mercoledì 2 ottobre 2019

Esautomotion tiene bene in un mercato difficile

Esautomotion, società quotata all'AIM Italia, attiva nel settore della componentistica meccatronica ad alta precisione, ha diffuso la relazione finanziaria semestrale.

Bilancio consolidato 1° semestre
Principi contabili internazionali
migliaia di euro
2019 vs 2018

Ricavi
9.567 vs 9.467, +1,1%

Il livello di export diretto del gruppo è del 50%, a tale valore si deve sommare la parte di prodotti venduti sul mercato domestico e poi esportata dai costruttori di macchine clienti della società.

Tale valore consente ragionevolmente di stimare che l’export reale sia pari a circa l’80% dei ricavi.

Ebitda
2.046 vs 2.542, -19,5%

Vi è stata una crescita del costo del venduto dovuto all’intensificazione dell’attività commerciale nel mercato low-end su grandi clienti.

L’obiettivo del 2019 è migliorare la marginalità attraverso l’avvio della produzione di componenti (motori e azionamenti) in Cina e l’aumento dell’efficienza nell’acquisto dei componenti.

Flusso di cassa operativo
1.234 vs 1.008, +226

Utile netto di gruppo
1.029 vs 1.658, -37,9%

Patrimonio netto di gruppo
15.803 vs 15.223 al 31 dicembre 2018, +580

Cassa netta
6.537 vs 7.656 al 31 dicembre 2018, -1.119

Utile per azione
0,078

Patrimonio per azione
1,206

Situazione di mercato
La situazione economica mondiale e, in particolare, quella del mercato dei beni di investimento ha registrato, verso la fine del 2018 e durante il 2019 un brusco rallentamento.

I principali operatori del settore hanno lamentato importanti riduzioni nelle vendite.

In tale contesto, Esautomotion, anche grazie alla sua strategia anticiclica, ha preservato i volumi di fatturato, ampliando la gamma prodotti e acquisendo nuove quote di mercato, sacrificando, tuttavia, data la congiuntura economica, una parte della marginalità a favore di una maggior possibile crescita nei momenti di prossima ripresa, come già accaduto nella storia di Esautomotion.

La crescita delle vendite, seppur modesta, rappresenta, quindi, un elemento positivo di resilienza in questo momento difficile.

Evoluzione prevedibile della gestione
Si prevede un 2019 di tenuta delle vendite e parziale recupero, rispetto al primo semestre, della redditività netta e di alcuni elementi di efficienza nel capitale circolante.

Si ritiene prevedibile un ripresa di fatturato e marginalità dal 2020.

✅ Esautomotion 
✔ Prezzo 2,86 € 
✔ PE 12m 11,0 
✔ PB 2,15 
✔ Fair Value 3,01 € 
✔ Rendimento implicito 12,7% 
✔ Rating A - VALUE