www.aimitalia.news: le ultime notizie, gli approfondimenti e un archivio cercabile di oltre 6.100 articoli pubblicati

sabato 13 marzo 2021

Casasold ha presentato domanda di ammissione

Casasold, Pmi innovativa operante nel settore dei servizi immobiliari, ha presentato a Borsa Italiana la domanda di ammissione, funzionale all’ammissione alle negoziazioni delle proprie azioni su AIM Italia.

L'operazione di Ipo avverrà attraverso un collocamento destinato a investitori qualificati e non, di importo non superiore a 2,5 mln di euro.

La forchetta di prezzo è stata fissata tra un minimo di 3,33 euro e un massimo di 4,00 euro  per azione, per una capitalizzazione pre-money della società compresa tra 5 e 6 mln di euro.

Stefano Dallago, ceo di Casasold
Stefano Dallago,
ceo di Casasold
Ha commentato Stefano Dallago, ceo di Casasold:

"Siamo molto soddisfatti dell'interesse riscontrato nei meeting con gli investitori incontrati durante il roadshow."

La società, grazie all’ausilio della piattaforma software proprietaria, ottimizza il processo di ristrutturazione e vendita di appartamenti in condominio e uffici di medie e grandi dimensioni, in collaborazione con le agenzie immobiliari.

Il gruppo si rivolge ai proprietari di immobili che desiderano vendere una vecchia proprietà immobiliare, ma che riscontrano delle difficoltà ad ottenere un adeguato profitto a causa dello stato dell’immobile. 

Casasold offre servizi di ristrutturazione, tramite imprese terze, così da poter vendere l’immobile ad un prezzo che si avvicina alle esigenze dei clienti.

La società si fa carico di finanziare la ristrutturazione degli appartamenti al posto dei proprietari (senza acquistarne la proprietà) riposizionandoli sul mercato per una successiva rivendita tramite agenzie immobiliari.

Al proprietario spetta un valore concordato sulla base di una stima elaborata da un software proprietario che compara le offerte simili sui portali di settore, mentre alla società resta il margine tra il prezzo di vendita dell'immobile e le spese per ammodernarlo.

Nel 2020 la società trentina ha trattato 22 case e ha registrato ricavi per 1,45 mln di euro, con un ebitda di 320.000 euro.

Per il 2021 il portafoglio conta una trentina di operazioni.

Attraverso l'Ipo, la società intende imprimere una consistente accelerazione, anche grazie ad una espansione territoriale oltre i capoluoghi dove attualmente opera: Verona, Vicenza e Trento.

Consulenti

  • EnVent Capital Markets, Nominated Advisor e Global Coordinator
  • MIT SIM, Specialist,
  • Nctm, consulente Legale e Fiscale, 
  • Ambromobiliare, advisor Finanziario, 
  • BDO Italia, in qualità di società di Revisione, 
  • PTSCLAS, consulente per i dati extracontabili, 
  • Directa SIM,  collocatore online e retail,
  • CDR Communication, Investor & Media Relation.

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.