www.aimitalia.news: le ultime notizie, gli approfondimenti e un archivio cercabile di oltre 3.800 articoli pubblicati

Visualizzazione post con etichetta Orsero. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Orsero. Mostra tutti i post

venerdì 20 dicembre 2019

Modifica dell'indice AIM Italia Investable: Orsero

Dal 23 dicembre 2019 Orsero lascia l'AIM Italia e passa sul segmento STAR di MTA.

Logo AIM Italia InvestableLa società esce, a partire da venerdì 20 dicembre 2019, dal paniere dell'indice AIM Italia Investable.

Diventano quindi 83 le azioni incluse nell'indice, su un totale di 133 negoziate all'AIM Italia.

Redazione Aim Italia News

Orsero ammessa al segmento STAR di MTA dal 23 dicembre

Orsero, società quotata all'AIM Italia, che opera nell'importazione e distribuzione di prodotti ortofrutticoli freschi, comunica che Borsa Italiana ha disposto l’inizio delle negoziazioni delle azioni ordinarie della Società sul Mercato Telematico Azionario, Segmento STAR, a decorrere dal 23 dicembre 2019.

La società ha pubblicato il prospetto informativo (578 pagine, formato pdf).

✅ Orsero 
✔ Prezzo 6,28 € 
✔ PE 12m 8,2 
✔ PB 0,71 
✔ Fair Value 7,31 € 
✔ Rendimento implicito 12,0% 
✔ Rating A - VALUE 

martedì 17 dicembre 2019

Orsero ammessa sul Mercato Telematico Azionario

Orero, società quotata all'AIM Italia, che opera nell'importazione e distribuzione di prodotti ortofrutticoli freschi, comunica che Borsa Italiana ha disposto l’ammissione a quotazione delle azioni della società sul Mercato Telematico Azionario e la loro contestuale esclusione dall'AIM Italia.

La società ha inoltre presentato a Borsa Italiana, la domanda di ammissione alle negoziazioni delle azioni sul Segmento STAR dell'MTA.

L'inizio delle negoziazioni sull'MTA è subordinato al rilascio da parte di Consob del nulla osta alla pubblicazione del prospetto informativo.

✅ Orsero 
✔ Prezzo 6,06 € 
✔ PE 12m 8,0 
✔ PB 0,68 
✔ Fair Value 7,31 € 
✔ Rendimento implicito 12,0% 
✔ Rating A - VALUE 

lunedì 11 novembre 2019

Orsero smentisce procedimenti penali, pendenze fiscali e finanziamenti irregolari

Orsero, società quotata all'AIM Italia, che opera nell'importazione e distribuzione di prodotti ortofrutticoli freschi, in relazione agli articoli pubblicati su alcuni organi di stampa, comunica e ribadisce che, nel procedimento penale al quale i predetti articoli si riferiscono, non esiste alcuna contestazione di reato o di illecito amministrativo nei confronti del gruppo.

Si precisa ancora una volta che Orsero SpA e le sue controllate non hanno alcuna pendenza fiscale connessa a tali vicende e pertanto non è veritiera la notizia riportata secondo la quale la società avrebbe versato o starebbe versando delle somme al Fisco a titolo di ravvedimento operoso nell’ambito di un eventuale patteggiamento con la Procura della Repubblica di Genova, rispetto al quale il gruppo non ha nulla a che vedere.

Risulta inoltre non veritiero il riferimento alle presunte irregolarità sui finanziamenti effettuati da Banca Carige al gruppo Orsero, che risultano ad oggi integralmente regolati ed estinti nell’ambito degli accordi presi con l’istituto di credito nel 2015.

✅ Orsero 
✔ Prezzo 6,60 € 
✔ PE 12m 8,0 
✔ PB 0,75 
✔ Fair Value 7,55 € 
✔ Rendimento implicito 12,3% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

lunedì 21 ottobre 2019

Orsero, pubblicati 2 studi societari

Studio societario di CFO su Orsero
Studio societario
di CFO su Orsero
CFO e Banca IMI hanno pubblicato due studi societari di aggiornamento su Orsero (12 e 16 pagine, formato pdf).

Il fatturato previsto è di 993 / 1.007 mln di euro nel 2019 (+5,0% rispetto al 2018), 1.015 / 1.057 mln di euro nel 2020.

L'utile netto previsto è di 10,4 / 10,7 mln di euro nel 2019 (+32,3% rispetto al 2018), 15,2 / 15,4 mln di euro nel 2020.

L'utile per azione previsto è di 0,59 / 0,61 euro nel 2019 (0,45 euro nel 2018), 0,86 / 0,87 euro nel 2020.

Il prezzo corrente del titolo è 6,5 euro.

Il rapporto prezzo / utili è di 10,8 sugli utili del 2019 e 7,5 sugli utili del 2020.

Studio societario di Banca IMI su Orsero
Studio societario
di Banca IMI su Orsero
Sia CFO che Banca IMI attribuiscono il rating BUY (invariato) al titolo.

Il target price assegnato da CFO è di 8,4 euro (precedente 10,3), con un premio del 29% sul prezzo corrente.

Il target price assegnato da Banca IMI è di 10,3 euro (precedente 11,3), con un sconto del 62% sul prezzo corrente.

La nostra valutazione è di un fair value di 7,43 euro per azione, con un rendimento implicito del 12,1%.

Il nostro rating è B1 - GROWTH.

Redazione Aim Italia News

✅ Orsero 
✔ Prezzo 6,5 € 
✔ PE 12m 8,0 
✔ PB 0,74 
✔ Fair Value 7,43 € 
✔ Rendimento implicito 12,1% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

giovedì 19 settembre 2019

Orsero ha presentato le domande per passare allo STAR

Orsero, società quotata all'AIM Italia, che opera nell'importazione e distribuzione di prodotti ortofrutticoli freschi, ha presentato a Borsa Italiana la domanda di ammissione a quotazione delle proprie azioni ordinarie sul Mercato Telematico Azionario (“MTA”), segmento STAR.

La società ha successivamente presentato a Consob la richiesta di autorizzazione alla pubblicazione del prospetto informativo relativo all’ammissione alle negoziazioni su MTA delle azioni ordinarie della società.

A giudizio del management, il passaggio dall’AIM Italia all’MTA consentirà alla società di beneficiare di una maggiore liquidità del titolo e di conseguenza di un maggiore interesse da parte del mercato e degli investitori istituzionali italiani ed internazionali, nonché di una maggiore visibilità sui mercati di riferimento con conseguenti ulteriori vantaggi in termini di posizionamento competitivo.

La quotazione delle azioni ordinarie della Società sul MTA è subordinata alle necessarie autorizzazioni da parte delle competenti Autorità e al completamento degli adempimenti formali e sostanziali richiesti dalle stesse.

Banca Akros agisce in qualità di sponsor ai fini dell’ammissione alle negoziazioni sul MTA.

Banca IMI agisce in qualità di Specialista.

✅ Orsero 
✔ Prezzo 6,50 € 
✔ PE 12m 7,5 
✔ PB 0,72 
✔ Fair Value 7,68 € 
✔ Rendimento implicito 12,5% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

martedì 10 settembre 2019

Orsero, la riorganizzazione francese taglia l'utile semestrale

Orsero, società quotata all'AIM Italia, che opera nell'importazione e distribuzione di prodotti ortofrutticoli freschi, ha diffuso la relazione finanziaria semestrale.

Bilancio consolidato 1° semestre
Principi contabili internazionali
migliaia di euro
2019 vs 2018

Ricavi
492.895 vs 469.723, +4,9%

     "Distribuzione" 448.206 vs 427.002, +5,0%
     "Import & Shipping" 118.919 vs 111.292, +6,9%
     "Servizi" 6.321 vs 6.334, -0,2%
     Adjustment intra-settoriali -80.551 vs -74.905

Adjusted Ebitda
19.259 vs 16.806, +14,6%

     "Distribuzione" 14.676 vs 15.583, -5,8%
     "Import & Shipping" 6.988 3.314, +110,9%
     "Servizi" -2.405 vs -2.090, -315

Flusso di cassa
-8.503 vs 1.929, -10.432

Utile netto
913 vs 5.375, -83,0%

Patrimonio netto
150.128 vs 150.178 al 31 dicembre 2018, -50

Debiti finanziari netti
133.900 vs 36.068 al 31 dicembre 2018, +97.832

Raffaella Orsero, amministratore delegato del gruppo, ha commentato:

“I risultati sono stati complessivamente soddisfacenti benché leggermente al di sotto delle aspettative essenzialmente a causa di un calo, ritenuto del tutto contingente e momentaneo, della redditività di AZ France.

In Francia è in atto una profonda riorganizzazione delle funzioni operative e commerciali che muove dalla recente nomina del nuovo ad della società francese”.

✅ Orsero 
✔ Prezzo 7,28 € 
✔ PE 12m 8,4 
✔ PB 0,81 
✔ Fair Value 7,96 € 
✔ Rendimento implicito 12,7% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

giovedì 1 agosto 2019

Rinvio a giudizio per Raffaella Orsero, ceo del gruppo Orsero

Orsero, società quotata all'AIM Italia, che opera nell'importazione e distribuzione di prodotti ortofrutticoli freschi, comunica che il Tribunale di Genova, a seguito della richiesta di rinvio a giudizio presentata dalla Procura della Repubblica di Genova nei confronti di vari soggetti, tra cui Raffaella Orsero, ceo del gruppo, ha notificato alle parti l’avviso di fissazione, per il prossimo 8 novembre 2019, dell’udienza preliminare.

La richiesta di rinvio a giudizio è relativa ai medesimi reati ipotizzati nel corso delle indagini preliminari e già precedentemente comunicati, tra i quali figurano anche presunti fatti di appropriazione indebita ai danni di GF Group SpA (ora Orsero SpA) e di altre società controllate, antecedenti alla Business Combination con Glenalta Food SpA e in associazione tra i vari coimputati.

Orsero ribadisce di non essere coinvolta quale imputata nel procedimento in questione (in cui figura infatti come potenziale parte offesa) e di non essere destinataria di provvedimenti, sanzioni o multe.

✅ Orsero 
✔ Prezzo 7,60 € 
✔ PE 12m 8,9 
✔ PB 0,85 
✔ Fair Value 8,38 € 
✔ Rendimento implicito 12,0% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

mercoledì 10 luglio 2019

Orsero condannata per evasione fiscale: 1.580.950 euro più spese, interessi e danni

Orsero, società quotata all'AIM Italia, che opera nell'importazione e distribuzione di prodotti ortofrutticoli freschi, ha ricevuto dalla controllata Simba SpA informativa circa gli esiti sfavorevoli di un contenzioso risalente al 2001.

Nonostante gli esiti positivi delle precedenti pronunce, la Corte d’Appello di Venezia ha emesso sentenza di condanna al pagamento in favore del MEF e dell’Agenzia delle Dogane di una provvisionale di 1.580.950 euro in solido con un terzo, oltre agli interessi legali e alla rifusione delle spese processuali che risultano non ancora definiti alla data odierna.

La quantificazione del relativo danno in favore del MEF, dell’Agenzia delle Dogane e della Commissione dell’Unione Europea sarà eventualmente da liquidarsi a seguito di separato giudizio civile.

Sono in corso gli opportuni approfondimenti e la valutazione delle possibili azioni da intraprendere avverso la decisione della Corte d’Appello di Venezia.

Di seguito pubblichiamo un estratto del Documento di Ammissione all'AIM Italia del 11 novembre 2016:

3.2.17 Contenziosi rilevanti

Contenzioso riguardante Simba avente origine da procedimenti penali per presunte fattispecie di contrabbando

A seguito di una verifica della Guardia di Finanza del marzo 2001, la Procura di Verona ha avviato indagini nei confronti di numerose imprese importatrici di banane, tra cui Simba, ipotizzando che alcune operazioni di vendita di banane configurassero una condotta illecita in base alla disciplina comunitaria allora vigente, e abrogata alla Data del Documento Informativo, relativa a un’organizzazione comune del mercato delle banane (O.C.M.), che stabiliva un contingente di banane provenienti da determinate origini, e allocava i certificati di importazione a dazio agevolato tra diverse tipologie di imprese.

L'ammontare dei dazi e dell'IVA asseritamente evasi allora contestato a Simba ammontava a circa Euro 3.900.000.

A seguito di rinvio a giudizio chiesto dalla Procura di Verona, con sentenza del 21 dicembre 2005, il Tribunale di Verona ha assolto Raffaello e Raffaella Orsero, rispettivamente in qualità di rappresentante legale e di Amministratore Delegato di SIMBA all’epoca dei fatti.

Detta sentenza è stata impugnata da parte dell'Avvocatura dello Stato unicamente per le parti civili dinanzi alla Corte d'Appello di Venezia, la quale, con sentenza 24 novembre 2011, ha interamente confermato le statuizioni del Tribunale e respinto l'impugnazione.

Avverso detta decisione, l'Avvocatura dello Stato ha presentato ricorso per Cassazione.

Previa rimessione alla Corte di Giustizia, che si è pronunciata con sentenza n. C-607/2016 del 9 luglio 2015, la Corte di Cassazione ha definito il giudizio con sentenza n. 35575 del 29 agosto 2016, cassando la sentenza della Corte d'Appello di Venezia e rinviando ad altra sezione della medesima Corte al fine di compiere una rivalutazione dei fatti di causa e nell'ottica di riverificare se

i) le condotte ascritte agli imputati siano legittime o configurino abuso del diritto, ipotesi che comporterebbero il rigetto delle pretese di parte civile avverse a SIMBA; o

ii) le condotte siano invece illecite, con conseguente diritto della parte civile al risarcimento del danno.

Ove la causa fosse riassunta da parte dell'Avvocatura dello Stato, l'esito del contenzioso non è prevedibile.

In particolare, ove si verificasse l'ipotesi sub ii), il giudizio potrebbe subire notevoli complicazioni in punto di quantificazione del danno, trattandosi di domanda che, alla Data del Documento Informativo, non risulta ancora istruita da parte dell'Avvocatura dello Stato.

Contenzioso doganale riguardante Simba originato dalle medesime tipologie di importazione di banane

Le medesime operazioni oggetto del contenzioso sopra descritto sono sfociate nel corso del 2009 in avvisi di rettifica di dazi doganali e correlati inviti al pagamento da parte dell'Agenzia delle Dogane di Savona, la quale ha contestato a Simba l'evasione dei dazi e dell'IVA asseritamente dovuti in relazione ad operazioni effettuate dal 1997 al 2000.

Più precisamente, l'Agenzia delle Dogane ha richiesto a Simba il pagamento di un importo pari a Euro 5.010.335,79 a titolo di dazi doganali e di IVA, oltre interessi e accessori.

Simba ha impugnato i suddetti inviti al pagamento dinanzi alla Commissione Tributaria Provinciale di Savona, che ha accolto tutti i ricorsi presentati da Simba e annullato gli inviti al pagamento.

L'Agenzia delle Dogane di Savona ha proposto separati appelli avverso le menzionate pronunce.

All'esito dei procedimenti di appello, la Commissione Tributaria Regionale di Genova ha pronunciato due distinte sentenze:

i) la sentenza n. 118 del 31 ottobre 2012, con cui ha respinto parte degli appelli proposti dall'Agenzia delle Dogane di Savona per intervenuto decorso del termine di prescrizione triennale;

ii) la sentenza n. 160 del 26 novembre 2013, con cui la Commissione Tributaria Regionale ha parzialmente accolto i rimanenti appelli dell'Agenzia delle Dogane, confermando la validità di alcuni degli inviti al pagamento notificati a Simba per Euro 230.262,52, oltre a interessi e accessori, per i quali ha negato l'intervenuto decorso del termine di prescrizione triennale e che Simba ha provveduto a saldare.

L'Agenzia delle Dogane, in data 3 maggio 2013, ha proposto ricorso per cassazione avverso la sentenza n. 118 del 31 ottobre 2012 e alla Data del Documento Informativo si è in attesa che venga fissata l'udienza di discussione.

Inoltre, Simba ha proposto ricorso per Cassazione avverso la sentenza n. 160 del 26 novembre 2013 ed è in attesa che venga fissata udienza di discussione.

✅ Orsero 
✔ Prezzo 8,00 € 
✔ PE 12m 9,4 
✔ PB 0,89 
✔ Fair Value 8,50 € 
✔ Rendimento implicito 11,6% 
✔ Rating B2 - GROWTH 

giovedì 13 giugno 2019

Orsero, intervista all'investor relator Edoardo Dupanloup

Edoardo Dupanloup, investor relator di Orsero, società quotata all'AIM Italia, che opera nell'importazione e distribuzione di prodotti ortofrutticoli freschi, ha rilasciato un'intervista in occasione della AIM Italia Conference 2019.


Fonte: Italia Informa, durata 7:15.

✅ Orsero 
✔ Prezzo 7,36 € 
✔ PE 12m 8,8 
✔ PB 0,82 
✔ Fair Value 8,06 € 
✔ Rendimento implicito 11,5% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

lunedì 10 giugno 2019

Orsero acquisisce il controllo totale di grossista di ortofrutta sardo per 5,1 mln di euro

Orsero, società quotata all'AIM Italia, che opera nell'importazione e distribuzione di prodotti ortofrutticoli freschi, comunica l’accordo relativo all’acquisto da parte della controllata Fruttital Srl del 75% del capitale della società Fruttital Cagliari, specializzata nella distribuzione all'ingrosso di ortofrutta nel territorio sardo e di cui il gruppo Orsero detiene già il restante 25% del capitale sociale.

Raffaella Orsero, ceo del gruppo, ha commentato:

“Con questa acquisizione, che segue altre due concluse negli ultimi mesi in Spagna e Francia, confermiamo la volontà del gruppo Orsero di crescere e consolidarsi sempre di più nelle attività distributive di frutta e verdura fresche.

Futtital Cagliari sarà il nostro Hub di distribuzione in Sardegna, consentendoci di aumentare la nostra penetrazione del mercato locale e migliorare ulteriormente il posizionamento e l’offerta di prodotti nell’area.”

Descrizione della transazione
L’accordo sottoscritto dalla controllata Fruttital Srl con la famiglia Planu e la società Pi.Da. SpA, avrà esecuzione con la sottoscrizione di un contratto di compravendita entro 20 giorni lavorativi.

Il corrispettivo è stato pattuito in 5,1 mln di euro, di cui 4,05 mln di euro da corrispondere alla data di esecuzione e il rimanente importo di 1,05 mln di euro entro un anno da tale data.

A fine 2018 Fruttital Cagliari aveva un debito netto a pari a circa 2 mln di euro.

La società è altresì proprietaria di un immobile commerciale, non strumentale, del valore contabile di 2,1 mln di euro per il quale è in corso una trattativa di vendita che si dovrebbe finalizzare entro la data di esecuzione dell’accordo e in relazione al quale l’accordo prevede eventuali aggiustamenti del prezzo di acquisto di Fruttital Cagliari.

L’operazione sarà finanziata tramite l’uso di risorse finanziarie proprie del gruppo Orsero.

Descrizione della società target
Fruttital Cagliari è specializzata nella distribuzione all'ingrosso di ortofrutta fresca e da un punto di vista di flussi di approvvigionamento è già integrata con il gruppo in particolare per quanto riguarda le banane e gli ananas.

Fruttital Cagliari ha sede in Sardegna a Sestu (CA) e a Monastir (CA), dove sono collocati rispettivamente un punto vendita di proprietà all’interno del mercato generale all’ingrosso e un sito operativo di proprietà composto da 3.200 mq di aree per lo stoccaggio e conservazione a temperatura controllata di frutta e verdura, da alcune camere di maturazione per le banane e da una zona ufficio.

La società nel biennio 2017-2018 ha conseguito ricavi medi pari a oltre 16 mln di euro con un adjusted ebitda medio pari a circa 1,2 mln di euro.

Il gruppo Orsero ha di recente aperto il quarto centro di lavorazione di frutta tagliata a Cagliari, tale attività ha una forte complementarietà con la società acquisita data la possibilità di sviluppare delle importanti sinergie commerciali.

✅ Orsero 
✔ Prezzo 7,46 € 
✔ PE 12m 8,9 
✔ PB 0,83 
✔ Fair Value 8,06 € 
✔ Rendimento implicito 11,5% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

giovedì 4 aprile 2019

Orsero, pubblicati 2 studi societari

Studio societario di CFO su Orsero
Studio societario
di CFO su Orsero
CFO e Banca IMI hanno pubblicato due studi societari di aggiornamento su Orsero (20 e 16 pagine, formato pdf).

Il fatturato previsto è 993 - 1.012 mln di euro nel 2019 (+5,3% rispetto al 2018), 1.015 - 1.068 mln di euro nel 2020.

L'utile netto previsto è di 12,7 - 13,5 mln di euro nel 2019 (+64,1% rispetto al 2018), 15,3 - 16,5 mln di euro nel 2020.

L'utile per azione previsto è di 0,715 - 0,763 euro nel 2019 (0,471 euro nel 2018) e 0,864 - 0,933 euro nel 2020.

Studio societario di Banca IMI su Orsero
Studio societario di
Banca IMI su Orsero
Il prezzo corrente del titolo è 7,48 euro.

Il rapporto prezzo / utili è di 10,1 sugli utili del 2019 e 8,3 sugli utili del 2020.

Sia Intermonte che Banca IMI attribuiscono il rating BUY (invariato) al titolo.

Il target price assegnato è di 10,3 - 11,3 euro (precedenti 10,2 -12,0), con un premio del 44% sul prezzo corrente.

La nostra valutazione è di un fair value di 8,28 euro per azione, con un rendimento implicito del 11,8%.

Il nostro rating è A2 - VALUE.

Redazione Aim Italia News

✅ Orsero 
✔ Prezzo 7,48 € 
✔ PE 12m 9,1 
✔ PB  0,84 
✔ Fair Value 8,28 € 
✔ Rendimento implicito 11,8% 
✔ Rating A2 - VALUE 

venerdì 22 marzo 2019

Orsero, fatturato stabile ma tonfo dell'utile

Il CdA di Orsero, società quotata all'AIM Italia, che opera nell'importazione e distribuzione di prodotti ortofrutticoli freschi, ha approvato il bilancio consolidato 2018.

Bilancio consolidato
migliaia di euro
2018 vs 2017 pro-forma

Ricavi
952.756 vs 937.830, +1,6%

Ebitda adjusted
32.857 vs 31.337, +4,9%

Utile netto
7.974 vs 14.854, -46,3%

Patrimonio netto
150.178 vs 143.747, +6.431

Debiti finanziari netti
36.068 vs 46.487, -10.419

Patrimonio netto per azione
8,870 euro

Utile per azione
0,471 euro

Dividendo per azione
0,120 euro
Data di pagamento 22 maggio 2019

Il fatturato effettivo è in linea con le stime degli analisti finanziari, mentre l'utile netto è inferiore del -35,3% rispetto ai 12,35 mln di euro di utili previsti.

Raffaella Orsero, vice presidente e ceo di Orsero, ha commentato:

“Il 2018 è stato un anno complicato per il settore, che ha visto molti competitor a livello globale soffrire alcune congiunture avverse.

Ci stiamo poi impegnando sullo sviluppo di prodotti a maggior valore aggiunto come il fresh cut, segmento in cui vediamo un grande potenziale e su cui lavoreremo molto negli anni a venire, seguendo il trend di convenience e servizio che sempre di più è al centro della customer experience”.

✅ Orsero 
✔ Prezzo 7,65 € 
✔ PE 12m 9,2 
✔ PB 0,86 
✔ Fair Value 7,64 € 
✔ Rendimento implicito 10,9% 
✔ Rating A2 - VALUE 

martedì 12 marzo 2019

Orsero si espande in Francia con acquisizione da 10 mln di euro

Orsero, società quotata all'AIM Italia, che opera nell'importazione e distribuzione di prodotti ortofrutticoli freschi, comunica di aver sottoscritto un accordo per l’acquisto del gruppo Fruttica, specializzato nell’importazione e distribuzione all'ingrosso di ortofrutta, con particolare focus nella distribuzione in Francia, di uva di produzione italiana (ca. 50% del volume), di meloni, pere e ortaggi.

La dott.ssa Raffaella Orsero, ceo del gruppo Orsero, ha commentato:

“Questa operazione si colloca nell’ambito del percorso che il gruppo Orsero sta compiendo verso un sempre maggiore radicamento e potenziamento delle sue attività distributive in Europa con l’obiettivo di rafforzare la presenza geografica, la diversificazione del sourcing e la gamma dei prodotti commercializzati.

Le società oggetto di acquisizione, specializzate nella distribuzione di prodotti italiani in Francia porteranno ad un migliore bilanciamento dei ricavi originati in Francia, dando impulso a categorie merceologiche caratterizzate da ottime potenzialità di mercato e garantendo al gruppo una sempre maggior integrazione con la filiera produttiva agricola italiana.”

Sebastièn Postifferi, presidente di Postifruit, ha commentato:

“L’ingresso di Fruttica nel gruppo Orsero apre in Francia nuove opportunità di sviluppo e di sinergia.

Sono convinto che grazie alla forza distributiva di AZ France, il business Fruttica possa sviluppare tutto il suo potenziale.

Sono molto soddisfatto di continuare a collaborare per lo sviluppo di Fruttica e – da domani – del gruppo Orsero”.

Descrizione della transazione
Orsero ha sottoscritto con Sebastien Postifferi un accordo per l’acquisizione, da parte della stessa Orsero o della controllata francese AZ France S.A., dell’intero capitale sociale di Postifruits Sas,società che detiene l’intero capitale di Fruttica Sas, e che entro il perfezionamento dell’acquisizione deterrà l’intero capitale di GP Frutta Srl.

L’acquisizione sarà finalizzata entro il mese di maggio 2019, ad esito delle opportune verifiche contabili, fiscali e legali (due diligence) e dell’ottenimento delle necessarie autorizzazioni, mediante la stipula ed esecuzione dell’accordo definitivo di compravendita che prevederà, tra l’altro, il rilascio di dichiarazioni e garanzie in linea con operazioni analoghe.

Il corrispettivo per il 100% delle azioni del gruppo Fruttica è stato definito in 10 mln di euro, pari a un multiplo di circa 4 volte l'ebitda del gruppo Fruttica 2018.

Tale importo sarà corrisposto per l’80% alla sottoscrizione del contratto definitivo di compravendita, mentre il rimanente 20% sarà pagato in 2 rate di pari importo rispettivamente dopo 12 e 24 mesi dalla stessa data.

È previsto un earn out pari a massimi complessivi 0,4 mln di euro al raggiungimento di specifici obiettivi al 2020 e 2021.

Il gruppo Fruttica non ha debiti finanziari e detiene una importante dotazione di liquidità, generata dagli utili originati dall’attività operativa, che verrà distribuita al socio venditore sotto forma di dividendo prima dell’esecuzione dell’acquisizione.

L’accordo prevede il mantenimento delle figure chiave del gruppo Fruttica al fine di assicurare la continuità di gestione di tali società e di dare un contributo alla organizzazione commerciale di Orsero in Francia.

L’operazione sarà finanziata tramite l’uso di risorse finanziarie proprie del Gruppo Orsero.

Descrizione della società target
Il gruppo Fruttica è specializzato nell’importazione e distribuzione all'ingrosso di ortofrutta, con particolare focus nella distribuzione di uva italiana in Francia (ca. 50% del volume), di meloni, pere e ortaggi.

Postifruits ha sede a Cavaillon, in Provenza - dove il gruppo Orsero è già presente con una piattaforma logistica - e utilizza un magazzino di circa 1.450 mq, equipaggiato con ca 150mq di celle di conservazione.

Fruttica, principale società operativa del gruppo anch’essa con sede a Cavaillon, distribuisce oltre 20.000 tonnellate di ortofrutta all’anno a clienti prevalentemente appartenenti alla grande distribuzione.

E’ parte del gruppo, GP Frutta, con sede in Sicilia (Agrigento), attiva nella gestione del sourcing di frutta prodotta in Sicilia e Puglia destinata al mercato Francese.

Nel complesso, il gruppo Fruttica nel 2018 ha conseguito ricavi pari a circa 24 mln di euro con un margine operativo lordo (Ebitda) pari a circa 2,5 mln di euro.

✅ Orsero 
✔ Prezzo 7,34 € 
✔ PE 12m 8,9 
✔ PB 0,83 
✔ Fair Value 7,66 € 
✔ Rendimento implicito 11,1% 
✔ Rating C1 - SPECULATIVO 

mercoledì 2 gennaio 2019

Orsero smentisce voci di stampa su indagini, pendenze fiscali e irregolarità

Orsero, società quotata all'AIM Italia, che opera nell'importazione e distribuzione di prodotti ortofrutticoli freschi, comunica e ribadisce, in relazione agli articoli pubblicati su alcuni organi di stampa, che il Gruppo non è coinvolto in alcuna indagine da parte della Procura della Repubblica e/o ipotesi di reato.

Si precisa poi che Orsero S.p.A. e le sue controllate non hanno alcuna pendenza fiscale connessa a tali vicende e pertanto non è veritiera la notizia riportata secondo la quale la Società avrebbe versato delle somme al Fisco a titolo di ravvedimento operoso.

Risulta inoltre non veritiero il riferimento alle presunte irregolarità sui finanziamenti effettuati da Banca Carige al Gruppo Orsero, che risultano ad oggi integralmente regolati ed estinti.

✅ Orsero 
✔ Prezzo 7,28 € 
✔ PE 12m 9,0 
✔ PB 0,84 
✔ Fair Value 7,11 € 
✔ Rendimento implicito 11,5% 
✔ Rating C1 - SPECULATIVO 

giovedì 11 ottobre 2018

Orsero, rifinanziamento del debito consolidato

Orsero, società quotata all'AIM Italia che opera nell'importazione e distribuzione di prodotti ortofrutticoli freschi, comunica di aver perfezionato una operazione di rifinanziamento del debito a medio-lungo termine della capogruppo Orsero e della sub-holding GF Distribuzione S.r.l.

Finanziamento in pool a medio-lungo termine
Orsero ha sottoscritto un contratto di finanziamento chirografario a medio-lungo termine (2018-2024) di 60 mln di euro con un pool di primari istituti di credito europei:
  • Intesa Sanpaolo,
  • Banco BPM,
  • Crédit Agricole - Carispezia,
  • Caixa Bank,
  • Banco Santander.
Il finanziamento è a tasso variabile con parziale copertura al fisso.

Il prestito ha un periodo di preammortamento fino al 30 giugno 2019.

Banca IMI S.p.A. ha agito sia in qualità di banca agente e Bookrunner che, unitamente a Banco BPM S.p.A., di Mandated Lead Arranger.

Emissione di obbligazioni decennali
Orsero ha emesso Senior Unsecured Notes a tasso fisso per un importo di 30 mln di euro.

Il rimborso avverrà, a partire dal 4 ottobre 2023, in 6 rate annuali, con scadenza finale 4 ottobre 2028.

Le obbligazioni sono state collocate in private placement a società e fondi di investimento appartenenti a PGIM, Inc., società facente parte di The Prudential Insurance Company of America.

Le motivazioni dell'operazione
Circa 79 mln sono destinati al rimborso di 2 finanziamenti a medio termine precedentemente concessi ad Orsero e a GFD, di durata media residua di circa 3 anni.

La somma rimanente, pagate le commissioni e gli oneri legati alla operazione di rifinanziamento, resterà nelle disponibilità del Gruppo.

L’operazione di rifinanziamento consente al gruppo di:
  • Allungare la durata complessiva dell’indebitamento a medio termine.
  • Fornire nuove risorse finanziarie per la prosecuzione del percorso di crescita.
  • Concentrare i rapporti di finanziamento su un limitato gruppo di banche nazionali ed internazionali con i quali intrattenere relazioni strategiche e di lungo periodo.
  • Diversificare le fonti di finanziamento e stabilizzare nel medio lungo termine il costo del debito.
Il Dott. Matteo Colombini, amministratore delegato e Cfo di Orsero, ha commentato:
Matteo Colombini, AD e Cfo di Orsero
Matteo Colombini,
AD e CFO di Orsero

“Si tratta di una operazione strategica che ci rende orgogliosi per il risultato conseguito e per la fiducia accordataci da parte di Istituzioni finanziarie di primario livello.

Il gruppo in questo modo si assicura una struttura patrimoniale e finanziaria molto bilanciata con una porzione di debito a medio-lungo termine che abilita ulteriormente il percorso di crescita sostenibile che abbiamo iniziato con la quotazione in borsa del 2017.

In termini operativi potremo beneficiare di una ancor migliore gestione della tesoreria grazie alle caratteristiche del rifinanziamento che consente da un lato l’allungamento della duration delle linee di credito e dall’altro di accedere a nuove risorse per gli investimenti.”

✅ Orsero 
✔ Prezzo 7,37 € 
✔ PE 12m 9,5 
✔ PB  0,86 
✔ Fair Value 6,80 € 
✔ Rendimento implicito 10,1% 
✔ Rating C2 - SPECULATIVO 

lunedì 8 ottobre 2018

Orsero, pubblicati due studi finanziari

Hanno pubblicato un proprio studio societario di aggiornamento su Orsero sia BIM-IMI che CFO.

Il fatturato previsto è di 940-946 mln di euro nel 2018 (+0,5% rispetto al 2017), 972-988 mln di euro nel 2019.

L'utile netto previsto è di 10,8-11,3 mln di euro nel 2018 (-25,8% rispetto al 2017), 13,2-15,4 mln di euro nel 2019.

L'utile per azione previsto è di 0,61-0,64 euro nel 2018 (0,54 euro nel 2017) e 0,75-0,87 euro nel 2019.

Il prezzo corrente del titolo è 7,46 euro.

Il rapporto prezzo / utili medio è di 11,9 sugli utili del 2018 e 9,2 sugli utili del 2019.

Sia BIM-IMI che CFO attribuiscono il rating BUY al titolo.

Il target price assegnato da BIM-IMI è di 12,10 euro (invariato), quello assegnato da CFO è di 10,20 euro (precedente 11,90) con un premio sul prezzo corrente rispettivamente del 62% e 37%.

La nostra valutazione è di un fair value di 6,80 euro per azione, con un rendimento implicito del 10,1%.

Il nostro rating è C2 - SPECULATIVO.

Redazione Aim Italia News

✅ Orsero 
✔ Prezzo 7,46 € 
✔ PE 12m 9,7 
✔ PB  0,87 
✔ Fair Value 6,80 € 
✔ Rendimento implicito 10,1% 
✔ Rating C2 - SPECULATIVO 

giovedì 27 settembre 2018

Orsero cresce grazie alle acquisizioni

Orsero, società quotata all'AIM Italia che opera nell'importazione e distribuzione di prodotti ortofrutticoli freschi, ha comunicato i risultati semestrali

Bilancio consolidato 1° semestre
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
469.723 vs 355.081, +32,3%

Ebitda
16.564 vs 8.685, +90,7%

Utile netto del gruppo
5.375 vs 673, -898,7%

✅ Orsero 
✔ Prezzo 7,65 € 
✔ PE 12m 9,2 
✔ PB  0,85 
✔ Fair Value 7,36 € 
✔ Rendimento implicito 10,5% 
✔ Rating C2 - SPECULATIVO 

martedì 25 settembre 2018

Orsero, pubblicato studio societario

Studio societario di BIM-IMI su Orsero
Studio societario di
BIM-IMI su Orsero
BIM-IMI ha pubblicato uno studio societario di aggiornamento su Orsero (12 pagine, formato pdf).

Il fatturato previsto è di 969 mln di euro nel 2018 (+3,3% rispetto al 2017), 1.005 mln di euro nel 2019.

L'utile netto previsto è di 12,35 mln di euro nel 2018 (+26,3% rispetto al 2017), 13,91 mln di euro nel 2019.

L'utile per azione previsto è di 0,68 euro nel 2018 (0,55 euro nel 2017) e 0,77 euro nel 2019.

Il prezzo corrente del titolo è 7,40 euro.

Il rapporto prezzo / utili è di 10,88 sugli utili del 2018 e 9,61 sugli utili del 2019.

BIM-IMI conferma il rating BUY al titolo.

Il target price assegnato è di 12,0 euro (il precedente era 13,4 euro) con un premio del 62% sul prezzo corrente.

La nostra valutazione è di un fair value di 7,36 euro per azione, con un rendimento implicito del 10,5%.

Il nostro rating è C2 - SPECULATIVO.

Redazione Aim Italia News

✅ Orsero 
✔ Prezzo 7,40 € 
✔ PE 12m 8,9 
✔ PB  0,82 
✔ Fair Value 7,36 € 
✔ Rendimento implicito 10,5% 
✔ Rating C2 - SPECULATIVO 

venerdì 21 settembre 2018

Orsero, acquista distributrice spagnola

Orsero, società quotata all'AIM Italia che opera nell'importazione e distribuzione di prodotti ortofrutticoli freschi, tramite la controllata spagnola Hermanos Fernández López S.A. ha sottoscritto un accordo quadro per l’acquisto dell’intero capitale della società Sevimpor Distribuidora De Frutas De Importacion, S.L.

Il Dott. Paolo Prudenziati, presidente e CCO di Orsero, ha commentato:

“Si tratta di una operazione di dimensione contenuta ma con grande valore strategico per il rafforzamento delle attività del gruppo in Spagna, andando a coprire direttamente una area geografica attualmente servita indirettamente”.

Banane delle isole Canarie
Banane delle isole Canarie
Il sig. Luis Fernández, amministratore di HFL, ha aggiunto: “Questa integrazione ci consente di crescere con il nostro prodotto principale, la banana delle isole Canarie.

Il team di gestione di Sevimpor, con una vasta esperienza nel settore, continuerà a guidare la filiale per implementare la commercializzazione dell'intera gamma di prodotti Fernandez nel sud della Spagna.

Inoltre, sarà in grado di coordinare la ridistribuzione di tutto la frutta che entra attraverso i porti di Algeciras e Siviglia alle sedi del gruppo”.

La transazione
HFL ha sottoscritto un accordo quadro per l’acquisizione del 100% del capitale sociale di Sevimpor da finalizzarsi a gennaio 2019 ad un prezzo pari a 1,65 mln di euro.

L’operazione sarà completata entro il mese di gennaio 2019 mediante l’uso di risorse finanziarie proprie di HFL.

Il corrispettivo della transazione, oltre a quanto già versato al momento della firma dell’accordo, verrà pagato in 3 rate annuali a partire da gennaio 2019 fino a gennaio 2021.

Tale acquisizione rientra in un piano di maggior respiro che punta al completamento della presenza geografica di HFL in Spagna, mercato sul quale vi sono importanti prospettiva di crescita.

Nello specifico l’area di Siviglia, in cui opera Sevimpor, è di particolare interesse in quanto molto prossima al porto di Algeciras, scalo strategico per le merci di importazione sul mercato spagnolo

Descrizione della società target
Sevimpor è una società di distribuzione all'ingrosso di frutta e verdura fresca, specializzata nella maturazione delle banane dalle Isole Canarie, con sede a Mercasevilla, il mercato generale di Siviglia (Andalusia).

La base clientela è costituita tanto dalla grande distribuzione che da altre società all'ingrosso e dal canale tradizionale.

La società ha realizzato nel 2017 ricavi netti pari a oltre 9 milioni di euro, con una marginalità operativa lorda (Ebitda) di circa 450 mila euro.

✅ Orsero 
✔ Prezzo 7,09 € 
✔ PE 12m 8,50 
✔ PB  0,79 
✔ Fair Value 7,53 € 
✔ Rendimento implicito 10,4% 
✔ Rating B1 - GROWTH