www.aimitalia.news: le ultime notizie, gli approfondimenti e un archivio cercabile di oltre 3.700 articoli pubblicati

mercoledì 13 febbraio 2019

Intred, nel 2018 crescita sopra il 20% di clienti e fatturato

Intred, società quotata all'AIM Italia e operatore di telecomunicazioni della Lombardia orientale, ha comunicato il fatturato al 31 dicembre 2018, che risulta pari a 17,2 mln di euro, in crescita del 20% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

I ricavi sono leggermente superiori ai 16,9 mln di euro previsti dagli analisti finanziari.

Nel 2018 la rete di fibra ottica è passata da 1.500 km a 1.950 km, con una crescita del 30%  su base annua.

Daniele Peli, co-fondatore e amministratore delegato di Intred, ha commentato:

“Siamo indubbiamente soddisfatti dei risultati ottenuti da Intred nel 2018 che segnano una crescita a doppia cifra del fatturato, con un picco in particolare del mercato Wholesale che si avvantaggia degli investimenti fatti in fibra ottica.

Il nostro obiettivo rimane la crescita di lungo periodo e per questo siamo impegnati quotidianamente ad offrire il miglior servizio possibile di connettività ai nostri clienti e partner.

In questo percorso siamo avvantaggiati dall’evoluzione del mercato di riferimento, quello delle TLC, che sta diventando sempre più strategico grazie all’evoluzione digitale in atto e all’aumento della domanda di connettività da parte di aziende e consumatori privati.”

Le connessioni veloci trainano le vendite
L’incremento complessivo dei ricavi continua ad essere trainato dalle vendite di connessioni veloci in banda ultra-larga (FTTH e FTTC) cresciute del +65% a 8,0 mln di euro.

In miglioramento anche il settore della telefonia (+12% a 2,0 mln di euro), sostenuto dalle vendite dei pacchetti commerciali di tipo flat.

In linea con lo scorso anno i ricavi da servizi da data center (Housing e Cloud) e accessori, mentre la  flessione del settore RDSL (‐5%) e quello della banda larga tradizionale derivante da connettività basata su cavi in rame (-7%), è frutto della strategia della società di incentivare i propri clienti a passare a connessioni in fibra ottica, in banda ultra-larga.

Il  95,4% dei ricavi deriva da canoni ricorrenti, che garantiscono all’azienda continuità e visibilità sulle previsioni future.

La ripartizione del fatturato per tipo di cliente si mantiene sostanzialmente stabile rispetto ai periodi precedenti, con una crescita elevata delle vendite verso il mercato Wholesale (+31% a 2,3 mln di euro, pari al 13% del fatturato 2018) grazie all’incremento di connessioni FTTH per alcuni operatori nazionali, il settore residenziale tramite il marchio EIR (+25% a 4,9 mln di euro, pari al 29% del fatturato), la P.A. (+29% a 0,7 mln di euro, pari al 4% del fatturato) e verso il settore business (+14% a 9,2 mln di euro, pari al 54% del fatturato).

Continua sensibilmente la crescita del numero degli utenti con linee dati, 21.937 del 31/12/2017 ai 26.268 del  31/12/2018, con una crescita pari al 20,3% in accelerazione nell’ultimo trimestre dell’anno.

Clientela fedele
Il churn rate sul fatturato, anche noto come tasso di abbandono o tasso di defezione, è pari al 3,5%, sostanzialmente allineato al dato dello scorso esercizio.

✅ Intred 
✔ Prezzo 3,00 € 
✔ PE 12m 14,4 
✔ PB 2,14 
✔ Fair Value 2,68 € 
✔ Rendimento implicito 10,1% 
✔ Rating C1 - SPECULATIVO