www.aimitalia.news: le ultime notizie, gli approfondimenti e un archivio cercabile di oltre 6.900 articoli riguardanti l'Euronext Growth Milan

Visualizzazione post con etichetta Costo Ipo. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Costo Ipo. Mostra tutti i post

giovedì 30 dicembre 2021

Quanto costa fare un'IPO su Euronext Growth Milan?

Abbiamo cercato di rispondere a questa domanda analizzando le 38 IPO (non Spac ed escluso il Segmento Professionale) effettuate sull'Euronext Growth Milan nel 2021.

Elenco IPO 2021 Euronext growth Milan
  • Vantea Smart
  • Almawave
  • Casasold
  • ABP Nocivelli
  • ReeVo
  • Jonix
  • G Rent
  • Aton Green Storage
  • MeglioQuesto
  • ID-Entity
  • Spindox
  • ALA
  • Giglio.com
  • Compagnia dei Caraibi
  • Nusco
  • Omer
  • Ulisse Biomed
  • Destination Italia
  • Intermonte Partners SIM
  • Defence Tech Holding
  • Medica
  • Soluzione Tasse
  • Cofle
  • Racing Force
  • Nice Footwear
  • Alfonsino
  • Take Off
  • Datrix
  • International Care Company
  • Svas Biosana
  • SIF Italia
  • Sababa Security
  • Estrima
  • Lindbergh
  • Directa SIM
  • ISCC Fintech
  • Star7
  • Finanza.tech
Alcune statistiche
Il capitale raccolto in sede di IPO è variato da un minimo di 2,5 mln di euro a un massimo di 38,5 mln di euro.

Il valore medio raccolto è stato di 12,4 mln di euro, il valore mediano di 10,3 mln di euro.

Il costo totale dell'IPO, compreso il collocamento, è variato da un minimo di 480.000 euro a un massimo di 2.800.000 euro.

Il costo medio è stato di 1.240.000 euro, il valore mediano di 1.120.000 euro.

Il costo dell'IPO ha inciso sui capitali raccolti, per una percentuale variabile tra un minimo del 4,94% e un massimo del 26,09%.

L'incidenza media è stata del 13,53%, quella mediana è stata del 11,47%.

Rapporto costi - raccolta
Come variano i costi al variare del capitale raccolto?

Per saperlo abbiamo mappato, su un piano cartesiano, le coppie costituite da
  • Capitale raccolto in sede di IPO,
  • Costo totale dell'IPO.
Abbiamo quindi tracciato la retta che meglio descrive il rapporto tra i due dati, utilizzando per la stima il metodo statistico Theil-Sen, più affidabile e robusto del normale metodo dei minimi quadrati.

Costi Ipo 2021 su Euronext Growth Milan



Costo totale dell'IPO
La formula risultante è la seguente:
  • Importo fisso 560.000 euro,
  • + 5,45% dell'ammontare raccolto sul mercato in fase di IPO.
In un articolo del 11 gennaio 2021 avevamo analizzato i costi di quotazione di 23 IPO effettuate sull'AIM Italia nel 2020.

La formula risultante era la seguente:
  • Importo fisso 575.000 euro,
  • + 6,32% dell'ammontare raccolto sul mercato in fase di IPO.
Se analizziamo un'ipotetica IPO con una raccolta lorda pari a quella mediana del 2021, di 10,3 mln di euro, l'attuale costo totale standard risulta essere pari a 1.121.000 euro, con una diminuzione di -105.000 euro (-8,6%) rispetto al costo precedentemente stimato di 1.226.000 euro.

[Questa nuova versione dell'articolo corregge un'inesattezza presente nell'articolo pubblicato originariamente, che includeva nei calcoli il collocamento di Acquazzurra, quotata sul Segmento Professionale - Ndr]

Redazione Aim Italia News

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

giovedì 14 gennaio 2021

Webinar sul Credito di imposta Ipo

IR TOP Consulting ha organizzato per mercoledì 27 gennaio 2020 l'evento virtuale (su Zoom):

Bonus IPO: estensione del Credito di Imposta al 2021. 

Descrizione
La proroga del Credito d’Imposta sui costi di Ipo contenuta nella Finanziaria 2021 permetterà un maggiore incentivo per la quotazione delle Pmi e per la diffusione della cultura del mercato dei capitali.

Consentirà una canalizzazione efficace della liquidità dei fondi, anche Pir, con importanti riflessi sul rilancio del nostro Paese e sulla crescita economica oltre che sulla qualità della struttura finanziaria delle imprese italiane.

Link per iscriversi.

11:00
Introduzione
“Mercati dei capitali ed evoluzione normativa"
Giulio Centemero, Capogruppo Lega presso la Commissione Finanze alla Camera

“Lo SME Growth Market per la crescita delle imprese”
Fabio Brigante, Head of Mid & Small Caps Origination
Borsa Italiana

“La transizione dal sistema bancario al sistema finanziario per le Pmi”
Angelo Deiana, Presidente
Confassociazioni e Ancp 

“Il Bonus Ipo e il processo di quotazione delle Pmi”
Anna Lambiase, Amministratore Delegato
IR TOP Consulting

Le testimonianze delle Pmi quotate che hanno usufruito del Bonus Ipo:
Gibus - Gianfranco Bellin, Ceo
Confinvest - Giacomo Andreoli, Ceo
Matica Fintec - Sandro Camilleri, Ceo

Modera: Lucilla Incorvati, Il Sole24Ore

Partner: 
  • PMI Capital, 
  • Confassociazioni (Confederazione Associazioni professionali), 
  • ANCP (Associazione nazionale consulenti patrimoniali),
  • Mediocredito Trentino Alto Adige.

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

lunedì 11 gennaio 2021

Quanto costa fare un'IPO su AIM Italia?

Abbiamo cercato di rispondere a questa domanda analizzando le 21 IPO effettuate su AIM Italia nel 2020.

Campione analizzato
  • Unidata
  • Sebino
  • Cy4gate
  • Fabilia Group
  • Sourcesense
  • Fenix Entertainment
  • Reti
  • Labomar
  • Esi
  • TrenDevice
  • Osai Automation System
  • Euro Cosmetic
  • Tecma Solutions
  • Promotica
  • Comal
  • Tenax International
  • IgeaMed
  • MIT SIM
  • Convergenze
  • Planetel
  • eVISO

Alcune statistiche
Il capitale raccolto in sede di IPO è variato da un minimo di 389.000 euro a un massimo di 29.900.000 euro.

Il valore medio raccolto è stato di 6.449.000 euro, il valore mediano di 3.564.000 euro.

Il costo totale dell'IPO, compreso il collocamento, è variato da un minimo di 495.000 euro a un massimo di 2.500.000 euro.

Il costo medio è stato di 938.000 euro, il valore mediano di 800.000 euro.

Il costo dell'IPO ha inciso sui capitali raccolti, per una percentuale variabile tra un minimo del 8,28% e un massimo del 127,25%.

L'incidenza media è stata del 26,40%, quella mediana è stata del 19,64%.

Rapporto costi - raccolta
Come variano i costi al variare del capitale raccolto?

Per saperlo abbiamo mappato, su un piano cartesiano, le coppie costituite da
  • Capitale raccolto in sede di IPO,
  • Costo totale dell'IPO.
Abbiamo quindi tracciato la retta che meglio descrive il rapporto tra i due dati, utilizzando per la stima il metodo statistico Theil-Sen, più affidabile e robusto del normale metodo dei minimi quadrati.

Costi IPO su AIM Italia (2020)


Costo totale dell'IPO
La formula risultante è la seguente:
  • Importo fisso 575.000 euro,
  • + 6,32% dell'ammontare raccolto sul mercato in fase di IPO.
In un articolo del 5 settembre 2018 avevamo analizzato i costi di quotazione di 23 IPO effettuate sull'AIM Italia tra febbraio 2017 e agosto 2018, in un periodo precedente all'approvazione del credito d'imposta per le spese di quotazione, fino a un limite massimo di 500.000 euro.

La formula risultante era la seguente:
  • Importo fisso 362.000 euro,
  • + 7,15% dell'ammontare raccolto sul mercato in fase di IPO.
Se analizziamo un'ipotetica IPO con una raccolta lorda pari a quella mediana del 2020, di 3,564 mln di euro, l'attuale costo totale standard risulta essere pari a 800.245 euro, con un aumento di +183.419 euro (+29,7%) rispetto al costo precedentemente stimato di 616.826 euro.

Sembra quindi che parte del credito d'imposta sia stato parzialmente assorbito da un aumento dei costi di quotazione, operato dagli intermediari interessati.

Redazione Aim Italia News

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

mercoledì 6 gennaio 2021

Agenzia dell’Entrate, ok al beneficio fiscale delle Pmi innovative sull'AIM Italia

L’Agenzia dell’Entrate, con la circolare n. 32 del 23/12/2020, emessa a conclusione della consultazione pubblica relativa alla “Nozione di mercato regolamentato rilevante nella normativa in materia di imposte sui redditi”, conferma il mantenimento delle agevolazioni fiscali delle Pmi innovative quotate su AIM Italia.

Il c.d. Decreto Rilancio ha introdotto una ulteriore detrazione, per i soli soggetti Irpef, pari al 50% dell’importo investito a titolo di capitale e sovrapprezzo in Pmi innovative, direttamente ovvero per il tramite di Oicr che investano prevalentemente in Pmi innovative. 

Il tutto nei limiti del regime c.d. “de minimis”. 

L’investimento massimo detraibile al 50% è pari a 300.000 euro all’anno e la disciplina della c.d. “detrazione maggiorata”, di cui si attende il decreto ministeriale attuativo, si applicherà in via prioritaria rispetto a quella ordinaria del 30%. 

Per importi investiti oltre tale soglia si applicherà la detrazione ordinaria del 30% (fino a un massimo annuo di 1 mln di euro), operante anche per le persone giuridiche mediante deduzione Ires per un ammontare massimo annuo di 1,8 mln di euro.

Redazione Aim Italia News

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

mercoledì 5 settembre 2018

Quanto costa fare un'IPO su AIM Italia?

Abbiamo cercato di rispondere a questa domanda analizzando 23 IPO effettuate su AIM Italia nel periodo compreso tra febbraio 2017 e agosto 2018.

Non sono stati inseriti nella ricerca le Spac e alcune operazioni per le quali non erano disponibili i dati.

Campione analizzato
  • Alfio Bardolla Training Group
  • Askoll EVA
  • Culti Milano
  • DBA Group
  • Digital360
  • Esautomotion
  • Finlogic
  • Gel
  • Grifal
  • Illa
  • Intred
  • Kolinpharma
  • Longino & Cardenal
  • Monnalisa
  • Neodecortech
  • Portale Sardegna
  • Renergetica
  • Sciuker Frames
  • Somec
  • SoS Travel
  • Telesia
  • TPS
  • Vimi Fasteners

Alcune statistiche
Il capitale raccolto in sede di IPO è variato da un minimo di 1.264.000 euro a un massimo di 21.600.000 euro.

Il valore medio raccolto è stato di 7.422.000 euro, il valore mediano di 5.600.000 euro.

Il costo totale dell'IPO, compreso il collocamento, è variato da un minimo di 264.000 euro a un massimo di 2.100.000 euro.

Il costo medio è stato di 893.000 euro, il valore mediano di 900.000 euro.

Il costo dell'IPO ha inciso sui capitali raccolti, per una percentuale variabile tra un minimo del 5,96% e un massimo del 31,61%.

L'incidenza media è stata del 14,97%, quella mediana è stata del 12,50%.

Rapporto costi - raccolta
Come variano i costi al variare del capitale raccolto?

Per saperlo abbiamo mappato, su un piano cartesiano, le coppie costituite da
  • Capitale raccolto in sede di IPO,
  • Costo totale dell'IPO.
Abbiamo quindi tracciato la retta che meglio descrive il rapporto tra i due dati, utilizzando per la stima il metodo statistico dei minimi quadrati.


Costo totale dell'IPO
La formula risultante è la seguente.
  • Importo fisso 362.000 euro,
  • + 7,15% dell'ammontare raccolto sul mercato in fase di IPO.

Aggiorneremo l'analisi un paio di volte all'anno.

Siamo anche curiosi di vedere se il provvedimento che ha stabilito il credito d'imposta per le spese di quotazione, fino a un limite massimo di 500.000 euro, comporterà un progressivo aumento dei costi di quotazione, operato dagli intermediari interessati.

Redazione Aim Italia News