www.aimitalia.news: le ultime notizie, gli approfondimenti e un archivio cercabile di oltre 3.700 articoli pubblicati

lunedì 3 giugno 2019

Bio-on entra nel settore dei filtri di sigarette

Bio-on, società quotata all'AIM e attiva nel settore delle bioplastiche PHAs e della nuova chimica verde, annuncia che ha realizzato un liquido polimerico, naturale e biodegradabile al 100%, basato sulla bioplastica Minerv PHA sviluppata da Bio-on,  che può sostituire la triacetina utilizzata nei filtri delle sigarette di vecchia e nuova generazione.

Due sono i risultati che si ottengono:
  • sostituire i collanti attualmente utilizzati dall'industria del tabacco nei filtri per sigarette,
  • introdurre un elemento filtrante naturale che blocca fino al 60% gli agenti dannosi per il corpo umano (ROS o Reactive Oxygen Species), senza modificare il gusto della nicotina.
«Questa innovazione è destinata a rivoluzionare il settore del tabacco - dice Marco Astorri, presidente e ceo di Bio-on.

Siamo molto orgogliosi del lavoro di squadra che è stato fatto negli ultimi 24 mesi dai nostri ricercatori in Italia, nella Business Unit CNS (Cosmetic, Nanomedicine & Smart Materials), e dagli scienziati dell'Università di Clarkson».

Filtri per sigarette tradizionali e "not burn" in bioplastica Minerv PHA
Filtri per sigarette tradizionali e "not burn" in bioplastica Minerv PHA
La triacetina oggi viene utilizzata nelle sigarette in un quantitativo di circa 50 mg circa per unità e non può biodegradare naturalmente rallentando inoltre i progressi disgreganti degli acetati di cellulosa.

Ogni anno vengono prodotte e vendute oltre 5,5 trilioni di sigarette tradizionali e 40 mld di sigarette di nuova generazione (not burn).

Bio-on è in contatto con le più grandi aziende produttrici mondiali di tabacco.

La produzione del nuovo liquido polimerico è già iniziata nello stabilimento di Bio-on a Castel San Pietro Terme (Bologna, Italia) e sarà rapidamente ampliata negli stabilimenti dei licenziatari che hanno già raggiunto accordi con Bio-on.

Per la prima fase, la società è già pronta a produrre 15.000 tonnellate/anno (2019-20) e, alla luce del forte interesse che sta riscontrando, prevede di triplicare i quantitativi dal 2021.

«L'esposizione ai ROS attraverso il fumo di sigaretta è un gravoso problema per la salute del fumatore - spiega Mauro Comes Franchini, scientific director della Business Unit CNS.

I nostri ricercatori, in collaborazione con l'università di Clarkson, hanno trovato una soluzione efficace per bloccare nel filtro tali specie chimiche.

La soluzione è naturale e amica dell'ambiente in quanto questi innovativi filtri sfruttano le caratteristiche chimico-strutturali dei poli-idrossi-alcanoati (PHA ovvero i biopolimeri sviluppati da Bio-on)».

Dice Marco Astorri, presidente e ceo di Bio-on:

«Abbiamo depositato i primi brevetti di un'ampia famiglia di innovazioni nel mondo del tabacco.

La nostra società entra da protagonista in un mondo industriale enorme come quello del tabacco con una soluzione efficace e sostenibile».

Tutti i biomateriali sviluppati da Bio-on (PHAs o poli-idrossi-alcanoati e PHBs o poli-idrossi-butirrato) sono ottenuti da fonti vegetali rinnovabili senza alcuna competizione con le filiere alimentari.

Possono garantire le medesime proprietà termo-meccaniche delle plastiche tradizionali col vantaggio di essere completamente ecosostenibili e al 100% biodegradabili in modo naturale.

✅ Bio-on 
✔ Prezzo 53,8 € 
✔ PE 12m 77,5 
✔ PB 15,47 
✔ Fair Value 43,7 € 
✔ Rendimento implicito 9,2% 
✔ Rating B2 - GROWTH