www.aimitalia.news: le ultime notizie, gli approfondimenti e un archivio cercabile di oltre 7.000 articoli riguardanti l'Euronext Growth Milan

Visualizzazione post con etichetta AssoNEXT. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta AssoNEXT. Mostra tutti i post

giovedì 24 febbraio 2022

AssoNEXT chiede l'estensione del beneficio fiscale "DL energia" anche per le azioni EGM

AssoNEXT, l'associazione di categoria delle società quotate su Euronext Growth Milan, ha scritto una lettera aperta al presidente del Consiglio dei Ministri Mario Draghi, al ministro dell'Economia e delle Finanze Daniele Franco e al ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti.

Nella lettera si fa riferimento all'approvazione del cosiddetto DL energia, che ha riproposto le agevolazioni fiscali (di cui agli all'art. 5 della L. 448/2001) in merito alla rivalutazione partecipazioni così da consentire, anche per il 2022, a persone fisiche di rivalutare il costo o il valore di acquisto delle partecipazioni alla data del 1° gennaio 2022, affrancando in tutto o in parte le plusvalenze conseguite, allorché le partecipazioni vengano cedute a titolo oneroso.

AssoNEXT chiede di includere nelle partecipazioni soggette al beneficio fiscale anche le azioni o altri strumenti finanziari emessi da società ammesse alle negoziazioni su sistemi multilaterali di negoziazione come Euronext Growth Milan, di cui sono titolari persone fisiche.

AssoNEXT ha avanzato la suddetta richiesta per fugare ogni dubbio circa l'applicabilità della disciplina di favore a tali emittenti i cui soci fondatori, secondo una recente Circolare dell'Agenzia dell’Entrate (Circolare 1/E/2021 del 22 gennaio 2021), non possono più accedere alla rivalutazione delle partecipazioni. 

La lettera, firmata dal presidente Giovanni Natali e dalla vicepresidente Anna Lambiase, evidenzia che:

"L'economia è in momento critico e occorre fare chiarezza per evitare ingiustificate e gravi penalizzazioni per i soci fondatori delle PMI che hanno deciso accedere al mercato dei capitali al fine di assicurare alla propria impresa una robusta fonte complementare di finanziamento per la crescita.

La posizione della Agenzia delle Entrate penalizza ingiustamente il mercato dei capitali rispetto al mercato del private equity, il che comporta una serie di non trascurabili costi sociali, tra cui il più rilevante è la mancata democratizzazione della creazione di valore. 

Le PMI vanno incoraggiate verso la quotazione al fine di ampliare quanto più possibile la platea degli investitori. 

Le PMI debbono poter scegliere quale strada percorrere per sostenere la crescita senza penalizzazioni fiscali qualora optino per i mercati alternativi per le PMI."

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società Euronext Growth Milan che ti interessa.

venerdì 18 febbraio 2022

AssoNEXT propone modifiche normative

AssoNEXT, l'associazione di categoria delle società quotate su Euronext Growth Milan, ha deciso di elaborare una serie di proposte scritte per Borsa Italia e Banca d'Italia

L'obiettivo è affrontare alcune problematiche sorte con la quotazione di Technoprobe.

L'associazione elaborerà proposte indirizzate a Banca d'Italia volte all'introduzione di norme per i fondi UCITS italiani, che non limitino al 10% il totale degli investimenti in società non quotate sui mercati regolamentati, nella cui definizione rientrano quelle presenti sull'EGM.

AssoNEXT proporrà a Borsa Italiana di considerare l'opportunità di individuare un limite massimo di capitalizzazione di mercato (tra i 500 e i 1000 mln di euro) per le IPO su Euronext Growth Milan e, in caso di superamento delle soglie post IPO, di incentivare il passaggio al listino principale. 

Queste proposte sono da considerare "nella logica di continuare a considerare EGM un mercato dedicato alle piccole e medie imprese che perseguono obiettivi di crescita ed eventuale translisting".

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società Euronext Growth Milan che ti interessa.

giovedì 16 luglio 2020

AssoAIM sentita dalla Commissione Finanza della Camera

Commissione Finanze della Camera dei Deputati.

Indagine conoscitiva sui mercati finanziari al servizio della crescita economica.

Audizione in videoconferenza con rappresentanti dell’Associazione emittenti Aim Italia (AssoAIM).

Partecipano all'audizione:
  • Vincenzo Polidoro, ceo di First Capital;
  • Giovanni Natali, presidente di 4AIM SICAF.
15 luglio 2020.


Fonte: Camera dei Deputati, durata 25:27.

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

venerdì 10 aprile 2020

AssoAIM, eletto il Comitato Scientifico

Il CdA di AssoAIM – Associazione Emittenti AIM Italia, ha eletto il Comitato Scientifico, composto da 9 componenti.

Il Comitato è così composto:
  • Mario Notari, Presidente, professore ordinario Università Bocconi;
  • Stefano Bellavita, Alantra Capital Markets;
  • Paolo Daviddi, Grimaldi Studio Legale;
  • Federico Girotto, Masi Agricola;
  • Alessandro Merenda, Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners;
  • Valeria Novellini, analista AIAF e giornalista de Il Sole24Ore;
  • Lukas Plattner, Nctm Studio Legale;
  • Luca Rai, Rai & Partners;
  • Manfredi Vianini Tolomei, Chiomenti Studio Legale.
Ai lavori del Comitato Scientifico saranno invitati a partecipare Manuel Coppola, partner di BDO Italia, revisore dei conti di AssoAIM, e in qualità di ospiti permanenti Borsa Italiana e Consob.

Il Comitato Scientifico di AssoAIM si occuperà delle attività di studio, ricerca e approfondimento su tematiche di interesse per le società quotate e il mercato, funzionali anche a migliorare gli standard di governance e trasparenza, a rendere più efficiente il mercato e la risoluzione delle relative problematiche, in collaborazione con Istituzioni e Autorità di Vigilanza.

lunedì 2 marzo 2020

AssoAIM elegge il primo CdA e inizia le attività

L’assemblea dei soci di AssoAIM – l’Associazione Emittenti AIM Italia – si è riunita per eleggere il primo consiglio di amministrazione dell’associazione, composto da 9 membri, in carica per l’esercizio 2020.

AssoAIM è nata lo scorso novembre, con l’obiettivo di porsi quale interlocutore di riferimento in rappresentanza degli interessi delle aziende quotate e quotande sul mercato AIM, nelle sedi istituzionali e nei confronti delle Autorità di Vigilanza –

Miro Radici, presidente di AssoAIM
Miro Radici,
presidente di AssoAIM
L’assemblea ha conferito inoltre l’incarico di presidente del CdA dell’associazione a Miro Radici, della quotata Radici Pietro Industries & Brands, e a Emilia Orsini il ruolo di segretario generale e responsabile delle relazioni istituzionali di AssoAIM.

Il consiglio di amministrazione è così composto:
  • Miro Radici (presidente) – Radici Pietro Industries & Brands S.p.A
  • Andrea Battista – Net Insurance
  • Pierluigi Bocchini – Clabo
  • Alberto Gustavo Franceschini – Ambromobiliare
  • Marco Maria Fumagalli – Capital For Progress
  • Giovanni Natali – 4Aim
  • Rita Paola Petrelli – Kolinpharma
  • Vincenzo Polidoro – First Capital
  • Davide Verdesca – SG Company
Con l’insediamento del nuovo consiglio di amministrazione iniziano ufficialmente le attività di AssoAIM, in particolare per l’ambito divulgativo e formativo sui temi principali riguardanti il mercato delle Pmi.

Emilia Orsini, segretario generale di AssoAIM
Emilia Orsini,
segretario generale di AssoAIM
Emilia Orsini ha commentato:

“L’ambiente collaborativo, la condivisione di esperienze tra aziende con obiettivi di crescita comuni e aspirazioni simili, il networking con i professionisti attivi su AIM Italia saranno il motore dell’associazione, a supporto delle imprese e del mercato.

Un impegno che porteremo avanti con determinazione e che ci auguriamo contribuirà anche alla crescita dei numeri di AssoAIM, che ad oggi conta già 32 associati e 10 aderenti”.

Il consiglio nominerà nelle prossime settimane un comitato scientifico che si occuperà delle attività di studio, ricerca e approfondimento su tematiche di interesse per le società quotate e il mercato, che sarà costituito non solo da chi è parte dell’associazione ma anche da primari esponenti della comunità AIM in Italia.

L’associazione si impegna a portare avanti attività informative funzionali a migliorare gli standard di governance e trasparenza, a rendere più efficiente il mercato e la risoluzione delle relative problematiche, anche in collaborazione con Istituzioni e Autorità di Vigilanza.

lunedì 28 ottobre 2019

Nasce AssoAIM, l’Associazione degli Emittenti AIM Italia

È stata costituita a Milano AssoAIM, l’Associazione Emittenti AIM Italia.

L'associazione ha come principale obiettivo lo studio, la divulgazione e la trattazione di tematiche connesse alla negoziazione di strumenti finanziari sull'AIM Italia e su altri sistemi multilaterali di negoziazione (MTF)

L’Associazione si pone come interlocutore unitario di riferimento per rappresentare e sostenere gli interessi delle imprese quotate e quotande con particolare attenzione alle:
  • tematiche di corporate governance,
  • obblighi di trasparenza
  • rapporti con imprenditori, azionisti, investitori, operatori e tutti gli stakeholder coinvolti,
  • requisiti di accesso e permanenza al mercato.
Lo sviluppo dei mercati dei capitali è diventato, infatti, una priorità anche a livello UE dato il ruolo sempre più cruciale nella crescita economica del Sistema Paese.

AssoAIM fornirà una rappresentanza istituzionale per un settore che sta dando prova di grande vitalità.

Le piattaforme specializzate (MTF) per PMI sono strategiche per lo sviluppo delle imprese domestiche, superando il sistema bancocentrico e contrastando la riduzione di flussi di risorse finanziarie in atto da tempo.

L’Associazione intende perseguire attività divulgative attraverso la diffusione di studi e ricerche di settore, la promozione di iniziative e progetti per la crescita stabile ed efficiente del mercato e la risoluzione delle relative problematiche, anche in collaborazione con Istituzioni e Autorità di vigilanza.

Due le modalità di partecipazione:
  • Associati con diritto di voto - società italiane ed estere con strumenti finanziari negoziati su MTF o in procinto di chiederne l’ammissione,
  • Aderenti, senza diritto di voto - enti e professionisti che svolgono attività strumentali o di supporto all’accesso alla negoziazione di strumenti finanziari sul mercato.
A livello di governance AssoAIM sarà guidata da un Presidente e un Consiglio di Amministrazione eletti dall’Assemblea sulla base di liste presentate dagli Associati.

Il controllo contabile sarà affidato a un Revisore dei conti.

Sarà nominato un Comitato scientifico che formulerà proposte sull’attività dell’Associazione.

A promuovere la nascita dell’Associazione sono stati alcuni dei protagonisti del mercato AIM Italia:

Giovanni Natali, Presidente di 4AIM Sicaf,
Vincenzo Polidoro, Amministratore Delegato di First Capital,
Marco Fumagalli, Presidente di Capital For Progress S.I.

Vincenzo Polidoro ha dichiarato:

“L’associazione lavorerà per migliorare gli standard di governance e trasparenza delle Associate al fine di ampliare la platea degli investitori”.