sabato 8 giugno 2019

AIM ITALIA, previsione tasso di crescita degli utili al 07 giugno 2019

AIM Italia: previsione tasso di crescita degli utili
Valutazione fondamentale al 07 giugno 2019

Tasso di crescita degli utili delle imprese dell'AIM Italia, implicito nella loro quotazione.

Dati
P/E [utile previsto dagli analisti]: 12,17 (precedente 12,58)
Ottimismo degli analisti: +14,4% (precedente +15,6%)
P/E [utile corretto]: 14,85 (precedente 14,32)
E/P [1 / 14,85]: 6,73% (precedente 6,98%)
Equity cost: 10,87% (precedente 10,71%)
Inflazione prevista: 1,87% (precedente 1,86%)

Calcoli
Tasso di crescita nominale [10,87% - 6,73%]: 4,14% (precedente 3,73%)
Tasso di crescita reale [4,14% - 1,87%]: 2,27% (precedente 1,87%)

Dati utilizzati e procedura:

1.
Per singolo titolo, l'utile per azione (Eps) previsto nei successivi 12 mesi, corretto dell'intrinseco ottimismo degli analisti finanziari.

Abbiamo utilizzato a tale fine la stima del fattore di correzione fornita mensilmente dal sito di analisi fondamentale www.azioni.ml.

2. 
Per singolo titolo, l'ultimo prezzo di mercato disponibile.

3. 
Il tasso di inflazione previsto per i prossimi 10 anni, calcolato facendo la media tra le stime fornite da Survey of Professional Forecasters (SPF), Consensus Economics e Euro Zone Barometer.

4.
E' stato utilizzato il valore mediano, invece del più comune valore medio, del rapporto prezzo - utili delle società analizzate.

Ciò consente di ottenere una stima di mercato robusta: non influenzata da singole valutazioni azionarie estreme.

Redazione Aim Italia News

Il rendimento implicito di AIM Italia sale a 10,87%

AIM Italia: tasso di rendimento implicito
Valutazione fondamentale settimanale al 07 giugno 2019

Rendimento Implicito indice AIM Italia Investable: 10,87% (+ 0,16%)
Stima aggiornata al 07-06-2019 (mediana)

Rendimento Implicito indice FTSE MIB: 10,20% (+ 0,24%)
Stima aggiornata al 07-06-2019 (mediana)
Fonte: www.azioni.ml

Trend rendimento implicito indici Aim Italia Investable e FTSE Mib
Premio di rendimento AIM Italia vs MIB: 0,67% (- 0,08%)

Spread rendimento implicito indice Aim Italia Investable meno indice FTSE Mib
Btp a 10 anni: 2,37%

Inflazione attesa: 1,87%

Rendimento implicito reale netto
Aim Italia Investable: 6,06%
Ftse Mib: 5,57%
Btp a 10 anni: 0,20%

Analisi: fondamentale
Orizzonte temporale: medio/lungo periodo
Parametro: mediana
Stima: campionaria
Calcolo: al lordo di imposte e inflazione
Aggiornamento: 07 giugno 2019
Indice AIM Italia Investable: 8.745,36 (- 0,14%)
Indice FTSE AIM Italia: 8.724,32 (+ 1,11%)
Indice FTSE Mib: 20,360,59 (+ 2,82%)
Elaborazione: "Aim Italia News"

N.B. Il rendimento implicito è il tasso che eguaglia il flusso futuro atteso di utili e dividendi all'attuale prezzo di mercato.

Redazione Aim Italia News

venerdì 7 giugno 2019

AIM Italia Investable Index 07-06-2019

L'AIM Italia Investable è sceso nella settimana del -0,14% 8.745,36 punti.

Logo AIM Italia InvestableIl FTSE AIM Italia è salito nella settimana del +1,11% a 8.724,32 punti.

38 titoli su 71 (54%) hanno chiuso la settimana con una variazione positiva.

I risultati migliori della settimana:
  • EdiliziAcrobatica +11,57%
  • Assiteca +11,42%
  • Illa +9,97%
  • Expert System +8,83%
  • Bio-on +8,72%
I risultati peggiori della settimana:
  • Maps -23,05%
  • Sciuker Frames -20,70%
  • Costamp Group -8,66%
  • Agatos -7,51%
  • Fervi -6,70%
L'AIM Italia Investable (AII) è un indice di mercato azionario che comprende le azioni delle società quotate all'Aim Italia coperte da un analista finanziario.

La presenza di uno o più analisti finanziari consente di attivare una modalità di investimento basata sui fondamentali delle società: l'unica adeguata ad un mercato poco liquido come l'Aim Italia.

L'indice è ricalcolato settimanalmente, alla chiusura di venerdì.

Maggiori dettagli sull'AIM Italia Investable Index.

Redazione Aim Italia News

Ftse Aim Italia 07-06-2019

Il FTSE AIM Italia scende del -0,01% 8.724,32 punti.

Ftse Aim Italia 07-06-2019
Ftse Aim Italia 07-06-2019
Il controvalore scambiato in giornata è di 11.407.600 euro.

46 titoli su 114 (40%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

I risultati migliori della giornata:
  • Enertronica: 19,35%
  • AMM: 10,12%
  • Blue Financial Communication: 8,65%
  • Ecosuntek: 6,25%
  • Intred: 4,79%
I risultati peggiori della giornata:
  • Fervi: -6,36%
  • Italia Independent Group: -6,32%
  • Ki Group: -5,98%
  • Maps: -5,18%
  • Portobello: -3,39%

Redazione Aim Italia News

IPO Helbiz Inc., doppia quotazione al Nasdaq e all’AIM Italia

Helbiz Inc., azienda di noleggio di monopattini elettrici, ha annunciato che intende presentare un’offerta pubblica iniziale attuata attraverso una doppia quotazione al Nasdaq e all’AIM Italia.

Helbiz è una start-up americana, nata nel 2017, fondata dall'imprenditore italiano Salvatore Palella.

Con sede centrale a New York, Helbiz ha piani di espansione per competere nel mercato internazionale dello sharing dei monopattini e, più in generale, della micromobilità.

La società ha attualmente monopattini elettrici che operano a Milano e Malaga, con programmi pilota in Italia (Roma, Torino, Firenze e Pisa) e Spagna (Madrid, Marbella, Vitoria-Gasteiz e Palma de Mallorca).

La società ha programmato lo sviluppo in Portogallo, Grecia, Francia, Singapore, Georgia e nei mercati in crescita, con uffici a New York, Milano, Madrid, Belgrado, Singapore e ulteriori team operativi in tutto il mondo.

Il fatturato dello scorso esercizio, caratterizzato da soli 2 mesi di attività a Milano e Madrid, è stato di 1 mln di dollari.

Nei primi cinque mesi del 2019 il giro d'affari è triplicato, con una previsione di 3,5 mln di dollari al mese per fine estate.

Al momento l'azienda ha una flotta di 5.000 mezzi, che triplicherà entro fine 2019.

Il settore ha margini di profitto più elevati del car sharing.

Il prezzo per il noleggio di un monopattino elettrico è inferiore rispetto al car sharing, ma i costi industriali sono inferiori.

Noleggio monopattini elettrici con l'app HelbizGO
Noleggio monopattini elettrici con l'app HelbizGO
Con l'applicazione HelbizGO, scaricabile da Google Play Store o Apple Store, gli utenti possono geolocalizzare, noleggiare e sbloccare i monopattini elettrici, lasciando i mezzi sul marciapiede una volta terminata la corsa.

I monopattini elettrici Helbiz sono dotati di connettività a bordo, sono economici e facili da usare.

Helbiz monitora costantemente la flotta e acquisisce in maniera anonima le informazioni relative alle corse effettuate, ai driver, e ai veicoli, per riposizionare i mezzi nelle diverse aree e massimizzare il numero di corse.

TriPoint Global Equities LLC, in collaborazione con la sua divisione online BANQ, fungerà da lead managing agent e bookrunner unico per l’offerta negli Stati Uniti Uniti.

Intermonte sarà lead managing selling agent in Italia.

EnVent Capital Markets, fungerà da nomad in Italia.

Helbiz intende utilizzare i proventi dell’offerta per l’ampliamento della flotta di monopattini elettrici, l’espansione territoriale.

Ha dichiarato Salvatore Palella, fondatore e ceo di Helbiz:

“Il team Helbiz è focalizzato sul problema del primo e dell’ultimo miglio, soprattutto nelle aree fortemente trafficate, proponendo soluzioni che stanno già facendo la differenza in molte città europee.”

Sirio inizia le negoziazioni il 10 giugno 2019

Sirio SpA, società attiva in Italia nel settore della ristorazione commerciale, ha comunicato che Borsa Italiana ha emesso l'avviso relativo all'ammissione alle negoziazioni delle azioni ordinarie Sirio sull’AIM Italia .

L’inizio delle negoziazioni è previsto per il giorno 10 giugno 2019; per il medesimo giorno è fissato il regolamento delle azioni assegnate nell’ambito del collocamento.

La società ha reso disponibile il documento d'ammissione (174 pagine, formato pdf).

Collocamento
L’ammissione è avvenuta a seguito del collocamento rivolto a investitori istituzionali e professionali, di complessive 1.093.600 azioni ordinarie di cui: 1.052.631 di nuova emissione rivenienti dall’aumento di capitale; 40.969 azioni poste in vendita dagli azionisti di Sirio (Greenshoe).

Alla data di inizio delle negoziazioni su AIM Italia, il capitale sociale di Sirio sarà rappresentato da complessive 3.452.631 azioni ordinarie.

Le azioni oggetto del collocamento rappresentano complessivamente il 31,68 % del nuovo capitale sociale di Sirio e sono state assegnate a primari investitori istituzionali e professionali, sia italiani che esteri.

In particolare, Futura Invest SpA risulta assegnataria di 350.000 azioni, corrispondenti al 10,14 % circa del capitale sociale di Sirio, ed ha assunto, nei confronti del Nomad e del Global Coordinator, un impegno alla inalienabilità delle suddette azioni (“lock-up”) per un periodo di 12 mesi decorrenti dall’inizio delle negoziazioni.

Valutazione
Il collocamento ha un controvalore di 10,389.200 euro.

Il prezzo di offerta è stato fissato in 9,50 euro per azione per una capitalizzazione prevista, alla data di inizio delle negoziazioni, pari a 32,8 mln di euro e una valutazione pre-money di 22,8 mln di euro.

Il prezzo di collocamento è pari a 2,75 volte il patrimonio netto per azione al 31 dicembre 2018, pari a 3,455 euro.

Il rapporto prezzo utili è di 17,7 rispetto all'utile per azione del 2018, pari a 0,536 euro.

Il collocamento è stato effettuato al prezzo minimo del range previsto all'inizio del roadshow previsto compreso tra 9,5 e 12 euro.

Nell’ambito della procedura di ammissione alle negoziazioni su AIM Italia, Sirio è stata assistita da Alantra, in qualità di global coordinator, da Banca Mediolanum, in qualità di nominated adviser e financial advisor.

Stefania Atzori, amministratore delegato di Sirio
Stefania Atzori,
amministratore delegato di Sirio
Stefania Atzori, amministratore delegato di Sirio, ha commentato:

"L’IPO rappresenta un importante traguardo per Sirio, ma ancora di più rappresenta il trampolino di lancio per la sua crescita futura.

Crescita che conseguiremo attraverso nuove aperture di punti vendita nel settore ospedaliero e aeroportuale, attraverso lo sviluppo di catene in franchising, e che subirà una importante accelerazione grazie all’utilizzo dei proceeds derivanti dall’IPO".

Grifal assegna le azioni di fedeltà: 1 nuova gratis ogni 10 tenute dall'IPO

Grifal, società quotata all'AIM Italia, che opera nel packaging industriale, comunica l'avvio del periodo di assegnazione delle bonus share.

Gli acquirenti in fase di IPO che abbiano mantenuto ininterrottamente la proprietà delle azioni Grifal dal 1° giugno 2018 al 1° giugno 2019, riceveranno gratuitamente 1 azione ogni 10 assegnate in fase d'offerta.

La richiesta può essere effettuata fino al 3 luglio 2019, tramite l'intermediario finanziario che le ha in deposito.

L’emittente assegnerà entro il 31 luglio 2019 le nuove azioni accreditandole presso Monte Titoli sul conto titoli dello stesso intermediario depositario che ha trasmesso la richiesta.

✅ Grifal 
✔ Prezzo 4,68 € 
✔ PE 12m 47,6 
✔ PB 5,83 
✔ Fair Value 3,74 € 
✔ Rendimento implicito 8,1% 
✔ Rating C - SPECULATIVO 

Esautomotion, joint venture in Cina con partner italiano

Esautomotion, società quotata all'AIM Italia, attiva nel settore della componentistica meccatronica ad alta precisione, comunica che ha sottoscritto una lettera di intenti con il gruppo Sangalli Servomotori, finalizzata alla costituzione in joint venture di una società di diritto cinese destinata alla produzione in Cina di servomotori.

L’avvio della joint venture è previsto entro la fine dell’anno, ma la lettera prevede, al fine di anticiparne i benefici, delle condizioni speciali di fornitura già a partire dal mese di luglio 2019.

La lettera prevede che la nuova società produca in territorio cinese tutta la gamma di servomotori che fanno parte dei sistemi di meccatronica di controllo numerico di Esautomotion.

Tali motori devono avere caratteristiche di potenza, velocità, massa, accelerazione, inerzia specifici per ogni singola applicazione, al fine di realizzare le macchine più performanti del mercato, a prezzi di mercato altamente concorrenziali e non gravati da dazi, costi di trasporto e logistica connessi con la produzione in Europa.

Gianni Senzolo, ceo di Esautomotion:

“Ad oggi soltanto circa il 50% dei controlli numerici venduti da Esautomotion ha motori Esautomotion.

La nuova partnership costituisce un’opportunità di crescita per la nostra azienda, permettendo di aumentare il fatturato per unità venduta di circa il doppio.

Fornire sistemi di automazione completi – laddove, ad oggi, si fornisce soltanto il controllo numerico – permetterebbe di aumentare fatturato e redditività ma soprattutto di:
  • esasperare le performance per le macchine più innovative: spesso le prestazioni teoriche dal controllo numerico sono limitate da altri componenti quali motori ed azionamenti;
  • semplificare il processo di acquisizione e crescita presso i clienti, in quanto spesso le maggiori difficoltà sono dovute all’interfacciamento con parti fornite da terzi produttori;
  • rendere più efficace e meno costosa l’assistenza tecnica mediante la teleassistenza con diagnostica completa della macchina;
  • conquistare nuove quote di mercato.
La Cina è diventata il vero banco di prova per tutti i produttori di controlli numerici poiché alla politica di dazi all’importazione si aggiunge la differenza di prezzo dei componenti essenziali rispetto all’Europa, che, talvolta, arriva sino al 50%.

La nuova joint venture realizzata con un fornitore storico di Esautomotion che apporta know-how e le necessarie competenze manageriali per produrre all’estero, mira a raggiungere i livelli di costo di produzione dei grandi costruttori cinesi producendo prodotti migliori, a beneficio non soltanto del mercato cinese ma di tutto il mercato di sbocco di Esautomotion”.

✅ Esautomotion 
✔ Prezzo 2,96 € 
✔ PE 12m 13,1 
✔ PB 2,35 
✔ Fair Value 3,00 € 
✔ Rendimento implicito 11,4% 
✔ Rating A - VALUE 

giovedì 6 giugno 2019

Situazione mercati finanziari al 06 giugno 2019

Rendimento implicito nominale lordo
Aim Italia Investable: 10,65%
Ftse Mib: 9,67%
Btp a 10 anni: 2,50%

Inflazione attesa: 1,86%

Rendimento implicito reale netto
Aim Italia Investable: 5,91%
Ftse Mib: 5,20%
Btp a 10 anni: 0,32%

Fonte: elaborazione "Aim Italia News"

Ftse Aim Italia 06-06-2019

Il FTSE AIM Italia scende del -0,10% 8.724,76 punti.

Ftse Aim Italia 06-06-2019
Ftse Aim Italia 06-06-2019

Il controvalore scambiato in giornata è di 10.189.610 euro.

33 titoli su 114 (29%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

I risultati migliori della giornata:
  • Mondo Tv France: 10,34%
  • Illa: 6,92%
  • Enertronica: 6,90%
  • Vimi Fasteners: 3,67%
  • TPS: 3,59%
I risultati peggiori della giornata:
  • Sciuker Frames: -8,84%
  • Agatos: -3,53%
  • Fervi: -3,51%
  • Longino & Cardenal: -3,40%
  • Portobello: -3,28%

Redazione Aim Italia News

Monitor AIM pubblica 2 report: Maggio 2019 e Speciale PIR

Report AIM Italia Speciale PIR
Report AIM Italia Speciale PIR
Cristian Frigerio, analista finanziario di Delphos Assets Management SA, in aggiunta al consueto indispensabile Report AIM Italia del mese di maggio 2019 (7 pagine, formato pdf), ha pubblicato il Report AIM Italia Speciale PIR (4 pagine, formato pdf), contenente la lista aggiornata delle società AIM Italia PIR Compliant, con i relativi multipli stimati.

Abitare In acquisisce due nuovi complessi immobiliari

Abitare In, società quotata all'AIM Italia, che opera nel settore dello sviluppo immobiliare residenziale nella città di Milano, comunica la sottoscrizione di 2 contratti preliminari.

Zona Certosa
La società interamente controllata Abitare In Development 5 Srl ha sottoscritto il contratto preliminare per l’acquisto di un complesso immobiliare sito in Milano, in zona Certosa.

L’operazione di acquisto ha ad oggetto un complesso immobiliare di circa 4.000 mq di superficie lorda di pavimento.

Il corrispettivo complessivo pattuito per l’acquisto del complesso immobiliare è pari a 2.620.000 euro, di cui 393 mila euro corrisposti contestualmente alla sottoscrizione dell’accordo.

Il saldo del prezzo, pari a 2.227.000 euro, sarà corrisposto contestualmente alla sottoscrizione del contatto definitivo.

L’acquisto verrà perfezionato entro il 31 dicembre 2019.

Zona Naviglio Grande
La società interamente controllata Abitare In Development 8 Srl ha sottoscritto il contratto preliminare per l’acquisto di un complesso immobiliare sito in Milano, in zona Naviglio Grande.

L’operazione di acquisto ha ad oggetto un complesso immobiliare di circa 15.000 mq di superficie lorda di pavimento, che sarà demolito e ricostruito a residenziale.

Il corrispettivo complessivo pattuito per l’acquisto del complesso immobiliare è pari a 18,5 mln di euro, di cui 2 mln di euro da corrispondersi entro 15 giorni.

L’acquisto verrà perfezionato entro il 15 luglio 2020.

✅ Abitare In 
✔ Prezzo 42,6 € 
✔ PE 12m 10,7 
✔ PB 2,33 
✔ Fair Value 39,6 € 
✔ Rendimento implicito 12,5% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

Digital360, nuovo software per la gestione della protezione dei dati personali

Digital360, società quotata all'AIM Italia, che accompagna imprese e pubbliche amministrazioni nella trasformazione digitale, tramite la propria controllata P4I-Partners4Innovation, ha lanciato sul mercato GRC360, una soluzione per la gestione degli adempimenti previsti dalla normativa vigente in materia di protezione dei dati personali (GDPR).

La soluzione, che si basa sulla piattaforma software di GRC (Governance, Risk and Compliance) sviluppata da Keisdata, integra la metodologia messa a punto da P4I-Partners4Innovation nell’ambito di moltissimi progetti di adeguamento al GDPR.

Gabriele Faggioli, amministratore delegato di P4I-Partners4Innovation
Gabriele Faggioli,
amministratore delegato di
P4I-Partners4Innovation
“Grazie a GRC360 – spiega Gabriele Faggioli, amministratore delegato di P4I-Partners4Innovation – offriamo al mercato una soluzione unica, che integra:
  • servizi consulenziali, giuridici, organizzativi, cyber-security, audit;
  • servizio Data Protection Officer;
  • piattaforma software completa e flessibile che consente di gestire tutti gli adempimenti previsti dalla normativa sulla protezione dei dati personali”.
L’offerta è modulare, sia in termini di funzioni offerte che di numerosità di utilizzatori, e nella possibilità di personalizzazione e integrazione con altri sistemi.

✅ Digital360 
✔ Prezzo 0,96 € 
✔ PE 12m 20,7 
✔ PB 01,81 
✔ Fair Value 1,02 € 
✔ Rendimento implicito 10,4% 
✔ Rating B2 - GROWTH 

Eles Semiconductor Equipment inizia il roadshow

Eles Semiconductor Equipment, Pmi innovativa con sede a Todi (Perugia), attiva nel settore del testing della microelettronica, inizio oggi il roadshow e apre il book attraverso il quale è possibile inserire le domande di sottoscrizione delle azioni.

Successivamente alla quotazione all'AIM Italia la partecipazione della famiglia Zaffarami, attualmente all’82%, dovrebbe scendere al 60%, mentre il restante 40% sarà flottante di mercato.

Francesca Zaffarami, ad. di Eles Semiconductor Equipment
Francesca Zaffarami, ad di
Eles Semiconductor Equipment
Commenta Francesca Zaffarami, ad di Eles Semiconductor Equipment.

“La società nel corso degli ultimi tre anni ha sostanzialmente raddoppiato il suo fatturato, passando dai 12,4 mln di di euro del 2016 ai 22,2 mln di euro del 2018.

Grazie all’effetto di alcuni megatrend, come la guida autonoma, l’intelligenza artificiale e i big data le stime di crescita del nostro settore per i prossimi 10 anni sono viste in forte crescita e spingeranno il giro di affari del settore dai 500 mld di dollari del 2019 ai 1.000 mld di dollari previsto nel 2030”.

Il presidente di ELES, Antonio Zaffarami, aggiunge:

"Nel corso dei nostri trent'anni di attività abbiamo sempre perseguito l'eccellenza, in quanto l'utilizzo sempre più frequente dei semiconduttori nei settori di business da noi presidiati impone un'affidabilità dei dispositivi molto elevata che necessariamente deve tendere allo "zero difetti".

Per capire appieno l'importanza di questa esigenza, basti pensare ai sistemi di guida autonoma, dove un piccolo errore o una criticità non prevista in fase di progettazione e realizzazione del microchip può avere conseguenze gravissime".

PharmaNutra espande la rete di vendita a India, Corea del Sud e Bulgaria

PharmaNutra, società quotata sull'AIM Italia, che opera nel settore dei complementi nutrizionali di ferro, ha chiuso tre importanti agreement per la distribuzione dei prodotti della linea SiderAL in India, Corea del Sud e Bulgaria.

Per quanto riguarda l'India, l'accordo è stato raggiunto con Eris Lifescience, che ha sottoscritto un contratto in esclusiva con Alesco, società del gruppo PharmaNutra.

Il contratto firmato in esclusiva con il partner Green Store per la Corea del Sud riguarda sia SiderAL, che anche altri due prodotti a base di Magnesio e Calcio, sempre realizzati con la Tecnologia Sucrosomiale.

SiderAL sarà presto disponibile anche in Bulgaria, in virtù dell'addendum firmato con Amicus Pharma, già partner esclusivo di PharmaNutra in numerosi paesi dell'Est Europeo e del Baltico.

Roberto Lacorte, vicepresidente di Pharmanutra, afferma:

"Il nuovo accordo con Green Store per la Corea del Sud rappresenta una collaborazione importante con un’azienda strutturata composta da uno staff imponente di nutrizionisti e informatori scientifici.

Ma i risultati e l’interesse verso la Tecnologia Sucrosomiale sono concreti anche in altri mercati dai grandi numeri, come l'India, e rappresentano uno step rilevante per la nostra azienda. ”

✅ PharmaNutra 
✔ Prezzo 19,2 € 
✔ PE 12m 32,6 
✔ PB 6,91 
✔ Fair Value 16,1 € 
✔ Rendimento implicito 8,0% 
✔ Rating C - SPECULATIVO 

mercoledì 5 giugno 2019

Situazione mercati finanziari al 05 giugno 2019

Rendimento implicito nominale lordo
Aim Italia Investable: 10,65%
Ftse Mib: 9,72%
Btp a 10 anni: 2,49%

Inflazione attesa: 1,86%

Rendimento implicito reale netto
Aim Italia Investable: 5,91%
Ftse Mib: 5,24%
Btp a 10 anni: 0,31%

Fonte: elaborazione "Aim Italia News"

Ftse Aim Italia 05-06-2019

Il FTSE AIM Italia scende del -0,23% 8.733,82 punti.

Ftse Aim Italia 05-06-2019
Ftse Aim Italia 05-06-2019

Il controvalore scambiato in giornata è di 13.062.177 euro.

35 titoli su 114 (31%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

I risultati migliori della giornata:
  • Gruppo Green Power: 9,59%
  • EdiliziAcrobatica: 8,26%
  • Net Insurance: 4,44%
  • Seif: 4,12%
  • Mondo Tv Suisse: 3,00%
I risultati peggiori della giornata:
  • Italia Independent Group: -9,60%
  • Caleido Group: -8,20%
  • Imvest: -7,07%
  • Costamp Group: -5,73%
  • Sciuker Frames: -5,70%

Redazione Aim Italia News

Imvest ripulisce il bilancio con rettifiche e svalutazioni e va in rosso

Il CdA di Imvest, società immobiliare specializzata in servizi di locazione immobiliare, trading e sviluppo immobiliare, quotata all'AIM Italia, ha approvato il bilancio consolidato 2018.

Bilancio consolidato
Principi contabili nazionali
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
947 vs 1.588, -40,4%

Il decremento dei ricavi risente del riposizionamento delle linee di business intrapreso dal nuovo management con particolare focus sulle operazioni di dismissione dei pacchetti immobiliari e di riqualificazione di immobili piuttosto che lo sviluppo di nuove costruzioni, che vedranno i risultati già nel primo semestre del 2019.

Ebitda
-427 vs 1.082, -1.509

Utile netto
-2.426 vs 263, -2.689

Il risultato risente delle seguenti componenti:
  • Rettifica di valore, pari 721 mila euro, operata sul valore di un immobile detenuto dalla controllata MC Real Estate SpA, aderendo in tal modo alle risultanze peritali.
  • Accantonamento a fondo svalutazione crediti commerciali per 1.024 mila euro operato dalla controlla MC Real Estate SpA in relazione a canoni di locazione non riscossi.
  • Accantonamento a fondo svalutazione crediti pari a 230 mila euro, operato dalla capogruppo in relazione al credito per la cessione della partecipazione nella Barcaccia 2000 srl.
Patrimonio netto
11.379 vs 12.884, -1.505

Debiti finanziari netti
1.814 vs 1.855, -41

Nel 2018 la società ha:
  • acquisito un immobile sito in Bologna, composto da più unità immobiliari, sui quali sono stati completati gli interventi di riqualificazione e sono stati stipulati gli atti di compravendita con gli acquirenti finali;
  • sottoscritto un contratto preliminare di acquisto per un altro immobile (anch’esso formato da più unità immobiliari) sito in Bologna;
  • avviato il cantiere relativo all’iniziativa immobiliare in Bologna “Via Galliera” che risulta in fase avanzata e per il quale sono già state ricevute ed accettate proposte di acquisto.
L'assemblea degli azionisti è stata convocata per il 26 giugno 2019.

La "cyber security" di Cyberoo punta all'AIM Italia

Cyberoo, società specializzata nella cyber security per le imprese, ha avviato le attività preliminari e propedeutiche alla quotazione all'AIM Italia.

Cyberoo è nata da uno spin off del gruppo Sedoc attivo nel settore dell’Information Technology dal 1973.

La società
Cyberoo si rivolge al mercato con un portfolio di soluzioni enterprise ampio e profondo, sviluppate tramite l’utilizzo di tecnologie avanzate.

L'azienda presenta notevoli potenzialità di crescita dovute a un mercato, quello della cyber security, in forte espansione e a un vantaggio competitivo ottenuto grazie alle soluzioni innovative proprietarie sviluppate nel polo di ricerca di Kiev, in Ucraina.

Il polo fornisce anche un servizio attivo di monitoraggio e sicurezza 24 ore su 24 e 365 giorni all’anno.

I servizi offerti sono:
  • Cyber security
Cyberoo offre un’ampia gamma di servizi per proteggere le aziende da ogni tipologia di attacco informatico, proponendo una soluzione “multi-strato” creata per combattere anche gli attacchi informatici più sofisticati, che riescono a sfruttare le falle dei sistemi.
Tutto in un’unica piattaforma che sfrutta l’intelligenza artificiale, i big data e la competenza di un Information Security Operations Center specializzato.
  • Smart monitoring
La suite informatica Titaan, grazie all’uso dell’intelligenza artificiale, identifica le anomalie prima che diventino un problema.
  • Managed services
Cyberoo offre una gamma di servizi personalizzabili atti a soddisfare le esigenze specifiche delle società cliente.
Fabio Leonardi, co-fondatore e ceo di Cyberoo
Fabio Leonardi,
co-fondatore e ceo di Cyberoo
Spiega Fabio Leonardi, co-fondatore e ceo di Cyberoo:

"Cyberoo è nata con un obiettivo ambizioso: crescere sul mercato italiano e internazionale per diventare un punto di riferimento nel settore della cyber security, con un’attenzione particolare alla fascia delle medie imprese che sempre più si trovano ad affrontare le minacce informatiche senza però avere la capacità di spesa delle grandi aziende.

Vogliamo posizionarci proprio in questa fascia e riteniamo che con le nostre soluzioni all’avanguardia ma a costi accessibili avremo grandi opportunità di crescere e diventare polo aggregante per altre realtà a noi complementari".

Nel processo di ammissione alla quotazione Cyberoo è affiancata da Advance SIM in qualità di Nomad e global coordinator.

Sirio ha richiesto l'ammissione all'AIM Italia: nel 2018 fatturato in crescita e utile in calo

Bar Sirio nell'ospedale pediatrico Meyer di Firenze
Bar Sirio nell'ospedale
pediatrico Meyer di Firenze
Sirio SpA, società attiva in Italia nel settore della ristorazione commerciale, comunica di aver presentato a Borsa Italiana la domanda di ammissione, funzionale alle negoziazioni delle proprie azioni ordinarie sull'AIM Italia.

Il core-business della società è rappresentato dalla ristorazione commerciale in concessione presso strutture ospedaliere.

Il CdA di Sirio ha approvato il bilancio consolidato 2018.

Bilancio consolidato
Principi contabili internazionali
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
63.633 vs 58.532, +8,7%

Ebitda
6.923 vs 6.117, +13,2%

Utile netto
1.286 vs 1.990, -35,4%

Patrimonio netto
8.292 vs 8.236, +56

Flusso di cassa
422 vs 4.823, -91,3%

Debiti finanziari netti
14.476 vs 9.587, +4.889

Patrimonio netto per azione
3,455 euro

Utile per azione
0,536 euro

Nell’ambito della procedura di ammissione alle negoziazioni su AIM Italia, Sirio è assistita da Alantra, in qualità di global coordinator, da Banca Mediolanum, in qualità di nomad e financial advisor.

martedì 4 giugno 2019

Situazione mercati finanziari al 04 giugno 2019

Rendimento implicito nominale lordo
Aim Italia Investable: 10,63%
Ftse Mib: 9,75%
Btp a 10 anni: 2,53%

Inflazione attesa: 1,86%

Rendimento implicito reale netto
Aim Italia Investable: 5,90%
Ftse Mib: 5,26%
Btp a 10 anni: 0,35%

Fonte: elaborazione "Aim Italia News"

Ftse Aim Italia 04-06-2019

Il FTSE AIM Italia sale del +0,60% 8.753,76 punti.

Ftse Aim Italia 04-06-2019
Ftse Aim Italia 04-06-2019

Il controvalore scambiato in giornata è di 18.715.511 euro.

41 titoli su 114 (36%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

I risultati migliori della giornata:
  • Illa: 6,04%
  • Gel: 5,56%
  • Caleido Group: 5,17%
  • EdiliziAcrobatica: 4,81%
  • Siti B&T Group: 4,41%
I risultati peggiori della giornata:
  • Sciuker Frames: -8,80%
  • Agatos: -3,38%
  • Health Italia: -3,29%
  • Longino & Cardenal: -3,27%
  • Poligrafici Printing: -3,23%

Redazione Aim Italia News

Askoll EVA, terza fornitura di scooter elettrici a eCooltra

Askoll EVA, società quotata all'AIM Italia, che opera nel mercato della mobilità elettrica sviluppando, producendo e commercializzando e-bike e escooter, comunica di aver ricevuto un nuovo ordine dal cliente eCooltra.

Scooter elettrico Askoll EVA per eCooltra
Scooter elettrico Askoll EVA per eCooltra
Askoll EVA produrrà 550 nuovi scooter che verranno ripartiti tra Milano, BarcellonaLisbona che andranno ad accrescere la flotta complessiva circolante, già costituita da 2400 veicoli (distribuiti tra Roma, Milano, Barcellona e Lisbona).

eCooltra riconferma così il suo primato nel segmento dello scooter sharing elettrico in Europa.

La casa spagnola ha scelto Askoll come partner per l’affidabilità tecnica del prodotto e la sua versatilità.

Askoll ha infatti modulato il suo escooter in modalità keyless – un mezzo concepito esclusivamente per il mercato sharing.

Questo sistema permette l’attivazione del veicolo tramite un’APP per smart phone, che controlla anche lo sblocco del cavalletto e l’apertura del bauletto di corredo al veicolo dove sono alloggiati due caschi, uno per il guidatore e uno per un’eventuale passeggero.

Un passeggero che viaggerà comodo, grazie alla sella più ampia e lunga, studiata appositamente per gli oltre 700.000 utenti eCooltra.

Il successo del veicolo Askoll è dovuto anche dal giudizio positivo dei clienti eCooltra, che lo prediligono per lo spunto in partenza, le performance e l’estrema maneggevolezza.

Dichiara Gianluca Bassandirect sales manager:

“Questo terzo approvvigionamento che ci richiede eCooltra è la conferma che Askoll sta lavorando nella giusta direzione.

Gli importanti investimenti che la nostra Azienda continua a destinare all’R&D ci permettono di rispondere alle esigenze e richieste di ogni cliente e di ogni mercato di riferimento con estrema velocità e flessibilità”.

Dichiara Gian Franco Nanni, nuovo ceo di Askoll EVA:

“La mobilità condivisa rimane una delle priorità strategiche di Askoll.

Stiamo lavorando per consolidare la nostra posizione di miglior provider di soluzioni di mobilità condivisa sostenibile”.

✅ Askoll EVA 
✔ Prezzo 2,48 € 
✔ PE 12m neg 
✔ PB 1,66 
✔ Fair Value 2,56 € 
✔ Rendimento implicito 10,4% 
✔ Rating B2 - GROWTH 

Relatech (piattaforma digitale cloud based) entro giugno all'AIM Italia

Relatech prosegue il roadshow iniziato l'8 maggio e finalizzato alla quotazione su Aim Italia.

La società
Relatech, nata nel 2001, è una Pmi innovativa che si propone al mercato come digital solution provider offrendo soluzioni, progetti e servizi innovativi in ambito digital customer experience, big data, artificial intelligence, blockchain e IoT tramite la propria piattaforma digitale RePlatform.

RePlatform è una piattaforma cloud based composta da diversi framework tecnologici realizzati ed integrati internamente da Relatech a partire da tecnologie Open Source e prodotti dei partner.

La piattaforma digitale costituisce al contempo l’elemento fondante della proposizione commerciale e il contenitore delle competenze, esperienze e proposte innovative sviluppate dall’azienda.

RePlatform è costantemente alimentata da progetti di ricerca e sviluppo realizzati anche in partnership con centri universitari.

È costituita da quattro principali moduli:
  • ReYou (mobile, e-commerce, cloud, proximity marketing),
  • ReData (big data e analytics, intelligenza artificiale, machine learning),
  • ReSec (threat intelligence security, blockchain, GDPR),
  • ReThing (IoT, Industria 4.0).
È rilasciabile su ogni tipologia di cloud (pubblico, privato o ibrido) dei principali operatori di mercato.

Relatech realizza anche progetti e soluzioni verticali, basate su RePlatform, volte ad indirizzare specifici settori di mercato, aree applicative ed esigenze dei clienti.

I clienti target di Relatech sono le società che più investono nella digitalizzazione e che adeguano costantemente le loro soluzioni informatiche allo sviluppo continuo della tecnologia.

L'obiettivo della raccolta
Pasquale Lambardi, fondatore e ceo di Relatech
Pasquale Lambardi,
fondatore e ceo di Relatech
Dichiara Pasquale Lambardi, fondatore e ceo della società:

"L'obiettivo è quello di:
  • aumentare il grado di diversificazione delle soluzioni offerte,
  • incrementare l'azione commerciale,
  • condurre attività di cross/up selling.
Relatech crescerà anche per linee esterne, individuando potenziali target complementari al suo attuale business per creare un polo di aggregazione nel settore delle tecnologie per la digital transformation.

Ad oggi, Relatech ha maturato un track record per le operazioni di M&A che ha visto in media una operazione all'anno negli ultimi 5 anni".

L'operazione
L'operazione è strutturata tramite un aumento di capitale con collocamento privato destinato a investitori professionali, e non, e l'emissione di 10.825.800 warrant assegnati gratuitamente.

L'assegnazione dei warrant avviene secondo le seguenti condizioni:
  • massimi 5.212.900 warrant emessi alla data di inizio delle negoziazioni delle azioni su Aim nel rapporto di 1 ogni 2 azioni ordinarie, 
  • massimi 5.212.900 warrant emessi alla data che cade 90 giorni dopo la data di debutto nel rapporto di 1 warrant ogni 2 azioni ordinarie,
  • 400.000 warrant da assegnare gratuitamente a membri del CdA, dipendenti, collaboratori e consulenti della società o delle aziende controllate, che saranno individuati dal CdA.
l primo giorno di quotazione è previsto entro fine giugno 2019.

Nomad e Global Coordinator dell'operazione è Advance Sim.

4AIM SICAF agisce in qualità di advisor finanziario.

Health Italia nel 2018 cresce e diversifica l'attività

Il CdA di Health Italia, società quotata all'AIM Italia, che opera nel mercato della sanità integrativa e sostitutiva, ha approvato il bilancio consolidato 2018.

Bilancio consolidato
Principi contabili internazionali
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
28.516 vs 21.559, +32,3%

Ebitda
5.058 vs 6.056, -16,5%

Utile netto
1.171 vs -915+2.086

Patrimonio netto
24.090 vs 22.210, +1.880

Debiti finanziari netti
8.628 vs 2.348, +6.280

Patrimonio netto per azione
1,682 euro

Utile per azione
0,082 euro

Dividendo per azione
0,025 euro
Data di pagamento 17 luglio 2019

Nel 2018 la società ha ampliato il proprio modello di business al fine di incrementare la crescita organica del fatturato in una logica di redditività, allargando il perimetro delle attività dalla protezione sanitaria alla gestione del processo del benessere di persone e famiglie.

✅ Health Italia 
✔ Prezzo 4,87 € 
✔ PE 12m 13,9 
✔ PB 2,36 
✔ Fair Value 4,81 € 
✔ Rendimento implicito 11,0% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

lunedì 3 giugno 2019

Situazione mercati finanziari al 03 giugno 2019

Rendimento implicito nominale lordo
Aim Italia Investable: 10,66%
Ftse Mib: 9,89%
Btp a 10 anni: 2,58%

Inflazione attesa: 1,86%

Rendimento implicito reale netto
Aim Italia Investable: 5,92%
Ftse Mib: 5,36%
Btp a 10 anni: 0,39%

Fonte: elaborazione "Aim Italia News"

Ftse Aim Italia 03-06-2019

Il FTSE AIM Italia sale del +0,85% 8.701,64 punti.

Ftse Aim Italia 03-06-2019
Ftse Aim Italia 03-06-2019

Il controvalore scambiato in giornata è di 12.694.471 euro.

23 titoli su 114 (20%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

I risultati migliori della giornata:
  • Bio-on: 9,48%
  • Intred: 4,51%
  • Leone Film Group: 4,29%
  • First Capital: 4,24%
  • Grifal: 3,40%
I risultati peggiori della giornata:
  • Ecosuntek: -7,78%
  • Enertronica: -6,25%
  • Neurosoft: -6,17%
  • Vimi Fasteners: -4,76%
  • Alfio Bardolla Training Group: -4,46%

Redazione Aim Italia News

Maps acquisisce il controllo della startup Roialty

Maps, Pmi innovativa quotata sull'AIM Italia, che svolge attività di software solution provider, comunica di aver portato la propria partecipazione nella società Roialty Srl dal 46,10% al 100%.

Roialty nel 2018 ha fatturato 534 mila euro, con un ebitda di 112 mila euro.

L’operazione è avvenuta mediante sottoscrizione dell’aumento di capitale di 333 mila euro approvato in data 31 maggio 2019 dall’assemblea di Roialty

Il nuovo CdA sarà espressione di Maps e saranno in capo ai manager espressi da Maps tutte le deleghe strategiche e il controllo amministrativo della società.

Roialty è una startup innovativa attiva nella realizzazione di prodotti per la digital loyalty per grandi imprese e pubbliche amministrazioni.

 I principali prodotti sono:
  • ascolto dei social/blog/comunicazione Digital per identificare Reputazione, Trend, Opinioni (OneVoice);
  • analisi dei segmenti di clientela e l’identificazione delle “marketing personas” (OneTarget e OneCustomer);
  • gestione delle iniziative per l’engagement e la fidelizzazione della clientela (OneExperience). 
I suoi prodotti vengono utilizzati, direttamente o indirettamente, per migliorare le campagne pubblicitarie, promozionali e di fidelizzazione delle aziende appartenenti ai settori financial services, utilities, consumer goods, fashion, large retailers, automotive.

Gli elementi caratterizzanti dell’offerta Roialty sono i seguenti:
  • profilazione arricchita dell’utente con dati esterni non strutturati (social media ma in prospettiva anche IoT e altri flussi personali); 
  • personalizzazione dinamica dell’esperienza utente basata su interessi e comportamenti; 
  • estensione digitale dell’esperienza per raggiungere tutti i touchpoint dell’utente (web, mobile, social media).
Secondo i dati dell’Osservatorio della Loyalty in Italia a fine 2018, il mercato mondiale del loyalty management crescerà da 1,9 mln di dollari nel 2017 a 6,96 mld di dollari nel 2025 (tasso annuale di crescita +19,5%).

Marco Ciscato, presidente di Maps:

“Con questa operazione Maps si rafforza e completa la propria offerta nell'ambito delle soluzioni di digital transformation per la customer experience.

Oltre all'inserimento nel perimetro aziendale di nuove soluzioni con ricavi ricorrenti ed elevato ebitda, vediamo sinergie nel miglioramento della personalizzazione della customer experience mediante tecniche di artificial intelligence.

Il tema della customer experience personalization sarà sempre più un elemento strategico con cui le aziende potranno far crescere il loro business e accrescere la fidelizzazione della propria clientela.”

Maurizio Pontremoli, amministratore delegato di Maps:

”Roialty beneficerà delle competenze del nostro gruppo e del supporto in termini di sales & marketing, comunicazione e accesso a clientela mid-large corporate che ad oggi rappresenta circa il 90% del nostro fatturato.”

✅ Maps 
✔ Prezzo 4,05 € 
✔ PE 12m 19,2 
✔ PB 4,02 
✔ Fair Value 2,76 € 
✔ Rendimento implicito 8,6% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

Bio-on entra nel settore dei filtri di sigarette

Bio-on, società quotata all'AIM e attiva nel settore delle bioplastiche PHAs e della nuova chimica verde, annuncia che ha realizzato un liquido polimerico, naturale e biodegradabile al 100%, basato sulla bioplastica Minerv PHA sviluppata da Bio-on,  che può sostituire la triacetina utilizzata nei filtri delle sigarette di vecchia e nuova generazione.

Due sono i risultati che si ottengono:
  • sostituire i collanti attualmente utilizzati dall'industria del tabacco nei filtri per sigarette,
  • introdurre un elemento filtrante naturale che blocca fino al 60% gli agenti dannosi per il corpo umano (ROS o Reactive Oxygen Species), senza modificare il gusto della nicotina.
«Questa innovazione è destinata a rivoluzionare il settore del tabacco - dice Marco Astorri, presidente e ceo di Bio-on.

Siamo molto orgogliosi del lavoro di squadra che è stato fatto negli ultimi 24 mesi dai nostri ricercatori in Italia, nella Business Unit CNS (Cosmetic, Nanomedicine & Smart Materials), e dagli scienziati dell'Università di Clarkson».

Filtri per sigarette tradizionali e "not burn" in bioplastica Minerv PHA
Filtri per sigarette tradizionali e "not burn" in bioplastica Minerv PHA
La triacetina oggi viene utilizzata nelle sigarette in un quantitativo di circa 50 mg circa per unità e non può biodegradare naturalmente rallentando inoltre i progressi disgreganti degli acetati di cellulosa.

Ogni anno vengono prodotte e vendute oltre 5,5 trilioni di sigarette tradizionali e 40 mld di sigarette di nuova generazione (not burn).

Bio-on è in contatto con le più grandi aziende produttrici mondiali di tabacco.

La produzione del nuovo liquido polimerico è già iniziata nello stabilimento di Bio-on a Castel San Pietro Terme (Bologna, Italia) e sarà rapidamente ampliata negli stabilimenti dei licenziatari che hanno già raggiunto accordi con Bio-on.

Per la prima fase, la società è già pronta a produrre 15.000 tonnellate/anno (2019-20) e, alla luce del forte interesse che sta riscontrando, prevede di triplicare i quantitativi dal 2021.

«L'esposizione ai ROS attraverso il fumo di sigaretta è un gravoso problema per la salute del fumatore - spiega Mauro Comes Franchini, scientific director della Business Unit CNS.

I nostri ricercatori, in collaborazione con l'università di Clarkson, hanno trovato una soluzione efficace per bloccare nel filtro tali specie chimiche.

La soluzione è naturale e amica dell'ambiente in quanto questi innovativi filtri sfruttano le caratteristiche chimico-strutturali dei poli-idrossi-alcanoati (PHA ovvero i biopolimeri sviluppati da Bio-on)».

Dice Marco Astorri, presidente e ceo di Bio-on:

«Abbiamo depositato i primi brevetti di un'ampia famiglia di innovazioni nel mondo del tabacco.

La nostra società entra da protagonista in un mondo industriale enorme come quello del tabacco con una soluzione efficace e sostenibile».

Tutti i biomateriali sviluppati da Bio-on (PHAs o poli-idrossi-alcanoati e PHBs o poli-idrossi-butirrato) sono ottenuti da fonti vegetali rinnovabili senza alcuna competizione con le filiere alimentari.

Possono garantire le medesime proprietà termo-meccaniche delle plastiche tradizionali col vantaggio di essere completamente ecosostenibili e al 100% biodegradabili in modo naturale.

✅ Bio-on 
✔ Prezzo 53,8 € 
✔ PE 12m 77,5 
✔ PB 15,47 
✔ Fair Value 43,7 € 
✔ Rendimento implicito 9,2% 
✔ Rating B2 - GROWTH 

Agatos incassa 1 mln di euro da cessione di quota di impianto fotovoltaico

Agatos, società quotata all'AIM Italia, che ingegnerizza e costruisce impianti per il consumo efficiente dell’energia e per la produzione di energia rinnovabile, con riferimento all’accordo per la cessione di un gruppo di impianti fotovoltaici per complessivi circa 5,6 MWp nelle cui SPV Agatos Energia Srl, controllata di Agatos SpA, possedeva una partecipazione di minoranza pari ad un valore di circa 1,2 mln di euro, informa che in data 31 maggio 2019 si è perfezionato il closing della cessione delle quote.

Agatos ha pertanto incassato proventi pari a circa 1.070.000 euro ed entro la fine del 2019 prevede di incassare altri 70.000 euro circa a titolo di saldo prezzo.

L’incasso è stato quasi interamente utilizzato a riduzione della PFN.

Le SPV sono state cedute ad una società costituita ad hoc, Caab Energia SpA, che ha finanziato l’operazione con l’emissione di un project bond quotato in Borsa sul segmento ExtraMOT PRO.

La complessità dell’operazione aveva causato alcune proroghe ma infine è stato rispettato il termine concordato e già comunicato il 31 Maggio 2019.

Agatos Energia, continuerà ad effettuare i servizi di Operation & Maintenance di questo gruppo di impianti fotovoltaici.

L’amministratore delegato, Leonardo Rinaldi ha confermato che:

“Questa ulteriore cessione, conseguente a quella appena effettuata dell’impianto fotovoltaico di Carbonia, è in linea con quanto previsto dal piano industriale di dismissione delle partecipazioni in assets non ritenuti più strategici, per focalizzare l’azienda sul nuovo core business della costruzione di impianti di produzione di biometano e sistemi avanzati di efficentamento energetico, con la conseguente valorizzazione dei brevetti sviluppati dal gruppo Agatos.”

✅ Agatos 
✔ Prezzo 0,129 € 
✔ PE 12m neg 
✔ PB 1,23 
✔ Fair Value 0,157 € 
✔ Rendimento implicito 11,5% 
✔ Rating B2 - GROWTH 

Ftse Aim Italia settimana 31-05-2019

Il FTSE AIM Italia scende in settimana del -0,27% a 8.628,52 punti.

Il Controvalore scambiato in settimana è di 42,9 mln di euro.

42 titoli su 114 (37%) hanno chiuso la settimana con una variazione positiva.

FTSE AIM Italia



I risultati migliori della settimana:
  • Gruppo Green Power: 17,49%
  • Ecosuntek: 14,89%
  • Renergetica: 12,69%
  • PharmaNutra: 8,22%
  • Grifal: 7,53%
I risultati peggiori della settimana:
  • Italia Independent Group: -23,26%
  • Imvest: -22,08%
  • Enertronica: -20,33%
  • Caleido Group: -15,97%
  • AMM: -15,72%

Risultati settimanali di tutte le società AIM Italia

4AIM SICAF: 3,54%

Abitare In: -0,48%
Agatos: 0,76%
Alfio Bardolla Training Group: -6,48%
Alkemy: -1,31%
Ambromobiliare: 0,93%
AMM: -15,72%
Antares Vision: -1,00%
Askoll EVA: 1,60%
Assiteca: -1,98%
axélero: sosp.

BioDue: 2,69%
Bio-on: -0,80%
Blue Financial Communication: 0,00%
Bomi Italia: 0,00%

Caleido Group: -15,97%
Capital For Progress 2: -4,04%
Casta Diva Group: -3,83%
CdR Advance Capital: 1,82%
Cellularline: 1,14%
CFT: -0,25%
Circle: -2,70%
Clabo : 0,60%
Comer Industries: -1,94%
Costamp Group: -6,54%
Cover 50: 2,11%
Crowdfundme: 2,42%
Culti Milano: 5,93%

DBA Group: -4,50%
DHH: 0,00%
Digital Magics: 0,35%
Digital Value: -1,43%
Digital360: -5,66%
DigiTouch: -3,16%

Ecosuntek: 14,89%
Ediliziacrobatica: 1,92%
Elettra Investimenti: -7,85%
Energica Motor Company: -0,41%
Energy Lab: sosp.
Enertronica: -20,33%
EPS Equita PEP 2: 0,52%
Esautomotion: -2,64%
Expert System: 2,13%

Fervi: -4,31%
Fine Foods NTM: 0,00%
Finlogic: -0,85%
Fintel Energia Group: 0,00%
First Capital: 0,00%
FOPE: -4,05%
Frendy Energy: 1,30%

Gabelli Value For Italy: 0,52%
Gambero Rosso: 0,00%
Gel: -4,31%
Giorgio Fedon & Figli: 1,43%
GO Internet: -3,33%
Grifal: 7,53%
Gruppo Green Power: 17,49%

Health Italia: 0,40%
H-FARM: -0,74%

Icf Group: 0,00%
IdeaMI: 0,52%
Illa: -8,59%
Ilpra: 2,86%
Imvest: -22,08%
Industrial Stars of Italy 3: 0,51%
Iniziative Bresciane: 0,00%
Innovatec: 2,56%
Intred: 3,95%
Italia Independent Group: -23,26%
Italian Wine Brands: 4,39%

Ki Group: -3,23%
Kolinpharma: -2,33%

Leone Film Group: -1,69%
Life Care Capital: -0,52%
Longino & Cardenal: -1,34%
Lucisano Media Group: -0,60%

MailUp: -3,33%
Maps: 0,93%
Masi Agricola: 0,00%
Mondo TV France: 3,60%
Mondo TV Suisse: -1,44%
Monnalisa: 2,37%

Neodecortech: 3,76%
Neosperience: -8,57%
Net Insurance: -2,72%
Neurosoft: 1,25%
Notorious Pictures: -1,43%

Orsero: 1,11%

Pharmanutra: 8,22%
Poligrafici Printing: -3,13%
Portale Sardegna: -1,80%
Portobello: 3,81%
Powersoft: 3,07%
Prismi: -1,96%

Renergetica: 12,69%
Rosetti Marino: 0,00%

Sciuker Frames: -7,41%
SCM SIM: -1,88%
SEIF: 0,87%
SG Company: 0,00%
SITI B&T Group: -5,43%
Softec: 0,00%
Somec: 2,88%
Sostravel.com: -4,58%
Spactiv: 0,00%
Sprintitaly: -3,43%

Telesia: -1,99%
TheSpac: -1,56%
TPS: -4,69%
TraWell Co: -1,45%

Vei 1: 0,00%
Vetrya: 2,35%
Vimi Fasteners: -1,56%
Visibilia Editore: -1,97%

WM Capital: -7,66%

Redazione Aim Italia News

Energica Motor Company quadruplica le vendite e punta al pareggio nel 2021

ll CdA di Energica Motor Company, società quotata all'AIM Italia, costruttrice di moto elettriche ad alte prestazioni, ha approvato il bilancio consolidato 2018.

Bilancio consolidato
Principi contabili nazionali
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
2.154 vs 507, +324,9%

La supersportiva elettrica Ego si è confermata la moto più venduta della gamma nel Nord America, mentre in Europa la clientela ha premiato la streetfighter Eva.

Ebitda
-5.354 vs -3.676-1.678

Utile netto
-7.270 vs -5.824-1.446

Patrimonio netto
4.769 vs 5.209, -440

Flusso di cassa
-4.172 vs -6.289+2.117

Debiti finanziari netti
1,400 vs 4.700, -3.300

Competizioni
Incendio del paddock Energica nel circuito di Jerez
Incendio del paddock Energica
nel circuito di Jerez
Nel corso dei test IRTA a Jerez con i team e piloti MotoE, la società è stata oggetto di ingenti danni ai materiali da gara presso il Circuito di Jerez durante la notte tra il 13 e il 14 Marzo 2019.

Grazie al lavoro del team tecnico Energica e all'accordo firmato con EnelX e Dorna Sports, in base al quale i fondi necessari sono stati anticipati da EnelX fino al futuro rimborso da parte delle compagnie assicurative, la società riporterà in pista le 18 moto da corsa previste garantendo il palinsesto rivisto del campionato per la stagione 2019.

La società ha ripristinato in soli 3 mesi il parco moto e il materiale da gara perduto durante i fatti di Jerez.

L’accaduto rimane sotto inchiesta delle autorità locali di competenza.

La competizione FIM Enel MotoE World Cup in partenza il prossimo 7 luglio 2019 renderà la società protagonista nel mondo del racing motociclistico, avviando un nuovo capitolo del motorsport 100% elettrico.

Livia Cevolini, ceo di Energica Motor Company, dichiara:

“Il 2018 è stato un anno caratterizzato da un’importantissima crescita per la nostra società con un fatturato di 4 volte superiore rispetto a quello del 2017 e che a soli 2 anni dalla messa in produzione della prima moto elettrica ha ottenuto uno dei più importanti riconoscimenti a livello mondiale con l’aggiudicazione del ruolo di costruttore unico del MotoE per i prossimi 3 anni a conferma della superiorità della tecnologia sviluppata internamente.

Il risultato sulle vendite è stato ottenuto anche grazie all’intenso lavoro svolto dal nostro team non solo per la ricerca continua della supremazia tecnologica, ma anche per l’ampliamento della rete di distribuzione che oggi conta 38 dealers in 3 continenti di cui 9 in US e che continuerà a crescere nei prossimi anni.

“Oggi riteniamo che gli investimenti più rilevanti siano stati realizzati e che sia stata allestita una struttura organizzativa solida in grado di supportare lo sviluppo.

A fronte anche di un mercato global sempre più pronto ad accogliere l’innovazione nel settore della Electric mobility, ci attendiamo di raggiungere l’obiettivo di il break even entro i prossimi 2 anni.

Il nostro prodotto ha conquistato un posizionamento da leader di mercato che abbiamo e vogliamo continuare a mantenere, non solo grazie a MotoE, ma anche alle partnership avviate con operatori di primario standing tra cui Samsung e Octo Telematics.”

L'assemblea dei soci è convocata il 28 giugno 2019.