www.aimitalia.news: le ultime notizie, gli approfondimenti e un archivio cercabile di oltre 5.600 articoli pubblicati

Visualizzazione post con etichetta Approfondimenti. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Approfondimenti. Mostra tutti i post

venerdì 16 luglio 2021

AIM Italia: 107 investitori istituzionali detengono il 9% del mercato

Nell’azionariato delle società AIM Italia sono presenti 107 Investitori istituzionali, con un investimento complessivo di 686 mln di euro, che corrisponde a circa il 9% della capitalizzazione del mercato.

Investitori istituzionali italiani
Numero: 18 (17%)
Investimento complessivo: 280 mln di euro (41%)
Investimento medio: 15,6 mln di euro

Investitori istituzionali esteri
Numero: 89 (83%)
Investimento complessivo: 406 mln di euro (59%)
Investimento medio: 4,6 mln di euro

Il valore mediano della singola partecipazione è pari a 0,27 mln di euro

Il numero complessivo delle partecipazioni detenute è pari a 769, che corrisponde a una media di 7,2 partecipazioni per investitore. 
  • Il 23% delle partecipazioni è detenuto in società con capitalizzazione compresa tra 0-30 mln di euro;
  • il 25% in società con capitalizzazione compresa tra 31-60 milioni di euro;
  • il 52% in società con capitalizzazione sopra i 60 milioni di euro
I primi tre investitori su AIM Italia sono:
  1. First Capital, 64,5 milioni di euro investiti;
  2. Azimut Holding, 63,8 milioni di euro investiti;
  3. Banca Mediolanum, 59,9 milioni di euro investiti.
Fonte: Osservatorio AIM 2020, a cura dall’ufficio studi di IR Top Consulting.
 
Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

lunedì 12 aprile 2021

Intesa Sanpaolo subentra in automatico, come Nomad, a UBI Banca

A seguito dell’avvenuta fusione per in corporazione di UBI Banca in Intesa Sanpaolo, gli incarichi di Nominated Adviser della prima si trasferiscono alla seconda in regime di continuità operativa e contrattuale tra le parti.

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

domenica 11 aprile 2021

Il Translisting: vale la pena passare da AIM Italia al MTA?

Studio di Ambromobiliare sul translisting da AIM Italia a MTA
Studio di Ambromobiliare sul
translisting da AIM Italia a MTA
L'ufficio studi di Ambromobiliare, società di consulenza specializzata in servizi di Financial Advisory, quotata all'AIM Italia, ha diffuso una ricerca (9 pagine, formato pdf) che analizza i pro e i contro di un passaggio al MTA da parte di una società quotata all'AIM Italia, analizzando le 13 società che l'hanno fatto finora.

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

mercoledì 3 marzo 2021

EY pubblica ricerca sul mercato azionario AIM Italia

White Book di EY sull'AIM Italia
White Book di EY
sull'AIM Italia
Il network mondiale di servizi professionali di consulenza Ernst & Young ha pubblicato un White Book (24 pagine, formato pdf) dedicato al mercato azionario AIM Italia.

La ricerca fa una panoramica dello stato della situazione, con opportunità e proposte per un ulteriore rilancio del mercato.

Lo studio individua una "popolazione di circa 2.250 aziende che potrebbero aspirare ad una Ipo".

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

domenica 7 febbraio 2021

Financial statement frauds: the Bio-On case

Financial statement frauds: the Bio-On case
Financial statement frauds:
the Bio-On case
Pubblicata in rete una interessante tesi riguardante il caso Bio-on: Financial statement frauds: the Bio-On case (103 pagine in inglese, formato pdf)

Gli argomenti trattati: 
  • The fraud
  • The Financial Statement Fraud
  • The Financial Statement Fraud in the Italian Legislation
  • An Empirical Study: The Bio-On Case
Autore: Silvia Martinelli 

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

domenica 31 gennaio 2021

La quotazione all’AIM Italia come mezzo di provvista e strumento di crescita

Il finanziamento delle Pmi tramite il ricorso ai mercati finanziari: la quotazione all’AIM come mezzo di provvista e strumento di crescita
La quotazione all’AIM
come mezzo di provvista
e strumento di crescita
Pubblicata in rete una interessante tesi riguardante l'AIM Italia: Il finanziamento delle Pmi tramite il ricorso ai mercati finanziari: la quotazione all’AIM come mezzo di provvista e strumento di crescita (82 pagine, formato pdf)

Gli argomenti trattati: 
  • Le Pmi nell'economia italiana
  • Il processo di finanziamento della PMI: vincoli e peculiarità
  • Le PMI nel mercato finanziario; i mercati e gli strumenti dedicati: AIM Italia
  • L’IPO su AIM Italia: uno strumento di finanziamento e sviluppo: l’esempio di Cyberoo nell’operazione di aumento di capitale 

Autore
: Francesco Lepore 

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

lunedì 25 gennaio 2021

2021: le opportunità della quotazione sull’AIM per le Tech Company italiane

Webinar martedì 26 gennaio ore 17.00 - 18.30


L’emergenza sanitaria ha messo in evidenza il ruolo nevralgico e strategico delle tecnologie digitali, dell’informazione e della comunicazione (ICT) nell’intero sistema economico.

Il webinar vuole fare il punto sulle opportunità che il mercato AIM Italia di Borsa Italiana può offrire alle aziende tecnologiche italiane, in particolare a quelle del settore ICT.

Verrà anche posta l’attenzione sul credito di imposta del 50%, sui costi di quotazione e sul mercato AIM Pro, segmento dedicato alle startup e scaleup.

Le opportunità saranno discusse da diversi attori protagonisti di questo mercato:
  • Fabio Brigante, Head of Mid & Small Caps Origination, Equity Primary Markets, Borsa Italiana
  • Luca Di Liddo, Responsabile Equity Capital markets, CFO SIM
  • Veronica Leonardi, Executive Board Member e Chief Marketing Officer, Cyberoo 
  • Kevin Tempestini, Founder e ceo, KT & Partners
Il webinar verrà introdotto e moderato da Andrea Rangone, Presidente di Digital360 e Professore di Digital Business al Politecnico di Milano.

Si concluderà con una sessione interattiva in cui i partecipanti potranno fare le loro domande ai relatori. 

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

domenica 24 gennaio 2021

IPO’s Effect on Dividend Policy: Evidences from the two AIM Stock Exchanges

IPO’s Effect on Dividend Policy: Evidences from the two AIM Stock Exchanges
IPO’s Effect on Dividend Policy:
Evidences from the two
AIM Stock Exchanges
Pubblicata in rete una interessante tesi in inglese: IPO’s Effect on Dividend Policy: Evidences from the two AIM Stock Exchanges (171 pagine, formato pdf)

Gli argomenti trattati: 
  • I. Theoretical introduction to dividend policy and corporate governance
    • 1.1 Dividend policy 
    • 1.2 Corporate governance
    • 1.3 How does the quality of corporate governance affect dividend policy?
  • II. Initial public offering
    • 2.1 Theoretical introduction to initial public offering
    • 2.2 How do corporate governance and dividend policy change after Ipo? 
  • III. The capital markets
    • 3.1 The italian capital market
    • 3.2 The UK Capital Market
    • 3.3 The alternative investment market
  • IV. Empirical analysis
    • 4.1 Methodology
    • 4.2 Datasets and descriptive statistics 
    • 4.3 Econometric analysis 
    • 4.4 Discussion 

Autore
: Giada Finotto 

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

domenica 17 gennaio 2021

L'impatto della crisi da Covid-19 sull'accesso al mercato dei capitali delle PMI italiane

L'impatto della crisi da Covid-19 sull'accesso al mercato dei capitali delle PMI italiane
L'impatto della crisi da Covid-19
sull'accesso al mercato dei capitali
delle PMI italiane
Pubblicata una ricerca delle Banca d'Italia: L'impatto della crisi da Covid-19 sull'accesso al mercato dei capitali delle PMI italiane (26 pagine, formato pdf).

Abstract 
Esaminando le caratteristiche di 88 imprese italiane ammesse al mercato AIM Italia tra il 2013 e il 2019, la nota individua il profilo medio di un'impresa non finanziaria di PMI che decide di quotarsi in borsa. 

Tale profilo viene utilizzato per stimare il numero di PMI potenzialmente più qualificate alla quotazione nella fase precedente alla diffusione del Covid-19. 

I risultati mostrano la presenza di quasi 2.800 PMI non finanziarie con caratteristiche ampiamente idonee alla quotazione prima della diffusione della pandemia. 

Impiegando simulazioni sui bilanci aziendali per il 2020 e tenendo opportunamente conto degli effetti della prima ondata della pandemia, lo stesso tipo di stima viene elaborata per il 2021. 

Sebbene gli effetti della crisi sanitaria riducano tale bacino del 20 o del 25 per cento a seconda dello scenario di riferimento, il numero delle imprese quotabili rimarrebbe molto elevato anche all'inizio del 2021. 

È quindi ipotizzabile che la tendenza alla quotazione in borsa possa riprendere dopo che la crisi da Covid-19 si sarà esaurita

Autori: Giuseppe Buscemi, Simone Narizzano, Francesco Savino, Gianluca Viggiano

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

giovedì 14 gennaio 2021

Report AIM Italia – Speciale anno 2020

Report AIM Italia - Speciale anno 2020 di MIT SIM
Report AIM Italia - Speciale anno 2020 di MIT SIM
Pubblicato il Report AIM Italia - Speciale anno 2020 di MIT SIM del mese di dicembre 2020, a cura dell'analista finanziario Cristian Frigerio (20 pagine, formato pdf).

Il report è uno strumento creato per dare una panoramica dei fondamentali delle società quotate all'AIM Italia e dei multipli che il mercato attribuisce ai singoli titoli.

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

Webinar sul Credito di imposta Ipo

IR TOP Consulting ha organizzato per mercoledì 27 gennaio 2020 l'evento virtuale (su Zoom):

Bonus IPO: estensione del Credito di Imposta al 2021. 

Descrizione
La proroga del Credito d’Imposta sui costi di Ipo contenuta nella Finanziaria 2021 permetterà un maggiore incentivo per la quotazione delle Pmi e per la diffusione della cultura del mercato dei capitali.

Consentirà una canalizzazione efficace della liquidità dei fondi, anche Pir, con importanti riflessi sul rilancio del nostro Paese e sulla crescita economica oltre che sulla qualità della struttura finanziaria delle imprese italiane.

Link per iscriversi.

11:00
Introduzione
“Mercati dei capitali ed evoluzione normativa"
Giulio Centemero, Capogruppo Lega presso la Commissione Finanze alla Camera

“Lo SME Growth Market per la crescita delle imprese”
Fabio Brigante, Head of Mid & Small Caps Origination
Borsa Italiana

“La transizione dal sistema bancario al sistema finanziario per le Pmi”
Angelo Deiana, Presidente
Confassociazioni e Ancp 

“Il Bonus Ipo e il processo di quotazione delle Pmi”
Anna Lambiase, Amministratore Delegato
IR TOP Consulting

Le testimonianze delle Pmi quotate che hanno usufruito del Bonus Ipo:
Gibus - Gianfranco Bellin, Ceo
Confinvest - Giacomo Andreoli, Ceo
Matica Fintec - Sandro Camilleri, Ceo

Modera: Lucilla Incorvati, Il Sole24Ore

Partner: 
  • PMI Capital, 
  • Confassociazioni (Confederazione Associazioni professionali), 
  • ANCP (Associazione nazionale consulenti patrimoniali),
  • Mediocredito Trentino Alto Adige.

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

lunedì 11 gennaio 2021

Quanto costa fare un'IPO su AIM Italia?

Abbiamo cercato di rispondere a questa domanda analizzando le 21 IPO effettuate su AIM Italia nel 2020.

Campione analizzato
  • Unidata
  • Sebino
  • Cy4gate
  • Fabilia Group
  • Sourcesense
  • Fenix Entertainment
  • Reti
  • Labomar
  • Esi
  • TrenDevice
  • Osai Automation System
  • Euro Cosmetic
  • Tecma Solutions
  • Promotica
  • Comal
  • Tenax International
  • IgeaMed
  • MIT SIM
  • Convergenze
  • Planetel
  • eVISO

Alcune statistiche
Il capitale raccolto in sede di IPO è variato da un minimo di 389.000 euro a un massimo di 29.900.000 euro.

Il valore medio raccolto è stato di 6.449.000 euro, il valore mediano di 3.564.000 euro.

Il costo totale dell'IPO, compreso il collocamento, è variato da un minimo di 495.000 euro a un massimo di 2.500.000 euro.

Il costo medio è stato di 938.000 euro, il valore mediano di 800.000 euro.

Il costo dell'IPO ha inciso sui capitali raccolti, per una percentuale variabile tra un minimo del 8,28% e un massimo del 127,25%.

L'incidenza media è stata del 26,40%, quella mediana è stata del 19,64%.

Rapporto costi - raccolta
Come variano i costi al variare del capitale raccolto?

Per saperlo abbiamo mappato, su un piano cartesiano, le coppie costituite da
  • Capitale raccolto in sede di IPO,
  • Costo totale dell'IPO.
Abbiamo quindi tracciato la retta che meglio descrive il rapporto tra i due dati, utilizzando per la stima il metodo statistico Theil-Sen, più affidabile e robusto del normale metodo dei minimi quadrati.

Costi IPO su AIM Italia (2020)


Costo totale dell'IPO
La formula risultante è la seguente:
  • Importo fisso 575.000 euro,
  • + 6,32% dell'ammontare raccolto sul mercato in fase di IPO.
In un articolo del 5 settembre 2018 avevamo analizzato i costi di quotazione di 23 IPO effettuate sull'AIM Italia tra febbraio 2017 e agosto 2018, in un periodo precedente all'approvazione del credito d'imposta per le spese di quotazione, fino a un limite massimo di 500.000 euro.

La formula risultante era la seguente:
  • Importo fisso 362.000 euro,
  • + 7,15% dell'ammontare raccolto sul mercato in fase di IPO.
Se analizziamo un'ipotetica IPO con una raccolta lorda pari a quella mediana del 2020, di 3,564 mln di euro, l'attuale costo totale standard risulta essere pari a 800.245 euro, con un aumento di +183.419 euro (+29,7%) rispetto al costo precedentemente stimato di 616.826 euro.

Sembra quindi che parte del credito d'imposta sia stato parzialmente assorbito da un aumento dei costi di quotazione, operato dagli intermediari interessati.

Redazione Aim Italia News

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

giovedì 7 gennaio 2021

Classifica 2020 dei Global Coordinator

Pubblichiamo la classifica dei Global Coordinator di AIM Italia, relativa ai collocamenti del 2020:

IMI - Intesa Sanpaolo
1 società, 29,900 mln di euro
05/10/2020 Labomar

Alantra
3 società, 24.007 mln di euro
09/11/2020 Tecma Solutions
16/12/2020 Comal
30/12/2020 Planetel

Integrae SIM 
8 società, 21,380 mln di euro
19/06/2020 Sebino
11/08/2020 Fabilia Group
12/08/2020 Sourcesense
10/09/2020 Reti
26/10/2020 Esi
27/11/2020 Promotica
22/12/2020 IgeaMed
30/12/2020 Convergenze

Equita SIM
1 società, 21,125 mln di euro
24/06/2020 Cy4gate

EnVent Capital Markets
5 società, 14,565 mln di euro
16/03/2020 Unidata
14/08/2020 Fenix Entertainment
27/10/2020 TrenDevice
18/12/2020 Tenax International
28/12/2020 MIT SIM

UBI Banca
1 società, 8.700 mln di euro
30/12/2020 eVISO

Banca Profilo
1 società, 7,998 mln di euro
06/11/2020 Euro Cosmetic

BPER Banca
1 società, 7,749 mln di euro
03/11/2020 Osai Automation System

Redazione Aim Italia News

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

mercoledì 6 gennaio 2021

Agenzia dell’Entrate, ok al beneficio fiscale delle Pmi innovative sull'AIM Italia

L’Agenzia dell’Entrate, con la circolare n. 32 del 23/12/2020, emessa a conclusione della consultazione pubblica relativa alla “Nozione di mercato regolamentato rilevante nella normativa in materia di imposte sui redditi”, conferma il mantenimento delle agevolazioni fiscali delle Pmi innovative quotate su AIM Italia.

Il c.d. Decreto Rilancio ha introdotto una ulteriore detrazione, per i soli soggetti Irpef, pari al 50% dell’importo investito a titolo di capitale e sovrapprezzo in Pmi innovative, direttamente ovvero per il tramite di Oicr che investano prevalentemente in Pmi innovative. 

Il tutto nei limiti del regime c.d. “de minimis”. 

L’investimento massimo detraibile al 50% è pari a 300.000 euro all’anno e la disciplina della c.d. “detrazione maggiorata”, di cui si attende il decreto ministeriale attuativo, si applicherà in via prioritaria rispetto a quella ordinaria del 30%. 

Per importi investiti oltre tale soglia si applicherà la detrazione ordinaria del 30% (fino a un massimo annuo di 1 mln di euro), operante anche per le persone giuridiche mediante deduzione Ires per un ammontare massimo annuo di 1,8 mln di euro.

Redazione Aim Italia News

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

martedì 5 gennaio 2021

Classifica 2020 dei Nominated Adviser

Pubblichiamo la classifica, per numerosità degli incarichi, dei Nomad di AIM Italia, aggiornata al 31 dicembre 2020:

Integrae SIM 36

EnVent Capital Markets 31

Banca Finnat 19

BPER Banca 9

Alantra 7
CFO SIM 7

Banca Profilo 6
Intesa Sanpaolo – UBI Banca 6

Banca Akros 4
Equita SIM 4

Banca Intermobiliare 3
Banca Mediolanum 3

Baldi Finance 1
Fidentis Equities 1
MPS Capital Services 1

Redazione Aim Italia News

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

venerdì 18 dicembre 2020

IR Top Consulting esprime parere favorevole al mantenimento di AIM Italia quale sistema multilaterale di negoziazione

IR Top Consulting, in risposta alla consultazione pubblica avviata dall’Agenzia dell’Entrate relativa alla bozza di circolare esplicativa della “Nozione di mercato regolamentato rilevante nella normativa in materia di imposte sui redditi”, ha presentato il proprio parere esprimendo l’esigenza di conservare la qualifica di AIM Italia quale “sistema multilaterale di negoziazione” e quindi di “mercato non regolamentato”.

Il tutto, tra l’altro con la finalità di garantire e confermare l’attuale ecosistema che favorisce la quotazione in Borsa delle PMI innovative, senza che ciò comporti alcuna decadenza dagli incentivi fiscali previsti per le PMI innovative in capo agli investitori. 

Nell’ottica di sviluppo delle imprese italiane di eccellenza è auspicabile conservare un contesto che faciliti la quotazione delle PMI attraverso canali alternativi come AIM Italia, e in tale contesto, agevolare l’accesso delle PMI innovative a tale mercato, garantendone l’opportunità di continuare a godere degli incentivi fiscali che la legge attualmente prevede per tali soggetti.

Anna Lambiase, fondatore e ceo di IR Top Consulting
Anna Lambiase,
fondatore e ceo di IR Top Consulting
Commenta Anna Lambiase, fondatore e ceo di IR Top Consulting:

“Riteniamo di fondamentale importanza distinguere le caratteristiche dei mercati non regolamentati per garantire un ecosistema di sviluppo delle PMI innovative, con un accesso semplificato al mercato dei capitali, senza che queste ultime decadano da tale regime. 

Nel parere avanzato all’Agenzia abbiamo evidenziato come gli stessi operatori finanziari abbiano da sempre considerato i sistemi multilaterali di negoziazione, dal punto di vista fiscale, distinti dai mercati regolamentati. 

L’interesse crescente degli investitori per le PMI innovative è fortemente collegato all’appeal fiscale, riproposto dal Decreto Rilancio che ha inserito una nuova detrazione dall’Irpef pari al 50% dell’importo investito a titolo di capitale e sovrapprezzo in uno o più start-up innovative o PMI innovative direttamente o per il tramite di organismi collettivi di investimento del risparmio. 

Secondo l’Osservatorio AIM, le PMI innovative AIM rappresentano un ampio potenziale target di investimento dei PIR Alternativi.

Nel periodo 2020-2024 sulla base delle ipotesi del Governo, abbiamo stimato un afflusso di risorse per 5,2 mld di euro su AIM Italia da questi strumenti che presentano un maggior focus sull’economia reale e sono rivolti a investitori con un orizzonte di investimento di lungo periodo

Nell’ultimo triennio AIM Italia ha attratto numerose PMI Innovative (55% del totale IPO) raccogliendo capitali da investitori anche grazie ad incentivi fiscali. 

Parallelamente con la finalità di altri strumenti finanziari di favorire lo sviluppo dell’economia reale nazionale semplificando l’accesso delle PMI al mercato azionario.

Riteniamo necessario il mantenimento dello status di mercato non regolamentato per AIM Italia ai fini del riconoscimento degli incentivi in capo agli investitori di PMI innovative anche con l’obiettivo, post Covid-19 di ricapitalizzare le imprese.”

Per garantire un accesso facilitato delle PMI al mercato dei capitali, IR Top Consulting ha ritenuto importante sottolineare nel parere l’importanza di preservare le peculiarità degli MTF come AIM Italia, evidenziando come il livello di flessibilità regolamentare, la documentazione e i tempi richiesti per la quotazione, la disciplina dell’informativa al pubblico siano costruiti e calibrati sulle esigenze delle PMI favorendone il processo di quotazione. 

Secondo il parere di IR Top Consulting, anche nel caso in cui l’Agenzia delle Entrate qualificasse l’AIM quale “mercato regolamentato”, deve essere preservata la possibilità che le società quotate sul sistema multilaterale di negoziazione possano qualificarsi come “PMI innovative”.

Inoltre, l’eventuale qualificazione, da parte dell’Agenzia delle Entrate, dell’AIM quale “mercato regolamentato” non deve in nessun caso pregiudicare i comportamenti sinora assunti da Emittenti, investitori e operatori, e pertanto si è richiesta una “clausola di salvaguardia” per eventuali comportamenti pregressi. 

Il tema della distinzione di AIM Italia dai mercati regolamentati è di primaria importanza poiché numerose PMI innovative sono presenti sul listino AIM e il mantenimento stesso della qualifica e delle disposizioni agevolative è di primaria importanza per lo sviluppo del mercato dei capitali.

L’ipotesi di classificare AIM quale mercato regolamentato potrebbe inficiare il quadro dei benefici di IPO, per la quotazione delle PMI Innovative. 

Con riferimento al tema generale del mercato AIM come “sistema multilaterali di negoziazione”, IR Top Consulting ha evidenziato nel parere come, finora, gli operatori finanziari, all’unanimità, abbiano ritenuto che i sistemi multilaterali di negoziazione fossero distinti dai mercati regolamentati dal punto di vista fiscale. 

Inoltre, nell’ordinamento tributario italiano, alcune norme fanno riferimento agli MTF equiparandoli ai mercati regolamentati mentre altre richiamano solo questi ultimi.

Ciò ha indotto a ritenere che il legislatore non ponesse sullo stesso piano le due tipologie di mercato.

Sia sul sito della Consob sia su quello dell’ESMA, i mercati regolamentati e i sistemi multilaterali sono indicati in elenchi diversi. 

Esistono differenze fra le due tipologie di mercato.

La prima riguarda l’autorizzazione della Consob per i mercati regolamentati, che è rilasciata al “sistema” e può essere ottenuta esclusivamente dalle società di gestione del mercato, mentre quella per i sistemi multilaterali può essere rilasciata anche alle banche ed imprese di investimento.

Lato emittenti, inoltre, nel processo di ammissione a quotazione su AIM, né Consob né Borsa italiana esaminano né approvano il contenuto del documento di ammissione, differenziando di fatto l’iter procedurale rispetto al Mercato Regolamentato.

Secondo le analisi dell’Osservatorio AIM, centro di ricerca finanziaria dell’Ufficio Studi di IR Top Consulting, sono 55 le PMI innovative quotate sul mercato AIM Italia e rappresentano il 41% in termini di numero di società e il 26% in termini di capitalizzazione di mercato (pari a 1,6 mld di euro). 

Registrano una capitalizzazione media di 29 mln di euro e una raccolta media di 5 mln di euro

I principali settori in cui le PMI innovative quotate su AIM operano sono Tecnologia (35%), Media (16%), Industria (15%), Servizi (13%) ed Healthcare (7%). 

14 società AIM hanno ottenuto la qualifica nel 2019, 4 nel 2020.

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

lunedì 14 dicembre 2020

Report AIM Italia di novembre 2020

Report AIM Italia di MIT SIM del mese di novembre 2020
Report AIM Italia di MIT SIM
del mese di novembre 2020
Pubblicato il Report AIM Italia di MIT SIM del mese di novembre 2020, a cura dell'analista finanziario Cristian Frigerio (15 pagine, formato pdf).

Il report è uno strumento creato per dare una panoramica dei fondamentali delle società quotate all'AIM Italia e dei multipli che il mercato attribuisce ai singoli titoli.

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

domenica 22 novembre 2020

Retail Investors’ Trading and Stock Market Liquidity

Retail Investors’ Trading and Stock Market Liquidity
Retail Investors’ Trading
and Stock Market Liquidity
Pubblicata in rete una interessante ricerca: Retail Investors’ Trading and Stock Market Liquidity (37 pagine, in inglese, formato pdf).

Abstract
The paper investigates the relation between retail investors’ participation in trading and aggregate stock market liquidity. 

The findings show a positive and significant relation between retail investors’ trading and stock market liquidity

Examination of the determinants of retail investors’ trading reveals that, on average, retail investors with more diversified trading activity tend to trade when liquidity is higher, the frequency of their arrival to the market is not affected by the level of liquidity, and retail investors are willing to trade at a lower liquidity level as sellers than as buyers. 

Moreover, retail investors’ trading does not create price noise at the aggregate market level. 

Overall, the evidence suggests that retail investors contribute to market quality

Autore: Menachem Abudy

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

martedì 10 novembre 2020

Report AIM Italia di ottobre 2020

Report AIM Italia di MIT SIM del mese di ottobre 2020
Report AIM Italia di MIT SIM
del mese di ottobre 2020
Pubblicato il Report AIM Italia di MIT SIM del mese di ottobre 2020, a cura dell'analista finanziario Cristian Frigerio (16 pagine, formato pdf).

Il report è uno strumento creato per dare una panoramica dei fondamentali delle società quotate all'AIM Italia e dei multipli che il mercato attribuisce ai singoli titoli.

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

mercoledì 14 ottobre 2020

Report AIM Italia di settembre 2020

Report AIM Italia di MIT SIM del mese di settembre 2020
Report AIM Italia di MIT SIM
del mese di settembre 2020
Pubblicato il Report AIM Italia di MIT SIM del mese di settembre 2020, a cura dell'analista finanziario Cristian Frigerio (19 pagine, formato pdf).

Il report è uno strumento creato per dare una panoramica dei fondamentali delle società quotate all'AIM Italia e dei multipli che il mercato attribuisce ai singoli titoli.

In questo numero focus sulle relazioni semestrali. Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.