giovedì 19 settembre 2019

WM Capital, accordo annuale con Sbabam

WM Capital, società quotata all'AIM Italia, specializzata nel Business Format Franchising, e Sbabam srl (tramite la società veicolo Sbabam Point Srl) società attiva prevalentemente nella commercializzazione e creazione di giocattoli per bambini hanno siglato un accordo, della durata di un anno.

L'accordo prevede la creazione e lo sviluppo di un business format franchising incentrato su giocattoli, gadget ed altri prodotti in un’ottica di trasformazione del punto vendita edicola, puntando sulla notorietà del marchio e sulla capillarità di questo importante canale distributivo.

Sbabam appartiene ad un gruppo di oltre 30 mln di euro di fatturato che sviluppa le proprie attività non solo in Italia ma anche in Spagna, Francia, Germania, Polonia, Romania, Grecia, Belgio, Ucraina, oltre che Russia e Stati Uniti. 

Le attività principali di WM Capital per la realizzazione e la crescita del concept prevedono lo studio di posizionamento e di business model, nonché consulenza specializzata sugli elementi del format franchising, sugli aspetti legali, sulle strategie di comunicazione, marketing e sviluppo commerciale.

Fabio Pasquali, presidente e amministratore delegato di WM Capital: 

“Siamo lieti di poter aiutare questa importante azienda, per la creazione e lo sviluppo di un format franchising di un business incentrato su una sfida interessante, che potrebbe rivoluzionare il settore delle edicole in Italia. 

Il calo del comparto editoriale ha portato all’esigenza di rinnovamento delle edicole, avvantaggiate dalla loro capillarità e dalle loro locations, ma attualmente poco profittevoli

L’ingegnerizzazione profittevole dei processi risulterà un elemento fondamentale, dati gli spazi così ristretti, per proporre agli affiliati un nuovo modello di fare edicola ad elevato valore aggiunto”.

Massimo Tenani, amministratore delegato di Sbabam ed Emanuele Fedeli, amministratore unico di Sbabam Point: 

“Abbiamo l’onore di vendere i nostri giocattoli e gadget per bambini in un gran numero di edicole in Italia e all’estero contribuendo a rendere l’edicola un posto a portata di bambino, allegro e divertente. 

Vorremmo ora trasmettere questa sensazione nella concretezza dei numeri, aiutando gli edicolanti a vivere serenamente il proprio lavoro, all’interno di un modello nuovo di fare edicola aperto alla comunità, ai bambini, divenendo un punto di riferimento di prossimità.”