www.aimitalia.news: le ultime notizie, gli approfondimenti e un archivio cercabile di oltre 5.900 articoli pubblicati

Visualizzazione post con etichetta Indstars 4. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Indstars 4. Mostra tutti i post

mercoledì 7 luglio 2021

La Spac "Industrial Stars of Italy 4" inizia le negoziazioni l'8 luglio 2021

Industrial Stars of Italy 4 inizierà le negoziazioni su AIM Italia delle proprie azioni ordinarie e dei propri warrant giovedì 8 luglio 2021.

La società ha raccolto 138 mln di euro (corrispettivo minimo di 100.000 euro per investitore) nell'ambito dell'offerta finalizzata all'Ipo. 

L'ammissione alle negoziazioni è avvenuta a seguito del collocamento di 13.800.000 azioni ordinarie e 2.760.000 warrant:

  • 910.800 Warrant A, convertibili in 53.576 azioni, prezzo strike 9,147 euro, prezzo soglia 11 euro;
  • 910.800 Warrant B, convertibili in 39.600 azioni, prezzo strike 9,263 euro, prezzo soglia 12 euro;
  • 938.400 Warrant C, convertibili in 32.359 azioni, prezzo strike 9,259 euro, prezzo soglia 13 euro.

Il prezzo di sottoscrizione è stato fissato a 10,00 euro per azione ordinaria, con l'assegnazione di 0,2 warrant gratuiti per ogni azione sottoscritta. 

I promotori hanno investito complessivamente 2.881.000 euro:

  • 10.000 Azioni Promotori, 100.000 euro;
  • 1.500.000 Warrant Promotori I serie, 1.401.000 euro;
  • 6.900.000 Warrant Promotori II serie, 1.380.000 euro.

Al perfezionamento dell’operazione rilevante, i promotori riceveranno:

  • 6 azioni ordinarie Target ogni 10 Warrant Promotori I Serie detenuti;
  • 1 Warrant Target ogni 1Warrant Promotori II Serie detenuto.
I promotori hanno assunto un impegno di lock-up sulle azioni ordinarie Target rivenienti dalla conversione dei Warrant Promotori I Serie per un periodo di 12 mesi.

Giovanni Cavallini è presidente della società, Attilio Francesco Arietti è vice presidente.

La società ha pubblicato il Documento di Ammissione (111 pagine, formato pdf).

Industrial Stars of Italy 4 si propone di indirizzare la propria attività di investimento verso:

  • società italiane di medie dimensioni,
  • non quotate,
  • dotate di una significativa presenza internazionale e/o piani di sviluppo internazionali, 
  • di un forte posizionamento competitivo nel proprio settore di attività,
  • di un management di comprovata esperienza ed attive in differenti settori, 
  • con esclusione dei settori immobiliare, degli armamenti nonché delle società in fase di start-up.

Banca Akros è Nomad e Specialist della società.

L’ammontare complessivo delle spese connesse all’offerta e all’ammissione alle negoziazioni sull’AIM Italia ammontano circa 1.280.000 euro.

In caso di realizzazione dell’operazione rilevante, la società riconoscerà a Banca Akros, Banor SIM e BPER un’ulteriore commissione pari a circa l’1,65% del controvalore delle azioni collocate nell’ambito dell’offerta. 

❌ Industrial Stars of Italy 4 
✔ Prezzo 10,0 € 
Nessuna analisi finanziaria disponibile 

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

martedì 1 giugno 2021

La Spac "Industrial Stars of Italy 4" quotata a giugno 2021 sull'AIM Italia

Quotazione all'AIM Italia entro giugno 2021 della Spac Industrial Stars of Italy 4.

Attilio Arietti e Giovanni Cavallini
Attilio Arietti e Giovanni Cavallini
La Spac è promossa da:

  • Giovanni Cavallini (ex presidente e amministratore delegato di Interpump), 
  • Attilio Arietti (fondatore e presidente di Oaklins Italy), 
  • Enrico Arietti (partner di Oaklins Italy),
  • Davide Milano (managing director di Oaklins Italy), 
  • Marco Croci (associate di Oaklins Italy).
  • Piero Vitali (m&a analyst di Oaklins Italy).

La Spac ha l’obiettivo di raccogliere tra 100 e 150 mln di euro.

Advisor dell'operazione sono:

  • Banor SIM,
  • Banca Akros (socio di controllo di Oaklins Italy).

I promotori hanno in passato promosso con successo le Spac:

  • Industrial Stars of Italy 1 (Business combination con Lu-Ve)
  • Industrial Stars of Italy 2 (SIT Group)
  • Industrial Stars of Italy 3 (Salcef)
  • Dutch Star Companies ONE (CM.com)

Struttura innovativa dell'operazione
Il diritto di recesso coprirà soltanto agli investitori originari, che sottoscriveranno le azioni in IPO e che le manterranno in portafoglio sino al voto dell’assemblea sulla proposta di business combination

In questo modo si eviteranno gli investitori opportunisti che comprano il titolo quando scende sotto i 10 euro per recedere al momento della business combination, lucrando un sicuro guadagno.

Questa soluzione comporta che la Spac non si fonderà con la società target, come è prassi.

La società target varerà invece un aumento di capitale, che la Spac sottoscriverà con i capitali raccolti in IPO.

La Spac, una volta ottenute le azioni della target, le girerà ai propri soci come distribuzione di riserve straordinarie senza effetto fiscale e verrà chiesta l’ammissione a quotazione in borsa. 

Anche i tempi dell’operazione risulteranno ridotti.

Gli investitori originari otterranno 2 warrant ogni 10 azioni della Spac al momento dell’IPO e altri 8 warrant ogni 10 azioni al momento dell’efficacia dell’operazione. 

Gli investitori che avranno acquistato le azioni sul mercato secondario otterranno 6 warrant ogni 10 azioni al momento dell’operazione. 

Per ovviare alla prevedibile riduzione di scambi sul mercato secondario, saranno create tre finestre con put option a prezzi prestabiliti (a 6, 12 ,18 mesi, rispettivamente a 9,6, 9,7 e 9,8 euro) in occasione delle quali chi vuole, potrà vendere le sue azioni alla stessa Spac, fino a un massimo del 20% delle azioni in circolazione.

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.