www.aimitalia.news: le ultime notizie, gli approfondimenti e un archivio cercabile di oltre 3.700 articoli pubblicati

giovedì 17 settembre 2020

Maps emetterà obbligazioni a conversione obbligatoria per 5 mln di euro

Il CdA di Maps, Pmi innovativa quotata sull'AIM Italia, che svolge attività di software solution provider, ha approvato la sottoscrizione di un contratto di investimento con Atlas Special Opportunities e Atlas Capital Markets,

L'accordo prevede la possibile emissione di un prestito obbligazionario a conversione obbligatoria, suddiviso in 5 tranche, in azioni ordinarie della società cum warrant, con esclusione del diritto di opzione, per un importo complessivo fino a massimi 5 mln di euro da offrire in sottoscrizione ad Atlas Special Opportunities.

L’operazione è condizionata all’approvazione dell’assemblea straordinaria dei soci della società.

Motivazioni strategiche dell'operazione
L’operazione è finalizzata a garantire al gruppo Maps, uno strumento di finanziamento flessibile per supportare il piano industriale, attraverso il perseguimento di una strategia di crescita anche per il tramite di operazioni di acquisizione di società con business fortemente sinergico a Maps o alle sue
controllate.

Tale strumento consentirà alla società di formulare, a discrezione e su specifica richiesta di quest’ultima, le richieste di sottoscrizione ed emettere le obbligazioni in maniera veloce e flessibile in un arco temporale di medio periodo.

Parimenti, l’emissione dei warrant e la conseguente sottoscrizione dell’aumento di capitale al servizio degli stessi potranno fornire ulteriori risorse patrimoniali e finanziarie alla società.

Emissione del Prestito a Conversione Obbligatoria
Il Contratto di Investimento prevede che le obbligazioni potranno essere emesse in 5 tranche, ciascuna accompagnata dall’emissione a titolo gratuito di warrant.

Ciascuna tranche dell’ammontare di 1 mln di euro, da emettere a discrezione e su specifica richiesta della società all’investitore, prevede l’emissione di 50 obbligazioni.

Le obbligazioni potranno essere emesse dalla società entro la scadenza di 36 mesi dalla firma del Contratto di Investimento e nel rispetto di un periodo di “cool-down” di 60 giorni di mercato aperto tra le tranche.

È previsto che la società, a sua esclusiva discrezione, possa richiedere l’emissione di due tranche contemporaneamente in caso di acquisizione, o di proposta di acquisizione vincolante, di un’altra società.

Si precisa che il tasso di interesse sulle obbligazioni è pari a 0.

Modalità e termini di conversione delle obbligazioni ed obbligo di conversione
In qualunque momento tra la data di emissione e la data di scadenza di ciascuna tranche (che cade il 24° mese dalla data di emissione di ciascuna tranche), gli obbligazionisti potranno richiedere di convertire le obbligazioni rappresentative di ciascuna tranche in azioni ordinarie della società sulla base del prezzo di conversione.

In difetto, si darà comunque luogo alla conversione obbligatoria entro il 24° mese.

Determinazione del prezzo di emissione delle nuove azioni
Il prezzo di emissione delle azioni sarà pari al 94% di una media di 3 giorni del prezzo medio ponderato per il volume delle azioni ordinarie della società, selezionato dal titolare delle obbligazioni su un periodo di 15 giorni di Borsa aperta consecutivi.

I warrant
Il prestito sarà accompagnato dall’emissione, a titolo gratuito, di un numero complessivo pari a 370.000 warrant da assegnare all’investitore.

Ogni warrant attribuisce al portatore il diritto di ricevere 1 azione ordinaria della società sulla base dello Strike Price.

I warrant potranno essere esercitati, a pena di decadenza, nel periodo intercorrente dalla data della loro emissione e il terzo anno successivo alla stessa.

Il prezzo unitario di emissione delle nuove azioni a servizio dell’esercizio dei warrant sarà pari a 4,50 euro.

Rimborso del prestito
L’accordo prevede che il prestito dovrà essere rimborsato, in via anticipata, su richiesta degli obbligazionisti con applicazione di una penale, per “Material Change of Ownership” o eventi di default della società.

Le obbligazioni potranno essere rimborsate anticipatamente, a scelta della società, corrispondendo agli obbligazionisti, in aggiunta al capitale non ancora rimborsato, una percentuale di rendimento predeterminata.

Vendita delle azioni da parte dell'investitore
Il Contratto di Investimento non prevede in capo all’investitore obblighi di mantenimento delle azioni sottoscritte.

Consulenti
Per gli aspetti legali dell’operazione, Maps è stata assistita da Starclex – Studio Legale Associato, con un team composto dai partner Carlo Riganti e Romina Guglielmetti e con la collaborazione di Giacomo Schiavoni.

BPER Banca, Nomad della società, ha agito nell’operazione in qualità di advisor finanziario.

Atlas è stata assistita dallo Studio Legale Associato Simmons & Simmons.

✅ Maps 
✔ Prezzo 2,22 € 
✔ PE 12m 11,4 
✔ PB 1,94 
✔ Fair Value 2,24 € 
✔ Rendimento implicito 10,8% 
✔ Rating B1 - CRESCITA MODERATA 
Aim Italia Investable Index 

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.