www.aimitalia.news: le ultime notizie, gli approfondimenti e un archivio cercabile di oltre 5.200 articoli pubblicati

giovedì 13 maggio 2021

Agatos, nuovo impianto da 1000 sm3 di biometano avanzato

Agatos, società quotata all'AIM Italia, che ingegnerizza e costruisce impianti per il consumo efficiente dell’energia e per la produzione di energia rinnovabile, ha acquisito il 51% del patrimonio netto di una società veicolo, costituita da alcuni partner locali, che è titolare di un contratto preliminare di acquisto di un terreno di circa 6 ettari a nord di Roma.

Il rogito dell'acquisto è condizionato all’ottenimento dell’autorizzazione che Agatos intende sviluppare per realizzare un impianto di biometano, basato sul processo BIOSIP brevettato da Agatos.

Entro la fine di giugno 2021, Agatos acquisirà dai partner locali un’ulteriore quota pari al 39%, raggiungendo così il 90% delle quote.

Agatos e i partner locali intendono ottenere un’Autorizzazione Unica per un impianto che produrrà, recuperando rifiuti organici della regione Lazio, fino a 1.000 sm3 di biometano avanzato, quindi con una capacità produttiva pari a due volta quella del progetto a Marcallo. 

Il progetto prevede un mix ottimizzato di rifiuti organici, con una parte di FORSU e un’altra parte di fanghi della depurazione dei reflui civili, fornendo una nuova soluzione di smaltimento al l’interno della regione Lazio. 

L’impianto produrrà, oltre al biometano avanzato, sotto-prodotti valorizzabili sul mercato quali ammendante, solfato di ammonio, acqua purificata e combustibili solidi secondari (CSS).

All’impianto spetteranno gli incentivi previsti dal “decreto biometano” (DM del 2-3-2018) ossia i Certificati di Immissione al Consumo (CIC) stanziati per il biometano avanzato ed in misura proporzionale alla quantità di biometano prodotto.

I CIC sono cedibili al GSE (Gestore Servizi Energetici) a un prezzo che nei primi 10 anni è fisso e stabilito nel citato decreto.

Il gruppo Agatos si occuperà sia della progettazione ed autorizzazione che della costruzione e della successiva manutenzione dell’impianto. 

Il valore del progetto è situato in un range tra i 35 e i 40 mln di euro

L’autorizzazione dell’impianto è prevista entro la fine del 2021 e la messa in esercizio entro la fine del 2022.

❎ Agatos 
✔ Prezzo 0,932 € 
Titolo coperto da analisi finanziaria 

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.