www.aimitalia.news: le ultime notizie, gli approfondimenti e un archivio cercabile di oltre 3.800 articoli pubblicati

mercoledì 5 giugno 2019

Imvest ripulisce il bilancio con rettifiche e svalutazioni e va in rosso

Il CdA di Imvest, società immobiliare specializzata in servizi di locazione immobiliare, trading e sviluppo immobiliare, quotata all'AIM Italia, ha approvato il bilancio consolidato 2018.

Bilancio consolidato
Principi contabili nazionali
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
947 vs 1.588, -40,4%

Il decremento dei ricavi risente del riposizionamento delle linee di business intrapreso dal nuovo management con particolare focus sulle operazioni di dismissione dei pacchetti immobiliari e di riqualificazione di immobili piuttosto che lo sviluppo di nuove costruzioni, che vedranno i risultati già nel primo semestre del 2019.

Ebitda
-427 vs 1.082, -1.509

Utile netto
-2.426 vs 263, -2.689

Il risultato risente delle seguenti componenti:
  • Rettifica di valore, pari 721 mila euro, operata sul valore di un immobile detenuto dalla controllata MC Real Estate SpA, aderendo in tal modo alle risultanze peritali.
  • Accantonamento a fondo svalutazione crediti commerciali per 1.024 mila euro operato dalla controlla MC Real Estate SpA in relazione a canoni di locazione non riscossi.
  • Accantonamento a fondo svalutazione crediti pari a 230 mila euro, operato dalla capogruppo in relazione al credito per la cessione della partecipazione nella Barcaccia 2000 srl.
Patrimonio netto
11.379 vs 12.884, -1.505

Debiti finanziari netti
1.814 vs 1.855, -41

Nel 2018 la società ha:
  • acquisito un immobile sito in Bologna, composto da più unità immobiliari, sui quali sono stati completati gli interventi di riqualificazione e sono stati stipulati gli atti di compravendita con gli acquirenti finali;
  • sottoscritto un contratto preliminare di acquisto per un altro immobile (anch’esso formato da più unità immobiliari) sito in Bologna;
  • avviato il cantiere relativo all’iniziativa immobiliare in Bologna “Via Galliera” che risulta in fase avanzata e per il quale sono già state ricevute ed accettate proposte di acquisto.
L'assemblea degli azionisti è stata convocata per il 26 giugno 2019.