www.aimitalia.news: le ultime notizie, gli approfondimenti e un archivio cercabile di oltre 4.900 articoli pubblicati

giovedì 25 marzo 2021

Sourcesense, nel 2020 continua la crescita e l'utile sale del +66%

Il CdA di Sourcesense, fornitore di soluzioni software Open Source che supporta le imprese nella loro evoluzione digitale, ha approvato il bilancio consolidato 2020.

Bilancio consolidato
Principi contabili italiani
migliaia di euro
2020 vs 2019

Ricavi caratteristici
16.129 vs 14.455, +11,6%

     mln di euro
     Subscripions 6,7 +29%
     Solutions, 3,5 +10%
     Consulting 3,3 -17%
     Cloud Services, 2,3 +21%
     Enterprise Apps, 0,9 +64%

In linea con le  attese degli analisti finanziari.

Ebitda
2.106 vs 1.676, +25,7%

Utile netto di gruppo
909 vs 546, +66,5%

Superiore alle attese degli analisti finanziari di 0,67 mln di euro.

Patrimonio netto di gruppo
6.056 vs 1.660, +4.396

Posizione finanziaria netta
2.072 vs '1.353, +3.425

Patrimonio netto per azione
0,732 euro

Utile per azione
0,110 euro

Dividendo per azione
0,0 euro

Marco Bruni, presidente e amministratore delegato di Sourcesense, ha commentato: 

“Sono molto soddisfatto dei risultati che Sourcesense ha conseguito nel 2020, sia in termini di crescita dei volumi che della marginalità.

Continueremo ad investire in Ricerca e Sviluppo, e particolare attenzione verrà data alle linee di servizi a maggiore redditività come i Cloud Services e le Enterprise Apps

Abbiamo deliberato di sottoporre all’Assemblea un Piano di stock option e l’emissione di Warrant per fidelizzare e premiare il management.”

Emissione di warrant
Il CdA ha deliberato l’emissione di warrant, da approvare in sede assembleare, che saranno assegnati gratuitamente ai titolari delle azioni, di cui si chiederà l'ammissione alle negoziazioni su AIM Italia.

L’emissione di warrant ha le finalità di consentire ai titolari dei warrant di partecipare ai piani di sviluppo della società, in un orizzonte temporale di medio-lungo termine, e di consentire alla società di poter reperire ulteriori risorse per proseguire la propria strategia di investimento.

Si prevede l’emissione di complessivi 8.275.500 warrant da assegnarsi agli azionisti in ragione di ciascuna azione detenuta, dando diritto (ove esercitati) a complessive massime 4.137.750 azioni ordinarie a fronte di un prezzo di sottoscrizione delle azioni (“strike price”) variabile in funzione del relativo periodo di esercizio.

Lo strike price verrà deciso dal CdA in prossimità dell’ammissione a quotazione dei warrant prevista per la seconda decade di maggio 2021

Il prezzo minimo di emissione delle azioni è stato stabilito in 2,51 euro cadauna.

I warrant hanno una validità sino al 2024.

Piano di incentivazione azionaria
Il CdA proporrà alla prossima assemblea l’adozione di un piano di stock option destinato ad amministratori, dipendenti e collaboratori, mediante emissione di massime 250.000 nuove azioni ordinarie, come strumento di incentivazione, fidelizzazione ed attrazione dei key manager.

Prospettive
Le previsioni del mercato IT sono cautamente positive.

I segmenti in cui opera la società appaiono essere quelli trainanti

I riscontri ricevuti nel primo trimestre dai clienti registrano un positivo andamento degli ordini. 

Non sono state rilevate flessioni nell’erogazione delle attività acquisite

Le previsioni relative al primo trimestre sono in linea con il piano industriale

Tutti questi elementi combinati non fanno emergere elementi che possano indurre ad un rallentamento nel percorso di crescita.

✅ Sourcesense 
3 motivi per investire nel titolo
✔ Prezzo 2,60 € 
✔ PE 12m 21,7 
✔ PB 3,41 
✔ Fair Value 2,57 € 
✔ Rendimento implicito 9,2% 
✔ Rating C - SPECULATIVO 
Aim Italia Investable Index 

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.