intred, società quotata all'AIM Italia e operatore di telecomunicazioni della Lombardia orientale, ha comunicato la relazione semestrale.

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 

Ricavi
8.245, +20,1%

     Utenti
     22.811 vs 19.248, +18,5%

Ebitda
3.342

Utile netto
1.514

Investimenti
3,1 mln di euro
Concentrati sullo sviluppo della rete di accesso in fibra ottica, attualmente di 1.700 km.

Debiti finanziari netti
2.898 vs 4.076 al 31 dicembre 2017, -28,9%

Gambero Rosso, semestre stabile

Gambero Rosso, società quotata all'AIM Italia e operatore multimediale e multicanale del settore Wine Travel & Food italiani, ha comunicato il bilancio semestrale.

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
7.912 vs 7.906, +0,1%

Ebitda
1.716 vs 1.711, +0,3%

Utile netto del gruppo
374 vs 461, -18,9%

Neodecortech, i warrant gratuiti assegnati agli azionisti il 3 ottobre

Neodecortech, società quotata all'AIM Italia e operante nella produzione di carte decorative per interior design, emetterà, il 3 ottobre 2018, a favore degli azionisti, 13.077.500 “Warrant Neodecortech 2018-2020” gratuiti.

Un warrant per ogni azione in circolazione.

Ogni 4 warrant sarà possibile sottoscrivere una nuova azione ordinaria Neodecortech.

Complessivamente potranno venire sottoscritte fino 3.275.375 nuove azioni.

L’esercizio dei warrant è previsto in un unico periodo che decorre dal 3 giugno 2019 fino al 30 dicembre 2020.

Il prezzo di esercizio dei warrant è fissato in 4,00 euro per ciascuna azione, con un premio del 5,2% sull'attuale prezzo di mercato dell'azione, di 3,80 euro.

SosTravel, la prima semestrale

SosTravel, società quotata all'AIM Italia, attiva nell'ambito dei servizi digitali di assistenza ai viaggiatori, ha diffuso la relazione semestrale.

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 

Ricavi
970 

     Area geografica
     Francia 45%
     Italia 26%
     Portogallo 14%
     Canada 8%
     Svizzera 6%

Ebitda
338

Utile netto
265

Cassa netta
22

La società conferma il soft launch a partire dal prossimo 30 settembre 2018 della nuova versione della propria APP ad un selezionato gruppo di utenti che ne testeranno le funzionalità.

La fase di beta testing durerà circa 75 giorni.

✅ SosTravel 
✔ Prezzo 3,90 € 
✔ PE 12m 56,8 
✔ PB  12,6 
✔ Fair Value 4,23 € 
✔ Rendimento implicito 12,4% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

MailUp, cresce tutto a 2 cifre

MailUp, società quotata all'AIM Italia, attiva nel campo delle Marketing Technologies, ha comunicato i risultati semestrali.

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
18.034 vs 13.084, +37,8%

Ebitda
1.865 vs 1.197, +55,8%

Utile netto
513 vs 157, +226,8%

Cassa netta
8.940 vs 7.254, +23,2%

✅ MailUp 
✔ Prezzo 2,50 € 
✔ PE 12m 23,2 
✔ PB  2,41 
✔ Fair Value 1,99 € 
✔ Rendimento implicito 7,1% 
✔ Rating C2 - SPECULATIVO 

ICF Group: fatturato in crescita, redditività in calo

ICF Group, società quotata all'AIM Italia, che opera nella progettazione, produzione e commercializzazione di adesivi e tessuti ad alto contenuto tecnologico, ha diffuso la relazione finanziaria semestrale.

ICF Group nasce dall’operazione di business combination tra EPS EQUITA PEP SPAC S.p.A. e Industrie Chimiche Forestali S.p.A., avvenuta in data 14 maggio 2018.

Bilancio consolidato proforma 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
42.957 vs 39.068, +10,0%

     Ricavi esteri
     70%

     Ricavi settoriali
     mln di euro
     Manufatturiero
     23,0, +3,6%
     Automotive
     16,6, +18%
     Packaging
     3,5, +25%

Ebitda
4.565 vs 5,880, -22,4%

Risultato netto
-3.069 vs 1.710, -4.779

Debiti finanziari netti
11.427 vs 16.164, -29,3%

Warrant Energica Motors, quarto periodo di sottoscrizione

Energica Motor, società quotata sull'AIM Italia e costruttrice di moto elettriche ad alte prestazioni, rende noto che dal 1 ottobre 2018 si aprirà il quarto periodo di sottoscrizione, dei dieci previsti, dei Warrant Energica 2016 – 2021.

I portatori dei warrant potranno richiederne l’esercizio a decorrere dal 1 ottobre 2018 e fino al 15 ottobre 2018, termini iniziale e finale compresi.

Potranno sottoscrivere ulteriori azioni ordinarie Energica di nuova emissione, in ragione di 1 azione per ogni  warrant esercitato.

Il prezzo di esercizio dei warrant  è 3,50 euro.

Il valore di mercato dell'azione è 4,14 euro.

Fintel Energia, bilancio semestrale stabile

Fintel Energia Group, società quotata all'AIM Italia, che opera nel mercato dell'energia e gestisce impianti eolici e fotovoltaici, ha comunicato i risultati semestrali.

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
12.524 vs 12.528, =

Ebitda
2.534 vs 2.783, -8,9%

Utile netto del gruppo
61 vs 109, -44,0%

Debiti finanziari netti
50.123 vs 37.183, +34,8%

giovedì 27 settembre 2018

Ftse Aim Italia 27-09-2018

Il FTSE AIM Italia scende del -0,60% a 9.585,62 punti.

Il Controvalore scambiato in giornata è di 12.508.747 euro.

Il FTSE Italia PIR PMI All scende del -0,46%.

30 titoli su 113 (27%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

FTSE AIM Italia


I risultati migliori della giornata:
  • Telesia: 12,82%
  • Gruppo Green Power: 6,46%
  • Longino & Cardenal: 4,08%
  • MailUp: 3,75%
  • GO Internet: 3,40%
I risultati peggiori della giornata:
  • WM Capital: -8,67%
  • Casta Diva Group: -5,12%
  • Imvest: -5,10%
  • Agatos: -4,76%
  • Prismi: -4,36%

Redazione Aim Italia News

Casta Diva cresce negli eventi incorporando due società

Casta Diva, società quotata all'AIM Italia, attiva nel settore della comunicazione per la
produzione di branded content, video virali, contenuti digitali, film e live music entertainment, ha comunicato la sottoscrizione di un accordo vincolante con Matteo Valcelli, azionista di riferimento di G.2 Eventi Srl e procuratore dei soci di MeTe Travel and Events Srl.

Verrà costituita la società DISTRICT SRL, in cui Casta Diva conferirà Casta Diva Events Srl e Valcelli, attraverso una Newco, appositamente costituita e controllata, e già conferitaria delle partecipazioni totalitarie in G2 e MeTe, conferirà queste ultime società.

Al termine dell’operazione, previsto entro novembre 2018, DISTRICT SRL sarà partecipata al 51% da Casta Diva Group SpA e al 49% da Newco, in funzione del valore di conferimento delle società nonché dell’aumento di capitale sottoscritto dalle parti attraverso compensazione dei rispettivi crediti da cessione delle partecipazioni a DISTRICT ed eventuali conguagli in denaro.

Le partecipazioni trasferite in DISTRICT, saranno valutate con il metodo del moltiplicatore dell’ebitda, come calcolato dai revisori di Casta Diva.

Inoltre, è prevista la determinazione di un conguaglio in denaro da parte di Casta Diva, in quattro rate semestrali uguali al fine del raggiungimento della partecipazione al capitale di DISTRICT.

Casta Diva Group e Matteo Valcelli avranno un lock-up di 24 mesi; per Valcelli è previsto inoltre un patto di non concorrenza di 2 anni.

L‘eventuale vendita di azioni sarà soggetta al gradimento degli altri soci.

La governance di DISTRICT sarà affidata a un Consiglio di Amministrazione di 3 persone - 2 nominate da Newco e 1 da CDG – e sarà così composto: Matteo Valcelli, Presidente; Ernesto de Pellegrini, Consigliere; Francesco Merone, Consigliere.

L’accordo prevede inoltre clausole di call  e di drag-along a favore di Casta Diva, e di way-out a favore di Valcelli dal 2022, da esercitarsi mediante conversione in quote del soggetto controllante Casta Diva oppure da regolarsi in denaro.

G.2 Eventi e MeTe Travel and Events sono società molto note nel settore degli eventi in Italia e registrano complessivamente un fatturato di 12,2 mln di euro.

G2 vanta una ventennale esperienza nell’analisi, progettazione e organizzazione di grandi eventi.

Ha registrato nel 2017 un fatturato di 7,8 mln di euro, un Ebitda di 0,4 mln di euro e una Posizione Finanziaria Netta di 0,25 mln di euro.

MeTe è specializzata nella gestione di segreterie organizzative per eventi complessi con migliaia di partecipanti, nella gestione logistico-tecnica degli eventi e nei corsi di formazione.

MeTe ha registrato nel 2017 un fatturato di 4,4 mln di euro, un Ebitda di 0,2 mln di euro e una Posizione Finanziaria Netta di -0,1 mln di euro.

Grazie a questa operazione è prevedibile il superamento degli obiettivi strategici comunicati in data 21 giugno 2018 con l’approvazione del Piano Strategico 2018-2020.

Andrea De Micheli (Presidente) e Luca Oddo (AD) di Casta Diva
Andrea De Micheli (Presidente) e
Luca Oddo (AD) di Casta Diva
Andrea De Micheli e Luca Oddo, rispettivamente Presidente e Amministratore delegato di Casta Diva Group:

"Questa operazione rappresenta una delle più significative degli ultimi anni nel mercato degli eventi in Italia.

Segna l’unione tra società perfettamente complementari per clienti, competenze e servizi".

"DISTRICT potrà contare su un fatturato di circa 18 mln di euro che la porrebbe tra le primissime agenzie in Italia, ma le sinergie che abbiamo in mente miglioreranno ulteriormente questo risultato".

✅ Casta Diva 
✔ Prezzo 1,38 € 
✔ PE 12m 23,4 
✔ PB  1,84 
✔ Fair Value 1,47 € 
✔ Rendimento implicito 5,9% 
✔ Rating C1 - SPECULATIVO 

Fervi, risultati semestrali stabili

Fervi, società quotata all'AIM Italia, attiva nel settore della fornitura di attrezzature professionali per officine, ha comunicato i risultati del primo semestre.

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
12.394 vs 11.520, +7,6%

Ebitda
2.318 vs 2.349, -1,3%

Utile netto
902 vs 960, -6,0%

Posizione finanziaria netta
2.045 vs -5.585+7.630

✅ Fervi 
✔ Prezzo 13,5 € 
✔ PE 12m 13,3 
✔ PB  1,99 
✔ Fair Value 13,7 € 
✔ Rendimento implicito 10,5% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

Fatturato in calo per Casta Diva

Casta Diva, società quotata all'AIM Italia, attiva nel settore della comunicazione per la
produzione di branded content, video virali, contenuti digitali, film e live music entertainment, ha comunicato i risultati del semestre.

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
9.860 vs 14.219, -30,7%

     Fatturato settoriale
     milioni di euro
     Advertising production
     6,3 vs 8,7, -28%
     Eventi
     2,2 vs 3,6, -39%
     Entertainment
     1,4 vs, 1,9, -26%

Ebitda
56 vs 675, -91,7%

Perdita netta di gruppo
-1.128 vs -518, -610

Posizione finanziaria netta
-1.920 vs 1.837, -3.757

✅ Casta Diva 
✔ Prezzo 1,38 € 
✔ PE 12m 23,4 
✔ PB  1,84 
✔ Fair Value 1,47 € 
✔ Rendimento implicito 5,9% 
✔ Rating C1 - SPECULATIVO 

Vetrya, stabile il fatturato, triplica la redditività

Vetrya, società quotata all'AIM italia, che opera nello sviluppo di servizi digital, applicazioni e soluzioni broadband, ha pubblicato la relazione finanziaria semestrale.

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
26.733 vs 28.162, -5,1%

Ebitda
3.161 vs 1.821, +73,6%

Utile netto
1.264 vs 320, +295,0%

Debiti finanziari netti
6.550 vs 6.620, -1,1%

✅ Vetrya 
✔ Prezzo 7,54 € 
✔ PE 12m 16,8 
✔ PB  2,91 
✔ Fair Value 7,28 € 
✔ Rendimento implicito 10,5% 
✔ Rating B2 - GROWTH 

Alfio Bardolla TG va in rosso con fatturato in crescita

Alfio Bardolla Training Group, società quotata all'AIM Italia, che opera nel settore della formazione finanziaria personale, ha comunicato i dati della relazione semestrale.

Bilancio 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
4.793 vs 4.116, +16,4%

Ebitda
433 vs 654, -33,8%

Risultato netto
-121 vs 257, -378

Posizione finanziaria netta
-310 vs 1.687, -1997

✅ Alfio Bardolla Training Group 
✔ Prezzo 3,50 € 
✔ PE 12m 10,2 
✔ PB  2,07 
✔ Fair Value 4,75 € 
✔ Rendimento implicito 13,3% 
✔ Rating A - VALUE 

H-Farm, ricavi in crescita e plusvalenze incassate

H-Farm, società quotata all'AIM Italia, piattaforma d’innovazione per la creazione di nuovi modelli d’impresa e la trasformazione ed educazione dei giovani e delle aziende italiane in un’ottica digitale, ha pubblicato il rendiconto semestrale.

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
25.862 vs 17.170, +50,6%

Ebitda
-552 vs -1.578-64,5%

     Ebitda settoriale
     Innovation +2.997
     Education -718 
     Corporate & Service -2.911 
     Altri ricavi +80

Perdita netta
-932 vs -3.388-72,5%

Debiti finanziari netti
2.842 vs 4.087, -30,5%

In breve
  • Ricavi: forte aumento.
  • Ebitda e risultato netto: forte riduzione delle perdite.
  • Posizione finanziaria netta:  in miglioramento.
  • Portafoglio: operazioni internazionali di secondario su Depop e Travel Appel che hanno generato incassi, plusvalenze ed il miglioramento del NAV del portfolio.
    • Depop, cessione del 5,35% della partecipazione, con un ritorno dell’investimento pari a 5 volte l’investimento iniziale, portando ad un incasso di circa 2 mln di euro e una plusvalenza di 1,3 mln di euro.
    • Travel Appeal, cessione del 15,00% della partecipazione con un ritorno dell’investimento pari a 12 volte l’investimento iniziale, che ha portato ad un incasso di 900 mila euro e una plusvalenza di 823 mila euro.

✅ H-Farm 
✔ Prezzo 0,718 € 
✔ PE 12m -,- 
✔ PB 3,07  
✔ Fair Value 0,729 € 
✔ Rendimento implicito -,-% 
✔ Rating X - NON CLASSIFICATO 

Energica Motor emette prima tranche di obbligazioni a conversione obbligatoria

Energica Motor, società quotata sull'AIM Italia e costruttrice di moto elettriche ad alte prestazioni, ha emesso a favore di Atlas Special Opportunities la prima tranche del prestito obbligazionario convertibile come da contratto di finanziamento pluriennale (45 mesi) Structured Pipe stipulato il 6 settembre 2018 con Atlas Special Opportunities  e Atlas Capital Markets.

La prima tranche è composta da 50 obbligazioni del valore di Euro 20.000 ciascuna, per un controvalore complessivo di 1.000.000 di euro.

Sono stati inoltre emessi a favore di Atlas 250.000 warrant, che danno diritto a sottoscrivere 250.000 azioni Energica Motor Company al prezzo di 6,00 euro per azione entro il terzo anno successivo all’emissione della prima tranche del prestito obbligazionario e dei warrant stessi, per un controvalore totale di circa 1.500.000 euro.

Frendy Energy, la mancanza di acqua incide sul bilancio

Frendy Energy, società quotata all'AIM Italia, attiva nella produzione di energia elettrica da impianti mini-idro, ha comunicato il bilancio semestrale.

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
1.010 vs 1.098, -8,0%

     Produzione elettrica MWh
     5.069 vs 5.380, -5,8%

Il calo della produzione è dovuto principalmente alla minore disponibilità di risorse idriche nel semestre.

Ebitda
457 vs 599, -23,7%

Perdita netta
-357 vs -208-149

Debiti finanziari netti
3.008 vs 2.738, +9,8%

La centrale di Chiusa della Città insieme all’impianto Brida dei Cavalletti, operative da inizio 2018, saranno a pieno regime nei prossimi mesi contribuendo alla ripresa dei ricavi 2018.

Prismi, si avvicina il pareggio

Prismi, società quotata all'AIM Italia che opera nei servizi di digital marketing e posizionamento sui motori di ricerca (SEO), ha reso nota la relazione semestrale.

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
10.534 vs 6.572, +60,3%

Ebitda
2.015 vs 281, +617,1%

Perdita netta
-483 vs -1.570+1.087

Debiti finanziari netti
20.521 vs 12.841, +7.680

Orsero cresce grazie alle acquisizioni

Orsero, società quotata all'AIM Italia che opera nell'importazione e distribuzione di prodotti ortofrutticoli freschi, ha comunicato i risultati semestrali

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
469.723 vs 355.081, +32,3%

Ebitda
16.564 vs 8.685, +90,7%

Utile netto del gruppo
5.375 vs 673, -898,7%

✅ Orsero 
✔ Prezzo 7,65 € 
✔ PE 12m 9,2 
✔ PB  0,85 
✔ Fair Value 7,36 € 
✔ Rendimento implicito 10,5% 
✔ Rating C2 - SPECULATIVO 

Digital360, ricavi e margini in forte crescita, ma rimane il rosso

Digital360, società quotata all'AIM Italia, che accompagna imprese e pubbliche amministrazioni nella comprensione e attuazione della trasformazione digitale e fa loro incontrare i migliori fornitori tecnologici, ha pubblicato i risultati semestrali.

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
11.795 vs 6.552, +80,0%

 A perimetro omogeneo i ricavi sono aumentati del 32%.

Ebitda
1.497 vs 698, +114,5%

Perdita netta di gruppo
-171 vs -110-61

✅ Digital360 
✔ Prezzo 1,37 € 
✔ PE 12m 27,1 
✔ PB  2,59 
✔ Fair Value 1,10 € 
✔ Rendimento implicito 6,2% 
✔ Rating C1 - SPECULATIVO 

Elettra Investimenti acquisterà società per 2,6 mln di euro

Elettra Investimenti, società quotata all'AIM Italia, operante nella produzione di energia elettrica e termica, nell'efficienza energetica e nel car sharing, comunica che per il tramite della controllata Alea Energia S.p.A. ha sottoscritto un contratto preliminare di compravendita con Ladurner S.r.l.

Si è impegnata ad acquistare da Ladurner il 90% del capitale sociale di Lighting Venice Port S.r.l. (“LVP”) e del credito per capitale ed interessi vantato da Ladurner nei confronti di LVP a titolo di rimborso dei finanziamenti soci erogati a LVP per 900.000 euro.

Il prezzo complessivo per la compravendita è stato pattuito in 2.610.000 euro, di cui 1.800.000 euro per l’acquisto del 90% del capitale sociale di LVP e 810.000 euro per l’acquisto della quota del credito.

Alea Energia si è riservata la facoltà di nominare un partner finanziario acquirente di una quota del 20% del capitale sociale di Lighting Venice Port s.r.l. e del finanziamento soci.

L’attuale socio Ladurner s.r.l. rimarrà titolare della residua quota del 10% del capitale sociale e del finanziamento soci.

Ssentiero luminoso del canale Malamocco-Marghera
Ssentiero luminoso del canale Malamocco-Marghera
LVP è la società concessionaria dell’impianto di illuminazione alimentato da fonte fotovoltaica sul sentiero luminoso del canale Malamocco-Marghera a Venezia, attualmente in esercizio in forza della convenzione stipulata tra l’Autorità Portuale di Venezia (ora Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale) e LVP il 22 ottobre 2014.

La convenzzione ha per oggetto la progettazione, la costruzione del nuovo impianto di illuminazione autoalimentato, la predisposizione dei sistemi di teletrasmissione dei dati del Canale Industriale “San Leonardo” e la successiva gestione dell'impianto.

Le parti si sono impegnate a stipulare un patto parasociale che prevede, che la gestione di LVP sia affidata ad un Consiglio di amministrazione composto da tre consiglieri, di cui due (tra cui il Presidente del Consiglio di amministrazione e l’Amministratore delegato) nominati da Elettra Investimenti e uno designato da Ladurner.

Il perfezionamento della cessione è subordinato all’ottenimento entro il 30 novembre 2018 dell'ok delle banche che hanno finanziato parte dei costi di realizzazione del Progetto.

Il Presidente e Ceo di Elettra Investimenti dott. Fabio Massimo Bombacci ha commentato:

“Siamo particolarmente soddisfatti di aver portato la Lighting Venice Port nel perimetro di Elettra Investimenti.

L’illuminazione del canale di Malamocco, che consente l’accesso dal mare al Porto di Marghera attraverso un canale luminoso di oltre 400 lampade a LED alimentate da pannelli fotovoltaici, è un progetto affascinante sia sotto il profilo industriale, in quanto rappresenta un progetto di illuminazione pubblica realizzato con soluzioni innovative, sia sotto il profilo sociale, completamente eco-sostenibile grazie all’utilizzo di sola energia rinnovabile”.

✅ Elettra Investimenti 
✔ Prezzo 10,05 € 
✔ PE 12m 9,4 
✔ PB  2,28 
✔ Fair Value 12,7 € 
✔ Rendimento implicito 15,7% 
✔ Rating A - VALUE 

Dominion Hosting Holding, crescita più liquidità

Dominion Hosting Holding, società quotata all'AIM Italia, che opera nel campo del web hosting, applicazioni web e cloud computing ha comunicato i risultati semestrali

Giandomenico Sica, Presidente di DHH
Giandomenico Sica,
Presidente di DHH
Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
2.960 vs 2.388, +24,0%

     Mercati principali
     Croazia 1.038 vs 881, +18%
     Italia 1.015 vs 721, +41%
     Slovenia 723 vs 671, +8%
     Svizzera 115 vs 67, +72%
     Serbia 67 vs 46, +44%

Ebitda
277 vs 215, +28,8%

Utile netto del gruppo
106 vs 98, +8,2%

Cassa netta
2.684 vs 2.481, +203

✅ Dominion Hosting Holding 
✔ Prezzo 6,20 € 
✔ PE 12m 15,5 
✔ PB  1,16 
✔ Fair Value 5,52 € 
✔ Rendimento implicito 7,1% 
✔ Rating C2 - SPECULATIVO 

mercoledì 26 settembre 2018

SMRE, forte incremento di fatturato e redditività

SMRE, società quotata su AIM Italia specializzata nello sviluppo di soluzioni tecnologiche nei settori Automation e Smart Mobility, comunica i risultati semestrali.

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
10.425 vs 6.206, +68,0%

Ebitda
1.184 vs 352, +236,4%

Risultato netto di gruppo
-26 vs -393 +367

✅ SMRE 
✔ Prezzo 6,46 € 
✔ PE 12m 10,4 
✔ PB  7,60 
✔ Fair Value 6,18 € 
✔ Rendimento implicito 12,1% 
✔ Rating B2 - GROWTH 

Ftse Aim Italia 26-09-2018

Il FTSE AIM Italia sale del +0,22% a 9.585,62 punti.

Il Controvalore scambiato in giornata è di 18.275.251 euro.

Il FTSE Italia PIR PMI All scende del -0,22%.

31 titoli su 113 (27%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

FTSE AIM Italia


I risultati migliori della giornata:
  • WM Capital: 13,64%
  • Prismi: 9,13%
  • Telesia: 7,06%
  • Bio-on: 3,26%
  • Innovatec: 2,13%
I risultati peggiori della giornata:
  • Alfio Bardolla Training Group: -6,04%
  • Mondo TV Suisse: -5,25%
  • Agatos: -4,55%
  • Gel: -3,90%
  • Portobello: -3,89%

Redazione Aim Italia News

DBA Group, conclusa l'acquisizione di Actual

Logo di Actual
DBA Group, società quotata all'AIM itala, attiva nella consulenza tecnologica e specializzata nella connettività delle reti comunica di aver completato l’acquisizione dell’intero capitale sociale della software house di diritto sloveno Actual IT d.d., dopo aver rilevato le azioni privilegiate pari al 26,23%, detenute dai soci di minoranza KB1909 Spa e RealPro doo.

L’acquisizione è avvenuta tramite la società controllata dall’emittente DBA IT d.o.o, con mezzi propri e senza far ricorso a nessuna forma di indebitamento.

DBA Group S.p.A in data 9 agosto 2018 aveva sottoscritto un contratto preliminare di compravendita per l’acquisto delle quote di minoranza pari al 26,23% e deteneva, tramite la società DBA IT d.o.o, una partecipazione pari al 73,77% del capitale sociale. 

Il corrispettivo per l’acquisto della suddetta partecipazione era stato pattuito in complessivi 2.776.000 euro oltre ad un eventuale aggiustamento di prezzo di 200.000 euro da corrispondersi entro il 15 luglio 2019, subordinato al verificarsi di determinate condizioni.

✅ DBA Group 
✔ Prezzo 3,60 € 
✔ PE 12m 14,3 
✔ PB  1,71 
✔ Fair Value 3,54 € 
✔ Rendimento implicito 11,5% 
✔ Rating B2 - GROWTH 

PharmaNutra, l'utile cresce bene come il fatturato

PharmaNutra, società quotata sull'AIM Italia, che opera nel settore dei complementi nutrizionali di ferro, ha pubblicato la relazione semestrale consolidata.

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
La sede di Pharmanutra
La sede di Pharmanutra
2018 vs 2017

Ricavi
22.008 vs 18.359, +19,9%

Ebitda
5.490 vs 4.575, +20,0%

Utile netto
3.564 vs 2.916, +22.2%

Nel corso del primo semestre 2018 Pharmanutra ha corrisposto dividendi ai soci per un importo di 3,2 mln di euro.

✅ Pharmanutra 
✔ Prezzo 15,6 € 
✔ PE 12m 24,3 
✔ PB  6,92 
✔ Fair Value 14,4 € 
✔ Rendimento implicito 11,6% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

Safe Bag, volano fatturato e utile

Safe Bag, società quotata all'AIM Italia, attiva nei servizi di protezione e rintracciamento bagagli per i passeggeri aeroportuali, ha pubblicato la relazione consolidata semestrale.

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
16.957 vs 13.036, +30,0%
Postazione PackandFly
Postazione PackandFly

L'incremento dei ricavi risente principalmente dell'acquisizione del gruppo PackandFly, dell’espansione del servizio presso l’aeroporto di Roma Fiumicino e dell'incremento delle vendite dei servizi ad alto valore aggiunto (pacchetti Premium e Platinum)

La società non ha reso noto l'incremento di fatturato, depurato dall'apporto dell'acquisizione.

Mercati principali
Usa 29%
Francia 27%
Italia 15%
Russia 9%
Portogallo 7%

Ebitda
3.022 vs 1.922, +57,2%

Utile netto di gruppo
1.030 vs 757, +36,0%

Posizione finanziaria netta
-3.395.690 vs 1.867.065

Il peggioramento della Posizione finanziaria netta risente del finanziamento bancario di 4,5 mln di euro erogato a supporto dell’acquisizione del controllo del gruppo PackandFly, avvenuta nel giugno 2018.

SosTravel
Il 30 luglio 2018 la partecipata SosTravel.com S.p.A. è stata ammessa all'AIM Italia.

Il prezzo delle azioni offerte in sottoscrizione è stato di 5,6 euro, corrispondenti ad un Equity Value pre-money di 28 mln di euro ed una capitalizzazione di mercato iniziale pari a 33,2 mln di euro.

Il ricavato complessivo derivante dal collocamento privato, al lordo delle commissioni e delle spese sostenute, è di 5,2 mln di euro.

In seguito al collocamento privato, il mercato detiene il 15,74% del capitale sociale della partecipata.

Alla fine della eventuale conversione di tutti i Warrant SosTravel 2018 – 2021 il collocamento complessivo potrebbe raggiungere il range di 14,1 – 15,9 mln di euro (in funzione degli strike price correlati alle conversioni), con il mercato al 32,14% (non inclusivo della assegnazione delle c.d. bonus shares ai beneficiari).

Dopo l’IPO Safe Bag detiene, dunque, l’84,26% delle quote di SosTravel.

Al prezzo di mercato di 4,00 euro per azione la quota di SosTravel detenuta da Safe Bag ha un valore di 20,0 mln di euro.

Safe Bag ha realizzato un’operazione finanziaria che:
  • estrae valore latente dalla partecipazione sostravel.com, iscritta a libro a circa 1,5 mln di euro e che sarà rivalorizzata a valori di mercato alla prima situazione contabile successiva alla data di IPO
  • ha permesso di raccogliere sul mercato capitali per finanziare il nuovo progetto per 5,2 mln di euro subito e 5,8 – 6,0 mln di euro post conversione (eventuale) dei warrant.
✅ Safe Bag 
✔ Prezzo 4,74 € 
✔ PE 12m 20,9 
✔ PB  3,58 
✔ Fair Value 4,36 € 
✔ Rendimento implicito 9,3% 
✔ Rating C1 - SPECULATIVO 

Esautomotion, ricavi +28%, utile +42%

Esautomotion, società quotata all'AIM Italia, attiva nel settore della componentistica meccatronica ad alta precisione, ha comunicato i risultati semestrali.

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
9.481 vs 7.381, +28,5%

Export diretto
54% vs 51%

Se si sommasse la quota di fatturato generato in Italia ed esportato all'estero direttamente dai clienti del gruppo si otterrebbe un export di fatturato pari a circa l’80%.

Ebitda
2.542 vs 2.139, +18,8%

Utile netto
1.658 vs 1.169, +41,8%

Esautomotion alla China Industry Fair di Shanghai
Esautomotion alla
China Industry Fair di Shanghai
Franco Fontana, Presidente del Consiglio di amministrazione di Esautomotion:

"Siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti.

Stiamo crescendo bene organicamente e stiamo valutando opportunità su nuovi investimenti che possano accelerare la crescita.

Nel contempo stiamo strutturando l’organico aziendale per essere preparato alla crescita e proseguendo negli investimenti R&D necessari per rafforzare la nostra posizione di leadership mondiale.

Il gruppo continuerà con la strategia di espansione verso l’estero, in particolar modo la Cina, con un conseguente miglioramento del risultato operativo".

✅ Esautomotion 
✔ Prezzo 3,70 € 
✔ PE 12m 15,7 
✔ PB  3,15 
✔ Fair Value 3,61 € 
✔ Rendimento implicito 11,6% 
✔ Rating A - VALUE 

Modifica dell'indice AIM Italia Investable: Somec e Piteco

Logo AIM Italia Investable
Con la pubblicazione della prima ricerca societaria, si attiva la copertura da parte di un analista finanziario di Somec.

La società entra quindi, a partire da venerdì 28 settembre 2018, nel paniere dell'indice AIM Italia Investable.

La sua variazione di prezzo concorrerà alla variazione dell'indice a partire dal 5 ottobre 2018.

Contemporaneamente cessa di far parte dell'indice Piteco, che è passata al mercato MTV di Borsa Italiana.

Rimangono quindi 57 le azioni incluse nell'indice.

Redazione Aim Italia News

BioDue, ricavi e utili in crescita a 2 cifre

BioDue, società quotata all'AIM Italia, che sviluppa, produce e commercializza dispositivi medici, prodotti dermocosmetici e integratori alimentari, ha reso noto i risultati semestrali.

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
20.886 vs 18.464, +13,1%

     Vendite Italia 17.927 vs 16.238, +10,4%
     Vendite Estero 2.959 vs 2.226, +32,9%

Ebitda
3.543 vs 2.416, +46,6%

Risultato del gruppo
1.760 vs 1.222, +44,0%

Posizione finanziaria netta
9.773 vs 6.143, +3.630

✅ BioDue 
✔ Prezzo 5,82 € 
✔ PE 12m 17,8 
✔ PB  2,98 
✔ Fair Value 5,28 € 
✔ Rendimento implicito 10,9% 
✔ Rating B2 - GROWTH 

Warrant Elettra Investimenti, si apre quarto periodo d'esercizio

Elettra Investimenti, società quotata all'AIM Italia, operante nella produzione di energia elettrica e termica, nell'efficienza energetica e nel car sharing, comunica l'apertura del quarto periodo d'esercizio dei Warrant Elettra Investimenti 2015-2019.

Il prezzo di esercizio dei Warrant è di 8,10 euro.

Il prezzo corrente dell'azione è di 10,07 euro.

✅ Elettra Investimenti 
✔ Prezzo 10,07 € 
✔ PE 12m 9,5 
✔ PB  2,28 
✔ Fair Value 12,7 € 
✔ Rendimento implicito 15,7% 
✔ Rating A - VALUE 

martedì 25 settembre 2018

Ftse Aim Italia 25-09-2018

Il FTSE AIM Italia sale del +0,54% a 9.565,29 punti.

Il Controvalore scambiato in giornata è di 14.636.739 euro.

Il FTSE Italia PIR PMI All sale del +0,14%.

39 titoli su 113 (35%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

FTSE AIM Italia


I risultati migliori della giornata:
  • GO Internet: 7,41%
  • BioDue: 5,82%
  • Sostravel.com: 4,58%
  • Bio-on: 4,30%
  • Askoll EVA: 3,55%
I risultati peggiori della giornata:
  • Agatos: -5,98%
  • Frendy Energy: -4,01%
  • Visibilia Editore: -4,00%
  • WM Capital: -3,88%
  • Ki Group: -3,64%

Redazione Aim Italia News

Somec, pubblicato studio societario

Studio societario di Intermonte su Somec
Studio societario di
Intermonte su Somec
Intermonte ha pubblicato il primo studio societario su Somec (3 pagine, formato pdf).

Il fatturato previsto è di 175 mln di euro nel 2018 (+54,9% rispetto al 2017), 212 mln di euro nel 2019.

L'utile netto previsto è di 10,14 mln di euro nel 2018 (+51,6% rispetto al 2017), 13,25 mln di euro nel 2019.

L'utile per azione previsto è di 1,47 euro nel 2018 (0,97 euro nel 2017) e 1,92 euro nel 2019.

Il prezzo corrente del titolo è 17,17 euro.

Il rapporto prezzo / utili è di 11,68 sugli utili del 2018 e 8,94 sugli utili del 2019.

Intermonte attribuisce il rating BUY al titolo.

Il target price assegnato è di 30,0 euro con un premio del 75% sul prezzo corrente.

La nostra valutazione è di un fair value di 22,6 euro per azione, con un rendimento implicito del 15,4%.

Il nostro rating è A - VALUE.

Redazione Aim Italia News

✅ Somec 
✔ Prezzo 17,17 € 
✔ PE 12m 11,9 
✔ PB  3,73 
✔ Fair Value 22,6 € 
✔ Rendimento implicito 15,4% 
✔ Rating A - VALUE 

KI Group, la crisi delle erboristerie fa scendere il fatturato

KI Group, società quotata all’AIM Italia e attiva nel settore della distribuzione all'ingrosso, produzione e vendita al dettaglio di prodotti biologici, ha comunicato i risultati del bilancio consolidato semestrale.

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
21.831 vs 24.670, -11,5%

La capogruppo Ki Group, che opera nel settore della distribuzione all’ingrosso di prodotti biologici e naturali, sta subendo la continua crisi di consumi dei canali Erboristerie e Specializzati, conseguenza del forte sviluppo degli assortimenti BIO nel Canale GDO.

Una recente ricerca di Nomisma ha evidenziato un calo dl canale Specializzato del 3%, a fronte di una GDO (Iper + Super) che cresce del 5,3%.

In tale contesto, Ki Group ha avviato Strategie volte all’ingresso nel Canale GDO, che stanno cominciando a produrre fatturati incrementali, ma tutt’ora largamente insufficienti a compensare le perdite dei Canali Specializzati.

Ebitda
330 vs 76, +334,2%

Perdita netta
-202 vs -707, +505

Debiti finanziari netti
7.507 vs 8.105, -598

Previsioni 2018
Il Consiglio di amministrazione stima per l’esercizio 2018 un fatturato consolidato di 42,4 mln di euro, in calo del 7,5% rispetto all’esercizio precedente.

La redditività è in miglioramento con un Ebitda 2018 pari a 0,871 mln di euro (-0,891 mln di euro nel 2017) e un risultato netto 2018 pari a -0,03 mln di euro (-2,498 mln di euro nel 2017)

La posizione finanziaria netta 2018 si dovrebbe assestare a 6,0 mln di euro, rispetto agli 8,1 mln di euro nel 2017.

Piano industrale 2019 - 2021
Punto vendita Almaverde Bio Market
Punto vendita Almaverde Bio Market
Negli esercizi successivi, il piano 2019-2021 prevede una crescita del fatturato consolidato al 2021 pari a 47,75 mln di euro, +12,7% vs 2018, in virtù di nuove azioni di sviluppo implementate nei canali “Farmacie” e “GDO” (Grande Distribuzione Organizzata), ed allo sviluppo della partnership retail con Ciao Natura (in particolare, lo sviluppo di una rete di punti vendita ad insegna Almaverde Bio Market).