www.aimitalia.news: le ultime notizie, gli approfondimenti e un archivio cercabile di oltre 3.400 articoli pubblicati

Visualizzazione post con etichetta H-Farm. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta H-Farm. Mostra tutti i post

lunedì 1 giugno 2020

H-Farm, costi imprevisti per il campus

Il CdA di H-Farm, società quotata all'AIM Italia, piattaforma d’innovazione per la creazione di nuovi modelli d’impresa e la trasformazione delle aziende italiane in un’ottica digitale, ha approvato il bilancio consolidato 2019.

Bilancio consolidato
Principi contabili internazionali
migliaia di euro
2019 vs 2018

Valore della produzione
58.395 vs 61.139, -4,5%

Ebitda
-6.458 vs 1.109, -7.567

Risultato in gran parte imputabile ai riflessi del ritardo dell’avvio dei lavori di ampliamento del campus, che ha provocato un’esplosione di costi imprevisti per sostenere gli impegni già assunti con studenti e famiglie.

Utile netto di gruppo
-12.737 vs -4.857-7.880

Patrimonio netto di gruppo
17.264 vs 21.303, -4.039

Debiti finanziari netti
1.835 vs 5.717, -3.882

❎ H-Farm 
✔ Prezzo 0,296 € 
Titolo coperto da analisi finanziaria

mercoledì 11 marzo 2020

H-Farm, nominato co-amministratore delegato

Alberto Grignolo, co-amministratore delegato di H-Farm
Alberto Grignolo,
co-amministratore delegato
di H-Farm
Il CdA di H-Farm, società quotata all'AIM Italia, piattaforma d’innovazione per la creazione di nuovi modelli d’impresa e la trasformazione delle aziende italiane in un’ottica digitale, ha affidato ad Alberto Grignolo deleghe operative relative all’organizzazione, la gestione e il controllo delle attività “Corporate” e delle business unit: “Education” e “Innovation”.

Alberto Grignolo
è entrato a far parte del Consiglio di Amministrazione di H-Farm lo scorso 14 gennaio.

Figura di spicco del panorama digitale nazionale e internazionale, ha contribuito per quasi 20 anni a far diventare YOOX (poi Yoox Net-a-Porter Group, acquisito nel 2018 per 5,3 mld di euro dal gruppo del lusso svizzero Richemont) uno dei leader globali nel commercio elettronico con oltre 2,5 mld di dollari di fatturato e 4.000 dipendenti.

L’ingresso di Alberto Grignolo si inserisce in una strategia di rafforzamento dell’organizzazione, che si appresta, a settembre 2020, ad aprire i nuovi spazi del suo Campus destinato all’innovazione digitale.

❎ H-Farm 
✔ Prezzo 0,210 € 
Titolo coperto da analisi finanziaria

lunedì 16 dicembre 2019

H-Farm emette 8 mln di euro di strumenti finanziari partecipativi

H-Farm, società quotata all'AIM Italia, piattaforma d’innovazione per la creazione di nuovi modelli d’impresa e la trasformazione delle aziende italiane in un’ottica digitale, comunica che l’assemblea straordinaria degli azionisti, riunitasi il 14 dicembre, ha approvato con il voto favorevole del 51,79% del capitale sociale l’emissione di strumenti finanziari partecipativi fino a un massimo di 8 mln di euro.

Dopo l’assemblea si è tenuto il CdA della Società che ha dato esecuzione all’emissione ratificando il commitment vincolante di alcuni dei pattisti della società, così suddivisi:
  • 7 mln di euro sottoscritti da Cattolica Assicurazioni
  • 1 mln di euro sottoscritti da da Riccardo Donadon.

lunedì 30 settembre 2019

H-Farm, peggiora la marginalità

H-Farm, società quotata all'AIM Italia, piattaforma d’innovazione per la creazione di nuovi modelli d’impresa e la trasformazione delle aziende italiane in un’ottica digitale, ha diffuso la relazione finanziaria semestrale.

Bilancio consolidato 1° semestre
Principi contabili italiani
migliaia di euro
2019 vs 2018

Ricavi
30.070 vs 30.848, -2,5%

Ebitda
-2.429 vs 1.354, -3.783

Utile netto di gruppo
-5.155 vs -931-4.224

Patrimonio netto di gruppo
16.271 vs 21.303 al 31 dicembre 2018, -5.032

Debiti finanziari netti
5.857 vs 5.717 al 31 dicembre 2018, +140

Sulla base delle evidenze a oggi emerse dall'analisi di mercato e considerata la riorganizzazione avviata a partire dal secondo semestre 2018 e il conseguente nuovo posizionamento dell'offerta a livello nazionale e internazionale, la società confida di recuperare marginalità e volumi nel secondo semestre.

domenica 29 settembre 2019

Modifica dell'indice AIM Italia Investable: Digital Magics, First Capital e H-Farm

Vista la difficoltà di effettuare stime attendibili di rendimento atteso e fair value di imprese che necessitano di una valutazione fondamentale a carattere prevalentemente patrimoniale, le società Digital Magics, First Capital e H-Farm sono estromesse dall'indice AIM Italia Investable

Logo AIM Italia InvestableLe società escono, a partire da venerdì 4 ottobre 2019, dal paniere dell'indice AIM Italia Investable.

Diventano quindi 77 le azioni incluse nell'indice, su un totale di 128 negoziate all'AIM Italia.

Redazione Aim Italia News

venerdì 13 settembre 2019

H-Farm, il 17 settembre posa della prima pietra del progetto H-Campus

H-Farm, società quotata all'AIM Italia, piattaforma d’innovazione per la creazione di nuovi modelli d’impresa e la trasformazione delle aziende italiane in un’ottica digitale, comunica che il 17 settembre 2019 si terrà la cerimonia per la posa della prima pietra per l’intervento edilizio legato al progetto H-Campus.

Lo scorso giugno la Commissione di Valutazione di Impatto ambientale (VIA) della Regione Veneto aveva già accertato la compatibilità ambientale del progetto e ieri la Regione Veneto ha formalmente emanato provvedimento unico regionale immediatamente efficace ed esecutivo per la realizzazione del progetto.

Il progetto consiste nella realizzazione del più importante polo della formazione e dell’innovazione europeo che si rivolge a studenti, professionisti, imprese e startup, destinato a diventare un bacino di talenti a cui attingere per lo sviluppo economico e culturale del Paese.

Per la sua realizzazione, Finint Investments SGR, nel febbraio del 2017, ha istituito il fondo Ca’ Tron H-Campus, quindi avviato nel novembre del medesimo anno con la raccolta di patrimonio per 80 mln di euro e un attivo di oltre 100 mln di euro.

Il fondo è sostenuto in maggioranza da Cattolica Assicurazioni, che ne detiene il 56% del patrimonio e dal Gruppo Cassa Depositi e Prestiti, sottoscrittore e gestore del fondo “FIA2”, che ne detiene una quota del 40%, e quindi da Ca’ Tron Real Estate (la società dei fondatori di H-Farm), con una quota del 4%.

✅ H-Farm 
✔ Prezzo 0,449 € 
✔ PE 12m -,- 
✔ PB 2,19  
✔ Fair Value 0,472 € 
✔ Rendimento implicito 12,3% 
✔ Rating P - PATRIMONIALE 

mercoledì 26 giugno 2019

H-Farm, la commissione VIA della regione Veneto da l'ok al progetto H-Campus

H-Farm, società quotata all'AIM Italia, piattaforma d’innovazione per la creazione di nuovi modelli d’impresa e la trasformazione delle aziende italiane in un’ottica digitale, rende noto che la Commissione di Valutazione di Impatto ambientale (VIA) della regione Veneto ha accertato la compatibilità ambientale del progetto H-Campus, conferendo così parere favorevole all’intervento edilizio.

Il progetto consiste nella realizzazione del più importante polo della formazione e dell’innovazione europeo che si rivolge a studenti, professionisti, imprese e startup, destinato a diventare un bacino di talenti a cui attingere per lo sviluppo economico e culturale del Paese.

Per la sua realizzazione, Finint SGR, nel febbraio del 2017, ha istituito il Fondo Ca’ Tron H-CAMPUS, avviato nel novembre 2017 con la raccolta di patrimonio per 80 mln di euro e un attivo di oltre 100 mln di euro, sostenuto in maggioranza da Cattolica Assicurazioni, che ne detiene il 56% del patrimonio, dal fondo “FIA2” istituito e gestito da CDP Investimenti SGR, gruppo Cassa Depositi e Prestiti, con una quota del 40%, e da Ca’ Tron Real Estate (la società dei fondatori di H-Farm), con una quota del 4%.

L’ultimo step per il via ai lavori sarà la Conferenza di Servizi per l’ottenimento dell’autorizzazione unica per i permessi a costruire.

✅ H-Farm 
✔ Prezzo 0,532 € 
✔ PE 12m -,- 
✔ PB 2,47  
✔ Fair Value 0,514 € 
✔ Rendimento implicito 10,5% 
✔ Rating P - PATRIMONIALE 

giovedì 23 maggio 2019

H-Farm, leggero peggioramento del rating Cerved

H-Farm, società quotata all'AIM Italia, piattaforma d’innovazione per la creazione di nuovi modelli d’impresa e la trasformazione delle aziende italiane in un’ottica digitale, rende noto che l’agenzia Cerved Rating Agency - specializzata nella valutazione del merito di credito di imprese non finanziarie - ha assegnato il rating pubblico B1.2, richiesto da H-Farm stessa su base volontaria.

Area
Solvibilità

Classe
B1.2

Descrizione
Azienda caratterizzata da un’adeguata capacità di far fronte agli impegni finanziari, che potrebbe risentire di mutamenti gravi e improvvisi del contesto economico-finanziario e del mercato di riferimento.

Il rischio di credito è relativamente contenuto.

Trend
C'è stato un peggioramento rispetto al rating precedente B1.1 emesso il 14 febbraio 2019, dove il rischio di credito era indicato come "contenuto".

Rischio di default
In base alle statistiche Cerved che coprono il periodo 2008-2017, al rating B1.2 corrisponde un rischio di default a 1 anno del 0,67% e a 5 anni del 6,25%.

Documento completo (2 pagine, formato pdf)

✅ H-Farm 
✔ Prezzo 0,542 € 
✔ PE 12m -,- 
✔ PB 2,46  
✔ Fair Value 0,519 € 
✔ Rendimento implicito 10,3% 
✔ Rating P - PATRIMONIALE 

venerdì 19 aprile 2019

H-Farm, pubblicato studio societario

Studio societario di Intermonte su H-Farm
Studio societario di
Intermonte su H-Farm
Intermonte ha pubblicato uno studio societario di aggiornamento su H-Farm (10 pagine, formato pdf).

La società è valutata col metodo patrimoniale e pertanto le previsioni di fatturato, utile netto e utile per azione non sono rilevanti.

Il prezzo corrente del titolo è 0,556 euro.

Intermonte attribuisce il rating NEUTRAL (precedente OUTPERFORMal titolo.

Il target price assegnato è di 0,70 euro (precedente 1,05) con un premio del 26% sul prezzo corrente.

La nostra valutazione è di un fair value di 0,527 euro per azione, con un rendimento implicito del 10,4%.

Il nostro rating è P - PATRIMONIALE.

Redazione Aim Italia News

✅ H-Farm 
✔ Prezzo 0,556 € 
✔ PE 12m -.- 
✔ PB  2,48 
✔ Fair Value 0,527 € 
✔ Rendimento implicito 10,4% 
✔ Rating P - PATRIMONIALE 

giovedì 28 marzo 2019

H-Farm, nel 2018 forte crescita e primo ebitda positivo

Il CdA di H-Farm, società quotata all'AIM Italia, piattaforma d’innovazione per la creazione di nuovi modelli d’impresa e la trasformazione delle aziende in un’ottica digitale, ha approvato il bilancio consolidato 2018.

Bilancio consolidato
migliaia di euro
2018 vs 2017

Valore della produzione
61.139 vs 44.344, +37,9%

Ebitda
1.109 vs -2.097+3.206

Utile netto
-4.857 vs -6.239+1.842

Patrimonio netto
21.303 vs 24.704, -3.401

Debiti finanziari netti
5.717 vs 4.088, +1.629

Patrimonio netto per azione
0,239 euro

Utile per azione
-0,054 euro

Dividendo per azione
0

Riccardo Donadon, fondatore e amministratore delegato di H-FARM, ha commentato:

“Il 2018 è stato per noi l’anno della svolta e il più significativo della fase post IPO.

Abbiamo raggiunto risultati economici importanti e prima di quanto avevamo previsto in fase di quotazione.

Abbiamo superato i 61 mln di euro di valore della produzione, con una crescita del 38% e abbiamo raggiunto per la prima volta nella nostra storia un ebitda positivo.

Il nostro modello di business composto di tre unit fortemente sinergiche tra loro, è oramai collaudato ed è entrato a tutti gli effetti in una fase di sviluppo e scalabilità.

Education e Innovation hanno registrato una crescita significativa in mercati in forte accelerazione che attestano possibilità di ulteriore sviluppo.

Anche il nostro Portfolio attraversa una fase di particolare dinamicità.

In questi anni abbiamo investito oltre 28,7 mln di euro in imprese innovative e concluso 11 exit, di cui 2 molto importanti quest'anno, con un ritorno complessivo di oltre 16 mln.

Il nostro Portfolio è maturo ed entro i prossimi tre anni porteremo a copertura gli investimenti fatti.

Molti player stanno guardando con interesse alle nostre startup e confidiamo di valorizzarle in un orizzonte temporale di breve termine.

Non posso non menzionare i ritardi sull’avvio dei lavori del nostro Campus, che secondo i nostri piani iniziali doveva essere inaugurato per l’autunno del 2018, slittato però di un biennio con un inevitabile impatto su costi, focus, tempo, molto più ampi di quanto inizialmente preventivato.

La nuova procedura di approvazione è stata presentata lo scorso autunno e segue i tempi previsti.

Confidiamo di ottenere una risposta definitiva entro l’estate.

La fortissima crescita nel numero di studenti, complessivamente oltre 1.200, conferma ancora una volta la bontà delle nostre scelte e la correttezza della nostra visione.

Ci siamo focalizzati anche nella messa a terra della strategia di internazionalizzazione che vede come protagonista la nostra divisione Innovation, già realtà di riferimento per clienti come Adidas, Henkel, Audi e grandi gruppi del mondo della moda come Lvmh e Kering.

Nei primi mesi del 2019 vi è stata l’inaugurazione della nostra nuova sede a Barcellona, da cui attendiamo un significativo apporto di fatturato.

Siamo entrati definitivamente nella fase dello scale up del progetto.

Nei prossimi due anni siamo determinati a far crescere e conoscere il nostro valore a livello internazionale, raccogliendo i risultati del grande lavoro svolto in questi primi 14 anni”.

Prospettive 2019
Nei prossimi mesi è prevista un’ulteriore crescita della SBU Innovation sia in termini di ricavi che
di marginalità oltre che di sviluppo internazionale, mentre per la SBU Education è atteso l’ottenimento delle autorizzazioni amministrative per dar seguito al progetto H-CAMPUS.

✅ H-Farm 
✔ Prezzo 0,598 € 
✔ PE 12m -,- 
✔ PB 2,65  
✔ Fair Value 0,649 € 
✔ Rendimento implicito 15,2% 
✔ Rating P - PATRIMONIALE 

venerdì 8 marzo 2019

H-Farm apre un centro d’innovazione a Barcellona

H-Farm, società quotata all'AIM Italia, piattaforma d’innovazione per la creazione di nuovi modelli d’impresa e la trasformazione delle aziende in un’ottica digitale, comunica l'apertura di un nuovo centro di innovazione in Spagna a Barcellona.

Si tratta della joint venture H-Farm Bcn, posseduta al 51% da H-Farm e al 49% da Liquid consultancy, società di consulenza alle imprese sul fronte della transizione digitale.

Aleix Valls, ceo e co-fondatore di Liquid consultancy, è stato nominato ceo di H-Farm Bcn.

Programma
L'obiettivo di H-Farm in Spagna è quello di diventare un punto di riferimento per le aziende che vogliono aumentare la loro competitività sul mercato e innovare i loro modelli di business attraverso una maggiore attenzione alla digitalizzazione e alle tecnologie emergenti.

Un team dedicato accompagnerà le aziende in ogni fase del loro percorso di crescita, dalla definizione della strategia alla progettazione di nuovi servizi, fino allo sviluppo di applicazioni e soluzioni tecnologiche.

I progetti si concentreranno su Innovation Culture - la crescita del capitale umano - e Open Innovation, al fine di creare processi di collaborazione tra aziende e startup come risposta alle sfide e agli obiettivi di ciascuna azienda.

Aleix Valls, ceo di H-Farm Bcn
Aleix Valls,
ceo di H-Farm Bcn
Aleix Valls, ceo di H-Farm Bcn ha dichiarato:

“Siamo davvero felici di far parte della famiglia H-Farm.

Con questa joint venture, garantiamo a H-Farm la posizione di piattaforma leader per l'innovazione digitale nel mercato spagnolo”.

Timothy O’Connell, head of global business development di H-Farm, commenta così l’apertura della nuova società:

"Il nostro obiettivo è quello di creare una forte sinergia tra la nostra esperienza come piattaforma di innovazione di oltre 14 anni e quella di Aleix come protagonista della digital transformation in Spagna”.

CV di Aleix Valls
Matematico e laureato in ingegneria civile all'Università di Barcellona, ha conseguito un dottorato di ricerca in fluidodinamica computazionale presso l'Università Tecnica della Catalogna.

Dal dicembre 2015 al luglio 2017, ha ricoperto la carica di ceo del Mobile World Capital Barcelona, che ha supportato il lancio e il consolidamento di una piattaforma globale di innovazione digitale con oltre 50.000 membri (4YFN), un seed investment fund di 15 mln di euro e programmi di accelerazione (mVenturesBcn) con più di 40 investimenti effettuati.

Attualmente è ceo e co-fondatore di Liquid consultancy e senior advisor per digital business e digital transformation per aziende come Zurich, Colonial, Roca & Junyent World Economic Forum.

✅ H-Farm 
✔ Prezzo 6,12 € 
✔ PE 12m -,- 
✔ PB 2,67  
✔ Fair Value 6,51 € 
✔ Rendimento implicito 14,7% 
✔ Rating P - PATRIMONIALE 

venerdì 15 febbraio 2019

Cerved conferma il rating B1.1 a H-Farm

H-Farm, società quotata all'AIM Italia, piattaforma d’innovazione per la creazione di nuovi modelli d’impresa e la trasformazione delle aziende italiane in un’ottica digitale, rende noto che l’agenzia Cerved Rating Agency - specializzata nella valutazione del merito di credito di imprese non finanziarie - ha confermato il rating pubblico B1.1, richiesto da H-Farm stessa, su base volontaria.

Area
Solvibilità

Classe
B1.1

Descrizione
Azienda caratterizzata da un’adeguata capacità di far fronte agli impegni finanziari, che potrebbe risentire di mutamenti gravi e improvvisi del contesto economico-finanziario e del mercato di riferimento.

Il rischio di credito è contenuto.

Documento completo (2 pagine, formato pdf)

✅ H-Farm 
✔ Prezzo 0,618 € 
✔ PE 12m -,- 
✔ PB 2,58  
✔ Fair Value 0,653 € 
✔ Rendimento implicito 13,7% 
✔ Rating P - PATRIMONIALE 

venerdì 18 gennaio 2019

H-Farm, plusvalenza di 2,5 mln da cessione quota residua in Depop

H-Farm, società quotata all'AIM Italia, piattaforma d’innovazione per la creazione di nuovi modelli d’impresa e la trasformazione delle aziende italiane in un’ottica digitale, ha ceduto la sua partecipazione residua in Depop, l’app più affermata tra gli appassionati di acquisti e vendite di moda e accessori online di seconda mano, con oltre 15 mln di utenti in tutto il mondo.

La cessione di tale partecipazione ha generato un incasso di 2.593.520 euro e una plusvalenza di 2.506.425 euro.

L’exit totale segue una prima cessione parziale di quote del capitale di Depop avvenuta a gennaio 2018.

L’operazione nel suo complesso ha generato un ritorno pari a 5,78 volte l’investimento iniziale, con un incasso totale di 4.574.218 euro e una plusvalenza di 3.782.191 euro.

App Depop
App Depop
Depop, nata nel 2011 in H-Farm grazie all’intuizione del suo fondatore Simon Beckerman, oggi conta una community di utenti che spaziano dai più stimolanti creativi ai nuovi influencer della moda, del design, dell'arte e della musica di tutto il mondo, come le italiane Chiara Ferragni e Bianca Balti.

Utilizzabile in maniera estremamente facile e intuitiva, Depop nel 2018 ha registrato oltre 4 mln di nuovi utilizzatori, 500 mln di ricerche, più di un milione al giorno con una media di un nuovo oggetto in vendita ogni secondo.

Il team di Depop si suddivide tra le sedi di Londra, Milano, New York e Los Angeles, che è diventata la seconda città per numero di registrazioni dopo la capitale inglese.

Dal 2012 Depop ha sede principale a Shoreditch, nel quartiere tecnologico di Londra.

✅ H-Farm 
✔ Prezzo 0,592 € 
✔ PE 12m -,- 
✔ PB 2,47  
✔ Fair Value 0,598 € 
✔ Rendimento implicito -,-% 
✔ Rating P - PATRIMONIALE 

giovedì 13 dicembre 2018

H-Farm acquista il 10% di un'agenzia di e-commerce

H-Farm, società quotata all'AIM Italia, piattaforma d’innovazione per la creazione di nuovi modelli d’impresa e la trasformazione delle aziende italiane in un’ottica digitale, acquisterà un primo 10% di Diana E-Commerce Corporation S.r.l., agenzia di e-commerce .

Grazie a questo ingresso H-Farm ha l’opportunità di sviluppare il suo presidio nel mercato B2C dell’ e-commerce.

Il mercato B2C in Italia ha raggiunto nel 2017 i 35 mld di euro, con una crescita del +11% sul 2016.

Il settore moda è cresciuto del 28%.

Diana Corp, fondata nel 2007 dal Ceo Stefano Mocellini e da  Margherita Silvestrichief creative officer, può affiancare il cliente in tutte le fasi della realizzazione e gestione di un sito e-commerce, dalla strategia, alla tecnologia, passando per il design fino al content e le operation.

L’agenzia è partner ufficiale di Salesforce Commerce Cloud e ha tra i clienti brand come Sergio Rossi, Diadora, Parajumpers, GAS Jeans, Ermanno Scervino, Bugatti e i brand di Chiara Ferragni e Valentino Rossi.

Diana Corp utilizza un’architettura tecnologica che le permette di offrire soluzioni modulari, scalabili e sempre aggiornate.

La società ha sedi a Venezia, Milano e New York e ha conseguito nel 2017 un fatturato di 13 mln di euro.

✅ H-Farm 
✔ Prezzo 0,548 € 
✔ PE 12m -,- 
✔ PB 0,00  
✔ Fair Value 0,592 € 
✔ Rendimento implicito -,-% 
✔ Rating P - PATRIMONIALE 

venerdì 12 ottobre 2018

H-Farm, pubblicato studio societario

Studio societario di Intermonte su H-Farm
Studio societario di
Intermonte su H-Farm
Intermonte ha pubblicato uno studio societario di aggiornamento su H-Farm (7 pagine, formato pdf).

La società è valutata col metodo patrimoniale e pertanto le previsioni di fatturato, utile netto e utile per azione non sono rilevanti.

Il prezzo corrente del titolo è 0,622 euro.

Intermonte attribuisce il rating OUTPERFORM al titolo.

Il target price assegnato è di 1,05 euro (precedente 1,10) con un premio del 69% sul prezzo corrente.

La nostra valutazione è di un fair value di 0,661 euro per azione.

Il nostro rating è P - PATRIMONIALE.

Redazione Aim Italia News

✅ H-Farm 
✔ Prezzo 0,622 € 
✔ PE 12m -.- 
✔ PB  2,51 
✔ Fair Value 0,661 € 
✔ Rendimento implicito -,-% 
✔ Rating P - PATRIMONIALE 

giovedì 27 settembre 2018

H-Farm, ricavi in crescita e plusvalenze incassate

H-Farm, società quotata all'AIM Italia, piattaforma d’innovazione per la creazione di nuovi modelli d’impresa e la trasformazione ed educazione dei giovani e delle aziende italiane in un’ottica digitale, ha pubblicato il rendiconto semestrale.

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
25.862 vs 17.170, +50,6%

Ebitda
-552 vs -1.578-64,5%

     Ebitda settoriale
     Innovation +2.997
     Education -718 
     Corporate & Service -2.911 
     Altri ricavi +80

Perdita netta
-932 vs -3.388-72,5%

Debiti finanziari netti
2.842 vs 4.087, -30,5%

In breve
  • Ricavi: forte aumento.
  • Ebitda e risultato netto: forte riduzione delle perdite.
  • Posizione finanziaria netta:  in miglioramento.
  • Portafoglio: operazioni internazionali di secondario su Depop e Travel Appel che hanno generato incassi, plusvalenze ed il miglioramento del NAV del portfolio.
    • Depop, cessione del 5,35% della partecipazione, con un ritorno dell’investimento pari a 5 volte l’investimento iniziale, portando ad un incasso di circa 2 mln di euro e una plusvalenza di 1,3 mln di euro.
    • Travel Appeal, cessione del 15,00% della partecipazione con un ritorno dell’investimento pari a 12 volte l’investimento iniziale, che ha portato ad un incasso di 900 mila euro e una plusvalenza di 823 mila euro.

✅ H-Farm 
✔ Prezzo 0,718 € 
✔ PE 12m -,- 
✔ PB 3,07  
✔ Fair Value 0,729 € 
✔ Rendimento implicito -,-% 
✔ Rating X - NON CLASSIFICATO 

sabato 25 agosto 2018

H-Farm conferma che sta valutando possibili acquisizioni

In riferimento all'articolo pubblicato su “Il Sole 24 Ore” lo scorso 22 Agosto, H-Farm conferma le anticipazioni del proprio CEO Riccardo Donadon che ha dichiarato che sono in valutazione alcune operazioni straordinarie di crescita per linee esterne che non sono ancora definite nei dettagli e per le quali non sono stati firmati accordi vincolanti.

Se concluse entro l’anno solare potrebbero portare il bilancio pro-forma della Società positivo a livello di Ebitda, rendendo poi potenzialmente raggiungibile il target dei 100 milioni di fatturato già dal 2019.

H-Farm è quotata all'Aim Italia dal novembre 2015.

E' una piattaforma d’innovazione in grado di supportare la creazione di nuovi modelli d’impresa.

Dalla sua nascita a oggi ha investito 26,2 mln di euro per supportare lo sviluppo di 116 imprese innovative.

✅ H-Farm 
✔ Prezzo 0,806 € 
✔ Fair Value 0,759 € 
✔ Rendimento implicito -,-% 
✔ Rating X - NON CLASSIFICATO 

sabato 28 luglio 2018

Acceleratori ed incubatori a supporto dello sviluppo - i casi H-Farm e LVenture Group

Pubblicata in rete una interessante tesi riguardante l'AIM ITALIA: Acceleratori ed incubatori a supporto dello sviluppo - i casi H-Farm e LVenture Group.pdf

La ricerca fornisce un’analisi dettagliata sulle modalità di supporto allo sviluppo di acceleratori e incubatori.

È stata condotta facendo riferimento a due casi pratici di accelerazione nel contesto italiano:
  • H-Farm, società fondata nel 2005 con sede a Roncade (Treviso) e quotata presso l’AIM (mercato alternativo del capitale di Borsa Italiana),
  • LVenture Group, società di Venture Capital proprietaria dell’acceleratore LUISS Enlabs con sede a Roma e quotata presso l’MTA di Borsa Italiana. 

Autore: Nicola Giannizzari