www.aimitalia.news: le ultime notizie, gli approfondimenti e un archivio cercabile di oltre 3.800 articoli pubblicati

Visualizzazione post con etichetta GO internet. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta GO internet. Mostra tutti i post

venerdì 7 agosto 2020

GO internet, accordo per l'acquisto di X-Stream

GO internet, società quotata all'AIM Italia, attiva nel settore dell’Internet Mobile, ha sottoscritto un accordo vincolante con i soci della società X-Stream Srl per l’acquisizione del 100% del capitale sociale della stessa.

X-Stream, con sede a Reggio Emilia, è un operatore nazionale di telecomunicazioni specializzato nella fornitura di servizi di connettività alle imprese, con clientela maggiormente concentrata nelle regioni di Emilia Romagna, Lombardia e Veneto.

La società ha in esercizio accordi di interconnessione con i principali operatori nazionali che consentono ad X-Stream di accedere all’intera gamma di tecnologie cablate (ADSL, SHDSL, FTTCab e FTTH sia in banda condivisa sia in banda dedicata) e a tecnologie radio, complementari alle tecnologie di GO internet.

Al 31 dicembre 2019 X-Stream, con un organico di circa 17 risorse, ha registrato un volume di fatturato pari a circa 2,7 mln di euro, un ebitda pari a circa 0,5 mln di euro, un utile d’esercizio poco superiore a 0,2 mln di euro e una cassa netta di circa 0,2 mln di euro.

L’attuale portafoglio d’offerta della società è costituito da servizi di connettività tradizionale ed evoluta - con connettività dedicata in fibra ottica, reti private virtuali VPN MPLS multi-sede e multi-tecnologia, servizi di backup multi-tecnologia per connettività e fonia - e da servizi fonia sia tradizionali sia avanzati come trunk SIP, centralini virtuali VPBX, servizi di unified communication e di integrazione con primari servizi di videoconference.

Marco Di Gioacchino, amministratore delegato di GO internet, ha commentato:

“L’operazione con X-Stream rafforza e si inserisce all’interno del progetto industriale di GO internet contribuendo in particolare all’evoluzione della nuova linea di business orientata alle imprese e alla dotazione del gruppo di un portafoglio di tecnologie completo e disponibile su scala nazionale.”

Modalità e dettagli dell’operazione
L’operazione prevede la cessione del 100% del capitale sociale della società X-Stream da parte dei soci Raimondo Montecchi (98,00% del capitale di X-Stream) e Emily Montecchi (2,00%) per un corrispettivo complessivo provvisorio pari a 2,5 mln di euro, da pagarsi interamente alla data del closing, fatto salvo il meccanismo di aggiustamento del prezzo.

L’operazione sarà finanziata in parte con mezzi propri e in parte tramite indebitamento bancario.

Al fine di garantire continuità gestionale, GO internet si è impegnata a nominare Raimondo Montecchi quale membro del futuro Consiglio di Amministrazione di X-Stream.

Il closing dell’operazione è previsto nel mese di settembre 2020.

Per GO internet lo Studio Legale Valli-Mancuso & Associati ha agito quale advisor legale mentre allo Studio Sindaco sono state affidate le attività di due diligence giuslavoristica e previdenziale.

Per X-Stream lo Studio Legale GallottoDiMaio ha agito quale advisor legale.

❌ GO internet 
✔ Prezzo 0,720 € 
Nessuna analisi finanziaria disponibile 

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

mercoledì 29 luglio 2020

GO internet, analisi fondamentale dell'analista Cristian Frigerio su Class Cnbc

Puntata di lunedì 27 luglio 2020 della rubrica che l'emittente televisiva Class Cnbc dedica all'AIM Italia.

Puntata dedicata all'analisi fondamentale di GO internet, società quotata all'AIM Italia, attiva nel settore dell’Internet Mobile.

Conduce Emerick De Narda, commenta in studio l'analista finanziario Cristian Frigerio di 4AIM SICAF.


Fonte: Class Cnbc, durata 11:12.

❌ GO internet 
✔ Prezzo 0,738 € 
Nessuna analisi finanziaria disponibile 

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

martedì 9 giugno 2020

GO internet, importante accordo nazionale con Linkem per tornare in utile

Il CdA di GO internet, società quotata all'AIM Italia, attiva nel settore dell’Internet Mobile, ha approvato il progetto di bilancio d'esercizio 2019.

Bilancio annuale
Principi contabili internazionali
migliaia di euro
2019 vs 2018

Ricavi caratteristici
5.780 vs 6.628, -12,8%

Flessione prevalentemente legata al mancato aggiornamento tecnologico delle infrastrutture FWA (Fixed Wireless Access) con particolare riguardo alle tecnologie Wimax su cui si scontano alti tassi di disdetta.

Ebitda
1.587 vs 2.632, -39,7%

Flusso di cassa operativo
-1.975 vs 3.117, -5.092

Utile netto
-3.173 vs -1.177-1.996

Patrimonio
12.644 vs 10.967, +1.677

Debiti finanziari netti
8.160 vs 2.871, +5.289

Il Consiglio di Amministrazione ha approvato un’operazione industriale con Linkem SpA, azionista rilevante (21,22% nel capitale sociale della società) e operatore di telecomunicazioni su scala nazionale, che prevede:
  • Concessione in affitto a Linkem del diritto d’uso delle frequenze in banda 3,4-3,6 GHz assegnate a GO internet dal MISE, per complessivi 42 MHz, nelle regioni Marche ed Emilia Romagna (e utilizzate per la fornitura del servizio Fixed Wireless Access).
  • Canone: 1 mln di euro all'anno.
  • Opzione di acquisto di tale diritto d’uso da parte di Linkem, al prezzo di 12 mln di euro.
  • Corrispettivo: 1 mln di euro.
  • Concessione in uso di talune infrastrutture di rete di GO internet a Linkem, che ne curerà la manutenzione e l’aggiornamento.
  • Riduzione stimata costi operativi per GO internet: 2,5 mln di euro annui.
  • Fornitura da parte di Linkem a GO internet di servizi all’ingrosso di accesso e connettività FWA sull’intero territorio nazionale, con pagamento di un pezzo fisso per ciascun cliente.
  • Costo stimato per GO internet: 2,7 mln di euro annuo.
L'operazione consentirà l’immediato risanamento della situazione economico-patrimoniale, permetterà in tempi molto rapidi la possibilità di fornire servizi su base nazionale e risolverà le problematiche legate all’obsolescenza di parte dell’infrastruttura di rete GO internet.

La società potrà trasformare la sua attuale struttura di conto economico, fatta prevalentemente di costi fissi, in costi variabili legati al numero di utenti derivanti dal pagamento di un prezzo wholesale per utente.

GO internet non dovrà effettuare in autonomia gli ingenti investimenti richiesti dalla rete FWA, garantendosi al contempo l’accesso ad una rete di estensione non più regionale ma nazionale e in evoluzione verso tecnologie 5G.

L'operazione ridurrà drasticamente la necessità dell’emittente di risorse finanziarie rispetto all’ipotesi di prosecuzione in autonomia con l’attuale modello di business.

❌ GO internet 
✔ Prezzo 0,858 € 
Nessuna analisi finanziaria disponibile

venerdì 13 dicembre 2019

Modifica dell'indice Aim Italia Investable: GO internet

GO internet non risulta più coperta da nessun analista finanziario e non sono disponibili studi societari aggiornati.

Logo AIM Italia InvestableLa società esce, a partire da venerdì 13 dicembre 2019, nel paniere dell'indice AIM Italia Investable.

Diventano quindi 84 le azioni incluse nell'indice, su un totale di 133 negoziate all'AIM Italia.

Redazione Aim Italia News

lunedì 30 settembre 2019

GO internet, ricavi piatti e perdite in aumento

GO internet, società quotata all'AIM Italia, attiva nel settore dell’Internet Mobile, ha diffuso la relazione finanziaria semestrale.

Bilancio consolidato 1° semestre
Principi contabili internazionali
migliaia di euro
2019 vs 2018

Ricavi
3.162 vs 3.383, -6,5%

Ebitda
1.422 vs 1.396, +1,9%

Flusso di cassa
765 vs 3.117, -2.352

Utile netto di gruppo
-996 vs -501-495

Patrimonio netto di gruppo
14.846 vs 10.967 al 31 dicembre 2018, +3.879

Debiti finanziari netti
4.840 vs 2.871 al 31 dicembre 2018, +1.969

Utile per azione
-0,051

Patrimonio per azione
0,755


Ha commentato Giuseppe Colaiacovo, presidente di GO internet:

“La società sta portando avanti in modo costante il lavoro per l’ammodernamento della infrastruttura di rete con l’obiettivo di migrazione della stessa nel nuovo standard di comunicazione mobile 5G.”

✅ GO internet 
✔ Prezzo 1,45 € 
✔ PE 12m neg 
✔ PB 2,09 
✔ Fair Value 1,14 € 
✔ Rendimento implicito 7,9% 
✔ Rating C - SPECULATIVO 

lunedì 23 settembre 2019

GO internet, finanziamento a medio termine di 3 mln di euro

GO internet, società quotata all'AIM Italia, attiva nel settore dell’Internet Mobile, ha ottenuto da un primario gruppo bancario finanziamento di 3 mln di euro, assistito dalla garanzia del Mediocredito Centrale SpA.

Il finanziamento, della durata di 48 mesi, prevede un tasso fisso a condizioni di mercato e un rimborso a rate semestrali.

Il finanziamento verrà utilizzato per completare l’upgrade della rete nella regione Marche alla tecnologia 5G-ready, con l’obiettivo di mantenere la competitività dei servizi offerti.

✅ GO internet 
✔ Prezzo 1,45 € 
✔ PE 12m neg 
✔ PB 2,10 
✔ Fair Value 1,18 € 
✔ Rendimento implicito 8,0% 
✔ Rating C - SPECULATIVO 

giovedì 28 marzo 2019

GO internet, valutazione sostenuta dalla proroga delle frequenze

Il CdA di GO internet, società quotata all'AIM Italia, attiva nel settore dell’Internet Mobile, ha approvato il progetto di bilancio 2018.

Bilancio annuale
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
6.628 vs 6.582, +0,7%

   Canoni 4G-LTE
   6.438 vs 6.532, -1,4%
   Canoni Fibra "FTTH"
   182 vs 40, +355,0%2

Ebitda
2.632 vs 2.767, -4,9%

Utile netto
-1.177 vs -255-922

Patrimonio netto
10.967 vs 8.230, +2.737

Debiti finanziari netti
2.871 vs 4.479, -1.608

Patrimonio netto per azione
0,557 euro

Utile per azione
-0,060 euro

Giuseppe Colaiacovo, presidente di GO internet
Giuseppe Colaiacovo,
presidente di GO internet
Ha dichiarato Giuseppe Colaiacovo, presidente di GO internet:

“Il 2018 è stato caratterizzato da un mercato particolarmente competitivo e ha visto la società, in virtù
della partnership con Linkem, avviare il processo di trasformazione della porzione di rete Wimax in una rete 5G ready.

Grazie alla proroga delle frequenze, possiamo pianificare la migrazione dell’intera rete in 5G, la tecnologia che caratterizzerà il prossimo decennio, con l’obbiettivo di offrire un servizio sempre innovativo e competitivo”

L'assemblea degli azionisti è stata convocata per il 29 aprile 2019.

✅ GO internet 
✔ Prezzo 1,43 € 
✔ PE 12m neg 
✔ PB 2,42 
✔ Fair Value 1,13 € 
✔ Rendimento implicito 5,6% 
✔ Rating C2 - SPECULATIVO 

lunedì 18 febbraio 2019

GO internet & Linkem, condivisione della banda larga anche in Umbria

GO internet, società quotata all'AIM Italia, attiva nel settore dell’Internet Mobile, e Linkem SpA hanno sottoscritto, un accordo commerciale che integra la partnership per la condivisione dello spettro sottoscritta tra le parti il 24 marzo 2018.

In base all’accordo, finalizzato all’offerta di servizi di connessione internet in banda larga wireless LTE, GO internet potrà acquistare da Linkem, in modalità wholesale, su base non esclusiva, i Servizi LTE Fixed Wireless Access per la regione Umbria.

L’accordo permetterà quindi a GO internet di estendere il servizio LTE a una nuova regione, oltre alle regioni Marche ed Emilia Romagna in cui è già presente, con la possibilità di ampliare la propria base clienti.

L’accordo permetterà, inoltre, alle due società di applicare il wholesale simmetrico dei Servizi FWA anche alla regione Emilia Romagna, dove entrambe sono già presenti.

“Questo accordo rappresenta una significativa opportunità per rafforzare la nostra presenza in Umbria, regione con ottimo potenziale e dove offriamo già il servizio in fibra ultraveloce nei maggiori centri come Perugia” ha commentato Flavio Ubaldi, chief operating officer di GO internet.

“Inoltre, grazie all’accordo wholesale, puntiamo a raggiungere un numero maggiore di utenti anche in  Emilia Romagna”.

“Questo ulteriore accordo con GO internet va nella direzione di rafforzare la creazione di valore sui territori abilitando la fornitura di connettività a banda larga e ultralarga basata su soluzioni tecnologicamente innovative quale il Fixed Wireless Access” ha aggiunto Davide Rota, amministratore delegato Linkem.

GO internet e Linkem sono titolari dei diritti d’uso delle frequenze per i sistemi Broadband Wireless Access nella banda 3,4-3,6 GHz, riconosciuta tra le bande pioniere per lo sviluppo della nuova tecnologia 5G.

GO internet precisa che, avuto riguardo alla qualifica di Linkem quale parte correlata della società, l’accordo è stato oggetto degli adempimenti previsti dalla Procedura per le operazioni con parti correlate adottata da GO internet.

giovedì 14 febbraio 2019

GO internet, Linkem primo azionista

GO internet, società quotata all'AIM Italia, attiva nel settore dell’Internet Mobile, comunica i cambiamenti sostanziali delle partecipazioni per effetto dell’integrale sottoscrizione delle azioni di nuova emissione rinvenienti dall’aumento di capitale deliberato dall’assemblea straordinaria del 27 dicembre 2018.

I suddetti cambiamenti sono avvenuti in data 29 gennaio 2019.

Azionista, Numero azioni, Percentuale sul capitale sociale
Attuale vs Precedente
  • Linkem S.p.A. 
4.175.822 vs 2.857.142; 21,22% vs 21,22%
  • Franco Colaiacovo Gold S.r.l.
3.185.062 vs 3.185.062; 16,19% vs 23,66%
  • WN S.r.l.
1.649.242 vs 1.622.242; 8,38% vs 12,05%
  • Compass Asset Management SA
548.564 vs 1.326.738; 2,79% vs 9,86%
✅ GO internet 
✔ Prezzo 1,19 € 
✔ PE 12m neg 
✔ PB 1,43 
✔ Fair Value 1,07 € 
✔ Rendimento implicito 6,4% 
✔ Rating C2 - SPECULATIVO 

venerdì 8 febbraio 2019

GO internet, registrato l'aumento di capitale

GO internet, società quotata all'AIM Italia, attiva nel settore dell’Internet Mobile, comunica la nuova composizione del capitale sociale (interamente sottoscritto e versato) risultante all’esito dell’integrale esecuzione dell’aumento di capitale in opzione deliberato dall’assemblea straordinaria del 27 dicembre 2018, avente ad oggetto l’offerta in opzione di complessive n. 6.213.462 azioni ordinarie di nuova emissione.

Il numero delle azioni emesse passa da 13.462.511 a 19.675.973, come attestato dalla variazione depositata e iscritta presso il competente registro delle imprese di Perugia.

Durante il periodo di offerta in opzione, iniziato il 14 gennaio 2019 e conclusosi il 29 gennaio 2019, sono stati esercitati n. 12.819.820 diritti di opzione e sono state quindi sottoscritte n. 5.916.840 nuove azioni, pari al 95,2% del totale. delle nuove azioni.

Le azioni inoptate sono state integralmente sottoscritte dagli azionisti che hanno esercitato richiesta di prelazione.

Le nuove azioni sono state sottoscritte al prezzo unitario di 0,80 euro.

✅ GO internet 
✔ Prezzo 1,13 € 
✔ PE 12m neg 
✔ PB 1,36 
✔ Fair Value 1,04 € 
✔ Rendimento implicito 6,5% 
✔ Rating C2 - SPECULATIVO 

venerdì 1 febbraio 2019

GO internet sul Sole 24 ore

Il Sole 24 ore ha pubblicato un articolo di approfondimento, a firma di Valeria Novellini, su GO internet, società quotata all'AIM Italia, attiva nel settore dell’Internet Mobile.

L'articolo ipotizza una fusione inversa di Linkem in GO internet.

✅ GO internet 
✔ Prezzo 1,10 € 
✔ PE 12m neg 
✔ PB 1,32 
✔ Fair Value 0,928 € 
✔ Rendimento implicito 6,9% 
✔ Rating C2 - SPECULATIVO 

mercoledì 23 gennaio 2019

GO internet, Linkem sottoscrive l'aumento di capitale

GO internet, società quotata all'AIM Italia, attiva nel settore dell’Internet Mobile, comunica che Linkem SpA, azionista della società con una quota del 21,22%, in data odierna ha esercitato totalmente i diritti di opzione ad essa spettanti dell’aumento di capitale di GO internet, per un controvalore totale di 1.054.944 euro.

Alessandro Frizzoni, amministratore delegato di GO internet, ha commentato:

“L’esercizio dei diritti di opzione da parte di Linkem conferma l’importanza della partnership industriale siglata l’anno scorso con GO internet per la condivisione dello spettro.

Grazie a questo accordo, stiamo già trasformando la nostra porzione di rete Wimax in una rete commerciale in overlay 5G ready

✅ GO internet 
✔ Prezzo 0,922 € 
✔ PE 12m neg 
✔ PB 1,10 
✔ Fair Value 1,01 € 
✔ Rendimento implicito 6,7% 
✔ Rating C2 - SPECULATIVO 

lunedì 14 gennaio 2019

GO internet paga 2,7 mln per la proroga delle frequenze 5G fino al 2029

GO internet, società quotata all'AIM Italia, attiva nel settore dell’Internet Mobile, ha effettuato il pagamento per la proroga dei diritti d’uso sulla banda 3.4-3.6 GHz nelle Regioni Marche ed Emilia Romagna.

Il pagamento del contributo, richiesto dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) entro il termine ultimo del 31 gennaio 2019, è avvenuto in anticipo e in un’unica soluzione.

L’importo, calcolato in base ai parametri indicati da AGCom con apposito parere (Delibera 183/18/CONS), ammonta per GO internet a circa 2,7 mln di euro.

Il versamento della somma è un requisito sostanziale e imprescindibile per ottenere la proroga, dei diritti d’uso delle frequenze 5G fino al 31 dicembre 2029.

Frequenze 5G; altissima banda, bassissima latenza
La frequenza 5G, il futuro standard di comunicazione mobile che offrirà un’altissima banda con una bassissima latenza, permetterà di collegare ad alta velocità oggetti e persone.

Diverranno così realtà molti progetti oggi solamente sulla carta: dalla smart-car, l’auto sempre connessa, all’Internet of Things, dalla domotica (la casa gestita da smartphone), alle città intelligenti, tutte tecnologie che richiedono una rete a banda larghissima per poter funzionare.

Il MISE ha stabilito di concedere la proroga dei diritti fino a un massimo di 40 MHz, in una banda così pregiata per lo sviluppo del 5G, subordinando la decisione al pagamento dei suddetti contributi.

La decisione è avvenuta dopo un procedimento complesso, iniziato con la presentazione di un’apposita istanza nell’ottobre del 2017.

Il procedimento è anche stato oggetto di una consultazione pubblica da parte dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.

“La proroga dei diritti in banda 3.4-3.6 GHz permette a GO internet di avere l’orizzonte temporale necessario a implementare il piano industriale.

Vogliamo candidarci fra i promotori dello sviluppo e della diffusione dei servizi 5G, confermando l’attitudine della società a investire per l’innovazione e a favore dei consumatori” ha commentato Alessandro Frizzoni, amministratore delegato di GO internet.

✅ GO internet 
✔ Prezzo 0,996 € 
✔ PE 12m -,- 
✔ PB 1,19 
✔ Fair Value 0,958 € 
✔ Rendimento implicito 6,5% 
✔ Rating C2 - SPECULATIVO 

mercoledì 12 dicembre 2018

GO internet, aumento di capitale di 5 mln di euro

GO internet, società quotata all'AIM Italia, attiva nel settore dell’Internet Mobile, rende noto che il Consiglio di amministrazione ha deliberato di sottoporre all'approvazione dell'Assemblea straordinaria degli azionisti un aumento di capitale.

L'aumento sarà di 5 mln di euro,  comprensivo di sovrapprezzo, da eseguire entro il 31 luglio 2019 in forma scindibile, da offrirsi in opzione agli azionisti.

Sulla base della tempistica indicativa visionata dal Consiglio di amministrazione e subordinatamente all'approvazione dell'aumento di capitale da parte dell'Assemblea straordinaria, l'offerta di aumento di capitale in opzione dovrebbe aver inizio il 14 gennaio 2019.

Il capitale raccolto servirà principalmente a pagare in un'unica soluzione i contributi dovuti per la proroga dei diritti d'uso delle frequenze BWA in banda 3400-3600 MHz per il periodo 1 luglio 2023 – 31 dicembre 2029.

Inoltre le nuove risorse finanziarie serviranno per continuare nell'espansione dell'infrastruttura di rete 5G ready in overlay mediante l'installazione di nuovi apparati nelle regioni Marche ed Emilia Romagna.

La rete 5G di ultima generazione è in grado di raggiungere una velocità molto più elevata rispetto al 4G e al 4.5G e di supportare numerosi prodotti e servizi che richiedono una notevole trasmissione di dati.

Ciò permetterà lo sfruttamento delle sinergie derivanti dall'accordo di frequency sharing sottoscritto dalla società con Linkem S.p.A. il 24 marzo 2018.

Alessandro Frizzoni, amministratore delegato di GO internet, ha dichiarato:

"La proroga delle frequenze rappresenta una grande opportunità strategica per GO internet perché ci permette di pianificare gli investimenti dei prossimi anni e lavorare allo sviluppo del 5G.

Grazie all'accordo di frequency sharing con Linkem, stiamo già trasformando la nostra porzione di rete Wimax in una rete commerciale 5G ready e puntiamo alla migrazione alla tecnologia 5G dell'intera rete GO internet, sia Wimax che 4G e 4.5 Lte.

E' per noi fondamentale investire nella tecnologia di nuova generazione per poter crescere, essere competitivi e migliorare costantemente i servizi offerti.

Il 5G avrà infatti un potentissimo impatto in numerosi ambiti, innescando forti e radicali trasformazioni e portando sostanzialmente a una nuova fase, con la creazione di nuovi servizi e nuove aziende e un conseguente aumento della clientela potenziale sia consumer che business."

L'Assemblea straordinaria degli azionisti sarà chiamata, in sede di approvazione dell'aumento di capitale, a conferire al Consiglio di amministrazione i necessari poteri per definire, tra l'altro, in prossimità dell'avvio dell'operazione, l'ammontare definitivo dell'aumento di capitale, il numero di azioni ordinarie da emettere, il prezzo di emissione, nonché la tempistica per l'esecuzione della deliberazione di aumento di capitale, nel rispetto del termine finale stabilito dall'assemblea.

✅ GO internet 
✔ Prezzo 1,18 € 
✔ PE 12m 23,7 
✔ PB 1,13 
✔ Fair Value 1,14 € 
✔ Rendimento implicito 6,6% 
✔ Rating C2 - SPECULATIVO 

lunedì 1 ottobre 2018

Go Internet tiene in un mercato competitivo

GO internet, società quotata all'AIM Italia, attiva nel settore dell’Internet Mobile, ha diffuso la relazione finanziaria semestrale.

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
3.383 vs 3.458, -2,2%

Ebitda
1.396 vs  1.547, -9,8%

Utile netto
-501 vs -19, -482

Debiti finanziari netti
1.638 vs 4.479, -63,4%

La società, pronta al passaggio verso l’evoluzione tecnologica del 5G ed all’implementazione delle nuove stazioni radio base 5G ready, ha atteso per sostituire l’obsoleta tecnologia Wimax.

E’ già operativa la partnership con Linkem a seguito dell’accordo di frequency sharing sottoscritto che consentirà da un lato di ottenere le risorse in termini di frequenze radio, necessarie per implementare una rete 5G ready, in overlay alla rete Wimax esistente, e permettere, quindi, la migrazione dei clienti Wimax alla nuova tecnologia 5G e dall’altro di raddoppiare il numero di clienti che possono essere acquisiti per stazione radio.

Ciò potrà consentire di contenere la spesa per apparati di rete e di migliorare il ritorno sugli investimenti realizzati.

mercoledì 18 luglio 2018

Go internet: proroga fino al 2029 dei diritti d'uso frequenze

La società italiana, attiva nel settore dell’Internet Mobile, ha ottenuto dal ministero dello Sviluppo Economico una proroga dei diritti d’uso delle frequenze BWA in banda 3.5 GHz fino al 31 dicembre 2029.

La proroga, che potrà essere concessa subordinatamente al rispetto delle condizioni stabilite nel rispetto delle condizioni prescritte dall’Agcom, consentirà a Go internet di continuare ad esercitare i diritti d’uso della banda 3.5 GHz nelle regioni Marche ed Emilia Romagna, favorendo la transizione verso le nuove tecnologie 5G.