www.aimitalia.news: le ultime notizie, gli approfondimenti e un archivio cercabile di oltre 3.500 articoli pubblicati

lunedì 8 giugno 2020

Agatos, joint venture per conversione impianto biogas

Agatos, società quotata all'AIM Italia, che ingegnerizza e costruisce impianti per il consumo efficiente dell’energia e per la produzione di energia rinnovabile, ha costituito una joint venture che realizzerà un impianto di produzione di Biometano basato sull’innovativo processo BIOSIP..

La joint venture è stata costituita tra Agatos che detiene l’85% del capitale e un importante imprenditore agricolo del Monferrato che detiene il 15% dell’iniziativa.

Dopo l’ottenimento dell’autorizzazione relativa al nuovo impianto, attesa entro la fine del 2020, i due partner intendono cedere la maggioranza della joint venture a un partner industriale o finanziario.

Le caratteristiche innovative di questa iniziativa sono che verrà riconvertito, mantenendo le strutture principali, un impianto per la produzione di biogas che oggi alimenta un cogeneratore da 1 MW per la produzione di energia elettrica, e che parallelamente sarà aumentata la capacità inserendo la tecnologia BIOSIP brevettata da Agatos.

Il risultato sarà un impianto di produzione di Biometano Liquefatto (BML) in grado di produrre circa 4 mln di metri cubi standard all’anno.

Tramite la digestione anaerobica con pastorizzazione delle matrici in entrata ed il trattamento del digestato che abbatte per oltre il 70% l’azoto ammoniacale, l’impianto produrrà BML per uso nell’autotrazione e anche CO2 liquida, ammendante agricolo palabile e sanificato, ricco di minerali oltre a del solfato di ammonio in cristalli, entrambi valorizzabili come fertilizzanti nell’agricoltura.

Dal processo si ricaverà anche una significativa quantità di acqua osmotizzata destinabile all’irrigazione e un digestato residuo a basso contenuto di azoto ammoniacale, il tutto nel pieno rispetto dei principi dell’economia circolare e della salvaguardia ambientale.

L’imprenditore agricolo conferirà alla società l’area per la costruzione, l’impianto a biogas esistente e la maggior parte della biomassa necessaria all’alimentazione dell’impianto.

Questa biomassa comprende pollina, reflui zootecnici provenienti dagli allevamenti del territorio ed alcuni sottoprodotti derivanti dalle coltivazioni della stessa azienda agricola.

Il gruppo Agatos si occuperà sia della progettazione ed autorizzazione che della costruzione e della successiva manutenzione dell’impianto.

La conduzione verrà svolta in stretta collaborazione dell’azienda agricola.

All’impianto spetteranno gli incentivi GSE previsti dal “Decreto Biometano” ossia i Certificati di Immissione al Consumo (CIC) previsti per questo tipo di produzione di biometano.

Inoltre, con la liquefazione del biometano e la commercializzazione come BML, all’impianto spetteranno anche ulteriori incentivi CIC a supporto dell’investimento per l’impianto di liquefazione.

❌ Agatos 
✔ Prezzo 0,149 € 
Nessuna analisi finanziaria disponibile