www.aimitalia.news: le ultime notizie, gli approfondimenti e un archivio cercabile di oltre 4.900 articoli pubblicati

sabato 12 dicembre 2020

Abitare In comunica le nuove previsioni per il 2021

Il Consiglio di Amministrazione di Abitare In, società quotata all'AIM Italia, che opera nel settore dello sviluppo immobiliare residenziale nella città di Milano, ha approvato una revisione dei dati previsionali per l’esercizio 2021 (chiusura esercizio al 30 settembre 2021).

La pandemia da Covid-19 non ha comportato alcuna contrazione della domanda.

La nuova piattaforma di e-commerce ha permesso, a livello commerciale, di sterilizzare quasi completamente le pesanti restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria.

Il management ritiene di confermare gli obiettivi commerciali previsti per il 2021:
  • portafoglio ordini: 800 unità immobiliari per 310 mln di euro (+37% rispetto al 2020);
  • caparre e anticipi contrattualizzati: 85 mln di euro (+23% rispetto al 2020).
Le normative per il contenimento della diffusione della pandemia hanno comportato un rallentamento delle attività di cantiere e dei tempi per l’ottenimento dei vari titoli autorizzativi (a causa della ridotta operatività degli uffici della Pubblica Amministrazione).

I valori attesi per il 2021 confermano comunque il forte trend di crescita della società:
  • Ricavi consolidati: 126 mln di euro, +72% rispetto al 2020 ma in riduzione rispetto ai 140 mln di euro previsti nel piano precedente;
  • Utile prima delle Imposta: 25 mln di euro, +100% rispetto al 2020 ma in riduzione dai 42 mln di euro previsti nel piano precedente.
Verrà posticipato all’esercizio successivo
  • l’acquisto di alcune aree;
  • una parte della produzione sui cantieri dei progetti già commercializzati (in particolare quelli oggi in stato più avanzato, ossia Milano City Village e Trilogy Towers):
  • la cessione della porzione dell’area “Ex Plasmon” per la realizzazione del progetto di senior living.
L’esecuzione del contratto di cessione di quest’ultima è subordinata all’ottenimento dei necessari titoli autorizzativi, il cui iter, alla luce di quanto esposto, non potrà essere ragionevolmente concluso nell’anno fiscale 2021 (30 settembre).

Il management ritiene inoltre ragionevole, sulla base di quanto rilevato nell’ultimo anno, ipotizzare a partire dall’esercizio 2022, un incremento dei prezzi di vendita legato alla concomitanza di una serie di fattori positivi:
  • Incremento della domanda di sostituzione e mantenimento della domanda “prima casa”:
  • Incremento della domanda per investimento;
  • Diminuzione dell’offerta dei competitor nel medio periodo;
  • Riduzione dei costi da parte della società.

✅ Abitare In 
✔ Prezzo 48,0 € 
✔ PE 12m 5,6 
✔ PB 1,97 
✔ Fair Value 47,4 € 
✔ Rendimento implicito 12,5% 
✔ Rating A - VALORE 
Aim Italia Investable Index 

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.