www.aimitalia.news: le ultime notizie, gli approfondimenti e un archivio cercabile di oltre 3.700 articoli pubblicati

lunedì 25 marzo 2019

SMRE in perdita, ma nei piani aziendali la mobilità elettrica trainerà fatturato e utile

Il CdA di SMRE, società quotata su AIM Italia, specializzata nello sviluppo di soluzioni tecnologiche nei settori Automation e Smart Mobility, il cui controllo è stato acquisito da SolarEdge Technologies, ha approvato il bilancio consolidato 2018.

Bilancio consolidato
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
25.774 vs 17.009, +51,5%

L’incremento dei ricavi è principalmente dovuto al consolidamento dei risultati economici del gruppo Sistematica per l’intero esercizio, rispetto al consolidamento degli ultimi 5 mesi per l’esercizio precedente.

Ebitda
2.459 vs 1.729, +42,2%

Perdita netta
-1.336 vs -648-688

Patrimonio netto
19.422 vs 16.320, -3.102

Debiti finanziari netti
5.142 vs 2.972, +2.170

Patrimonio netto per azione
0,889 euro

Risultato per azione
-0,061 euro


Evoluzione prevedibile della gestione

Divisione Automation
La strategia di sviluppo prevede:
  • miglioramento delle procedure interne;
  • preparazione e allestimento del nuovo stabilimento;
  • sviluppo della nuova linea di business di macchine dedicate alla punzonatura di lamiere provenienti da coil, ideale per i costruttori di componenti in ambito automotive ed aeronautico;
  • rafforzamento della squadra commerciale.
Divisione Software & Telematics
A seguito dell’acquisizione della quota di controllo di Smre da parte di Solar Edge, con l’obiettivo di diventare un primario player globale nel settore della mobilità elettrica, le attività della divisione verranno razionalizzate.

Le attività più vicine ai settori core business gruppo (in particolare: mobilità elettrica, smart grids, ecc.) resteranno in Sistematica e saranno oggetto di potenziamento, le altre attività (es.: workflow management, documentale, efficientamento energetico) sono state cedute a gennaio 2019.

Le attività di Sistematica dovranno conciliare il mantenimento delle attività storiche, da cui ancora deriva gran parte dei ricavi, con la spinta verso il settore della mobilità elettrica, e il lancio di prodotti innovativi.

Divisione Green Mobility 
  • La mobilità elettrica sta rivoluzionando il sistema dei trasporti e in molti paesi è considerata la risposta al problema dell’inquinamento nei grandi centri urbani. 
Le prospettive a medio termine risultano molto importanti grazie agli accordi di sviluppo di nuove piattaforme siglati con primari costruttori di veicoli commerciali e passenger car, che utilizzeranno i componenti sviluppati e industrializzati nel corso dell’anno 2017/2018.
  •  C’è fermento elettrico anche nell’industria delle macchine agricole, dove i trattori elettrici offrono prospettive interessanti soprattutto per produzioni biologiche, colture in serra o per piante officinali per le quali sarebbe ottimale utilizzare mezzi a emissioni zero.
Nel giardinaggio e nella cura del verde i mezzi alimentati a batteria, come i rasaerba o le motoseghe, stanno incrementando la quota di mercato.
Più lento è il processo per quanto riguarda le macchine agricole più potenti che debbono operare in pieno campo. 
Il modello di business adottato e gli accordi siglati hanno comportato già nel corso del 2018 un’importante riorganizzazione e un rafforzamento dell’area R&D e manageriale per garantire il supporto alle attività e alle JV che sono nate e nasceranno. 

Previsioni finanziarie
Gli analisti finanziari prevedono per il 2019 e il 2020 un fatturato in crescita a 41,9 e 67,5 mln di euro, un ebitda di 6,9 e 17,2 mln di euro, e un utile di 1,6 e 7,2 mln di euro.

L'assemblea degli azionisti è stata convocata per il 23 aprile 2019.

✅ SMRE 
✔ Prezzo 5,98 € 
✔ PE 12m 47,2 
✔ PB 6,20 
✔ Fair Value 4,89 € 
✔ Rendimento implicito 9,3% 
✔ Rating B2 - GROWTH