www.aimitalia.news: le ultime notizie, gli approfondimenti e un archivio cercabile di oltre 3.700 articoli pubblicati

giovedì 21 febbraio 2019

Vimi Fasteners, utile 2018 inferiore alle aspettative del mercato

Il consiglio di amministrazione di Vimi Fasteners, ha preso visione dei principali risultati consolidati preliminari unaudited relativi all’esercizio chiuso al 31 dicembre 2018.

Fatturato
I ricavi consolidati pro-forma preliminari del gruppo Vimi Fasteners relativi all’esercizio 2018 si sono attestati a 52,3 mln di euro, in aumento di circa il 4% rispetto al dato pro-forma del 2017.

Il risultato è inferiore del 2% rispetto alla previsione degli analisti finanziari di 53,4 mln di euro di fatturato.

Nell’ultimo quadrimestre del 2018 si è assistito ad un calo della produzione automobilistica a livello globale, che ha influenzato negativamente le vendite di componentistica automotive.

Pur restando confidenti nelle stime di crescita del mercato mondiale dell’automotive nel medio-lungo periodo, si evidenzia che questo settore rappresenta il 45% del fatturato complessivo del gruppo.

Ebitda
Il dato preliminare relativo all’Ebitda consolidato pro-forma adjusted del gruppo Vimi Fasteners per l’esercizio 2018 si è attestato intorno al 13,5% dei ricavi (7,1 mln di euro), in diminuzione rispetto allo stesso dato dell’esercizio precedente pari a circa il 15,9% (8,0 mln di euro).

Il dato preliminare risulta, inoltre, inferiore alle stime di metà anno, precedentemente comunicate al mercato, che prevedevano un Ebitda margin adjusted pari al 16% circa dei ricavi (8,9 mln di euro) per l’esercizio 2018.

Lo scostamento rispetto alle stime è imputabile a inefficienza produttiva legata al trasferimento di parte delle attività industriali in altra sede e alla costruzione del nuovo stabilimento in area adiacente all’esistente.

Questi effetti negativi verranno meno una volta completato il nuovo lay-out industriale.

Utile netto
La flessione della marginalità sopra descritta, unitamente all’incremento degli ammortamenti registrati nel corso dell’esercizio 2018, ha portato ad una diminuzione del risultato netto del gruppo.

Il consiglio di amministrazione ha stimato che l’utile netto consolidato pro-forma adjusted relativo all’esercizio 2018 si attesterà tra i 2,4 mln  e i 2,5 mln di euro, in diminuzione rispetto allo stesso
dato relativo all’esercizio precedente (2,7 mln di euro).

Il risultato è di circa un terzo inferiore rispetto alla previsione degli analisti finanziari di 3,8 mln di euro di utile.

Posizione finanziaria netta
La Posizione finanziaria netta consolidata al 31 dicembre 2018 pari a 14,2 mln di euro è in miglioramento rispetto al dato pro-forma del 2017 (19,9 mln di euro) e al dato pro-forma semestrale al 30 giugno 2018 (22,5 mln di euro) per effetto della liquidità rinveniente dall’aumento di capitale a servizio della quotazione (pari a 10 mln di euro circa, al netto dei costi di IPO).

Tale dato risulta, comunque, superiore alle stime precedenti, a causa di un maggior fabbisogno di capitale circolante determinatosi nell’ultima parte dell’anno.

Le informazioni finanziarie esposte non sono state ancora assoggettate a verifica da parte della società di revisione e i dati finanziari esposti non devono essere considerati definitivi.

✅ Vimi Fasteners 
✔ Prezzo 2,32 € 
✔ PE 12m 8,0 
✔ PB 1,15 
✔ Fair Value 2,68 € 
✔ Rendimento implicito 12,2% 
✔ Rating A - VALUE