Visualizzazione post con etichetta Gambero Rosso. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Gambero Rosso. Mostra tutti i post

giovedì 27 giugno 2019

Università Telematica Pegaso acquista il 20% di Gambero Rosso

Class Editori comunica la cessione a Università Telematica Pegaso di 2.889.800 azioni di Gambero Rosso, società quotata all'AIM Italia, che opera nel settore enogastronomico e del lifestyle attraverso la pubblicazione di guide, riviste e trasmissioni televisive.

La cessione è avvenuta a un prezzo di 1,12 euro per azione, per un valore di totale di 3.236.576 euro.

Il prezzo corrente del titolo è 0,72 euro.

In seguito all'operazione Class Editori mantiene il controllo di Gambero Rosso, con il 61,17% della società, pari a 8.838.950 azioni.

Dichiara Paolo Panerai, vicepresidente e amministratore delegato di Class Editori:

“L’operazione rafforza il rapporto nel settore educational che già lega Class Editori e Università Telematica Pegaso.

L’Education è uno dei settori di sviluppo della casa editrice”.

Aggiunge Paolo Cuccia, presidente esecutivo di Gambero Rosso e co-amministratore delegato di Class Editori:

“Il sempre più stretto rapporto con Pegaso ci consente di acquisire ulteriore know how tecnologico, oltre a determinare il consolidamento della leadership di Gambero Rosso nel settore Educational Food & Wine”.

Dice Danilo Iervolino, presidente di Pegaso Università Telematica:

“Quest’accordo ci consente di essere sempre più competitivi e di rafforzare il nostro primato”.

L'accordo
Class Editori e Università Telematica Pegaso (attraverso Garage Start up Srl, sua partecipata al 100%) hanno anche firmato un accordo con le seguenti caratteristiche:
  • durata di tre anni dalla sottoscrizione;
  • impegno dell’acquirente a non cedere azioni Gambero Rosso superiori al 5% del capitale per tre anni;
  • presenza nel consiglio di amministrazione di Gambero Rosso;
  • presenza nel collegio sindacale di Gambero Rosso;
  • opzione put a favore dell’acquirente in caso di scadenza e mancato rinnovo dell’accordo, ad un prezzo maggiorato del 10%, da esercitarsi entro 12 mesi dall’evento che ha originato tale diritto di opzione put;
  • diritto di co-vendita (tag along) proporzionale dell’acquirente in caso di trasferimento da parte di Class Editori a terzi delle proprie azioni di Gambero Rosso Spa, da esercitarsi agli stessi termini e condizioni ;
  • diritto di co-vendita (tag along) totalitario, nel caso di perdita del controllo da parte di Class Editori.
L’operazione costituisce il raggiungimento di uno degli obbiettivi previsti dal business plan di Class Editori.

✅ Gambero Rosso 
✔ Prezzo 0,72 € 
✔ PE 12m 8,3 

giovedì 21 marzo 2019

Gambero Rosso, ricavi fermi e utile in calo

Gambero Rosso, società quotata all'AIM Italia e controllata da Class Editori, opera nel settore enogastronomico e del lifestyle attraverso la pubblicazione di guide, riviste e trasmissioni televisive.

Bilancio consolidato
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
15.610 vs 15.599, +0,0%

Ebitda
3.860 vs 3.614, +6,8%

Utile netto
881 vs 1.144, -23,0%

Patrimonio netto
11.236 vs 10.334, +902

Debiti finanziari netti
3.699 vs 3.184, +515

Debiti finanziari adjusted
mln di euro
11,5 vs 12,3, -0,8
Comprende sia i debiti tributari che i debiti commerciali scaduti da oltre 60 giorni.

Evoluzione prevedibile della gestione
L’operazione di integrazione tra Gambero Rosso e Class Editori intervenuta nel corso del 2018 consentirà di sviluppare il nuovo modello di business integrato basato sull’utilizzo delle competenze sviluppate nelle principali verticalità che rappresentano le eccellenze italiane

Si prevede di implementare sinergie commerciali, per il contenimento dei costi e per lo sfruttamento reciproco delle potenzialità che derivano dai settori della creatività italiana come fashion, furniture e finance.

L'assemblea degli azionisti è stata convocata per il 19 aprile 2019.

lunedì 25 febbraio 2019

Gambero Rosso, l'81% del capitale controllato da Class Editori

Con riferimento all'Offerta pubblica di scambio promossa sulla totalità delle azioni ordinarie di Gambero Rosso, escluse le azioni già detenute, Class Editori rende noti i risultati provvisori delle adesioni all’offerta nel periodo di adesione iniziato il 4 febbraio 2019 e terminato il 22 febbraio 2019.

N. azioni portate in adesione all’offerta
1.978.750

In % delle massime n. 4.699.000 azioni oggetto di offerta
42,1%

Gambero Rosso, società quotata all'AIM Italia, è una casa editrice operante nel settore enogastronomico e del lifestyle attraverso la pubblicazione di guide, riviste e trasmissioni televisive.

Tenuto conto delle azioni Gambero Rosso detenute da Class Editori prima dell’esecuzione dell’offerta, pari al 67,5% circa del capitale sociale di Gambero Rosso, Class Editori verrà a detenere n. 11.728.750 azioni Gambero Rosso, pari a circa l’81,2% del capitale sociale di Gambero Rosso.

Nel periodo intercorrente dalla data di pubblicazione del Documento di offerta, Class Editori non ha acquistato azioni Gambero Rosso.

Come indicato nel Documento di Offerta, il pagamento del corrispettivo dell’offerta sarà effettuato  il giorno 28 febbraio 2018.

lunedì 4 febbraio 2019

Gambero Rosso, scambio al buio con Class Editori

Gambero Rosso, società quotata all'AIM Italia, è una casa editrice operante nel settore enogastronomico e del lifestyle attraverso la pubblicazione di guide, riviste e trasmissioni televisive.

Class Editori ha promosso un'offerta pubblica di scambio totalitaria avente ad oggetto 4.699.000 azioni Gambero Rosso, rappresentative del 32,52% delle azioni della società.

Class Editori ha comunicato che Consob ha deliberato l’approvazione del prospetto informativo relativo all’offerta.

Non sono incluse le 9.750.000 azioni Gambero Rosso rappresentative del 67,48% del capitale sociale di Gambero Rosso che sono già detenute da Class Editori.

L’OPS prevede un corrispettivo per gli aderenti, per ciascuna azione Gambero Rosso portata in adesione, pari a 3,9 azioni ordinarie di categoria A Class Editori.

L’offerta di scambio non rientra tra le offerte soggette alla vigilanza della Consob.

Pertanto, sarà pubblicato da Class Editori un documento d’offerta relativo all’OPS, ma tale documento non è stato esaminato e/o approvato da parte di Consob o di Borsa Italiana.

Il  periodo in cui sarà possibile aderire all’Offerta di Scambio avrà durata dal 4 febbraio 2019 al 22 febbraio 2019, estremi inclusi, salvo proroga.

Avvertenze e rischi
Il gruppo facente capo a Class Editori versa in una situazione di elevata tensione finanziaria.

L’esecuzione dell’offerta di scambio, non comporta per l’emittente e per il gruppo Class Editori alcuna acquisizione di nuove risorse finanziarie.

Pertanto l’offerta di scambio (anche nel caso di buon esito integrale della stessa) non genera alcun beneficio in relazione alla situazione finanziaria del gruppo Class Editori.

La società di revisione incaricata di emettere un parere sulla congruità del prezzo di emissione delle nuove azioni ordinarie di categoria A rivenienti dagli aumenti di capitale dell’emittente al servizio dell’operazione di integrazione aziendale con il gruppo Gambero Rosso, ha evidenziato tra i limiti specifici incontrati nello svolgimento del proprio incarico la seguente circostanza:

“Non sono state utilizzate metodologie finanziarie basate su dati prospettici, ritenute non applicabili in considerazione della indisponibilità di proiezioni economiche aggiornate.

L’impossibilità, da parte degli Amministratori, di applicare le suddette metodologie, comunemente invalse nella migliore prassi valutativa, può costituire un limite alla significatività dei risultati emersi”.

Nel suddetto parere la società di revisione ha tra l’altro riportato:

“Nell’esaminare i criteri adottati dagli amministratori per la determinazione del prezzo di emissione delle nuove azioni di Class Editori, non abbiamo effettuato una valutazione economica delle azioni di Gambero Rosso e pertanto esula dall’oggetto del parere qualsivoglia considerazione in ordine all’adeguatezza delle metodologie, nonché alle loro concrete modalità di applicazione utilizzate ai fini della determinazione del valore della partecipazione Gambero Rosso oggetto di conferimento.

Esula inoltre dalla attività svolta anche ogni considerazione circa le determinazioni degli amministratori in ordine alla struttura dell’operazione.”

Nella relazione al bilancio consolidato al 31 dicembre 2017 del Gruppo Class Editori, la società di revisione si è dichiarata impossibilitata ad esprimere un giudizio sul suddetto bilancio a causa della sussistenza di significative molteplici incertezze in ordine al presupposto della continuità aziendale del Gruppo.

In relazione allo stato di tensione finanziaria del gruppo Class Editori, come emerge anche dalla relazione della società di revisione sul bilancio semestrale consolidato al 30 giugno 2018 di tale gruppo, si è reso necessario l’avvio da parte dell’emittente di una: “negoziazione con il ceto bancario finalizzata sia al riscadenziamento del rimborso del debito esistente, sia alla revisione delle soglie del covenant finanziario al fine di adeguarli ai mutati scenari di riferimento.”

La prospettiva della continuità aziendale dell’emittente e del gruppo è strettamente legata sia alla capacità del gruppo di far fronte ai propri impegni finanziari nei dodici mesi successivi alla data del prospetto informativo (o alla data della richiesta delle banche finanziatrici, ove queste ultime richiedano al gruppo la restituzione integrale anticipata del proprio credito) sia alla capacità del gruppo di eseguire, secondo le misure ed i tempi pianificati, le azioni sottostanti al Piano Industriale aggiornato 2018-2021 finalizzato a contrastare il progressivo deterioramento reddituale del Gruppo stesso.

Alla data del prospetto informativo non vi è certezza circa il buon esito delle azioni individuate per far fronte agli impegni finanziari nei dodici mesi successivi alla data del prospetto informativo, ciò in quanto l’esecuzione di dette azioni richiede il coinvolgimento e l’assenso di soggetti terzi rispetto al gruppo.

Alla data del prospetto informativo il rischio di mancata esecuzione del Piano Industriale Aggiornato 2018-2021 è molto elevato.

Come si evince dalla attestazione della società di revisione sui dati previsionali:

“Gli amministratori hanno redatto i dati previsionali e il piano industriale da cui gli stessi sono derivati sulla base di un insieme di ipotesi, che includono assunzioni ipotetiche relative ad eventi futuri ed azioni degli amministratori che non necessariamente si verificheranno.

Gli scostamenti tra valori consuntivi e valori preventivati dei dati previsionali potrebbero essere significativi, anche qualora gli eventi previsti nell’ambito delle assunzioni ipotetiche si manifestassero”.

Ove, successivamente all’investimento in azioni di Class Editori, il presupposto della continuità aziendale venisse meno, tale circostanza potrebbe condurre all’azzeramento del valore dell’investimento.”

Class Editori precisa che non vi sono stati rilievi o rifiuti di attestazione da parte della società di revisione in merito alla relazione semestrale al 30 giugno 2018 sottoposta a revisione contabile limitata.

venerdì 28 settembre 2018

Gambero Rosso, semestre stabile

Gambero Rosso, società quotata all'AIM Italia e operatore multimediale e multicanale del settore Wine Travel & Food italiani, ha comunicato il bilancio semestrale.

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
7.912 vs 7.906, +0,1%

Ebitda
1.716 vs 1.711, +0,3%

Utile netto del gruppo
374 vs 461, -18,9%

martedì 31 luglio 2018

Pubblicata la trimestrale di Gambero Rosso

Il Consiglio di amministrazione di Gambero Rosso, in sequenza con quello di Class Editori Spa, ha approvato le relazioni trimestrali consolidate relative al primo trimestre 2018 e il bilancio pro-forma delle due trimestrali consolidate, sottoposte volontariamente a revisione contabile limitata.

Gambero  Rosso ha conseguito ricavi per 3,94 milioni di euro.

Il margine operativo lordo è positivo per 0,59 milioni di euro, il margine operativo si attesta su 0,18 milioni di euro.

La posizione finanziaria netta passa da un indebitamento netto di 3,19 milioni di euro al 31 dicembre  2017, ai 3,42 milioni di euro del 31 marzo 2018.

I dati consolidati pro-forma, al 31 marzo, mostrano ricavi operativi pari a 19,56 milioni di euro, costi operativi per 19,75 milioni di euro con un Ebitda sostanzialmente in pareggio, pari a -0,19 milioni di euro.

L’Ebit è pari a -1,73 milioni di euro.

Gli oneri finanziari netti sono pari a complessivi 0,60 milioni di euro.

La posizione finanziaria netta consolidata pro-forma al 31 marzo 2018 è pari a -71,36 milioni di euro.