mercoledì 23 ottobre 2019

Bio-on sospesa e misure cautelari per i vertici della società

Questa mattina Borsa Italiana ha sospeso la negoziazione del titolo Bio-on, società quotata all'AIM e attiva nel settore delle bioplastiche PHAs.

I finanzieri del comando provinciale di Bologna, nell'ambito dell'inchiesta denominata Plastic Bubbles, aperta da qualche mese dalla Procura di Bologna e gestita dal procuratore Giuseppe Amato, hanno eseguito tre misure cautelari nei confronti di esponenti di vertice della società.

Vi è stato l'arresto di un manager e sono state applicate misure interdittive al presidente Astorri e al vice presidente Cigognani, ritenuti responsabili dei reati di false comunicazioni sociali e manipolazione del mercato.

Nove gli indagati fra amministratori, sindaci, direttore finanziario e revisore.

In giornata sono state effettuate numerose perquisizioni in Emilia-Romagna, Lombardia e Lazio e contestualmente si è proceduto al sequestri di beni per un valore complessivo di 150 mln di euro, la somma definita pari al valore del profitto del reato.