Visualizzazione post con etichetta Glenalta. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Glenalta. Mostra tutti i post

lunedì 30 luglio 2018

CFT debutta su AIM Italia dopo la fusione con la spac Glenalta

Alessandro Merusi, ceo del Gruppo Cft
E' la ventunesime società a quotarsi su Aim Italia nel 2018.

Il Gruppo CFT opera a livello internazionale nel settore dell’impiantistica principalmente per l’industria alimentare.

Progetta, produce e commercializza impianti “chiavi in mano”, macchine e linee complete per la lavorazione ed il processo di prodotti alimentari, per il confezionamento di prodotti alimentari e non alimentari e per il controllo qualità e l’ispezione.

Il valore della produzione della società ammonta a 185,1 milioni di euro ad ottobre 2017.

✅ Cft 
✔ Prezzo 9,28 € 
✔ Fair Value 8,41 € 
✔ Rendimento implicito 6,6% 
✔ Rating C - SPECULATIVO 

venerdì 27 luglio 2018

Glenalta: nuove azioni di prossima e futura emissione

Dalla documentazione disponibile riassumiamo la situazione delle azioni ordinarie Glenalta a seguito della fusione con Cft.

Azioni ordinarie pre-fusione (numero)
9.800.000

Alla fusione
+ 5.826.361 emesse agli azionisti di Cft
+ 399.996 derivanti dalla conversione gratuita di n. 66.666 azioni speciali
=16.026.357 Totale azioni ordinarie dopo fusione

48 mesi dopo fusione
+ 3.000.000 possibile conversione delle azioni a voto plurimo (x 3) emesse agli azionisti Cft
=19.026.357 Totale azioni ordinarie, non condizionate da eventi

Azioni emettibili, condizionate da eventi futuri

Azioni speciali rimanenti

Seconda tranche:

+ 400.002 derivanti dalla conversione gratuita di n. 66.667 azioni speciali (x 6) se, entro 48 mesi dalla fusione e per almeno 15 (quindici) giorni su 30 (trenta) giorni di borsa aperta consecutivi, il prezzo supera gli 11 euro.

in alternativa

+ 66.667 derivanti dalla conversione gratuita di n. 66.667 azioni speciali (1 x 1), al 48° mese se non si verifica l'evento.

Terza tranche:

+ 400.002 derivanti dalla conversione gratuita di n. 66.667 azioni speciali (x 6) se, entro 48 mesi dalla fusione e per almeno 15 (quindici) giorni su 30 (trenta) giorni di borsa aperta consecutivi, il prezzo supera i 12 euro.

in alternativa

+ 66.667 derivanti dalla conversione gratuita di n. 66.667 azioni speciali (1 x 1), al 48° mese se non si verifica l'evento.

Warrant

+4.739.580 derivante dall'utilizzo, da parte dei possessori dei 4.739.580 warrant in circolazione, del diritto di sottoscrivere nuove azioni al prezzo di 0,10 euro l'una.
Il diritto può venire esercitato in qualsiasi momento, la sua scadenza massima varia in base ai seguenti scenari:

Scenario A

Il prezzo medio dell'azione, in un mese di calendario, supera i 9,50 euro.
Entro 60 giorni si può utilizzare il warrant.

Scenario B

Il prezzo medio dell'azione, in un mese di calendario, supera i 13,30 euro.
Entro 60 giorni si può utilizzare il warrant.

Scenario C
Se i due scenari precedenti non si sono avverati, entro il 31 luglio 2023.

Azioni premianti

Al fine di incentivare l'attuale management nel processo di crescita, sia per linee interne ma soprattutto per linee esterne, sono state previste delle azioni premianti, sotto forma di stock granting, legate al raggiungimento di determinati obiettivi di redditività e di corso azionario.

24.565.941
Numero massimo di azioni emesse ed emettibili, escluse le azioni premianti.

[Redazione Aim Italia News]

✅ Glenalta 
✔ Prezzo 9.66 € 
✔ Fair Value 8,41 € 
✔ Rendimento implicito 6.6% 
✔ Rating C - SPECULATIVO 

In porto la fusione Glenalta Cft

Glenalta S.p.A. ha iscritto oggi, presso il Registro delle Imprese di Milano, l’atto di fusione per incorporazione di CFT S.p.A.

La Fusione acquisterà efficacia il prossimo 30 luglio 2018, gli effetti contabili e fiscali saranno imputati al bilancio della Società a partire dal 1° gennaio 2018.

Il progetto di fusione relativo alla Fusione è stato approvato dall'Assemblea Straordinaria di Glenalta del 19 aprile ai termini e condizioni previsti dall'accordo sottoscritto e comunicato al mercato in data 27 febbraio 2018.

Il 21 marzo 2018 Glenalta ha pubblicato il Documento Informativo relativo alla Fusione, costituendo la stessa un’operazione di reverse take-over ai sensi dell’art. 14 del “Regolamento Emittenti AIM di Borsa Italiana”.

La Fusione verrà realizzata mediante un aumento di capitale di Glenalta, a servizio della stessa, per Euro 86.500.000.

Roberto Catelli, presidente e Alessandro Merusi, ceo di Cft
Roberto Catelli, presidente e
Alessandro Merusi, ceo di Cft
Verranno emesse agli azionisti di CFT 8.826.361 nuove azioni.

3.000.000 saranno azioni a voto plurimo, prive di indicazione del valore nominale e che non saranno negoziate sull’AIM Italia.

5.826.361 saranno azioni ordinarie, prive di indicazione del valore nominale, godimento regolare, e aventi le medesime caratteristiche di quelle già ammesse alle negoziazioni sull’AIM Italia.

Il rapporto di cambio è di 16 azioni di CFT ogni 21 azioni di Glenalta di nuova emissione.

Gli attuali azionisti di CFT, alla luce dei recessi esercitati dagli azionisti di Glenalta in relazione alla Fusione e delle azioni a voto plurimo che verranno a detenere, avranno circa il 62,40% dei diritti di voto complessivi della Società.

Il capitale sociale della Società sarà pari a nominali Euro 98.300.000, suddiviso in:
  • 15.626.361 azioni ordinarie quotate sull'AIM Italia, 
  • 3.000.000 azioni a voto plurimo,
  • 200.000 azioni speciali. 
Gli attuali azionisti di CFT deterranno complessivamente una partecipazione nel capitale sociale ordinario della Società pari al 37,29% circa, e pari al 46,88% circa del capitale sociale complessivo e una percentuale dei diritti di voto pari al 62,40% circa.

Le azioni assegnate agli azionisti di CFT saranno soggette ad impegni di lock-up che disciplinano l'intrasferibilità di tali azioni, per un periodo pari a 36 mesi per le azioni ordinarie e 48 mesi per le azioni a voto plurimo. 

In caso di trasferimento delle azioni a voto plurimo successivamente al predetto termine di 48 mesi, le medesime si convertano automaticamente in azioni ordinarie, con un rapporto di conversione 1:1. 

La Società assumerà la denominazione di “CFT S.p.A.

N. 3 warrant saranno assegnati gratuitamente ogni n. 10 azioni ordinarie Glenalta.

Pertanto il numero complessivo di warrant in circolazione sarà pari a massimo n. 4.739.580.

La Fusione non inciderà sulle caratteristiche dei warrant della Società, che verranno ridenominati “Warrant CFT S.p.A.”.

I “Warrant CFT S.p.A.” potranno essere esercitati a partire dal 5 settembre 2018 e scadranno alla prima tra le seguenti date: (i) il 31 luglio 2023), e (ii) il 60° giorno successivo alla Comunicazione di Accelerazione (come definita nel Regolamento).

Per effetto della Fusione, n. 66.666 azioni speciali (pari ad 1/3 delle azioni speciali della Società) si convertiranno in azioni ordinarie l’8 agosto 2018, nel rapporto di n. 6 azioni ordinarie ogni n. 1 azione speciale detenuta e senza modifica alcuna dell’entità del capitale sociale.

Il capitale sociale della Società, di nominali Euro 98.300.000, successivamente alla conversione parziale delle azioni speciali, sarà suddiviso in:
  • 16.026.357 azioni ordinarie quotate sull'AIM Italia, 
  • 3.000.000 azioni a voto plurimo,
  • 133.334 azioni speciali. 

✅ Glenalta 
✔ Prezzo 9.66 € 
✔ Fair Value 8,41 € 
✔ Rendimento implicito 6.6% 
✔ Rating C - SPECULATIVO 

martedì 17 luglio 2018

Cft, in attesa di perfezionare la fusione con la Spac Glenalta, acquista azienda bergamasca

Il perfezionamento dell'operazione, dal valore di 25 milioni di euro, è sospensivamente condizionato all’efficacia della fusione con Glenalta

La Comac di Bonate Sotto passa alla Cft di Parma il 61,72% delle quote. L'operazione si è conclusa nella serata di lunedì 16 luglio. 

L'acquirente è vicina alla quotazione dell'Aim.

La Cft che conta oltre 600 dipendenti e ricavi consolidati pro-forma per circa 200 milioni ha rilevato il 61,72% della Comac di Bonate. Comac conta circa 150 dipendenti, vanta un fatturato di 33,1 milioni, un Ebitda pari a circa 6,1 milioni, un utile netto di circa 3,9 milioni oltre a una posizione finanziaria netta per circa 4,7 milioni. 

Ad acquisizione completata, il consiglio di amministrazione di Comac sarà composto in maggioranza da consiglieri nominati da Cft, mentre le deleghe operative rimarranno in capo ai soci venditori, che saranno tra i componenti – di minoranza – del cda.

L’azienda bergamasca fondata nel 1990 è attiva nella produzione di macchine per la confezione, l’imballaggio e la distribuzione di prodotti alimentari, con un particolare focus sugli impianti di infustamento della birra. 

Si tratta di un’operazione di 25 milioni di euro da corrispondersi al closing (che avverrà nelle prossime settimane), a fronte di una valutazione del valore della società di circa 40,5 milioni.

“Il perfezionamento dell’acquisizione è sospensivamente condizionato all’efficacia della fusione con Glenalta ed è previsto entro il 10 settembre 2018” si legge in una nota della Spac (Special purpose acquisition company) con sede a Milano. 

Una fusione finalizzata alla quotazione di Cft all’Aim Italia, il mercato di Borsa Italiana dedicato alle Pmi che vogliono investire nella loro crescita.

I soci della Comac – i fratelli Giuseppe e Marco Scudeletti, insieme ai fratelli Giorgio e Fabio Donadoni – detengono l’intero capitale sociale dell’azienda bergamasca.

È prevista un’opzione, per cui fra cinque anni potrà essere ceduto il restante 38,28% del capitale.