www.aimitalia.news: le ultime notizie, gli approfondimenti e un archivio cercabile di oltre 5.900 articoli pubblicati

sabato 12 dicembre 2020

PharmaNutra, dal 15 dicembre quotata sul MTA - Segmento STAR

PharmaNutra, società quotata sull'AIM Italia, che opera nel settore dei complementi nutrizionali di ferro, comunica che Borsa Italiana ha disposto l’inizio delle negoziazioni delle azioni ordinarie della società sul Mercato Telematico Azionario - Segmento STAR, a partire dal 15 dicembre 2020

La società è assistita da:

  • Mediobanca – Banca di Credito Finanziario in qualità di Sponsor ai fini dell’ammissione; 
  • Gatti Pavesi Bianchi Studio Legale Associato è il consulente legale dell’operazione; 
  • BDO Italia è la società di revisione. 

Andrea Lacorte, presidente di PharmaNutra, ha così commentato:

“È un momento chiave che consentirà alla nostra azienda di beneficiare di una platea più ampia di investitori internazionali”. 

✅ PharmaNutra 
✔ Prezzo 33,7 € 
✔ PE 12m 33,7 
✔ PB 9,13 
✔ Fair Value 29,7 € 
✔ Rendimento implicito 5,9% 
✔ Rating B1 - CRESCITA MODERATA 
Aim Italia Investable Index 

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

Abitare In comunica le nuove previsioni per il 2021

Il Consiglio di Amministrazione di Abitare In, società quotata all'AIM Italia, che opera nel settore dello sviluppo immobiliare residenziale nella città di Milano, ha approvato una revisione dei dati previsionali per l’esercizio 2021 (chiusura esercizio al 30 settembre 2021).

La pandemia da Covid-19 non ha comportato alcuna contrazione della domanda.

La nuova piattaforma di e-commerce ha permesso, a livello commerciale, di sterilizzare quasi completamente le pesanti restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria.

Il management ritiene di confermare gli obiettivi commerciali previsti per il 2021:
  • portafoglio ordini: 800 unità immobiliari per 310 mln di euro (+37% rispetto al 2020);
  • caparre e anticipi contrattualizzati: 85 mln di euro (+23% rispetto al 2020).
Le normative per il contenimento della diffusione della pandemia hanno comportato un rallentamento delle attività di cantiere e dei tempi per l’ottenimento dei vari titoli autorizzativi (a causa della ridotta operatività degli uffici della Pubblica Amministrazione).

I valori attesi per il 2021 confermano comunque il forte trend di crescita della società:
  • Ricavi consolidati: 126 mln di euro, +72% rispetto al 2020 ma in riduzione rispetto ai 140 mln di euro previsti nel piano precedente;
  • Utile prima delle Imposta: 25 mln di euro, +100% rispetto al 2020 ma in riduzione dai 42 mln di euro previsti nel piano precedente.
Verrà posticipato all’esercizio successivo
  • l’acquisto di alcune aree;
  • una parte della produzione sui cantieri dei progetti già commercializzati (in particolare quelli oggi in stato più avanzato, ossia Milano City Village e Trilogy Towers):
  • la cessione della porzione dell’area “Ex Plasmon” per la realizzazione del progetto di senior living.
L’esecuzione del contratto di cessione di quest’ultima è subordinata all’ottenimento dei necessari titoli autorizzativi, il cui iter, alla luce di quanto esposto, non potrà essere ragionevolmente concluso nell’anno fiscale 2021 (30 settembre).

Il management ritiene inoltre ragionevole, sulla base di quanto rilevato nell’ultimo anno, ipotizzare a partire dall’esercizio 2022, un incremento dei prezzi di vendita legato alla concomitanza di una serie di fattori positivi:
  • Incremento della domanda di sostituzione e mantenimento della domanda “prima casa”:
  • Incremento della domanda per investimento;
  • Diminuzione dell’offerta dei competitor nel medio periodo;
  • Riduzione dei costi da parte della società.

✅ Abitare In 
✔ Prezzo 48,0 € 
✔ PE 12m 5,6 
✔ PB 1,97 
✔ Fair Value 47,4 € 
✔ Rendimento implicito 12,5% 
✔ Rating A - VALORE 
Aim Italia Investable Index 

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

AIM Italia: rating, rendimento e fair value delle società al 11 dicembre 2020

      4AIM SICAF w
      finanza

  A Abitare In r 12,5% fv 47,4
      edilizia
      Agatos w
      energia
  A Alfio Bardolla TG w r 13,5% fv 1,95
      servizi personali
      Ambromobiliare w
      finanza
B1 AMM w r 11,7% fv 1,61
      digitale
B1 Antares Vision w r 7,7% fv 9,23
      industria
B2 Arterra Bioscience w r 9,2% fv 2,74
      biotecnologie
  C Askoll EVA w r 7,4% fv 1,15
      mobilità elettrica
B1 Assiteca r 11,1% fv 2,17
      assicurazioni

  A Blue Financial Comm. r 13,3% fv 2,36
      comunicazione

      Caleido Group
      servizi personali
      Capital for Progress w
      spac
B2 Casta Diva Group r 11,5% fv 0,471 
      comunicazione
      CDR Advance Capital w
      finanza
  C Cft w r 10,0% fv 3,95
      industria
B1 Circle r 10,6% fv 2,80
      servizi aziendali
      Clabo w
      industria
  C CleanBnB w r 8,9% fv 1,03 
      edilizia
  A Comer Industries w r 10,8% fv 11,3
      industria
  A Confinvest r 10,8% fv 4,54
      finanza
B2 Copernico SIM w r 9,7% fv 4,93
      finanza
B1 Costamp Group r 10,7% fv 1,04
      industria
      Cover 50
      abbigliamento
B2 CrowdFundMe w r 9,4% fv 4,55
      finanza
  C Culti Milano w r 9,8% fv 5,11
      prodotti di consumo
  X Cy4gate
      digitale

B1 Cyberoo w r 8,7% fv 4,19
      digitale

B2 DBA Group w r 16,9% fv 0,879
      digitale
B1 DHH w r 9,1% fv 10,8
      digitale
B1 Digital360 r 9,9% fv 1,59
      digitale
  P Digital Magics w
      finanza

B1 Digital Value w r 9,2% fv 32,4
      digitale
B2 DigiTouch r 11,4% fv 1,27
      digitale
  A Doxee w r 10,9% fv 3,82
      digitale

      Ecosuntek
      energia
B1 EdiliziAcrobatica w r 9,4% fv 5,09
      edilizia
B2 Eles Semicond. Eq. w r 7,7% fv 2,90
      industria
B2 Elettra Investimenti w r 10,5% fv 7,21
      energia
  X Energica Motor Company w
      mobilità elettrica

      Enertronica Santerno w
      energia
B1 Esautomotion r 11,2% fv 2,09
      industria
  X Esi w
      energia

      Euro Cosmetic
      salute
  C Expert System w r 6,9% fv 2,19
      digitale

  X Fabilia Group
      servizi personali

B2 Farmaè r 4,3% fv 14,6
      salute
      Fenix Entertainment w
      intrattenimento - Aim Pro
  A Fervi w r 12,7% fv 10,5
      industria
  C Fine Foods NTM w r 10,1% fv 10,3
      salute
B1 Finlogic w r 10,1% fv 5,78
      industria
  P First Capital
      finanza

B1 FOPE w r 10,2% fv 8,27
      gioielli
  A FOS w r 10,9% fv 2,75
      digitale
  X Franchi Umberto Marmi w
      industria

      Frendy Energy
      energia
  A Friulchem w r 14,8% fv 1,47
      salute

      Gambero Rosso
      comunicazione
B1 Gel w r 16,0% fv 0,873
      industria
  A Gibus r 11,6% fv 6,55
      edilizia
      Giorgio Fedon & Figli
      abbigliamento
  C Gismondi 1754 w r 10,3% fv 2,63
      gioielli
      Go internet
      telecomunicazioni
B2 Grifal wr 9,5% fv 2,37
      industria
      Green Power
      energia

      H-Farm
      finanza
  C Health Italia r 10,2% fv 1,87
      salute


B2 ICF r 15,6% fv 5,73
      industria
B1 Iervolino Entertainment r 10,5% fv 4,16
      intrattenimento
B2 Illa w r 10,2% fv 0,462
      prodotti di consumo
  A Ilpra r 12,9% fv 2,04
      industria
      Imvest
      edilizia
      Iniziative Bresciane
      energia
      Innovatec w
      energia
      innovative-RFK
      finanza - EuroNext
B1 Intred r 7,5% fv 8,85
      telecomunicazioni
      Italia Independent Group
      abbigliamento
  A Italian Wine Brands r 11,7% fv 18,2
      alimentare
      Italy Innovazioni
      Industria - EuroNext

      Ki Group Holding
      alimentare
B1 Kolinpharma r 10,2% fv 8,24
      salute

  X Labomar
      salute

B2 Leone Film Group r 14,7% fv 2,54
      intrattenimento
B2 Longino & Cardenal r 9,2% fv 2,49
      alimentare
  A Lucisano Media Group r 17,2% fv 1,44
      intrattenimento

B2 MailUp Group r 7,4% fv 4,46
      digitale
  A Maps w r 10,9% fv 2,50
      digitale
  C Marzocchi Pompe r 12,5% fv 2,32
      industria
      Masi Agricola
      alimentare
  A Matica Fintec w r 10,9% fv 1,52
      industria
      Media Lab
      salute - EuroNext
      Media Maker
      comunicazione - EuroNext
      Mondo TV France
      intrattenimento
      Mondo TV Suisse
      intrattenimento
  C Monnalisa r 11,9% fv 3,13
      abbigliamento
      MyBest Group
      servizi aziendali - EuroNext

B2 Neosperience w r 9,2% fv 5,82
      digitale
  A Net Insurance r 13,9% fv 5,21
      assicurazioni
      Neurosoft
      digitale
  A Notorious Pictures r 11,5% fv 1,71
      intrattenimento
  X NVP
      comunicazione


B1 Officina Stellare w r 8,9% fv 7,58
      industria
  X Osai Automation System w
      industria


B2 Pattern r 8,4% fv 3,71
      abbigliamento
B1 PharmaNutra r 5,9% fv 29,7
      salute
      Poligrafici Printing
      comunicazione
B1 Portale Sardegna r 15,4% fv 2,65
      servizi personali
  A Portobello r 13,0% fv 16,9
      servizi aziendali
B2 Powersoft w r 9,7% fv 3,80
      industria
      Prismi w
      digitale
      Promotica w
      servizi aziendali

B2 Radici Pietro I&B w r 16,7% fv 1,94
      edilizia
B1 Relatech w r 8,4% fv 5,70
      digitale
B1 Renergetica r 10,3% fv 4,14
      energia
  X Reti
      digitale

  X Rosetti Marino
      industria


  A Salcef Group w r 10,4% fv 11,4
      industria
B1 Sciuker Frames w r 9,4% fv 2,78
      edilizia
B1 SCM SIM r 9,9% fv 4,01
      finanza
  X Sebino w
      industria

      Sec Newgate
      servizi aziendali - Aim Uk
B1 Seif w r 9,9% fv 0,470
      comunicazione
      SG Company
      comunicazione
  A Shedir Pharma Group r 11,0% fv 3,68
      salute
B1 Sirio r 10,4% fv 4,01
      alimentare
B2 Siti B&T Group w r 18,2% fv 2,08
      industria
      Softec
      digitale
  C SosTravel.com w r 10,0% fv 0,649
      servizi personali
B1 Sourcesense r 8,0% fv 2,65
      digitale

      Tecma Solutions
      edilizia
      Telesia w
      comunicazione
B1 TPS w r 12,1% fv 3,78
      servizi aziendali
  C TraWell Co r 10,7% fv 22,0
      servizi personali
  X TrenDevice w
      servizi personali

  X UCapital24 w
      comunicazione

  X Unidata w
      telecomunicazioni


B1 Vetrya w r 9,7% fv 2,63
      digitale
B2 Vimi Fasteners r 16,4% fv 1,02
      industria
      Visibilia Editore
      comunicazione

B2 Websolute w r 14,0% fv 1,61
      digitale
      WM Capital
      servizi aziendali

Cliccando sul nominativo si accede alla nostra scheda della società, con i link
  • alla sezione Investor Relations del sito societario,
  • alle ultime ricerche pubblicate dagli analisti finanziari.
Legenda

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

AIM Italia, previsione tasso di crescita degli utili al 11 dicembre 2020

AIM Italia: previsione tasso di crescita degli utili
Valutazione fondamentale al 11 dicembre 2020

Tasso di crescita degli utili delle imprese dell'AIM Italia, implicito nella loro quotazione.

Dati
P/E [utile previsto dagli analisti, mediana]: 16,62 (precedente 16,90)
Ottimismo degli analisti: +15,5% annuale (precedente +13,1%)
Orizzonte di investimento: 18,7 anni (precedente 18,0)
P/E [utile corretto, mediana]: 19,19 (precedente 18,94)
E/P [1 / 19,19]: 5,21% (precedente 5,28%)
Equity cost [mediana]: 10,42% (precedente 10,97%)
Inflazione prevista: 1,68% (precedente 1,68%)

Calcoli
Tasso di crescita nominale [10,42% - 5,21%, mediana]: 5,21% (precedente 5,69%)
Tasso di crescita reale [5,21% - 1,68%, mediana]: 3,53% (precedente 4,01%)

Dati utilizzati e procedura:

1.
Per singolo titolo, l'utile per azione (Eps) previsto nei successivi 12 mesi, corretto dell'intrinseco ottimismo degli analisti finanziari.

2. 
Per singolo titolo, l'ultimo prezzo di mercato disponibile.

3. 
Il tasso di inflazione previsto per i prossimi 10 anni, calcolato facendo la media tra le stime fornite da Survey of Professional Forecasters (SPF), Consensus Economics e Euro Zone Barometer.

4.
È stato utilizzato il valore mediano, invece del più comune valore medio, del rapporto prezzo - utili delle società analizzate.

Ciò consente di ottenere una stima di mercato robusta: non influenzata da singole valutazioni azionarie estreme.

Redazione Aim Italia News

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

Il rendimento implicito di AIM Italia scende a 10,42%

AIM Italia: tasso di rendimento implicito
Valutazione fondamentale settimanale al 11 dicembre 2020

Rendimento Implicito indice AIM Italia Investable: 10,42% (- 0,55%)
Stima aggiornata al 11-12-2020 (mediana)

Rendimento Implicito indice FTSE MIB: 8,93% (+ 0,10%)
Stima aggiornata al 11-12-2020 (mediana)

Trend rendimento implicito indice Aim Italia Investable vs indice Ftse Mib



Premio di rendimento AIM Italia vs MIB: 1,49% (- 0,65%)

Spread rendimento implicito indice Aim Italia Investable meno indice FTSE Mib


Btp a 10 anni: 0,56%

Inflazione attesa: 1,68%

Rendimento implicito reale netto
Aim Italia Investable: 5,93%
Ftse Mib: 4,84%
Btp a 10 anni: -1,17%

Analisi: fondamentale
Orizzonte temporale: medio/lungo periodo
Parametro: mediana
Stima: campionaria
Calcolo: al lordo di imposte e inflazione
Aggiornamento: 11 dicembre 2020
Indice AIM Italia Investable: 8.435,68 (+ 2,43%)
Indice FTSE AIM Italia: 7.013,02 (+ 2,67%)
Indice FTSE Mib: 21.702,16 (- 2,15%)
Elaborazione: "Aim Italia News"

N.B. Il rendimento implicito è il tasso che eguaglia il flusso futuro atteso di utili e dividendi all'attuale prezzo di mercato.

Redazione Aim Italia News

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

AIM Italia Investable Index 11-12-2020

L'AIM Italia Investable è salito nella settimana del +2,43% a 8.435,68 punti.

Logo AIM Italia InvestableIl FTSE AIM Italia è salito nella settimana del +2,67% a 7.013,02 punti.

49 titoli su 83 (59%) hanno chiuso la settimana con una variazione positiva.

I risultati migliori della settimana:
  • Cft: +83,68%
  • Gismondi 1754: +29,01%
  • Gibus: +19,63%
  • CleanBnB: +18,68%
  • Blue Financial Communication: +8,83%
I risultati peggiori della settimana:
  • Sirio: -8,00%
  • Shedir Pharma Group: -7,73%
  • Neosperience: -7,46%
  • Radici Pietro Industries & Brands: -7,25%
  • Eles Semiconductor Equipment: -7,08%
L'AIM Italia Investable (AII) è un indice di mercato azionario che comprende solo azioni di società quotate all'Aim Italia coperte da un analista finanziario.

La presenza di uno o più analisti finanziari consente di attivare una modalità di investimento basata sui fondamentali delle società: l'unica adeguata ad un mercato poco liquido come l'Aim Italia.

L'indice è ricalcolato settimanalmente, alla chiusura di venerdì.

Maggiori dettagli sull'AIM Italia Investable Index.

Statistiche aggregate AII
  • Capitalizzazione: 5.112 mln di euro
  • Flottante: 1.470 mln di euro
  • Patrimonio Netto: 2.306 mln di euro
  • Utile netto, previsto a 12 mesi: 290 mln di euro
  • Utile netto, previsto 2022-23: 371 mln di euro
Redazione Aim Italia News

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

venerdì 11 dicembre 2020

Situazione mercati finanziari al 11-12-2020

Rendimento implicito nominale lordo
Aim Italia Investable: 10,42%
Ftse Mib: 8,93%
Btp a 10 anni: 0,56%

Inflazione attesa: 1,68%

Rendimento implicito reale netto
Aim Italia Investable: 5,93%
Ftse Mib: 4,84%
Btp a 10 anni: -1,17%

Fonte: elaborazione "Aim Italia News"

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

Ftse Aim Italia 11-12-2020

Il FTSE AIM Italia sale del +0,29% a 7.013,02 punti.

Ftse Aim Italia 11-12-2020
Ftse Aim Italia 11-12-2020









Il controvalore scambiato in giornata è di 10.014.691 euro.

39 titoli su 134 (29%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

I risultati migliori della giornata:
  • Innovatec: +15,60%
  • NVP: +7,14%
  • Cy4gate: +4,86%
  • ICF: +4,63%
  • Frendy Energy: +4,05%
I risultati peggiori della giornata:
  • Caleido Group: -33,55%
  • CleanBnB: -15,33%
  • Gibus: -14,58%
  • Agatos: -5,50%
  • Iervolino Entertainment: -5,08%
Redazione Aim Italia News

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

PharmaNutra ha pubblicato il prospetto informativo per lo STAR

PharmaNutra, società quotata sull'AIM Italia, che opera nel settore dei complementi nutrizionali di ferro, comunica che Consob ha approvato il prospetto informativo (235 pagine, formato pdf) relativo all’ammissione alle negoziazioni delle azioni della società sul Mercato Telematico Azionario – Segmento STAR. 

✅ PharmaNutra 
✔ Prezzo 33,4 € 
✔ PE 12m 32,9 
✔ PB 9,06 
✔ Fair Value 27,4 € 
✔ Rendimento implicito 6,3% 
✔ Rating B1 - CRESCITA ELEVATA 
Aim Italia Investable Index 

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

Planetel inizia il bookbuilding

Planetel, società di telecomunicazioni, ha presentato a Borsa Italiana la Comunicazione di Pre-Ammissione funzionale all’ammissione alle negoziazioni sull'AIM Italia delle proprie azioni.

La società ha avviato il bookbuilding.

Il collocamento
L'operazione di IPO avverrà interamente attraverso un aumento di capitale

Non è stato ancora comunicato il quantitativo delle azioni offerte.

L’intervallo di prezzo delle azioni è stato fissato tra un minimo di 3,34 euro ed un massimo di 4,50 euro per azione.

L’offerta si rivolge a investitori qualificati italiani ed esteri, con una tranche riservata ai dipendenti e collaboratori del gruppo.

La società
Planetel è capofila di un gruppo fondato nel 1985 che opera nelle telecomunicazioni.

La società serve c on fibra ottica oltre 19.000 clienti, principalmente in Lombardia e Veneto (Bergamo, Brescia, Mantova e Verona), attraverso un approccio multicanale. 

La società, con una rete in fibra ottica di circa 1400 Km, fornisce a clienti Business, Wholesale e Residenziali, le più avanzate soluzioni di connettività e comunicazione integrata in banda ultra-larga con architetture di rete FTTH-FTTB (Fiber to the Home - Fiber to the Building) e connettività via wireless.

Offre anche servizi inCloud” per la raccolta e l'elaborazione di elevate quantità di informazioni digitali. 

La qualità del servizio offerto e l’affidabilità della rete sono i principali fattori alla base della crescita di Planetel, sia in termini di clienti serviti sia in termini di quantità di servizi proposti al mercato.

Fattore critico di successo, soprattutto per la clientela Business, è rappresentato da una struttura di assistenza gestita “in house” fortemente radicata sul territorio.

La quotazione in borsa è finalizzata ad accelerare il percorso di sviluppo di Planetel sia attraverso una crescita organica, sia per linee esterne, anche al fine di consentire una espansione geografica.

Bruno Pianetti, fondatore e presidente di Planetel
Bruno Pianetti,
fondatore e presidente di Planetel
Bruno Pianetti, fondatore e presidente di Planetel dichiara:

"Il nostro obiettivo primario è l’attuazione strategica di un Backbone ad altissima velocità - per 1.4Tb/s - che consentirà connessioni più stabili, veloci e sicure con garanzia di maggiore continuità di servizio per i nostri clienti. 

La quotazione in borsa ci consentirà di realizzare questo progetto in tempi più rapidi”.

Bilancio consolidato pro-forma
migliaia di euro
1° semestre 2020 vs annuale 2019

Valore della produzione
9,8 vs 17,8

Ebitda
1,8 vs 2,6

Cassa netta
6,8 vs 6,7

I ricavi 2019 sono così suddivisi:

  • 50,4% servizi di connettività
  • 19,6% servizi di infrastrutture
  • 13,5% servizi di ASP-Cloud,
  • 7,3% servizi di office automation
  • 5,8% reselling.

Nel processo di quotazione, Planetel è assistita da:

  • Alantra, Nominated Advisor e Global Coordinator dell’operazione,
  • LCA, Legal Advisor dell’Emittente, 
  • Nctm Studio Legale, Legal Advisor del Nominated Advisor e Global Coordinator
  • BDO Italia, società di Revisione, 
  • Directa SIM, collocatore on-line e retail,
  • A2B Group, Consulente per i dati extracontabili,
  • Polytems HIR, Advisor di Comunicazione.  

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa

eVISO inizia il bookbuilding

eVISO, società proprietaria di di una piattaforma di intelligenza artificiale operante nel mercato dell'energia, ha presentato a Borsa Italiana la Comunicazione di Pre-Ammissione, funzionale all’ammissione alle negoziazioni delle proprie azioni sull'AIM Italia.

La società ha avviato il bookbuilding.

Il business
eVISO è una società con sede a Saluzzo (CN) che ha sviluppato, quale asset proprietario principale, una piattaforma di intelligenza artificiale che crea valore nel mercato delle commodities fisiche con consegna reale, caratterizzate da una data di consegna certa e inderogabile.

eVISO opera in Italia e ha avviato le proprie attività sul mercato elettrico sul quale viene negoziata una commodity (l'energia), idonea al modello di business di eVISO (tanti dati elaborati e rielaborabili e una catena del valore presidiata per intero).

La società sta completando le fasi tecniche per avviare le proprie attività in altre commodities quali gas, frutta e cereali.

Il collocamento
Non è stato ancora comunicato il quantitativo delle azioni offerte.

La forchetta di prezzo è stata fissata tra un minimo di 1,75 euro e un massimo di 2,25 euro per azione.

Tutti gli attuali azionisti hanno assunto un impegno di lock-up di 18 mesi.

Gianfranco Sorasio, ceo di eVISO
Gianfranco Sorasio,
ceo di eVISO
Gianfranco Sorasio, ceo di eVISO, ha commentato: 

"La quotazione in borsa ci consentirà di ottenere le risorse finanziarie per accelerare la costruzione di un market place open di proprietà per la gestione in tempo reale della logistica dei singoli punti di fornitura, al fine di integrare in un’unica piattaforma, accessibile anche ai rivenditori e a terzi tutte le informazioni sulle pratiche accessorie. 

Riteniamo questo progetto altamente innovativo e ad alto potenziale di ritorno dell’investimento, considerando l’assenza di competitor di rilievo con soluzioni analoghe e vista la nostra esperienza, maturata in molti anni, che ci consente minori margini di errore nella realizzazione.

In ottica di un futuro sviluppo stimiamo di incrementare la rete commerciale da 24 unità a 52 unità.

Infine, prevediamo investimenti in operazioni di acquisizione di quote di maggioranza di società che, attraverso il proprio portafoglio clienti, tecnologie e know-how, possano integrare la catena del valore della società e di quote di minoranza in start-up innovative, impegnate nello sviluppo di nuove tecnologie".

Nel processo di quotazione eVISO è assistita da:

  • UBI Banca come Global Coordinator e Bookrunner,
  • Alantra in qualità di Nominated Advisor
  • Ambromobiliare in qualità di Advisor Finanziario, 
  • Chiomenti in qualità di Advisor Legale dell’emittente, 
  • PwC TLS Avvocati e Commercialisti in qualità di Advisor Legale del Nomad e Global Coordinator
  • Ria Grant Thornton in qualità di Società di Revisione, 
  • A2B Group in qualità di Advisor per i dati extracontabili, 
  • CDR Communication come Advisor per Investor & Media Relation
  • Long Term Partners/OC&C Italy come Advisor strategico per l’analisi del mercato, 
  • PHI Consulting Firm come Advisor per la redazione del Piano Industriale, 
  • Studio Imbimbo Associati come Advisor fiscale,
  • Studio Garello come Advisor giuslavoristico.

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

Innovatec acquisisce il 50,1% di Tech LuxCo S.A.

Il CdA di Innovatec, società quotata all'AIM Italia, attiva nei settori dell'efficienza energetica, teleriscaldamento, energie rinnovabili e servizi per l'ambiente, ha approvato l’acquisizione del 50,1% del capitale sociale di Clean Tech LuxCo S.A. dal socio di controllo Sostenya Group Plc.

La società ha diffuso il documento informativo dell'operazione (195 pagine, formato pdf).

La Clean Tech LuxCo S.A. tramite la controllata Green Up S.r.l. offre servizi di gestione integrata di raccolta, trasporto, trattamento, recupero, valorizzazione e smaltimento dei rifiuti speciali non pericolosi, assistendo i propri clienti per ottenere una gestione corretta ed efficace dei rifiuti e ridurre l’impatto ambientale dell’attività imprenditoriale con un progressivo incremento delle quantità di materiali recuperati in linea con i principi di economia circolare e Zero Waste.

Il corrispettivo per l'acquisizione del 50,1% di Clean Tech LuxCo è pari a 5.831.000 euro e varrà pagato con la

  • cessione a titolo oneroso della partecipazione totalitaria detenuta da Innovatec nel capitale sociale di Sostenya Green SpA al valore di 1.731.000 euro;
  • cessione al corrispettivo di 3.300.000 euro, più dietimi di interessi di circa 100.000 euro, di 33 obbligazioni del prestito obbligazionario denominato Sostenya Group Convertible Notes 2016-2021 quotato alla borsa di Vienna “Third Market”;
  • cessione al valore nominale di 700.000 euro di un credito vantato da Innovatec nei confronti di Sostenya Green.

L'operazione si configura, ai sensi del regolamento Emittenti AIM Italia, come operazione di Reverse Take-Over.

L'acquisizione si configura come operazione tra parti correlate di maggior rilevanza ed è stata deliberata dal consiglio di amministrazione previo il parere favorevole del Comitato Parti Correlate.

Il presidente del Consiglio di Amministrazione, Roberto Maggio, si è astenuto dalla votazione relativa all’approvazione dell’operazione tenuto conto del confitto d’interesse in quanto amministratore delegato di SPC Green SpA.

L'operazione è sospensivamente condizionata all'approvazione da parte dell'assemblea degli azionisti, convocata per il 29 dicembre 2020.

Clean Tech LuxCo SA
La Clean Tech LuxCo è la holding di partecipazioni, di diritto lussemburghese compartecipata al 50,1% da Sostenya Group (società controllante di Innovatec)e per il restante 49,9% dal veicolo d’investimento Ancient Stones LLC.

Il Target è a capo di un gruppo societario costituito dalle seguenti società: 

  • SPC Green SpA, sub-holding il cui capitale sociale è integralmente detenuto da Clean Tech e che a sua volta controlla, per il tramite di 
  • Green Up Holding Srl, la totalità del capitale sociale di 
  • Green Up Srl la quale ha acquisito il 24 settembre 2020 una partecipazione societaria rappresentativa del 70% del capitale sociale di 
  • Vescovo Romano & Co. Srl.

La Clean Tech LuxCo è stata costituita in data 9 novembre 2020 a seguito del perfezionamento di un’operazione di scissione societaria della Green LuxCo Capital

Più nel dettaglio, la principale società operativa del gruppo Target – Green Up – svolge la propria attività in forza di due contratti di affitto stipulati con la controllante indiretta SPC Green e con il fallimento Faeco e che le garantiscono la possibilità di gestire le attività commerciali di raccolta dei rifiuti speciali presso clienti industriali, di selezione e trattamento presso 4 impianti strategicamente ubicati nelle regioni del Nord Italia a maggiore densità di clientela nonché di smaltimento finale di rifiuti speciali non pericolosi presso 3 siti di smaltimento ubicati in Lombardia e Liguria. 

In ultimo, la recente acquisizione della Vescovo Romano ad opera di Green Up ha consentito al gruppo Target di rafforzare ulteriormente la propria presenza territoriale nel nord Italia, al contempo permettendo di presidiare alcune attività aggiuntive quali l’intermediazione di materiali recuperati e l’intermediazione di rifiuti pericolosi, oltre ad accrescere l’operatività del gruppo Target nel settore del trattamento dei rifiuti speciali non pericolosi.

Si segnala che SPC Green è divenuta titolare dei passivi e degli attivi attualmente iscritti nella propria situazione patrimoniale – ivi compresa la partecipazione totalitaria in Green Up – nel mese di aprile 2019 in forza di un atto di assunzione notarile conseguente all’esecuzione di un impegno rilasciato da SPC Green stessa nell’ambito della procedura concordataria Waste Italia omologata dal Tribunale di Milano in data 5 dicembre 2018. 

Di conseguenza, nel corso dei prossimi esercizi, la società SPC Green, e di conseguenza il gruppo Target, sarà chiamata a rispettare alcuni impegni patrimoniali, di pagamento ed emissione di strumenti finanziari partecipativi, che potranno limitare la possibilità di Clean Tech di percepire dividendi da parte delle società operative.

Il gruppo Target, inclusa l'acquisizione della Vescovo Romano, può contare su di una forza lavoro di complessivi 180 dipendenti, suddivisi fra la struttura centrale e gli impianti operativi periferici, sufficienti a gestire in maniera completamente indipendente un complesso di 5 impianti di selezione e trattamento (ivi compreso quello di proprietà della Vescovo Romano), 3 siti di smaltimento finale, nonché circa 1.500 clienti industriali nell’ambito dell’attività di raccolta rifiuti speciali.

Roberto Maggio, presidente e amministratore delegato di Innovatec, ha commentato: 

"L'acquisizione di Clean Tech e della sua controllata Green Up è un'operazione strategica per Innovatec.

L’operazione ci permette di guardare avanti rafforzando il nostro posizionamento strategico sul mercato ed ampliando la nostra offerta commerciale e di servizi sulle tematiche dell’economia circolare e della sostenibilità ambientale, nel contempo consentendoci di incrementare notevolmente la nostra base clienti.”

Perizie esterne
Vista la rilevanza dell’operazione, il CdA di Innovatec ha conferito incarico ad un esperto indipendente, DDP Partners, specializzato nelle operazioni di acquisizione e fusione (M&A), per confermare la ragionevolezza del valore di acquisto della partecipazione attribuito dalle parti.

Inoltre il Comitato Parti Correlate dell’emittente ha richiesto ad un esperto indipendente individuato nel Prof. Eugenio D’Amico, ordinario di Economia Aziendale presso la facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi Roma Tre, dottore commercialista e revisore contabile, una perizia giurata in merito al valore della partecipazione.

Sia la Fairness Opinion che la Perizia di Stima hanno confermato il valore della partecipazione oggetto di acquisizione.

Motivazioni e finalità dell’Operazione
L’operazione ha l’obiettivo di creare un gruppo italiano quotato sull’AIM Italia totalmente integrato nella Clean Technology, cioè quell’insieme di tecnologie pulite che sviluppano processi, prodotti o servizi che riducono gli impatti ambientali negativi attraverso significativi miglioramenti dell'efficienza energetica, l'uso sostenibile delle risorse o attività di protezione ambientale. 

La Clean Tech LuxCo rappresenta il soggetto ideale, sia per caratteristiche intrinseche che per la complementarità del business con le attività svolte dall’emittente, per tradurre in pratica le teorie dell’economia circolare e della sostenibilità ambientale nel mercato italiano, ma senza precludersi ad aperture internazionali.

Bilancio consolidato
Principi contabili italiani
migliaia di euro
Innovatec 2019 vs pro-forma 2019

Ricavi
46.117 vs 97.098, +110,5%

Ebitda
11.695 vs 23.137, +97,8%

Utile netto di gruppo
5.086 vs 4.916, -3,3%

Patrimonio netto di gruppo
13.956 vs 12.022, -1.934

Posizione finanziaria netta
5.003 vs -2.946, -7.949

I ricavi di Green Up derivanti dall’attività di smaltimento sono risultati pari a 39 mln di euro, mentre l’attività di raccolta e trattamento si è attestata a circa 19 mln di euro.

Governance e limitazione alla distribuzione degli utili del gruppo Target
Clean Tech LuxCo, il cui consiglio di amministrazione è in maggioranza espressione del socio Sostenya Group (il quale può nominare il presidente e 2 consiglieri sui cinque previsti), ha nel proprio statuto alcune previsioni di governo societario che potrebbero, a seconda dei casi, impedire o rallentare l’assunzione di decisioni da parte degli organi competenti, nonché avere effetti in ordine alla modifica dell’assetto di controllo della Target ovvero comportare un obbligo in capo all’emittente di cedere le partecipazioni detenute nella Target ovvero nella controllata SPC Green e/o cedere i rami di azienda operativi di quest’ultima. 

Non si può escludere che, nonostante la partecipazione di maggioranza acquisenda dall’emittente, esistano casistiche nelle quali Innovatec non possa disporre delle maggioranze sufficienti in sede assembleare e/o consiliare per poter assumere, implementare e/o adottare deliberazioni in materie strategiche nonché essere costretta, al verificarsi delle condizioni previste nello statuto, a dover cedere la partecipazione in Clean Tech, in SPC Green e/o la proprietà degli asset costituenti il core business del gruppo Target, sebbene per tali cessioni siano stati stabiliti dei limiti minimi di valore comunque superiori al corrispettivo.

Inoltre, la Clean Tech, la quale controlla indirettamente, tramite SPC Green, la società Green Up, sarà soggetta a forti limitazione nel godimento dei dividendi erogabili da SPC Green avendo quest’ultima deliberato e parzialmente emesso nel 2020 Strumenti Finanziari Partecipativi di tipo A e di tipo B i quali godono di diritti patrimoniali sugli utili conseguibili da SPC Green e in particolare:
  • SFP A o anche denominati SFP Waste di ammontare massimo di 4,9 mln di euro e sottoscritti per 2,9 mln di euro conferiscono il diritto di partecipare a qualsivoglia distribuzione di utili e/o ripartizione del patrimonio netto di liquidazione, con conseguente diritto di percepire – con priorità rispetto alle azioni – il 75% di tali distribuzioni e/o ripartizioni tra tutti i titolari, sino a concorrenza della riserva di patrimonio netto appostata in bilancio, restando il residuo 25% a favore degli azionisti;
  • SFP B di ammontare massimo di 10 mln di euro ed interamente sottoscritti, previa soddisfazione integrale dei diritti economici incorporati dagli SFP Waste ma con preferenza rispetto ai soci, godono del diritto alla distribuzione di utili o riserve pari al 95% dei dividendi e/o ripartizioni fino alla concorrenza della soglia di 17 mln di euro.
In entrambi i regolamenti previsto un meccanismo per cui SPC Green avrà l’obbligo di erogare i dividendi ai titolari degli strumenti partecipativi a valere sulla cassa disponibile e degli utili o riserve di utili risultanti dall’ultimo bilancio approvato (indipendentemente dalla circostanza che l’assemblea di SPC Green ne abbia deliberato la distribuzione), a partire dal quinto esercizio successivo all’esecutività dell’omologa del Concordato Waste (15 novembre 2018) per gli SFP Waste e a partire dal 16 aprile 2030 per gli SFP B.

Alla luce di quanto sopra esposto, sussiste il rischio che l’emittente in futuro e per un determinato periodo possa non beneficiare, o beneficiare solo in parte, degli utili distribuibili sotto forma di dividendi da parte del gruppo Target in ragione delle sopracitate limitazioni.

Consulenti
La società è stata assistita da:
  • Deloitte Legal come consulente legale dell’operazione, 
  • Epyon Srl come consulente finanziario ai fini del Reverse Take-over
  • Ria Grant Thornton come società di revisore dei Prospetti consolidati Pro-Forma, 
  • UHY Audinet come consulente fiscale,
  • Studio Cafasso e F.lli come consulente per gli aspetti contributivi e previdenziali.

❌ Innovatec 
✔ Prezzo 0,596 € 
Nessuna analisi finanziaria disponibile 

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

Antares Vision riduce l'aliquota fiscale con il "Patent Box"

Antares Vision, società quotata all'AIM Italia, che opera nel settore dei sistemi di ispezione visiva e soluzioni di tracciatura, comunica di aver sottoscritto con l’Agenzia delle Entrate l’accordo preventivo per la fruizione dell’agevolazione fiscalePatent Box” per il quinquennio 2016-2020.

La società ha inoltre ricevuto dall’Agenzia delle Entrate la comunicazione di assenso all’accesso alla procedura di rinnovo dell’accordo per il regime “Patent Box” relativo agli anni 2021-2025.

Il regime fiscale opzionale del Patent Box attribuisce un’agevolazione fiscale valida cinque anni, rinnovabile a scadenza, ad imprese che producono redditi attraverso l’utilizzo diretto ed indiretto di brevetti, software, disegni e modelli e know how.

Il beneficio fiscale stimato per Antares Vision per gli anni 2016-2019 è di 7,8 mln di euro e sarà integralmente riflesso nel risultato di esercizio 2020. 

Per quanto attiene all’anno 2020, l’ulteriore beneficio fiscale sarà invece quantificato in sede di redazione del relativo bilancio di esercizio.

Attraverso l’accordo del Patent Box, in base alle informazioni attualmente disponibili, il tax rate medio consolidato di Antares Vision per il periodo 2016-2019, si è attestato al 18% circa, a fronte del 26% in essere prima dell’accordo. 

✅ Antares Vision 
✔ Prezzo 9,70 € 
✔ PE 12m 28,5 
✔ PB 4,46 
✔ Fair Value 9,45 € 
✔ Rendimento implicito 7,8% 
✔ Rating B2 - CRESCITA ELEVATA 
Aim Italia Investable Index 

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

Abitare In, il CdA approva il Prospetto Informativo per lo Star

Il Consiglio di Amministrazione di Abitare In, società quotata all'AIM Italia, che opera nel settore dello sviluppo immobiliare residenziale nella città di Milano, ha approvato il contenuto del Prospetto Informativo semplificato che sarà sottoposto all’approvazione di Borsa Italiana e di Consob, per il passaggio al Mercato MTA, segmento STAR.

Consulenti

  • Intermonte SIM, sponsor dell'emittente;
  • LCA Studio Legale, legal advisor dell’emittente;
  • Studio Legale Grimaldi, legal Advisor di Intermonte;
  • Emintad Italy, financial advisor;
  • BDO, società di revisione e consulente incaricato delle verifiche sul Sistema di Controllo di Gestione e sul Business Plan;
  • Studio Rovetta Zanello e Associati, advisor fiscale; 
  • A2B Group, consulente per la verifica dei dati extra-contabili del prospetto informativo;
  • Close To Media; consulente per la comunicazione. 

✅ Abitare In 
✔ Prezzo 48,1 € 
✔ PE 12m 5,5 
✔ PB 1,98 
✔ Fair Value 47,8 € 
✔ Rendimento implicito 12,8% 
✔ Rating B1 - CRESCITA MODERATA 
Aim Italia Investable Index 

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

giovedì 10 dicembre 2020

Situazione mercati finanziari al 10-12-2020

Rendimento implicito nominale lordo
Aim Italia Investable: 10,85%
Ftse Mib: 8,88%
Btp a 10 anni: 0,57%

Inflazione attesa: 1,68%

Rendimento implicito reale netto
Aim Italia Investable: 6,24%
Ftse Mib: 4,81%
Btp a 10 anni: -1,17%

Fonte: elaborazione "Aim Italia News"

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

Ftse Aim Italia 10-12-2020

Il FTSE AIM Italia sale del +0,16% a 6.992,74 punti.

Ftse Aim Italia 10-12-2020
Ftse Aim Italia 10-12-2020




Il controvalore scambiato in giornata è di  9.203.652 euro.

50 titoli su 134 (37%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

I risultati migliori della giornata:
  • CleanBnB: +33,33%
  • Gibus: +21,01%
  • Gismondi 1754: +8,23%
  • Cy4gate: +5,79%
  • Notorious Pictures: +5,71%
I risultati peggiori della giornata:
  • Caleido Group: -50,00%
  • H-Farm: -10,91%
  • SG Company: -10,87%
  • UCapital24: -7,30%
  • Unidata: -4,66%
Redazione Aim Italia News

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

Comal inizia le negoziazioni il 16 dicembre 2020

Comal, società specializzata nella realizzazione di impianti fotovoltaici di grande potenza, ha presentato a Borsa Italiana la domanda di ammissione alle negoziazioni delle proprie azioni su Aim Italia. 

La data prevista per l’inizio delle negoziazioni è mercoledì 16 dicembre 2020.

La società ha chiuso in anticipo il bookbuilding, con una domanda complessiva superiore all’offerta.

Attraverso l’operazione di IPO, avvenuta interamente attraverso un aumento di capitale, sono state raccolte risorse per un controvalore complessivo pari a 8 mln di euro, mediante collocamento, al prezzo di 2 euro ciascuna, di complessive 4 mln di azioni ordinarie di nuova emissione.

Alla data di inizio delle negoziazioni su AIM Italia, il capitale sociale di Comal sarà rappresentato da 11.500.000 azioni, con flottante pari al 34,8% circa, per una capitalizzazione teorica di 23 mln di euro.

Alfredo Balletti, amministratore delegato di Comal, ha dichiarato:

“Siamo stati i primi in Italia a realizzare impianti fotovoltaici in Grid Parity, una rivoluzione nel settore dell’energia. 

Ora, si aprono nuove opportunità per aumentare il nostro presidio in Italia ed avviare nuovi progetti all’estero, in particolare in Nord Africa e Medio Oriente

Continueremo inoltre ad investire per migliorare la qualità delle nostre soluzioni, introducendo innovazioni tecnologiche, e per allargare i nostri orizzonti di business verso nuovi campi promettenti, quali quello del revamping fotovoltaico e dell’energy storage”. 

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

Caleido Group, i soci deliberano la revoca dal 17 dicembre 2020

L'assemblea ordinaria di soci di Caleido Group, società quotata all'AIM Italia e attiva nel settore del turismo di fascia alta per tour operator ed agenzie di viaggio, ha deliberato di revocare le azioni della società dalle negoziazioni sull'AIM Italia dal 17 dicembre 2020.

In assemblea erano presenti 1.732.000 azioni, corrispondenti al 56,31% del capitale sociale di Caleido e la Revoca è stata approvata da 1.610.000 azioni, corrispondenti al 92,96% delle azioni presenti in assemblea e al 52,34% del capitale sociale.

Successivamente alla revoca le azioni non saranno negoziate su alcun mercato.

Le azioni potranno essere oggetto di transazione esclusivamente per via privata.

Sono allo studio da parte della società alcune iniziative volte a proporre agli attuali azionisti la possibile compensazione del valore delle azioni con alcuni servizi turistici offerti dalla società stessa sotto forma di voucher viaggio o altri servizi turistici similari.

❌ Caleido Group 
✔ Prezzo 0,302 € 
Nessuna analisi finanziaria disponibile 

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

mercoledì 9 dicembre 2020

Situazione mercati finanziari al 09-12-2020

Rendimento implicito nominale lordo
Aim Italia Investable: 10,85%
Ftse Mib: 8,87%
Btp a 10 anni: 0,58%

Inflazione attesa: 1,68%

Rendimento implicito reale netto
Aim Italia Investable: 6,25%
Ftse Mib: 4,80%
Btp a 10 anni: -1,15%

Fonte: elaborazione "Aim Italia News"

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

Ftse Aim Italia 09-12-2020

Il FTSE AIM Italia scende del -0,10% a 6.981,46 punti.

Ftse Aim Italia 09-12-2020
Ftse Aim Italia 09-12-2020

Il controvalore scambiato in giornata è di 12.995.605 euro.

53 titoli su 134 (40%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

I risultati migliori della giornata:
  • H-Farm: +26,92%
  • Gismondi 1754: +16,63%
  • Gibus: +8,18%
  • Maps: +8,04%
  • Confinvest: +7,23%
I risultati peggiori della giornata:
  • Cy4gate: -6,18%
  • Caleido Group: -5,64%
  • Eles Semiconductor Equipment: -5,05%
  • 4AIM SICAF -4,40%
  • Ambromobiliare: -4,00%
Redazione Aim Italia News

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

Gibus paga dividendo di 0,27 euro

L’assemblea degli azionisti di Gibus, società quotata all'AIM Italia, che opera nel settore outdoor design di alta gamma, ha approvato la distribuzione di un dividendo lordo di 0,27 euro ad azione, per un ammontare complessivo di circa 1,351 mln di euro, a valere sulla riserva straordinaria formata anche con gli utili 2019. 

Il dividendo sarà messo in pagamento a partire dal 16 dicembre 2020.

✅ Gibus 
✔ Prezzo 5,80 € 
✔ PE 12m 10,2 
✔ PB 1,67 
✔ Fair Value 5,83 € 
✔ Rendimento implicito 13,0% 
✔ Rating A - VALORE 
Aim Italia Investable Index 

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

martedì 8 dicembre 2020

Situazione mercati finanziari al 08-12-2020

Rendimento implicito nominale lordo
Aim Italia Investable: 10,85%
Ftse Mib: 8,86%
Btp a 10 anni: 0,59%

Inflazione attesa: 1,68%

Rendimento implicito reale netto
Aim Italia Investable: 6,24%
Ftse Mib: 4,79%
Btp a 10 anni: -1,15%

Fonte: elaborazione "Aim Italia News"

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

Ftse Aim Italia 08-12-2020

Il FTSE AIM Italia sale del +0,50% a 6.988,63 punti.

Ftse Aim Italia 08-12-2020
Ftse Aim Italia 08-12-2020



42 titoli su 134 (31%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

I risultati migliori della giornata:
  • Elettra Investimenti: +9,66%
  • Ki Group: +8,00%
  • Innovatec: +7,47%
  • Expert System: +7,17%
  • Cyberoo: +5,02%
I risultati peggiori della giornata:
  • Italia Independent Group: -4,04%
  • Radici Pietro Industries & Brands: -3,74%
  • Caleido Group: -3,63%
  • Gel: -3,42%
  • Leone Film Group: -3,25%
Redazione Aim Italia News

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.