sabato 5 gennaio 2019

AIM ITALIA: previsione tasso di crescita degli utili, al 04 gennaio 2019

AIM Italia: previsione tasso di crescita degli utili
Valutazione fondamentale al 04 gennaio 2019

Tasso di crescita degli utili delle imprese dell'AIM Italia, implicito nella loro quotazione.

Dati
P/E [utile previsto dagli analisti]: 12,16 (precedente 12,32)
P/E [utile corretto]: 13,90 (precedente 13,84)
E/P [1 / 13,90]: 7,19% (precedente 7,23%)
Equity cost: 11,78% (precedente 11,67%)
Inflazione prevista: 1,85% (precedente 1,85%)

Calcoli
Tasso di crescita nominale [11,78% - 7,19%]: 4,59% (precedente 4,44%)
Tasso di crescita reale [4,59% - 1,85%]: 2,74% (precedente 2,59%)

Dati utilizzati e procedura:

1.
Per singolo titolo, l'utile per azione (Eps) previsto nei successivi 12 mesi, corretto dell'intrinseco ottimismo degli analisti finanziari.

Abbiamo utilizzato a tale fine la stima del fattore di correzione fornita mensilmente dal sito di analisi fondamentale www.azioni.ml.

2. 
Per singolo titolo, l'ultimo prezzo di mercato disponibile.

3. 
Il tasso di inflazione previsto per i prossimi 10 anni, calcolato facendo la media tra le stime fornite da Survey of Professional Forecasters (SPF), Consensus Economics e Euro Zone Barometer.

4.
E' stato utilizzato il valore mediano, invece del più comune valore medio, del rapporto prezzo - utili delle società analizzate.

Ciò consente di ottenere una stima di mercato robusta: non influenzata da singole valutazioni azionarie estreme.

Redazione Aim Italia News

Il rendimento implicito di AIM Italia sale a 11,78%

AIM Italia: tasso di rendimento implicito
Valutazione fondamentale al 04 gennaio 2019

Rendimento Implicito indice: AIM Italia Investable 11,78% (+ 0,11%)
Stima aggiornata al 04-01-2019 (mediana)

Rendimento Implicito indice: FTSE MIB 10,33% (- 0,28%)
Stima aggiornata al 04-01-2019 (mediana)
Fonte: www.azioni.ml

Premio di rendimento AIM Italia vs. MIB: 1,45% (+ 0,39%)

Analisi: fondamentale
Orizzonte temporale: medio/lungo periodo
Parametro: mediana
Stima: campionaria
Calcolo: al lordo di imposte e inflazione
Aggiornamento: 04 gennaio 2019
Indice: AIM Italia Investable, 8.363,95 (+ 1,20%)
Indice collegato: FTSE AIM Italia, 8.390,63 (+ 1,73%)
Elaborazione: "Aim Italia News"

N.B. Il rendimento implicito è il tasso che eguaglia il flusso futuro atteso di utili e dividendi all'attuale prezzo di mercato e non corrisponde al rendimento atteso né al rendimento richiesto.

Redazione Aim Italia News

venerdì 4 gennaio 2019

AIM Italia Investable Index 04-01-2019

L'AIM Italia Investable è salito, rispetto al 21 dicembre 2018, del +1,20% 8.363,95 punti.

Logo AIM Italia InvestableIl FTSE AIM Italia è salito del +1,73% a 8.390,63 punti.

Il LIMEYARD Finnat AIM Italia 100 ex SPAC è salito del +2,05% a 85,82 punti.

27 titoli su 67 (40%) hanno chiuso il periodo con una variazione positiva.

I risultati migliori del periodo:
  • Renergetica +53,93%
  • Portobello +17,05%
  • Grifal +10,46%
  • Health Italia +9,71%
  • Assiteca +9,23%
I risultati peggiori del periodo:
  • Costamp Group -12,44%
  • Gel -9,56%
  • Illa -7,33%
  • CdR Advance Capital -6,47%
  • Vetrya -5,14%
L'AIM Italia Investable (AII) è un indice di mercato azionario che comprende le azioni delle società quotate all'Aim Italia coperte da un analista finanziario.

La presenza di uno o più analisti finanziari consente di attivare una modalità di investimento basata sui fondamentali delle società: l'unica adeguata ad un mercato poco liquido come l'Aim Italia.

L'indice è ricalcolato settimanalmente, alla chiusura di venerdì.

Maggiori dettagli sull'AIM Italia Investable Index.

Redazione Aim Italia News

Ftse Aim Italia 04-01-2019

Il FTSE AIM Italia sale del +0,89% 8.390,63 punti.

Il Controvalore scambiato in giornata è di 5.188.660 euro.

42 titoli su 112 (38%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

FTSE AIM Italia


I risultati migliori della giornata:
  • Alfio Bardolla Training Group: 13,10%
  • Renergetica: 10,14%
  • WM Capital: 8,50%
  • Poligrafici Printing: 6,07%
  • Costamp Group: 6,02%
  • I risultati peggiori della giornata:
  • Visibilia Editore: -9,86%
  • Cft: -5,73%
  • Sciuker Frames: -5,68%
  • Mondo Tv Suisse: -4,33%
  • Enertronica: -4,29%

Redazione Aim Italia News

AIM Italia, nel 2018 raccolti 1,3 mld di euro in 26 Ipo

Nel 2018 (2017) sull'AIM Italia sono state quotate 19 (16) Ipo, 7 (8) Spac (di cui 2 hanno concluso una Business Combination) e 3 Reverse takeover (Modelleria Brambilla e 2 Spac del 2017).

Nel 2018 (2017) la raccolta complessiva si è attestata a 1,32 (1,26) mld di euro.

17.12.2018 Powersoft 5,1 mln di euro
B2 - GROWTH r 10,5% fv 3,42

19.11.2018 EdiliziAcrobatica 5,7 mln di euro

08.11.2018 Digital Value 22,5 mln di euro
A - VALUE r 13,7% fv 12,7

26.10.2018 Circle 1,5 mln di euro
B1 - GROWTH r 11,8% fv 2,45

09.08.2018 Renergetica 2,0 mln di euro
A - VALUE r 16,0% fv 3,09

03.08.2018 Sciuker Frames 5,0 mln di euro
A - VALUE r 15,5% fv 1,16

02.08.2018 TheSpac Spac 60 mln di euro

02.08.2018 Vimi Fasteners 12,0 mln di euro
B1 - GROWTH r 11,8% fv 2,90

01.08.2018 SosTravel 5,2 mln di euro
B1 - GROWTH r 12,7% fv 3,85

26.07.2018 SG Company 3,0 mln di euro
A - VALUE r 13,3% fv 2,57

18.08.2018 Intred 11,0 mln di euro
C1 - SPECULATIVO r 9,8% fv 2,66

30.07.2018 Cft (Glenalta Spac) rt
C1 - SPECULATIVO r 10,5% fv 4,55

13.07.2018 Portobello 2,0 mln di euro
A - VALUE r 14,3% fv 5,81

12.07.2018 Monnalisa 17,7 mln di euro
C1 - SPECULATIVO r 10,0% fv 8,97

11.07.2018 Askoll EVA 3,5 mln di euro
C1 - SPECULATIVO r 9,2% fv 2,52

06.07.2018 Esautomotion 2,9 mln di euro
A - VALUE r 12,1% fv 3,20

04.07 2018 Longino & Cardenal 5,0 mln di euro
A - VALUE r 12,3% fv 4,69

01.06.2018 Grifal 4,7 mln di euro
B2 - GROWTH r 10,9% fv 3,51

21.05.2018 Archimede Spac (Net Insurance) bc 48 mln di euro

14.05.2018 Somec 31 mln di euro
A - VALUE r 16,1% fv 24,8

14.05.2018 ICF Group (Eps Equita Pep Spac) rt

20.04.2018 Gabelli Value for Italy Spac 110 mln di euro

27.03.2018 Fervi 7,8 mln di euro
A - VALUE r 11,9% fv 12,1

09.03.2018 Kolinpharma 3,1 mln di euro
A - VALUE r 13,9% fv 7,12

07.03.2018 Life Care Capital Spac 143 mln di euro

27.02.2018 Vei 1 Spac 100 mln di euro

21.02.2018 Costamp Group (Modelleria Brambilla) rt

01.02.2018 ALP.I Spac 100 mln di euro

01.02 2018 Spaxs Spac (illimity Bank) bc 600 mln di euro
B1 - GROWTH r 13,6% fv 8,86

Redazione Aim Italia News

L'ok della Commissione Europea all'estensione degli incentivi fiscali favorisce le 29 PMI innovative quotate all'AIM Italia

Il 18 dicembre 2018 la Commissione Europea ha reso noto di aver autorizzato gli incentivi fiscali all’investimento nel capitale di rischio delle PMI innovative.

L’autorizzazione della Commissione sancisce la conformità degli incentivi agli Orientamenti europei sugli aiuti di Stato destinati a promuovere gli investimenti per il finanziamento del rischio (2014/C 19/04).

Tale decisione consente l’estensione degli incentivi fiscali già vigenti per gli investimenti in start-up innovative, a una più ampia platea di imprese: le PMI innovative.

Detrazione d'imposta
La misura assegna alle persone fisiche che investono in una PMI innovativa una detrazione dall’imposta sul reddito (IRPEF) pari al 30% dell’investimento, fino a un massimo di 1 mln di euro.

Alle persone giuridiche spetta invece una deduzione dal reddito imponibile ai fini IRES anche in questo caso pari al 30% dell’investimento, fino a un massimo di 1,8 mln di euro.

Occorre detenere il titolo per tre anni, lock up obbligatorio per poter beneficiare dell’agevolazione fiscale.

Le agevolazioni fiscali valgono solo per gli investimenti in Ipo e per gli eventuali successivi aumenti di capitale, effetuati anche tramite esercizio di warrant e/o di obbligazioni convertibili.

Le agevolazioni fiscali non sono previste in caso di acquisto del titolo sul mercato.

La detrazione è cumulabile con il beneficio dei Pir (Piani Individuali di Risparmio).

Definizione di PMI innovativa
Le PMI innovative sono definite, ai sensi del decreto-legge 3/2015, come piccole e medie imprese, in possesso dei seguenti requisiti:
  • sono costituite come società di capitali, anche in forma cooperativa;
  • non sono quotate in un mercato regolamentato (ma possono essere quotate in una piattaforma multilaterale di negoziazione, come l’AIM Italia);
  • hanno certificato il loro ultimo bilancio;
  • presentano un chiaro carattere innovativo, identificato dal possesso di almeno due dei seguenti tre criteri:
  1. volume di spesa in ricerca e sviluppo in misura almeno pari al 3% della maggiore entità fra costo e valore totale della produzione;
  2. forza lavoro costituita, in una quota pari ad almeno 1/3 del totale, di titolari di laurea magistrale, oppure, in una quota pari ad almeno 1/5 del totale, da dottori di ricerca, dottorandi o ricercatori;
  3. titolarità, anche quali depositarie o licenziatarie, di almeno una privativa industriale (brevetto), ovvero titolarità di un software registrato.
La definitiva attuazione dell’incentivo richiede ora l’emanazione di un decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze, di concerto con il Ministro dello Sviluppo Economico.

L'adozione di tale provvedimento è attesa per i primi mesi del 2019.

Effetto sull'AIM Italia
Le PMI innovative, oggi, sono più di 900, di queste 29 sono quotate sull'AIM Italia.

1. Abitare In
C2 - SPECULATIVO r 8,2% fv 24,5

2. Alfio Bardolla Training Group
dati non disponibili

3. Bio-On
B2 - GROWTH r 10,9% fv 48,1

4. Blue Financial Communication
dati non disponibili

5. Casta Diva Group
B2 - GROWTH r 10,8% fv 1,07

6. Circle
B1 - GROWTH r 11,8% fv 2,45

7. Clabo
A - VALUE r 11,9% fv 1,72

8. Digital360
C1 - SPECULATIVO r 9,6% fv 0,945

9. Digitouch
A - VALUE r 13,5% fv 1,55

10. Dominion Hosting Holding
C1 - SPECULATIVO r 8,7% fv 5,31

11. EdiliziAcrobatica
dati non disponibili

12. Elettra Investimenti
A - VALUE r 15,1% fv 12,3

13. Energica Motor Company
dati non disponibili

14. Esautomotion
A - VALUE r 12,1% fv 3,20

15. Expert System
C1 - SPECULATIVO r 6,6% fv 0,935

16. FOPE
A - VALUE r 19,2% fv 2,50

17 Gel
A - VALUE r 12,7% fv 6,62

18. Grifal
B2 - GROWTH r 10,9% fv 3,51

19. Health Italia
B1 - GROWTH r 11,6% fv 5,06

20. Kolinpharma
A - VALUE r 13,9% fv 7,12

21. MailUp
C1 - SPECULATIVO r 9,4% fv 2,13

22. Notorious Pictures
A - VALUE r 12,2% fv 3,09

23. Powersoft
B2 - GROWTH r 10,5% fv 3,42

24. Renergetica
A - VALUE r 16,0% fv 3,09

25. Sciuker Frames
A - VALUE r 15,5% fv 1,16

26. Sos Travel
B1 - GROWTH r 12,7% fv 3,85

27. Tps
A - VALUE r 17,1% fv 6,06

28. Wiit
C1 - SPECULATIVO r 10,8% fv 34,0

29. Wm Capital
dati non disponibili

Redazione Aim Italia News

giovedì 3 gennaio 2019

Ftse Aim Italia 03-01-2019

Il FTSE AIM Italia scende del -0,33% 8.316,73 punti.

Il Controvalore scambiato in giornata è di 5.145.032 euro.

21 titoli su 112 (19%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

FTSE AIM Italia


I risultati migliori della giornata:
  • Alfio Bardolla Training Group: 8,24%
  • Frendy Energy: 7,06%
  • Renergetica: 4,99%
  • Powersoft: 4,44%
  • MailUp: 2,65%
  • I risultati peggiori della giornata:
  • Caleido Group: -7,84%
  • Digital360: -7,56%
  • WM Capital: -6,99%
  • Innovatec: -6,42%
  • Italian Wine Brands: -5,88%

Redazione Aim Italia News

SCM SIM, aumento di capitale per 1,17 mln di euro

Solutions Capital Management SIM, società quotata all'AIM Italia, che si occupa di intermediazione mobiliare, gestione di portafogli e consulenza d'investimento, ha deliberato un aumento di capitale con le seguenti caratteristiche:

  • Azioni emesse: 163.704, nel rapporto 3 nuove azioni ogni 35 possedute.
  • Prezzo di sottoscrizione: 7,15 euro per azione.
  • Importo raccolto: 1.170.484 euro.
  • Periodo di offerta in opzione e prelazione: dal 7 al 24 gennaio 2019.
  • Periodo di negoziazione sul mercato dei diritti di opzioni: dal 7 al 18 gennaio 2019.

  • L’azionista di maggioranza HPS Holding Partecipazioni Societarie ha comunicato che non sottoscriverà nuove azioni.

    ✅ SCM SIM 
    ✔ Prezzo 7,15 € 
    ✔ PE 12m 270,8 
    ✔ PB 4,21 
    ✔ Fair Value 6,30 € 
    ✔ Rendimento implicito 11,2% 
    ✔ Rating B2 - GROWTH 

    mercoledì 2 gennaio 2019

    Ftse Aim Italia 02-01-2019

    Il FTSE AIM Italia sale del +0,15% 8.344,38 punti.

    21 titoli su 112 (19%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

    FTSE AIM Italia


    I risultati migliori della giornata:
    • Renergetica: 14,25%
    • Alfio Bardolla Training Group: 10,00%
    • Mondo Tv France: 9,52%
    • Mondo Tv Suisse: 6,30%
    • Masi Agricola: 6,23%
    • I risultati peggiori della giornata:
    • WM Capital: -16,50%
    • Visibilia Editore: -12,94%
    • Caleido Group: -12,82%
    • Costamp Group: -6,94%
    • Illa: -5,29%

    Redazione Aim Italia News

    Orsero smentisce voci di stampa su indagini, pendenze fiscali e irregolarità

    Orsero, società quotata all'AIM Italia, che opera nell'importazione e distribuzione di prodotti ortofrutticoli freschi, comunica e ribadisce, in relazione agli articoli pubblicati su alcuni organi di stampa, che il Gruppo non è coinvolto in alcuna indagine da parte della Procura della Repubblica e/o ipotesi di reato.

    Si precisa poi che Orsero S.p.A. e le sue controllate non hanno alcuna pendenza fiscale connessa a tali vicende e pertanto non è veritiera la notizia riportata secondo la quale la Società avrebbe versato delle somme al Fisco a titolo di ravvedimento operoso.

    Risulta inoltre non veritiero il riferimento alle presunte irregolarità sui finanziamenti effettuati da Banca Carige al Gruppo Orsero, che risultano ad oggi integralmente regolati ed estinti.

    ✅ Orsero 
    ✔ Prezzo 7,28 € 
    ✔ PE 12m 9,0 
    ✔ PB 0,84 
    ✔ Fair Value 7,11 € 
    ✔ Rendimento implicito 11,5% 
    ✔ Rating C1 - SPECULATIVO 

    I titoli della spac Archimede non più quotati a seguito della fusione con Net Insurance

    Net Insurance, società quotate sull'AIM Italia, informa che a seguito della fusione per incorporazione della spac Archimede, sono da oggi revocate le contrattazioni sull'AIM Italia delle azioni ordinarie e dei warrant Archimede.

    Il capitale sociale di Net Insurance è costituito da:
    • 16.871.028 azioni ordinarie, quotate all'AIM Italia,
    • 213.100 azioni speciali, non quotate.
    Sono in corcolazione 1.974.776 warrant,  che danno diritto alla sottoscrizione di altrettante azioni ordinari secondo le modalità e i termini del regolamento warrant.

    Net insurance ha in portafoglio 2.056.597 azioni proprie, pari al 12,2% del capitale sociale.

    martedì 1 gennaio 2019

    Modifica dell'indice AIM Italia Investable: Rosetti Marino

    Logo AIM Italia InvestableLa società Rosetti Marino esce, a partire da venerdì 4 gennaio 2019, dal paniere dell'indice AIM Italia Investable, in considerazione del ridotto flottante e volume di transazioni.

    Diventano quindi 65 le azioni incluse nell'indice, su un totale di 113 negoziate all'AIM Italia.

    Redazione Aim Italia News

    Legge di Bilancio 2019, 3,5% dei PIR all'AIM Italia

    Testo approvato
    Il comma 111-ter stabilisce che per i piani di risparmio a lungo termine, costituiti a decorrere dal 1° gennaio 2019, si applicano le disposizioni dei commi seguenti.

    Il comma 111-quater prevede che in ciascun anno solare di durata del piano, per almeno i due terzi dell'anno stesso, le somme o i valori destinati nel piano di risparmio a lungo termine devono essere investiti per almeno il 70 per cento del valore complessivo in strumenti finanziari, anche non negoziati nei mercati regolamentati o nei sistemi multilaterali di negoziazione, emessi o stipulati con imprese residenti nel territorio dello Stato ai sensi dell'articolo 73 del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al d.P.R. n. 917 del 1986, o in Stati membri dell'Unione europea o in Stati aderenti all'Accordo sullo Spazio economico europeo con stabili organizzazioni nel territorio medesimo.

    La predetta quota del 70 per cento deve essere investita 
    • per almeno il 5 per cento del valore complessivo [3,5% sul totale del PIR NdR] in strumenti finanziari ammessi alle negoziazioni sui sistemi multilaterali di negoziazione, 
    • per almeno il 30 per cento del valore complessivo [21,0% sul totale del PIR NdRin strumenti finanziari di imprese diverse da quelle inserite nell'indice FTSE MIB della Borsa italiana o in indici equivalenti di altri mercati regolamentati e 
    • per almeno il 5 per cento [3,5% sul totale del PIR NdR] in quote o azioni di Fondi di Venture Capital residenti nel territorio dello Stato ai sensi dell'articolo 73 del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al d.P.R. n. 917 del 1986, o in Stati membri dell'Unione europea o in Stati aderenti all'Accordo sullo Spazio economico europeo. 
    Gli strumenti finanziari ammessi alle negoziazioni sui sistemi multilaterali di cui al periodo precedente devono essere emessi da piccole medie imprese, come definite dalla Raccomandazione 2003/361/CE della Commissione.

    Riassumendo e semplificando
    • max 30% Quota libera, azioni ed obbligazioni mondiali
    • max 42% Azioni ed obbligazioni di Grandi imprese italiane ed europee
    • min 21% Azioni ed obbligazioni di Medie imprese italiane ed europee
    • min 3,5% Azioni AIM Italia
    • min 3,5% Venture Capital

    Problematiche
    1. Il testo parla di piani di risparmio a lungo termine, costituiti a decorrere dal 1° gennaio 2019.

    Questo significa che i Pir costituiti precedentemente applicano ancora la vecchia normativa?

    2. Il 3,5% destinato all'AIM Italia porterà ad un incremento della quota del flottante delle società trattate all'AIM Italia detenuta da privati e fondi Pir compliant, attualmente stimata al  25%.

    Ciò fa sorgere due criticità contrapposte:
    • La necessità di una massiccia e veloce entrata di nuove società per assorbire la domanda da parte degli investitori, per evitare un fenomeno di sopravvalutazione dei titoli.
    • La necessità di mantenere alto il livello qualitativo delle nuove società, per evitare che l'AIM Italia diventi un mercato pieno di limoni, da cui è meglio stare alla larga, con un catastrofico effetto sulle PMI italiane che hanno finalmente un mercato su cui quotarsi per crescere.
    3. L'offerta di fondi italiani ed europei di Venture Capital aperta agli investitori retail è ridotta e questo comporterà difficoltà al circa 10% degli investitori che non utilizzano fondi nel loro Pir. 

    Redazione Aim Italia News 

    domenica 30 dicembre 2018

    Blue Financial Communication, intervista al presidente Denis Masetti

    Intervista a Denis Masetti, presidente di Blue Financial Communication, società quotata all'AIM Italia, specializzata nell'informazione sul personal business e sui prodotti finanziari.


    Fonte: www.finanzaonline.com, durata 1:14.