www.aimitalia.news: le ultime notizie, gli approfondimenti e un archivio cercabile di oltre 4.000 articoli pubblicati

sabato 17 novembre 2018

AIM ITALIA: previsione tasso di crescita degli utili, al 16 novembre 2018

AIM Italia: previsione tasso di crescita degli utili
Valutazione fondamentale al 16 novembre 2018

Tasso di crescita degli utili delle imprese dell'AIM Italia, implicito nella loro quotazione.

Dati
P/E [utile previsto dagli analisti]: 12,85 (precedente 12,90)
P/E [utile corretto]: 14,61 (precedente 14,31)
E/P [1 / 14,61]: 6,84% (precedente 6,99%)
Equity cost: 11,63% (precedente 11,60%)
Inflazione prevista: 1,83% (precedente 1,83%)

Calcoli
Tasso di crescita nominale [11,63% - 6,84%]: 4,79% (precedente 4.61%)
Tasso di crescita reale [4,79% - 1,83%]: 2,96% (precedente 2,78%)

Dati utilizzati e procedura:

1.
Per singolo titolo, l'utile per azione (Eps) previsto nei successivi 12 mesi, corretto dell'intrinseco ottimismo degli analisti finanziari.

Abbiamo utilizzato a tale fine la stima del fattore di correzione fornita mensilmente dal sito di analisi fondamentale www.azioni.ml.

2. 
Per singolo titolo, l'ultimo prezzo di mercato disponibile.

3. 
Il tasso di inflazione previsto per i prossimi 10 anni, calcolato facendo la media tra le stime fornite da Survey of Professional Forecasters (SPF), Consensus Economics e Euro Zone Barometer.

4.
E' stato utilizzato il valore mediano, invece del più comune valore medio, del rapporto prezzo - utili delle società analizzate.

Ciò consente di ottenere una stima di mercato robusta: non influenzata da singole valutazioni azionarie estreme.

Redazione Aim Italia News

Il rendimento implicito di AIM Italia a 11,63%

AIM Italia: tasso di rendimento implicito
Valutazione fondamentale al 16 novembre 2018

Rendimento Implicito indice: AIM Italia Investable 11,63% (+ 0,03%)
Stima aggiornata al 16-11-2018 (mediana)

Rendimento Implicito indice: FTSE MIB 10,42% (+ 0,17%)
Stima aggiornata al 16-11-2018 (mediana)
Fonte: www.azioni.ml


Premio di rendimento AIM Italia vs. MIB: 1,21% (- 0,14%)

Analisi: fondamentale
Orizzonte temporale: medio/lungo periodo
Parametro: mediana
Stima: campionaria
Calcolo: al lordo di imposte e inflazione
Aggiornamento: 16 novembre 2018
Indice: AIM Italia Investable, 8.592,14 (- 1,98%)
Indice collegato: FTSE AIM Italia, 8.918,71 (- 2,78%)
Elaborazione: "Aim Italia News"

N.B. Il rendimento implicito è il tasso che eguaglia il flusso futuro atteso di utili e dividendi all'attuale prezzo di mercato e non corrisponde al rendimento atteso né al rendimento richiesto.

Redazione Aim Italia News

venerdì 16 novembre 2018

AIM Italia Investable Index 16-11-2018

L'AIM Italia Investable è sceso nella settimana del -1,98% 8.592,14 punti.

Logo AIM Italia InvestableIl FTSE AIM Italia è sceso nella settimana del -2,78% a 8.918,71 punti.

Il LIMEYARD Finnat AIM Italia 100 ex SPAC è sceso nella settimana del -2,90% a 90,41 punti.

19 titoli su 64 (30%) hanno chiuso la settimana con una variazione positiva.

I risultati migliori della settimana:
  • Culti Milano +8,87%
  • GPI +6,54%
  • Wiit +6,18%
  • Cft +3,26%
  • Safe Bag +2,97%
I risultati peggiori della settimana:
  • Clabo -19,09%
  • Spaxs -12,85%
  • Sciuker Frames -9,73%
  • Casta Diva Group -8,46%
  • Siti B&T Group -7,58%
L'AIM Italia Investable (AII) è un indice di mercato azionario che comprende le azioni delle 64 società quotate all'Aim Italia coperte da un analista finanziario.

La presenza di uno o più analisti finanziari consente di attivare una modalità di investimento basata sui fondamentali delle società: l'unica adeguata ad un mercato poco liquido come l'Aim Italia.

L'indice è ricalcolato settimanalmente, alla chiusura di venerdì.

Maggiori dettagli sull'AIM Italia Investable Index.

Redazione Aim Italia News

Ftse Aim Italia 16-11-2018

Il FTSE AIM Italia scende del -0,107% 8.918,71 punti.

Il Controvalore scambiato in giornata è di 7.744.162 euro.

Il FTSE Italia PIR PMI All scende del -0,23%.

23 titoli su 113 (20%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

FTSE AIM Italia


I risultati migliori della giornata:
  • SG Company: 6,28%
  • Clabo: 6,12%
  • Sciuker Frames: 5,34%
  • Italian Wine Brands: 2,10%
  • Alp.i: 1,89%
I risultati peggiori della giornata:
  • Poligrafici Printing: -6,15%
  • Gruppo Green Power: -4,93%
  • Spaxs: -4,65%
  • Mondo Tv France: -3,88%
  • Safe Bag: -3,55%

Redazione Aim Italia News

GPI, pubblicato studio societario

Studio societario di UBI Banca su GPI
Studio societario di
UBI Banca su GPI
UBI Banca ha pubblicato uno studio societario di aggiornamento su GPI (15 pagine, formato pdf).

Il fatturato previsto è di 200,5 mln di euro nel 2018 (+11,5% rispetto al 2017), 209,3 mln di euro nel 2019.

L'utile netto previsto è di 8,84 mln di euro nel 2018 (+11,3% rispetto al 2017), 10,59 mln di euro nel 2019.

L'utile per azione previsto è di 0,556 euro nel 2018 (0,499 euro nel 2017) e 0,666 euro nel 2019.

Il prezzo corrente del titolo è 9,10 euro.

Il rapporto prezzo / utili è di 16,4 sugli utili del 2018 e 13,7 sugli utili del 2019.

UBI Banca attribuisce il rating BUY (invariato) al titolo.

Il target price assegnato è di 12,05 euro (precedente 14,25), con un premio del 32% sul prezzo corrente.

La nostra valutazione è di un fair value di 7,35 euro per azione, con un rendimento implicito del 9,7%.

Il nostro rating è C1 - SPECULATIVO.

Redazione Aim Italia News

✅ GPI 
✔ Prezzo 9,10 € 
✔ PE 12m 16,0 
✔ PB  2,13 
✔ Fair Value 7,35 € 
✔ Rendimento implicito 9,7% 
✔ Rating C1 - SPECULATIVO 

CrowdFundMe prepara il roadshow per la sua IPO all’AIM

Partirà a breve il roadshow di CrowdFundMe, piattaforma di equity crowdfunding fondata da Tommaso Baldissera Pacchetti.

La società punta a raccogliere 3-5 milioni di euro per un’operazione tutta in aumento di capitale.

Global coordinator è Ambromobiliare, Nomad è EnVent.

E’ prevista l’assegnazione di warrant in 2 momenti: una metà dopo la sottoscrizione dell’ipo e il resto in un momento successivo.

Si tratta della prima volta in Europa in cui una piattaforma di equity crowdfunding si quota in Borsa.

La quotazione costituisce una delle prime exit per chi ha investito con equity crowdfunding in Italia, in quanto CrowdFundMe ha effettuato un precedente aumento di capitale ricorrendo a una campagna di equity crowdfunding ospitata sulla sua stessa piattaforma.

Lanciata nel giugno 2017 la campagna ha raccolto 278 mila euro da 122 investitori, per il 10% del capitale, su un target minimo di 150 mila euro.

CrowdFundMe ha chiuso con successo 38 campagne, raccogliendo 10,5 mln di euro da 5.121 investitori che hanno investito mediamente 2.070 euro a testa.

CrowdFundMe è la seconda piattaforma di crowdfunding in Italia per raccolta di fondi dopo Mamacrowd.

L’attività di raccolta fondi è supportata da PoliHub (Politecnico di Milano) e da Websim, la divisione digitale di Intermonte sim.

Il 58% delle azioni dell società appartengono a Tommaso Baldissera Pacchetti, fondatore e amministratore delegato della società.

Tommaso Baldissera Pacchetti, fondatore e amministratore delegato di CrowdFundMe
Tommaso Baldissera Pacchetti,
fondatore e amministratore delegato
di CrowdFundMe
"Prevediamo di raggiungere il pareggio di bilancio nel 2020", spiega Baldissera Pacchetti.

"Abbiamo appena raggiunto un accordo con Directa sim per il servizio di rubricazione.

La rubricazione consente di ottenere il trasferimento gratuito della titolarità delle quote all’investitore attraverso una comunicazione a Directa sim.

Questo evita di doversi rivolgere a un notaio o un commercialista per ottenere il passaggio di proprietà, sostenendo le relative spese, non lievi.

E’ un inizio importante per la creazione di una piattaforma secondaria dedicata allo scambio di quote, che a sua volta può far accelerare la crescita del mercato dell’equity crowdfunding".

La procedura, prevista dall’art. 100-ter del Tuf (Testo unico della finanza), è molto simile a quello che avviene attraverso l’intermediario abilitato Monte Titoli spa quando si comprano o sottoscrivono azioni di società quotate in borsa.

EdiliziAcrobatica debutta all’Aim dal 19 novembre

EdiliziAcrobatica, società specializzata in lavori di edilizia in doppia fune di sicurezza, quali manutenzioni e ristrutturazioni di palazzi ed altre strutture architettoniche, ha comunicato che Borsa Italiana ha disposto l’ammissione alle negoziazioni delle azioni ordinarie sull'AIM Italia.

La data di inizio delle negoziazioni è prevista il 19 novembre.

Azioni
L'ammissione a quotazione è avvenuta in seguito a un collocamento di 1.725.300 azioni ordinarie, tutte di nuova emissione, di cui:
  • 1.499.850 azioni ordinarie rinvenienti dall'aumento di capitale riservato al mercato,
  • 75.600 azioni ordinarie rinvenienti dall'aumento di capitale riservato a dipendenti ed amministratori,
  • 149.850 azioni ordinarie, corrispondenti a circa il 8,7% dell'offerta, rinvenienti dall'aumento di capitale greenshoe.
La società ha determinato in 3,33 euro per azione il prezzo delle azioni ordinarie riservate al mercato e in 3,00 euro il prezzo delle azioni ordinarie riservate ai dipendenti e amministratori.

Il controvalore del collocamento, includendo anche le azioni provenienti dall'opzione greenshoe, è di 5,72 mln di euro.

Il capitale sociale è costituito da:
  • 6.525.300 azioni ordinarie,
  • 1.200.000 price adjusted shares.
La capitalizzazione della società è di 21,7 mln di euro.

Il flottante è pari al 26,44% delle azioni ordinarie e al 22,33% del totale delle azioni.

Warrant
Sono anche stati assegnati gratuitamente agli investitori, inclusi dipendenti ed amministratori, 431.332 warrant, che avranno la facoltà di sottoscrivere in 3 periodi di esercizio le azioni di compendio, nel rapporto di una azione di compendio per ogni warrant posseduto.

Il loro un prezzo di esercizio è:

Primo periodo di esercizio
1-30 settembre 2019
3,66 euro

Secondo periodo di esercizio
1-30 settembre 2020
4,02 euro

Terzo periodo di esercizio
1-30 settembre 2021
4,43 euro

Riccardo Iovino, amministratore delegato di EdiliziAcrobatica
Riccardo Iovino,
amministratore delegato
di EdiliziAcrobatica
"È per noi una grande soddisfazione aver concluso l'iter di quotazione in Borsa - ha commentato l’amministratore delegato di Edac, Riccardo Iovino - proprio in un momento storico così delicato per i mercati.

Fin dal giorno in cui ho dato vita a EdiliziAcrobatica, ormai più di 24 anni fa, ho scelto di intraprendere percorsi diversi, spesso controintuitivi.

L'unicità di EdiliziAcrobatica non è solo questione di know-how, ma è principalmente una questione di mentalità: lavorare in altezza ogni giorno ha allargato la nostra visione delle cose, per noi non esistono ostacoli, esistono solo grandi opportunità, come quella che oggi ci porta a entrare nel segmento Aim di Borsa Italiana".

Nel processo di quotazione Edac è assistita da Banca Profilo, nomad e global coordinator.

giovedì 15 novembre 2018

Masi Agricola, risultati stabili nei primi 9 mesi

Masi Agricola, azienda vitivinicola quotata all'AIM Italia, che produce e distribuisce vini di pregio, ha diffuso i risultati consolidati al 30 settembre 2018.

Bilancio consolidato primi 9 mesi
migliaia di euro
2018 vs 2017 

Ricavi
45.139 vs 44.723, +0,9% 

Ebitda
9.045 vs  8.949, +1,1% 

Indebitamento Finanziario Netto
11.422 vs 8.970, +27,3%

Ftse Aim Italia 15-11-2018

Il FTSE AIM Italia scende del -0,58% 9.014,83 punti.

Il Controvalore scambiato in giornata è di 8.526.890 euro.

Il FTSE Italia PIR PMI All scende del -1,03%.

19 titoli su 113 (17%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

FTSE AIM Italia


I risultati migliori della giornata:
  • Cft: 3,83%
  • TheSpace: 2,46%
  • Portale Sardegna: 1,97%
  • Safe Bag: 1,74%
  • Sit: 1,62%
I risultati peggiori della giornata:
  • Clabo: -8,99%
  • Gruppo Green Power: -6,62%
  • Gambero Rosso: -6,23%
  • Mondo Tv France: -5,45%
  • Ecosuntek: -5,21%

Redazione Aim Italia News

Portale Sardegna acquista la partecipazione residua in Royal Travel Jet Sardegna

Portale Sardegna, online travel agency quotata su AIM Italia, specializzata nel segmento incoming turistico per la Sardegna, comunica che in data odierna ha esercitato l’opzione per l’acquisto della partecipazione residua in Royal Travel Jet Sardegna S.r.l., pari al 49% del capitale sociale, detenuta da Acacia Travel Holding S.r.l. e dal signor Francesco Atzeri.

L’acquisizione, realizzata in data odierna, ha previsto il pagamento di un corrispettivo pari a 550.000 euro.

L’operazione costituisce il completamento di un’integrazione societaria avviata con l’acquisizione del 51% di Royal Travel Jet.

La specializzazione di Royal Travel Jet nel settore del turismo di lusso ed il suo portafoglio clienti di profilo internazionale, consente a Portale Sardegna di realizzare i suoi obiettivi strategici di internazionalizzazione ed allungamento della stagione turistica.

Massimiliano Cossu, amministratore delegato di Portale Sardegna
Massimiliano Cossu,
amministratore delegato
di Portale Sardegna
Massimiliano Cossu, amministratore delegato di Portale Sardegna:

“L’acquisizione di Royal Travel Jet ci ha consentito di raggiungere gli obiettivi dichiarati in IPO con un timing assolutamente imprevisto.

Portale Sardegna oggi può contare su un 40% di clientela straniera partendo da un dato pressoché vicino allo zero, ha conquistato nuovi target di clientela (principalmente sul segmento lusso), ha incrementato notevolmente il giro d’affari e ha acquisito la tecnologia di back end che consente di creare nuove soluzioni di viaggio con investimenti marginali.

Grazie al binomio internazionalizzazione-tecnologia, lanceremo a metà dicembre una innovativa piattaforma per l’allungamento della stagione.

Si tratta dell’open voucher experiences, per la prima volta una mappatura di attrattori turistici destagionalizzati, resi fruibili, classificati per temi e in grado di assurgere a motivazione di viaggio poiché integrato con un pacchetto di ricettività e mezzo di trasporto itinerante, modulare, scalabile sia in senso orizzontale (multi destinations) che verticale (vendibile in una pluralità di siti con un innovativo sistema di affiliazione on line).

L’open voucher experiences parte proprio dal coinvolgimento dei territori, dei sindaci, delle reti di comuni, dei parchi regionali.

Renzo Soro, dirigente nazionale associazione dei Borghi Autentici, che ha sottoscritto una partnership con Portale Sardegna:

“I borghi autentici sono i veri custodi di un patrimonio fatto di conoscenze, tradizioni, cultura e garantiscono la condizione ideale per essere luoghi “esperienziali”.

Nel modello “Comunità Ospitale” i turisti/ospiti diventano parte attiva e protagonisti della vita del borgo.”

Massimiliano Cossu: “L’acquisizione sta già producendo sinergie e risparmi di costi, che prenderanno forma in misura sostanziosa nel corso del 2019 per raggiungere il livello ottimale nel 2020 con l’utilizzo della tecnologia Hubcore in tutti i siti del gruppo.

La società comunica inoltre di avere acceso un finanziamento chirografario a medio-lungo termine, concesso da Banca Monte dei Paschi di Siena per complessivi 600.000 euro, per finanziare in parte l’acquisizione, preservare la liquidità aziendale per eventuali opportunità future ed aumentare la duration dei finanziamenti in essere.

Operazioni con parti correlate di maggiore rilevanza
Le operazioni illustrate costituiscono operazioni con parti correlate di maggiore rilevanza, in quanto:
  • Acacia Travel Holding S.r.l. è controllata dagli amministratori di Portale Sardegna, i signori Andrea Atzeri e Gianluca Atzeri, proprietari rispettivamente del 49% e del 49% del capitale sociale.
  • Il signor Francesco Atzeri, è stretto familiare degli amministratori dell’emittente Andrea Atzeri e Gianluca Atzeri.
  • L’indice di rilevanza del controvalore (rapporto tra il controvalore complessivo delle operazioni e la capitalizzazione di mercato della società al 29 giugno 2018), è superiore alla soglia del 5% che specifica la maggiore rilevanza dell'operazione.
Le suddette operazioni sono state approvate dal Consiglio di Amministrazione, previo parere favorevole del Comitato per le operazioni con Parti Correlate.

Renergetica, pubblicata intervista al presidente

Focus Small Cap di Borsa Italiana ha pubblicato un'intervista a Davide Sommariva, presidente del gruppo Renergetica, società quotata all'AIM Italia dall'agosto 2018 e specializzata nello sviluppo di progetti di impianti energetici a fonte rinnovabile.

DBA Group sul Sole 24 ore

Il Sole 24 ore ha pubblicato un articolo di approfondimento su DBA Group, società quotata all'AIM Italia, che opera nel settore della consulenza tecnologica, specializzata nella connettività delle reti.

Pismi, emesse nuove obbligazioni convertibili per 1 mln di euro

Prismi, società quotata all'AIM Italia che opera nei servizi di digital marketing e posizionamento sui motori di ricerca (SEO), rende noto che, alla fine del periodo di sottoscrizione aggiuntivo delle PSM 2015-2021 – Obbligazioni Convertibili, sono state sottoscritte, ed emesse, n. 1.010 obbligazioni convertibili, per un controvalore complessivo di 1.010.000 euro.

Le obbligazioni emesse hanno le medesime caratteristiche di quelle in circolazione e al pari di esse saranno negoziate su AIM Italia.

Sono attualmente in circolazione n. 9.898 obbligazioni convertibili per un controvalore pari a 9.898.000 euro.

mercoledì 14 novembre 2018

Ftse Aim Italia 14-11-2018

Il FTSE AIM Italia scende del -0,27% 9.067,41 punti.

Il Controvalore scambiato in giornata è di 20.120.159 euro.

Il FTSE Italia PIR PMI All scende del -1,09%.

19 titoli su 113 (17%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

FTSE AIM Italia


I risultati migliori della giornata:
  • Safe Bag: 13,56%
  • BioDue: 4,65%
  • Wiit: 3,17%
  • H-Farm: 3,14%
  • Ambromobiliare: 2,90%
I risultati peggiori della giornata:
  • Clabo: -10,85%
  • Mondo Tv Suisse: -8,91%
  • Imvest: -7,54%
  • Telesia: -5,97%
  • WM Capital: -5,60%

Redazione Aim Italia News

Casta Diva, costituita la nuova controllata del settore eventi

Casta Diva, società quotata all'AIM Italia, attiva nel settore della comunicazione per la
produzione di branded content, video virali, contenuti digitali, film e live music entertainment, annuncia la costituzione in data odierna di DISTRICT S.r.l.

Nella nuova società, controllata al 51%, Casta Diva Group ha conferito il 100% di Casta Diva Events S.r.l. e FIDUCIA S.r.l. (Newco di Matteo Valcelli ed Ernesto Pellegrini) ha conferito il 100% di G.2 Eventi S.r.l. e Mete Travel and Events S.r.l.

Con un fatturato di circa 18 mln di euro la società si posiziona ai primi posti tra le agenzie di eventi in Italia

Per gli aspetti tecnici dell’accordo rimandiamo all'articolo Casta Diva cresce negli eventi incorporando due società del 27 settembre 2018.

✅ Casta Diva 
✔ Prezzo 0,97 € 
✔ PE 12m 15,1 
✔ PB  1,22 
✔ Fair Value 1,06 € 
✔ Rendimento implicito 11,6% 
✔ Rating B2 - GROWTH 

Safe Bag vuole trasferirsi sul segmento STAR di MTA

Safe Bag, società quotata all'AIM Italia, attiva nei servizi di protezione e rintracciamento bagagli per i passeggeri aeroportuali, ha avviato un’analisi di fattibilità relativamente alla quotazione delle azioni Safe Bag presso il segmento STAR del Mercato MTA di Borsa Italiana a partire dal secondo semestre 2019.

A tale fine ha affidato un incarico a Equita SIM per svolgere il ruolo di financial advisor.

“Attraverso l’operazione di quotazione sul segmento STAR di MTA intendiamo assicurare una maggiore liquidità alle nostre azioni e un maggiore interesse da parte di investitori istituzionali che operano in prevalenza su mercati regolamentati – dichiara Rudolph Gentile, presidente di Safe Bag.

Inoltre – continua Gentile – con questa operazione ambiamo a migliorare il nostro posizionamento competitivo e a rafforzare le relazioni con i partner strategici grazie anche alla maggiore visibilità sui mercati di riferimento nazionali ed internazionali.”

✅ Safe Bag 
✔ Prezzo 4,00 € 
✔ PE 12m 17,3 
✔ PB  1,63 
✔ Fair Value 3,27 € 
✔ Rendimento implicito 7,9% 
✔ Rating C2 - SPECULATIVO 

Agatos, risolta la crisi di liquidità

Il consiglio di amministrazione di Agatos, società quotata all'AIM Italia, che ingegnerizza e costruisce impianti per il consumo efficiente dell’energia e per la produzione di energia rinnovabile, ha deliberato la chiusura anticipata del periodo di sottoscrizione dell’aumento di capitale riservato per un massimo importo di 4.000.000 euro deliberato dall’assemblea straordinaria del 3 ottobre 2018.

Aumento di capitale riservato
La chiusura dell’aumento, originariamente stabilita al 31 dicembre 2018, segue il soddisfacimento del fabbisogno finanziario necessario per rimborsare il POC “TE Wind S.A. 2013-2018” scaduto l’11 ottobre scorso.

L’aumento di capitale riservato è stato sottoscritto per 2.9208.000 euro, con l’emissione di 29,28 mln nuove azioni a un prezzo unitario di 0,10 euro.

Nuova obbligazione convertibile
A tale cifra si aggiunge la sottoscrizione, per un importo pari a 1.104.500 euro, del nuovo prestito obbligazionario convertibile POC Agatos 2018-2020 deliberato il 3 ottobre ed emesso l’11 ottobre contestualmente al rimborso del vecchio POC “TE Wind S.A. 2013-2018”.

Ad oggi il nuovo POC è stato sottoscritto in denaro per 220.000 euro e tramite conversione di obbligazioni del vecchio POC “TE Wind S.A. 2013-2018” per 884.500 euro.

Il periodo di sottoscrizione del nuovo prestito scade il 31 dicembre 2018.

Prestito bancario
Agatos ha inoltre ricevuto nei giorni scorsi, da una primaria banca italiana, un prestito chirografario dell’ammontare di 1.000.000 euro.

Il prestito chirografario è un finanziamento di tipo fiduciario, il cui rimborso è garantito dalla capacità reddituale e dal patrimonio del richiedente e non è coperto da garanzie personali (come la fideiussione) o reali (pegno o ipoteca).

Il prestito concesso ha una durata di 24 mesi e un tasso di interesse pari a euribor + 2,75%.

✅ Agatos 
✔ Prezzo 0,138 € 
✔ PE 12m 30,7 
✔ PB  0,89 
✔ Fair Value 0,134 € 
✔ Rendimento implicito 6,7% 
✔ Rating C2 - SPECULATIVO 

Modifica dell'indice AIM Italia Investable: Abitare In

Con la pubblicazione del primo studio societario, si attiva la copertura da parte degli analisti finanziari di Abitare In.

Logo AIM Italia InvestableLa società entra quindi, a partire da venerdì 16 novembre 2018, nel paniere dell'indice AIM Italia Investable.

La sua variazione di prezzo concorrerà alla variazione dell'indice a partire dal 23 novembre 2018.

Diventano quindi 66 le azioni incluse nell'indice, su un totale di 113 negoziate all'AIM Italia.

Redazione Aim Italia News

Il CdA di Wiit approva il passaggio sul MTA, segmento STAR

Il consiglio d'amministrazione di Wiit, società quotata all'AIM Italia, operante nel mercato dei servizi di Cloud computing per le imprese, ha deliberato di richiedere la quotazione delle azioni ordinarie Wiit sul Mercato Telematico Azionario, organizzato e gestito da Borsa Italiana e, ricorrendone i presupposti, sul Segmento STAR.

Il segmento STAR del Mercato MTA di Borsa Italiana è dedicato alle medie imprese con capitalizzazione compresa tra 40 milioni e 1 miliardo di euro, che si impegnano a:
  • alta trasparenza ed alta vocazione comunicativa,
  • alta liquidità (35% minimo di flottante),
  • Corporate Governance allineata agli standard internazionali.
Attraverso l’operazione di quotazione la società avrà la possibilità di attrarre l’attenzione di una più ampia e diversificata platea di investitori con vantaggi, oltre che in termini di valorizzazione e visibilità, di posizionamento della società rispetto ai suoi competitor e ai suoi partner strategici nonché in termini di maggiore liquidità del mercato rispetto a quella che normalmente caratterizza un sistema multilaterale di negoziazione.

In considerazione dell’avvio del progetto di quotazione sul MTA, tutti i consiglieri di amministrazione e i sindaci hanno rimesso il proprio mandato, con efficacia dalla data dell’assemblea che procederà alla nomina dei nuovi organi sociali.

Tali dimissioni hanno l’obiettivo di far sì che la nuova composizione degli organi sociali sia in linea con le disposizioni e con le best practice applicabili alle società quotate su un mercato regolamentato e, in particolare, alle società quotate sul Segmento STAR, che prevede requisiti più stringenti in termini di composizione del consiglio di amministrazione e del collegio sindacale.

Il consiglio di amministrazione ha conseguentemente dato mandato di convocare per il 30 novembre 2018 l’assemblea ordinaria e straordinaria dei soci che sarà chiamata a deliberare in merito a:
  • richiesta di ammissione delle azioni ordinarie Wiit alla quotazione sul MTA, 
  • rinnovo degli organi sociali,
  • adozione di un nuovo testo dello statuto sociale, 
  • adozione di tutte le altre deliberazioni necessarie ai fini del processo di quotazione.
Alessandro Cozzi, ceo: “Wiit si è quotata sull’AIM Italia nel mese di giugno 2017 vedendo l’ingresso nel proprio capitale di oltre 40 investitori istituzionali italiani ed esteri che hanno creduto e credono tutt’oggi nel processo di sviluppo della Società.

Oggi Wiit, anche in relazione a quando dichiarato in fase di quotazione sull’AIM Italia, ha deciso di intraprendere il percorso per il passaggio sul MTA che le consentirà di ampliare la visibilità e la platea di possibili investitori.

La quotazione sull’AIM Italia ha rappresentato una prima importante tappa e il passaggio sul MTA ha l’obiettivo di accelerare ulteriormente la crescita”.

✅ Wiit 
✔ Prezzo 34,7 € 
✔ PE 12m 19,6 
✔ PB  3,71 
✔ Fair Value 33,3 € 
✔ Rendimento implicito 11,0% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

Abitare In, pubblicato studio societario

Studio societario di Banca IMI su Abitare In
Studio societario
di Banca IMI su Abitare In
Banca IMI ha pubblicato il primo studio societario su Abitare In (32 pagine, formato pdf).

Il valore della produzione previsto è di 38,0 mln di euro nel 2018 e 31,5 mln di euro nel 2019.

Il risultato netto previsto è di -0,01 mln di euro nel 2018 e 0,24 mln di euro nel 2019.

Il risultato per azione previsto è di -0,01 euro nel 2018 e 0,09 euro nel 2019.

Il prezzo corrente del titolo è 28,0 euro.

Banca IMI attribuisce il rating BUY al titolo.

Il target price assegnato è di 42,3 euro, con un premio del 51% sul prezzo corrente.

La nostra valutazione è di un fair value di 22,9 euro per azione, con un rendimento implicito del 11,1%.

Il nostro rating è B2 - GROWTH.

Redazione Aim Italia News

✅ Abitare In 
✔ Prezzo 28,0 € 
✔ PE 12m 71,0 
✔ PB  2,42 
✔ Fair Value 22,9 € 
✔ Rendimento implicito 11,1% 
✔ Rating B2 - GROWTH 

martedì 13 novembre 2018

Ftse Aim Italia 13-11-2018

Il FTSE AIM Italia sale del +0,54% 9.091,58 punti.

Il Controvalore scambiato in giornata è di 16.978.211 euro.

Il FTSE Italia PIR PMI All sale del +0,33%.

36 titoli su 113 (32%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

FTSE AIM Italia


I risultati migliori della giornata:
  • GPI: 7,80%
  • Bomi Italia: 6,70%
  • Bio-on: 6,50%
  • Culti Milano: 5,81%
  • Poligrafici Printing: 5,18%
I risultati peggiori della giornata:
  • Imvest: -7,44%
  • Ambromobiliare: -6,88%
  • Mondo Tv Suisse: -6,48%
  • Digital360: -3,69%
  • Elettra Investimenti: -3,40%

Redazione Aim Italia News

Poligrafici Printing, scende il fatturato ma cresce l'utile

Poligrafici Printing, società del Gruppo Monrif, quotata all'AIM Italia, che opera sul mercato nazionale della stampa industriale di tipo poligrafico, ha diffuso la relazione finanziaria al 30 settembre 2018.

Bilancio consolidato primi 9 mesi
migliaia di euro
2018 vs 2017 [2017 annuale]

Ricavi
17,483 vs 19.653, -11,0% [25.839]

Ebitda
3.348 vs  5.524, -39,4% [7.129]

Risultato netto
1.424 vs 285, +1.139 [-1.322]

Risultato netto per azione
0,0467 vs 0,0093 [-0,0433]

Posizione finanziaria netta
+1.253 vs -245 al 31 dicembre 2017, +1.498

Patrimonio netto
26.340 vs 24.915 al 31 dicembre 2017, +1.425

Patrimonio netto per azione
0,8639 vs 0,8171 al 31 dicembre 2017

Dominion Hosting Holding, crescita del fatturato in linea con le previsioni

Dominion Hosting Holding, società quotata all'AIM Italia, che opera nel campo del web hosting, applicazioni web e cloud computing, ha comunicato il fatturato consolidato dei primi 9 mesi dell'anno.

Fatturato consolidato al 30 settembre 
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
4.445 vs 3.894, +14,1%

Il fatturato previsto da Value Track per l'intero 2018 è di 6,178 mln di euro, con un incremento del 16,8% rispetto ai 5,289 mln di euro del 2017.

✅ Dominion Hosting Holding 
✔ Prezzo 5,50 € 
✔ PE 12m 15,4 
✔ PB  1,03 
✔ Fair Value 5,05 € 
✔ Rendimento implicito 7,2% 
✔ Rating C2 - SPECULATIVO 

lunedì 12 novembre 2018

Ftse Aim Italia settimana 09-11-2018

Il FTSE AIM Italia sale in settimana del +1,40% a 9.173,53 punti.

L'AIM Italia Investable è salito nella settimana del +0,53% a 8.766,14 punti.

Il Controvalore scambiato in settimana è di 80,7 mln di euro.

Il FTSE Italia PIR PMI All scende in settimana del -0,01%.

42  titoli su 113 (37%) hanno chiuso la settimana con una variazione positiva.

FTSE AIM Italia



I risultati migliori della settimana:
  • Agatos: 15,00% 
  • Bio-on: 14,46% 
  • Grifal: 12,22% 
  • First Capital: 10,00% 
  • Costamp Group: 9,09% 
I risultati peggiori della settimana:
  • Ki Group: -11,51%
  • Casta Diva Group: -10,73%
  • WIIT: -8,02%
  • Visibilia Editore: -7,86%
  • Icf Group: -7,47%

Risultati settimanali di tutte le società AIM Italia

4AIM SICAF: 5,11%

Abitare In: 0,00%
Agatos: 15,00%
Alfio Bardolla Training Group: 4,88%
Alkemy: -0,19%
Alp.I: 1,67%
Ambromobiliare: 2,80%
Archimede: 0,75%
Askoll EVA: 3,23%
Assiteca: 7,83%
axélero: sosp.

BioDue: 0,39%
Bio-on: 14,46%
Blue Financial Communication: -1,82%
Bomi Italia: -6,77%

Caleido Group: 0,00%
Capital For Progress 2: 0,00%
Casta Diva Group: -10,73%
CdR Advance Capital: -5,49%
Cellularline: -1,86%
CFT: 0,00%
Circle: -6,74%
Clabo: -3,11%
Costamp Group: 9,09%
Cover 50: -2,83%
Culti Milano: -6,30%

DBA Group: 0,00%
DHH: 0,90%
Digital Magics: -2,46%
Digital Value: 9,00%
Digital360: 5,17%
DigiTouch: 0,00%

Ecosuntek: -2,00%
Elettra Investimenti: -3,43%
Energica Motor Company: 2,46%
Energy Lab: sosp.
Enertronica: sosp.
EPS Equita PEP 2: -0,53%
Esautomotion: -2,39%
Expert System: 1,64%

Fervi: 1,92%
Fine Foods NTM: -0,51%
Finlogic: 7,20%
Fintel Energia Group: 0,00%
First Capital: 10,00%
FOPE: 0,00%
Frendy Energy: 6,67%

Gabelli Value For Italy: 0,83%
Gambero Rosso: -4,94%
Gel: 0,29%
Giorgio Fedon & Figli: -2,98%
GO Internet: -1,48%
GPI: 4,17%
Grifal: 12,22%
Gruppo Green Power: -3,61%

Health Italia: 0,38%
H-FARM: -1,52%

Icf Group: -7,47%
IdeaMI: -0,20%
Illa: 0,00%
Imvest: -4,44%
Industrial Stars of Italy 3: -0,83%
Iniziative Bresciane: -2,06%
Innovatec: -2,53%
Intred: 4,81%
Italia Independent Group: 5,00%
Italian Wine Brands: -5,04%

Ki Group: -11,51%
Kolinpharma: -2,24%

Leone Film Group: -2,92%
Life Care Capital: 0,42%
Longino & Cardenal: 3,86%
Lucisano Media Group: 0,00%

MailUp: -2,02%
Masi Agricola: -0,56%
Mondo TV France: -1,29%
Mondo TV Suisse: -2,11%
Monnalisa: 0,00%

Neodecortech: -2,68%
Net Insurance: 0,74%
Neurosoft: -6,80%
Notorious Pictures: 1,65%

Orsero: -0,14%

Pharmanutra: 1,28%
PLT Energia: 0,36%
Poligrafici Printing: 0,00%
Portale Sardegna: 1,33%
Portobello: -2,76%
Prismi: -1,20%

Renergetica: -0,42%
Rosetti Marino: 0,00%

S.M.R.E.: 5,18%
Safe Bag: -6,27%
Sciuker Frames: 0,00%
SCM SIM: -2,35%
SG Company: -0,61%
SIT: 0,00%
SITI B&T Group: 5,66%
Softec: 0,00%
Somec: -1,23%
Sostravel.com: 2,19%
Spactiv: 1,27%
Spaxs: 2,59%
Sprintitaly: -2,05%

Telesia: 2,66%
TheSpac: -0,31%
TPS: 2,01%

Vei 1: 0,84%
Vetrya: -0,60%
Vimi Fasteners: -1,62%

Visibilia Editore: -7,86%
WIIT: -8,02%

WM Capital: -0,85%

Redazione Aim Italia News

Ftse Aim Italia 12-11-2018

Il FTSE AIM Italia scende del -1,42% 9.042,85 punti.

Il Controvalore scambiato in giornata è di 24.901.235 euro.

Il FTSE Italia PIR PMI All scende del -1,61%.

21 titoli su 113 (19%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

FTSE AIM Italia


I risultati migliori della giornata:
  • Elettra investimenti: 4,38%
  • Spaxs: 3,84%
  • Esautomotion: 3,17%
  • Cover 50: 2,92%
  • Prismi: 2,03%
I risultati peggiori della giornata:
  • Siti B&T Group: -7,86%
  • Casta Diva Group: -7,69%
  • Blue Financial Communication: -6,48%
  • WM Capital: -6,25%
  • Icf Group: -4,95%

Redazione Aim Italia News

Modifica dell'indice AIM Italia Investable: Monnalisa

Con la pubblicazione del primo studio societario, si attiva la copertura da parte degli analisti finanziari di Monnalisa.

Logo AIM Italia InvestableLa società entra quindi, a partire da venerdì 16 novembre 2018, nel paniere dell'indice AIM Italia Investable.

La sua variazione di prezzo concorrerà alla variazione dell'indice a partire dal 23 novembre 2018.

Diventano quindi 65 le azioni incluse nell'indice, su un totale di 113 negoziate all'AIM Italia.

Redazione Aim Italia News

Digital360, pubblicato studio societario

Studio societario di CFO su Digital360
Studio societario
di CFO su Digital360
CFO ha pubblicato uno studio societario di aggiornamento su Digital360 (12 pagine, formato pdf).

Il fatturato previsto è di 22,2 mln di euro nel 2018 (+55,1% rispetto al 2017), 25,0 mln di euro nel 2019.

L'utile netto previsto è di 0,670 mln di euro nel 2018 (+28,1% rispetto al 2017), 0,893 mln di euro nel 2019.

L'utile per azione previsto è di 0,0416 euro nel 2018 (0,0340 euro nel 2017) e 0,0554 euro nel 2019.

Il prezzo corrente del titolo è 1,213 euro.

Il rapporto prezzo / utili è di 29,2 sugli utili del 2018 e 21,9 sugli utili del 2019.

CFO attribuisce il rating BUY (invariato) al titolo.

Il target price assegnato è di 1,60 euro (invariato), con un premio del 32% sul prezzo corrente.

La nostra valutazione è di un fair value di 0,991 euro per azione, con un rendimento implicito del 7,7%.

Il nostro rating è C1 - SPECULATIVO.

Redazione Aim Italia News

✅ Digital360 
✔ Prezzo 1,213 € 
✔ PE 12m 22,2 
✔ PB  2,27 
✔ Fair Value 0,991 € 
✔ Rendimento implicito 7,7% 
✔ Rating C1 - SPECULATIVO 

Monnalisa, pubblicato primo studio societario

Studio societario di CFO su Monnalisa
Studio societario
di CFO su Monnalisa
CFO ha pubblicato il primo studio societario su Monnalisa (32 pagine, formato pdf).

Il fatturato previsto è di 52,3 mln di euro nel 2018 (+9,6% rispetto al 2017), 57,6 mln di euro nel 2019.

L'utile netto previsto è di 3,3 mln di euro nel 2018 (+17,9% rispetto al 2017), 3,6 mln di euro nel 2019.

L'utile per azione previsto è di 0,630 euro nel 2018 (0,534 euro nel 2017) e 0,687 euro nel 2019.

Il prezzo corrente del titolo è 10,4 euro.

Il rapporto prezzo / utili è di 16,5 sugli utili del 2018 e 15,1 sugli utili del 2019.

CFO attribuisce il rating BUY al titolo.

Il target price assegnato è di 15,5 euro, con un premio del 49% sul prezzo corrente.

La nostra valutazione è di un fair value di 9,20 euro per azione, con un rendimento implicito del 8,3%.

Il nostro rating è C1 - SPECULATIVO.

Redazione Aim Italia News

✅ Monnalisa 
✔ Prezzo 10,4 € 
✔ PE 12m 13,7 
✔ PB  1,16 
✔ Fair Value 9,20 € 
✔ Rendimento implicito 8,3% 
✔ Rating C1 - SPECULATIVO