www.aimitalia.news: le ultime notizie, gli approfondimenti e un archivio cercabile di oltre 3.400 articoli pubblicati

venerdì 22 febbraio 2019

Mondo TV France, emessi altri 0,5 mln di euro di bond a conversione obbligatoria

Mondo TV France (appartenente al gruppo Mondo TV), società quotata sull’AIM Italia, che opera nel settore della produzione e dello sfruttamento di serie televisive animate, comunica che in data odierna sono state emesse la quarta e la quinta tranche di bond a conversione obbligatoria (Pipe) in virtù del contratto concluso tra la Mondo TV France e Atlas Special Opportunities e Atlas Capital Markets.

Si rammenta che le tranche hanno ad oggetto 25 bond ciascuna, per un controvalore complessivo di 250.000 euro e che il Contratto Atlas, il cui valore complessivo totale è pari ad 2,5 mln di euro, prevede la facoltà della Società di richiedere la sottoscrizione dei Bond entro 30 mesi a partire dalla data di sottoscrizione del Contratto Atlas in dieci tranche di 25 Bond ciascuna; pertanto allo stato residuano ancora 5 tranche.

Sempre in data odierna Mondo TV France comunica che ha ricevuto da Atlas Special Opportunities, del gruppo Atlas Capital Markets, una richiesta di conversione di dieci dei 50 bond emessi in data di oggi, per un importo di 100.000 euro.

Successivamente alla conversione odierna, risultano quindi 40 ulteriori Bond da convertire in base alle due tranche, per un valore di 400.000 euro.

Il numero di azioni oggetto della conversione è stato determinato in conformità al dettato contrattuale sulla base del 92% del prezzo medio ponderato delle transazioni rilevate durante tre giorni di borsa entro i 15 giorni precedenti.

Il prezzo così determinato è risultato essere pari a 0.0253 euro per azione.

Pertanto i Bond oggetto di conversione danno diritto a sottoscrivere 3.947.783 azioni ordinarie Mondo TV pari a circa il 3,41% del capitale sociale attualmente in circolazione.

Il numero di azioni Mondo TV France emesse ad oggi è di 115.583.504.

La futura conversione, ipotizzando un prezzo invariato, dei rimanenti 90 Bond emessi finora, porterebbe alla sottoscrizione di ulteriori 35.530.047 azioni.

In caso di emissione dei rimanenti 125 Bond relativi alle residue 5 tranche non ancora emesse, la loro successiva conversione, ipotizzando un prezzo invariato, porterebbe alla sottoscrizione di ulteriori 49.347.287 azioni.