www.aimitalia.news: le ultime notizie, gli approfondimenti e un archivio cercabile di oltre 3.800 articoli pubblicati

sabato 29 dicembre 2018

Bio-on, joint venture con Rivoira nel packaging alimentare

Bio-on, società quotata all'AIM e attiva nel settore delle bioplastiche PHAs e della nuova chimica verde, e Rivoira, uno dei leader nella distribuzione e produzione mondiale di frutta di qualità, annunciano un accordo strategico per sviluppare nuovi materiali per il packaging alimentare di frutta e vedura fresche, anche monouso, con Zeropack S.p.A., fondata da Bio-on e di cui Rivoira, ha acquistato il 50%.

Packaging alimentare
Zeropack potrà realizzare pellicole, cassette, piccoli e grandi contenitori, supporti per frutta ed etichette completamente naturali basati su bioplastica, naturale e biodegradabile al 100%, prodotta anche da scarti di frutta e verdura.

Per accelerare lo sviluppo di queste soluzioni e ottenere in poco tempo una posizione di leadership in questo settore in rapida crescita e con una forte domanda di qualità, Zeropack ha acquisito da Bio-on una licenza esclusiva per lo sfruttamento della tecnologia per 10 mln di euro.

La tecnologia si basa sulle ricerche che i ricercatori Bio-on conducono da 4 anni in questo campo applicativo nei laboratori in Italia e USA e contribuirà a limitare la nuova emergenza ambientale costituita dall'enorme quantità di rifiuti plastici.

Come è noto gli attuali prodotti realizzati con plastica tradizionale non consentono processi di riciclo efficienti e contengono spesso componenti altamente inquinanti.

Joint Venture
«L'investimento annunciato oggi rappresenta per noi l'ingresso di una grande azienda - spiega Marco Astorri, presidente e ceo di Bio-on - e siamo particolarmente orgogliosi che un gruppo prestigioso come Rivoira individui l'innovazione e le potenzialità delle nuove tecnologie sviluppate da Bio-on nel campo del packaging alimentare.

La base della nostra bioplastica ha tutte le qualità per rivoluzionare attraverso Zeropack il mondo del packaging alimentare.

Questo è quello che la gente chiede e noi lo faremo assieme a Zeropack e al gruppo Rivoira».

Inoltre grazie alla diversificazione del gruppo piemontese Rivoira, Zeropack avrà la possibilità di utilizzare la tecnologia Bio-on anche nel campo delle acque minerali.

Il gruppo Rivoira controlla Fonti Alta Valle Po SpA proprietaria di Acqua Eva azienda giovane in forte espansione nel mercato nazionale e internazionale.

Marco Rivoira, ceo del Gruppo Rivoira
Marco Rivoira,
ceo del Gruppo Rivoira
«Siamo felici di entrare nel mondo del packaging del futuro - spiega Marco Rivoira, ceo del Gruppo Rivoira - ed in particolare contribuire con la nostra esperienza e qualità produttiva quotidiana alla realizzazione di nuovi prodotti completamente diversi rispetto ai prodotti che possiamo trovare sul mercato oggi.

Zeropack anticipa le strategie del Gruppo Rivoira da sempre alla ricerca di innovazioni.

La mission è di fornire qualità totale di prodotto e packaging.

Studiare materiali per rivoluzionare questo settore partendo dalla natura ed in modo naturale, consentirà ai colossi della distribuzione di avere un'alternativa sostenibile al 100%».

Rivoira ha perfezionato l'acquisito del 50% di Zeropack SpA attraverso RK Zero Srl con i soci Carlo Lingua e Paolo Carissimo.

A seguito dell'operazione la quota di Bio-on e RK zero è pari al 50% cadauna.

Bio-on ha concesso a Zeropack una licenza esclusiva per lo sfruttamento diretto ed indiretto della tecnologia per questo settore specifico per un importo complessivo di 10 mln di euro.

Questo accordo contribuisce per intero ai risultati 2018 di Bio-on e rientra nel piano industriale presentato nel 2016.

Dal 2019 Zeropack presenterà nuovi brevetti e comincerà varie collaborazioni con distributori e produttori a livello mondiale.

Le bioplastiche
Tutte le bioplastiche sviluppate da Bio-on (PHAs o poli-idrossi-alcanoati e PHBs o poli-idrossi-butirrato), sono ottenuti da fonti vegetali rinnovabili senza alcuna competizione con le filiere alimentari.

Nella maggior parte dei casi garantiscono le medesime proprietà termo-meccaniche delle plastiche tradizionali col vantaggio di essere completamente ecosostenibili e al 100% biodegradabili in modo naturale.

✅ Bio-on 
✔ Prezzo 56,6 € 
✔ PE 12m 85,0 
✔ PB 17,02 
✔ Fair Value 48,1 € 
✔ Rendimento implicito 10,9% 
✔ Rating B2 - GROWTH 

SCM SIM, intervista all'amministratore delegato Antonello Sanna

Intervista a Antonello Sanna, amministratore delegato di SCM SIM, società quotata all'AIM Italia, che si occupa di intermediazione mobiliare, gestione di portafogli e consulenza d'investimento.


Fonte: www.finanzaonline.com, durata 2:12.

✅ SCM SIM 
✔ Prezzo 7,15 € 
✔ PE 12m 316,4 
✔ PB 4,20  
✔ Fair Value 6,30 € 
✔ Rendimento implicito 11,2% 
✔ Rating B2 - GROWTH 

venerdì 28 dicembre 2018

Ftse Aim Italia 28-12-2018

Il FTSE AIM Italia sale del +1,34% 8.331,66 punti.

53 titoli su 113 (47%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

FTSE AIM Italia


I risultati migliori della giornata:
  • WM Capital: 12,57%
  • Renergetica: 12,52%
  • Portobello: 11,78%
  • Digital360: 9,17%
  • Visibilia Editore: 8,97%
  • I risultati peggiori della giornata:
  • Mondo Tv Suisse: -6,25%
  • Enertronica: -4,44%
  • Gel: -4,41%
  • MailUp: -4,13%
  • Frendy Energy: -4,12%

Redazione Aim Italia News

AIM Italia Investable Index 28-12-2018, non calcolato

Logo AIM Italia InvestableNon viene calcolato il valore dell'indice AIM Italia Investable per la settimana di borsa che si conclude oggi, che comprende due soli giorni di contrattazioni.

L'indice verrà aggiornato il prossimo venerdì 4 gennaio 2019.

Redazione Aim Italia News

EdiliziAcrobatica, ricavi in crescita del 47,6%

EdiliziAcrobatica, società quotata all'AIM Italia, specializzata in lavori di edilizia in doppia fune di sicurezza, quali manutenzioni e ristrutturazioni di palazzi ed altre strutture architettoniche, comunica di avere fatturato nei primi 9 mesi del 2018 circa 18 mln di euro, con un incremento del 47,6% rispetto ai circa 12,2 mln del 2017.

Le sedi operative sono attualmente 63, in aumento di 14 rispetto alle 49 dell'anno precedente.

Abitare In, costruito un solido bilancio 2018

Il CdA di Abitare In, società quotata all'AIM Italia, che opera nel settore dello sviluppo immobiliare residenziale nella città di Milano, ha diffuso il progetto di bilancio consolidato annuale al 30 settembre 2018.

Bilancio consolidato, 30 settembre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Valore della produzione
49.049 vs 9.265, +429,4%
L'importo è composto  principalmente  dalla  variazione  delle rimanenze prodotti in corso di lavorazione e finiti legati alle iniziative immobiliari.

Ebitda
4.265 vs  2.382, +79,1%

Utile netto
2.589 vs 1.133, +128,5%

Patrimonio netto
40.796 vs 12.165, +235,4%

Debiti finanziari netti
8.777 vs 99, +8.678

Situazione attuale
  • Immobili allo sviluppo: 100.000 mq commerciali, 1.086 appartamenti
  • Costo medio di acquisto Superficie commerciale: 410 €/mq  
  • Portafoglio ordini: n. 248 unità tipo per € 90,2 mln 
  • Caparre/anticipi su base preliminare contrattualizzati: €26,5 mln 
  • Unità consegnate: n. 79 per € 20 mln 
  • Mutui fondiari e plafond assicurativi deliberati: 130 mln €  
  • Aree degradate in recupero grazie a progetti di rigenerazione urbana: 35.000 mq   
  • Superficie precedentemente cementificata restituita a verde: 40.000 mq
Evoluzione futura
Alla fine del mese di giugno 2018 sono stati sottoscritti due contratti definitivi per l’acquisto delle aree di:
  • Via  Tacito  (ex “Telecom”), destinata al progetto Milano City Village per 210 appartamenti,
  • Via Cadolini (ex  “Plasmon”),  su  cui  saranno  realizzati  circa  550  nuovi  appartamenti.
Il gruppo ha altresì sottoscritto, successivamente alla chiusura dell'esercizio, due contratti preliminari per l’acquisto di complessi e aree siti nelle zone di:
  • Piazzale Accursio,
  • Porta Romana District.
Nel prossimo esercizio:
  • si avvieranno a conclusione i lavori per la realizzazione del progetto “Abitare In Maggiolina”,
  • saranno terminati i lavori di demolizione e saranno avviati gli scavi e le opere propedeutiche alla costruzione del progetto Milano City Village,
  • saranno completate le fasi di rimozione delle passività ambientale sull’area di via Cadolini.
Valutazione
Rispetto alle previsioni degli analisti finanziari:
  • Il valore della produzione 2018 è risultato superiore di circa 11 mln di euro.
  • L'utile netto è risultato superiore di circa 2,5 mln di euro.
  • L'utile per azione è superiore di circa 1 euro.

✅ Abitare In 
✔ Prezzo 29,4 € 
✔ PE 12m in attesa di aggiornamento 
✔ PB 2,36 
✔ Fair Value 24,5 € 
✔ Rendimento implicito 8,2% 
✔ Rating C2 - SPECULATIVO 

Poligrafici Printing, plusvalenza di 1 mln di euro da vendita di terreno

Poligrafici Printing, società del Gruppo Monrif, quotata all'AIM Italia, che opera sul mercato nazionale della stampa industriale di tipo poligrafico, comunica che la controllata Centro Stampa Poligrafici S.r.l. ha perfezionato l’operazione di vendita di un terreno edificabile di proprietà sito in località Centola Campi Bisenzio (FI).

Il terreno in questione era classificato, nel bilancio al 31 dicembre 2017, come “destinato alla vendita” e non attinente all’attività di stampa.

Il prezzo di vendita è stato concordato in 1.051.500 euro e determinerà una plusvalenza lorda, sia a livello di bilancio civilistico che consolidato, di circa 1 mln di euro.

I proventi dell’operazione verranno indirizzati per l’ordinaria attività di CSP nonché per la distribuzione, nel 2019, di un maggior dividendo alla Capogruppo Poligrafici Printing S.p.A., determinando inoltre un ulteriore miglioramento della posizione finanziaria netta.

DBA Group, intervista al presidente Francesco De Bettin

Intervista a Francesco De Bettin, presidente di DBA Group, società quotata all'AIM Italia, che opera nel settore della consulenza tecnologica, specializzata nella connettività delle reti.


Fonte: www.finanzaonline.com, durata 2:49.

✅ DBA Group 
✔ Prezzo 2,50 € 
✔ PE 12m 9,8 
✔ PB 1,11  
✔ Fair Value 2,69 € 
✔ Rendimento implicito 12,0% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

giovedì 27 dicembre 2018

Ftse Aim Italia 27-12-2018

Il FTSE AIM Italia scende del -0,32% 8.221,22 punti.

28 titoli su 114 (25%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

FTSE AIM Italia


I risultati migliori della giornata:
  • WM Capital: 40,00%
  • Portobello: 13,35%
  • Health Italia: 8,09%
  • Italian Wine Brands: 6,48%
  • Renergetica: 5,09%
  • I risultati peggiori della giornata:
  • CdR Advance Capital: -9,71%
  • Grifal: -8,26%
  • Visibilia Editore: -7,14%
  • Spaxs: -5,83%
  • Prismi: -5,37%

Redazione Aim Italia News

Bio-on, joint venture con Kartell nell'elettronica sostenibile

Bio-on, società quotata all'AIM e attiva nel settore delle bioplastiche PHAs e della nuova chimica verde, ha raggiunto un accordo con Kartell, nel campo dell'elettronica organica.

E' stata costituita congiuntamente Eloxel Spa (elettronica organica per l'elettronica), una nuova società creata per sfruttare i brevetti Bio-on relativi all'uso della bioplastica nel mondo dell'elettronica.

La bioplastica permetterà ai progettisti di creare prodotti sostenibili e nuove applicazioni nel campo dell'elettronica.

Kartell, azienda che opera nel campo del design, attraverso Felofin, partecipa alla nuova società Eloxel con il 50% del capitale sociale.

Per l'attività Bio-on ha concesso ad Eloxel SpA una licenza esclusiva del valore di 6,5 mln di euro.

Bio-on con l'appoggio di Kartell punta ad acquisire in poco tempo una posizione di leadership nel settore in rapida crescita dell'elettronica organica.

Elettronica organica
I ricercatori Bio-on in Italia e Stati Uniti, che lavorano su questo settore da circa 2 anni, hanno scoperto che la bioplastica può produrre ed accumulare energia elettrica a seguito di uno stress meccanico.

Plastica elettro conduttiva con proprietà piezoelettriche simili al quarzo consentirà la produzione di interessanti quantità di energia per via meccanica e l'accumulo in super capacitori (batterie green) per poter essere utilizzata in svariate applicazioni.

Le ricerche in questo campo applicativo si basano su PHBs l'unico materiale organico che deriva dalla natura avente proprietà piezoelettriche.

Bio-on e nel corso del 2018 ha depositati i primi brevetti world wide basati su bioplastica, naturale e biodegradabile al 100%, nel campo delle nuove batterie e materiali piezoelettrici full green.

Eloxel opererà nel campo dell'elettronica organica flessibile e indossabile, anche monouso, per rispondere al crescente bisogno dei consumatori di avere energia personale e portatile sempre a disposizione.

In questo ambito, e sfruttando le proprietà piezoelettriche della bioplastica Bio-on (PHB), cioè la capacità di produrre ed accumulare energia elettrica a seguito di uno stress meccanico, possono essere  sviluppate membrane o dispositivi da integrare negli abiti e nei tessuti mantenendone intatte le proprietà meccaniche.

I nuovi materiali sviluppati da Eloxel contribuiranno a limitare l'emergenza ambientale costituita dall'enorme quantità di rifiuti elettronici (electronic waste), aggravata dal fatto che gli attuali dispositivi elettronici non consentono processi di riciclo efficienti e contengono spesso componenti altamente tossici e pericolosi (ad esempio le batterie piombo/litio).

Tutti i biomateriali sviluppati da Bio-on (PHAs o poli-idrossi-alcanoati e PHBs o poli-idrossi-butirrato) sono ottenuti da fonti vegetali rinnovabili senza alcuna competizione con le filiere alimentari fino alla CO2.

Nella maggior parte dei casi garantiscono le medesime proprietà termo-meccaniche delle plastiche tradizionali col vantaggio di essere completamente ecosostenibili e al 100% biodegradabili in modo naturale.

Joint Venture
Claudio Luti, presidente di Kartell
Claudio Luti, presidente di Kartell
«L'investimento annunciato oggi rappresenta per noi l'avvio di un progetto nuovo - spiega Marco Astorri, presidente e ceo di Bio-on - e siamo particolarmente orgogliosi che un marchio prestigioso come Kartell investa ancora una volta in un piano di innovazione e sulle enormi potenzialità delle tecnologie sviluppate da Bio-on nel campo dell'elettronica organica.

«Ho creduto nella nuova società che Marco Astorri e il suo team di scienziati mi hanno presentato, afferma Claudio Luti, presidente di Kartell, scegliendo di investire in questo progetto per poter contribuire a un processo di crescita che guarda alla sostenibilità e alla tutela dell'ambiente e della salute delle persone".

✅ Bio-on 
✔ Prezzo 56,3 € 
✔ PE 12m 84,6 
✔ PB 16,93 
✔ Fair Value 48,1 € 
✔ Rendimento implicito 10,9% 
✔ Rating B2 - GROWTH 

Bomi Italia, intervista all'amministratore delegato Marco Ruini

Intervista a Marco Ruini, amministratore delegato di Bomi Italia, società quotata all'AIM Italia, che opera nel settore della logistica biomedicale.


Fonte: www.finanzaonline.com, durata 1:20.

✅ Bomi Italia 
✔ Prezzo 2,48 € 
✔ PE 12m 12,1 
✔ PB 4,12  
✔ Fair Value 3,29 € 
✔ Rendimento implicito 14,7% 
✔ Rating A - VALUE 

domenica 23 dicembre 2018

Finlogic, intervista all'amministratore delegato Dino Natale

Intervista a Dino Natale, amministratore delegato di Finlogic, società quotata all'AIM Italia, attiva nel settore dell'Information Technology con soluzioni per la codifica e l'identificazione automatica dei prodotti.


Fonte: www.finanzaonline.com, durata 3:03.

✅ Finlogic 
✔ Prezzo 5,30 € 
✔ PE 12m 16,5 
✔ PB 2,82  
✔ Fair Value 4,90 € 
✔ Rendimento implicito 11,0% 
✔ Rating B1 - GROWTH