lunedì 8 aprile 2019

Monnalisa, cresce il "retail" ma le nuove aperture frenano l'utile

Il CdA di Monnalisa, società quotata all'AIM Italia, operante nel settore del childrenswear di fascia alta, ha approvato il bilancio consolidato 2018.

Bilancio consolidato
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
49.129 vs 47.011, +4,5%

Ebitda
5.238 vs 6.579, -20,4%

Utile netto
1.292 vs 2.248, -42,5%

Patrimonio netto
47.397 vs 29.198, +18.199

Posizione finanziaria netta
+2,500 vs -8.400+10,900

Patrimonio netto per azione
9,052 euro

Utile per azione
0,247 euro

Dividendo per azione
0

Christian Simoni, amministratore delegato di Monnalisa, ha commentato:

"La crescita delle vendite direct to consumer conseguita nel 2018 è stata molto soddisfacente, sostanzialmente in linea con il piano, nonostante un contesto di mercato congiunturalmente piuttosto complesso, soprattutto in alcuni paesi dell’Europa e in Russia.

Per l’esercizio 2019 proseguiremo con lo sviluppo retail, oltre che nella crescita e nell’efficientamento della rete esistente, attualmente composta in larga parte da punti vendita molto giovani che stiamo spingendo verso il break-even (soltanto 7 punti vendita su 42 sono aperti da almeno 3 anni, altri 8 aperti da almeno due anni)."

L'assemblea degli azionisti si terrà il 2 maggio 2019.