www.aimitalia.news: le ultime notizie, gli approfondimenti e un archivio cercabile di oltre 5.400 articoli pubblicati

Visualizzazione post con etichetta Prismi. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Prismi. Mostra tutti i post

venerdì 9 aprile 2021

Prismi, fusione con Newco e cambio dell'azionista di maggioranza

Il CdA di Prismi, società quotata all'AIM Italia che opera nei servizi di digital marketing e posizionamento sui motori di ricerca, ha approvato la sottoscrizione di un accordo quadro vincolante tra Prismi e Syner.it Informatica Srl (che detiene 1.135.048 azioni Prisma, pari all’8,88% del capitale sociale) da un lato, e MAG14 Srl e i sig.ri Marco Santini e Fulvio Paternuosto, dall’altro lato, relativo all’integrazione tra Prismi e una società di nuova costituzione.

Alla nuova società verrà conferito:

  • il ramo d’azienda deputato allo svolgimento di attività grafiche e creative di MAG14 (e titolare del brand “H2H”):
  • il 100% di Voodoo Srl, società di servizi di local digital marketing per il segmento Small Business.

Descrizione MAG14 (“H2H”) e Voodoo
MAG14 è una agenzia di comunicazione riconducibile al dott. Paolo Romiti

Tramite il brand “H2H” e il payoffThe Circular Agency” l’azienda realizza progetti di strategia, creatività, comunicazione, marketing digitali e tradizionali, con una forte focalizzazione alle performance e ai risultati. 

I clienti sono prevalentemente medie e grandi aziende in vari settori industriali (automotive, food&beverage e servizi).

Il ramo d’azienda MAG14 ha generato nel 2020 ricavi pro-forma per 3,5 mln di euro, con un ebitda pro-forma di 430 mila euro

Il budget del ramo d’azienda MAG14 prevede per il 2021 un valore della produzione di 5 mln di euro e un ebitda di 700 mila euro.

Voodoo è un’agenzia digitale specializzata nel local digital marketing partecipata in quote paritarie da MAG14, Marco Santini e Fulvio Paternuosto.

Voodoo nel 2020 ha registrato un valore della produzione consolidato pro-forma di 490 mila euro e un ebitda vicino a zero.

Nel 2021 si prevede un fatturato di 1,6 mln di euro e un ebitda di 128 mila euro.

Principali termini dell’operazione
A fronte del trasferimento a Prismi della società di nuova costituzione è previsto:

  • pagamento di un importo complessivo di 1.930.000 euro;
  • emissione di 3.722.627 azioni ordinarie (valutate 1,40 euro l'una);
  • emissione di 1.009.175 azioni di categoria speciale (valutate 1,40 euro l'una);
  • emissione di 4.731.802 Warrant PRISMI 2018-2022. 

Tali Warrant saranno fungibili con quelli esistenti e saranno ammessi alla negoziazione su AIM Italia.

La congruità dei metodi di stima e delle metodologie valutative utilizzate ai fini delle suddette valutazioni verrà verificata da un esperto indipendente.

Le azioni di categoria speciale attribuiranno i medesimi diritti patrimoniali spettanti alle azioni ordinarie mentre saranno prive di diritti di voto nelle assemblee ordinarie chiamate a nominare o revocare i membri del consiglio di amministrazione. 

Le azioni di categoria speciale attribuiranno il diritto di richiedere la conversione delle stesse in azioni ordinarie, nel rapporto 1:1 con le azioni ordinarie.

Le azioni di categoria speciale non saranno ammesse alle negoziazioni su AIM Italia. 

All’esito del perfezionamento dell’operazione MAG14, tenuto conto dell’esercizio dei Warrant nel corso del Periodo di Esercizio Anticipato per un importo pari a 3 mln di euro, verrà a detenere indirettamente una partecipazione del 24,0% in Prismi, di cui il 19,9% rappresentato da azioni con diritto di voto, divenendo l’azionista di maggioranza relativa di Prismi.

Subordinatamente all’avveramento delle condizioni sospensive l’operazione si concluderà entro il primo semestre 2021.

Motivazioni e finalità dell’operazione
L’operazione consentirà di:

  • rafforzare l’offerta dedicata alle PMI grazie all’apporto delle competenze e delle conoscenze di Voodoo e della propria società controllata kosovara The Factory Group, consolidando la leadership di Prismi nell’ambito dell’offerta di servizi digitali per le PMI;
  • rafforzare l’offerta di servizi per le Medie-Grandi Aziende e per la Pubblica Amministrazione grazie all’integrazione tra il Ramo d’Azienda di MAG14 e Wellnet

Condizioni sospensive dell’operazione
L’esecuzione dell’operazione è subordinata ad alcune condizioni sospensive:

  • l’esercizio da parte dei titolari di Warrant PRISMI 2018-2022 di un numero di warrant per un importo almeno pari a 3 mln di euro;
  • la modifica del regolamento del prestito obbligazionario convertibile 2015-2023 quotato su “AIM Italia”, portando la scadenza dal 6 dicembre 2023 al 6 dicembre 2049;
  • la cessione pro soluto da parte di Prismi di almeno 3.780.000 euro di crediti di cui la stessa è titolare e l’utilizzo delle somme rivenienti da tale cessione per ridurre fino a 2.418.000 euro l’indebitamento nei confronti degli obbligazionisti dei programmi di emissione denominati “PSM 90” e “PRISMI 85”;
  • la sottoscrizione, entro fine aprile 2021, di un’ulteriore tranche del prestito obbligazionario denominato PRISMI 3,5% 2020 – 2023, per un importo pari ad almeno nominali 1.700.000 euro;
  • l’approvazione, da parte dell’assemblea ordinaria di PRISMI, del bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2020 in continuità aziendale, corredata dalla relazione della società di revisione dalla quale non risultino eccezioni;
  • l’approvazione, da parte dell’assemblea straordinaria di Prismi, dell’Aumento di Capitale;
  • la sottoscrizione con un investitore istituzionale di un accordo volto a rafforzare le dotazioni finanziarie e patrimoniali di Pismi (c.d. equity line);

In relazione alla ultima condizione si segnala che Prismi ha ricevuto una proposta irrevocabile, con validità sino al 30 giugno 2021, da parte di Negma Group Ltd., che prevede l’impegno a sottoscrivere obbligazioni convertibili cum warrant per un controvalore complessivo totale pari a 6.240.000 euro

Prismi avrà la facoltà, a sua discrezione, di rinnovare l’impegno per un ulteriore importo pari a 2.080.000 euro.

Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato l’apertura di un periodo di esercizio addizionale dei Warrant, dal 7 aprile 2021 e fino al 27 aprile 2021,

Syner.it Informatica, ADV Capital e MAG14 sottoscriveranno un patto parasociale, della durata di cinque anni.

Le azioni sindacate saranno complessivamente pari a 6.484.195 (di cui 1.009.175 di categoria speciale) e corrispondenti al 32,9% del capitale sociale e al 29,3% del capitale sociale avente diritto di voto post esercizio dei Warrant PRISMI 2018-2022.

Prismi è stata assista da EnVent Capital Markets quale advisor finanziario e da Nctm per gli aspetti legali.

Il dott. Paolo Romiti è stato assistito da Finsa quale advisor finanziario e da Chiomenti per gli aspetti legali.

❌ Prismi 
✔ Prezzo 1,30 € 
Nessuna analisi finanziaria disponibile 

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

martedì 6 aprile 2021

Prismi, comunicato stampa bilancio 2020

Prismi, società quotata all'AIM Italia che opera nei servizi di digital marketing e posizionamento sui motori di ricerca, ha diffuso un comunicato stampa (formato pdf) relativo al bilancio 2020.

❌ Prismi 
✔ Prezzo 1,31 € 
Nessuna analisi finanziaria disponibile

Abbonati gratuitamente ad Aim Italia News e ricevi una email al giorno con il testo completo dei nostri nuovi articoli.

Qualcosa non ti è chiaro? Fai una domanda diretta al management della società AIM che ti interessa.

giovedì 19 marzo 2020

Prismi, forte perdita nel 2019

Il CdA di Prismi, società quotata all'AIM Italia che opera nei servizi di digital marketing e posizionamento sui motori di ricerca, ha approvato il bilancio consolidato 2019.

Bilancio consolidato
Principi contabili internazionali
migliaia di euro
2019 vs 2018

Ricavi
20.093 vs 20,310, -1,1%

Ebitda
1.142 vs 2.762, -58,6%

Utile netto
-5.045 vs -1.598-3.447

Patrimonio netto
3.245 vs 5.833, -2.588

Debiti finanziari netti
28.101 vs 25.355, +2.746

Patrimonio netto per azione
0,261 euro

Utile per azione
-0,413 euro

❌ Prismi 
✔ Prezzo 1,64 € 
Nessuna analisi finanziaria disponibile

giovedì 30 gennaio 2020

Prismi, emesse obbligazioni per 1 mln di euro

Prismi, società quotata all'AIM Italia che opera nei servizi di digital marketing e posizionamento sui motori di ricerca, rende noto che nell’ambito dell’emissione obbligazionaria PRISMI 4,5% 2020-2022 di ammontare massimo pari a 5 mln di euro e della durata di 24 mesi, sono state ricevute richieste di sottoscrizione per 1.050.000 euro.

Le obbligazioni non sottoscritte potranno essere sottoscritte nel corso di periodi di offerta aggiuntivi che verranno comunicati dall’emittente, fermo restando il 29 ottobre 2020 quale termine ultimo per la sottoscrizione.

❌ Abc 
✔ Prezzo 1,85 € 
Nessuna analisi finanziaria disponibile 

martedì 14 gennaio 2020

Prismi emette prestito obbligazionario al 4,5%

Il CdA di Prismi, società quotata all'AIM Italia che opera nei servizi di digital marketing e posizionamento sui motori di ricerca, ha deliberato l’emissione di un prestito obbligazionario di ammontare massimo pari a 5 mln di euro e della durata di 24 mesi.

Si riportano di seguito i principali termini e condizioni del prestito obbligazionario:
  • importo massimo: 5 mln di euro;
  • lotto minimo di sottoscrizione: 10.000 euro;
  • data di emissione: 29 gennaio 2020;
  • durata: fino al 29 gennaio 2022
  • rimborso: pro-quota mensile a decorrere dal 29 novembre 2020;
  • modalità di emissione: le obbligazioni saranno emesse in una o più tranches, nella forma di titoli al portatore in regime di dematerializzazione;
  • prezzo di emissione: alla pari;
  • tasso di interesse: tasso fisso lordo pari al 4,5% annuale con pagamento mensile posticipato a partire dal 29 febbraio 2020
  • collocamento: le obbligazioni saranno offerte in sottoscrizione ad investitori qualificati;
  • termine sottoscrizioni: 29 ottobre 2020.
Le obbligazioni saranno sottoscrivibili a far data dal 17 fino al 26 gennaio e saranno emesse in data 29 gennaio.

Nel corso degli eventuali periodi di offerta aggiuntivi le obbligazioni saranno sottoscrivibili mediante versamento del corrispettivo in danaro e potranno essere altresì offerte in sottoscrizione mediante scambio, alla pari in rapporto 1 a 1, ai possessori delle obbligazioni PRISMI 5% 2019-2021 e ai possessori delle obbligazioni PRISMI 3,5%.

Non è prevista l’assegnazione di alcun rating, né all’emittente né alle obbligazioni.

Non è prevista la concessione di alcuna garanzia in relazione alle obbligazioni.

venerdì 22 novembre 2019

Modifica dell'indice Aim Italia Investable: Prismi

Prismi ha comunicato al mercato che le previsioni del Piano Industriale 2019-2023 non sono conseguibili.

Di conseguenza le stime degli analisti finanziari, basate su tali dati, risultano non più attuali.

Logo AIM Italia InvestableLa società esce, a partire da venerdì 22 novembre 2019, dal paniere dell'indice AIM Italia Investable, in attesa di uno studio aggiornato del titolo.

Diventano quindi 85 le azioni incluse nell'indice, su un totale di 133 negoziate all'AIM Italia.

Redazione Aim Italia News

Prismi prevede (implicitamente) una forte perdita nel 2019

Prismi, società quotata all'AIM Italia che opera nei servizi di digital marketing e posizionamento sui motori di ricerca, prevede di chiudere l’esercizio con un valore della produzione consolidato compreso tra 20,9 e 21,9 mln di euro, che si confrontano con i 21,2 milioni del 2018.

L'ebitda previsto è compreso tra 1,46 e 2,19 mln di euro, che si confronta con i 2,76 mln di euro dell’esercizio 2018.

Il Piano Industriale 2019-2023 prevedevano un valore della produzione di 27,2 mln di euro ed un ebitda di 5,27 mln di euro.

La società non ha rilasciato una previsione del risultato netto, ma visto il basso livello di ebitda indicato è verosimile che l'esercizio si chiuda con una perdita significativa.

Gli scostamenti dei ricavi rispetto al budget sono attribuibili ai seguenti fattori:
  • la capogruppo Prismi SpA ha messo in atto una restrizione delle condizioni creditizie praticate alla clientela, sia sul fronte degli acconti che della diluizione delle rate e una maggiore selezione nell’accettazione degli ordini che ha generato un impatto sui volumi;
  • Wellnet prevede sul 2019 un incremento significativo degli ordini; tuttavia i ricavi di competenza cresceranno in misura minore, a causa dei risconti, portando quindi ad un aumento significativo del portafoglio ordini rispetto l’inizio dell’anno.
La società ha intrapreso diverse iniziative atte da una parte a ridurre i costi, con un conseguente abbassamento del break-even, e dall'altra, a dare nuovo slancio alle vendite con provvedimenti organizzativi.

La società aggiornerà nei prossimi mesi il Piano Industriale 2019-2023, le cui linee strategiche restano confermate a fronte di un prevedibile slittamento di 12 mesi nel raggiungimento dei relativi obiettivi.

sabato 28 settembre 2019

Prismi, la società avvisa che non conseguirà i risultati 2019 previsti dal piano industriale

Prismi, società quotata all'AIM Italia che opera nei servizi di digital marketing e posizionamento sui motori di ricerca, ha diffuso la relazione finanziaria semestrale.

Bilancio consolidato 1° semestre
Principi contabili internazionali
migliaia di euro
2019 vs 2018

Ricavi
11.401 vs 10.534, +8,2%

Ebitda
1.493 vs 2.015, -25,9%

Flusso di cassa
-2.354 vs -4.016+1.662

Risultato netto
-2.267 vs -485-1.782

Patrimonio netto
5.837 vs 5.833 al 31 dicembre 2018, +4

Debiti finanziari netti
27.518 vs 25.355 al 31 dicembre 2018, +2.163

Utile per azione
-0.180

Patrimonio per azione
0,465

Alessandro Reggiani, presidente e amministratore delegato di Prismi:

"Il primo semestre 2019 è stato caratterizzato da diverse poste di carattere straordinario, che hanno penalizzato i numeri rispetto alle aspettative.

Sul fronte Prismi le vendite hanno risentito delle restrizioni alle condizioni di vendita praticate alla clientela"

Evoluzione prevedibile della gestione
Secondo la società, i risultati del secondo semestre NON saranno in linea con le previsioni del Piano Industriale 2019-2023.

✅ Prismi 
✔ Prezzo 1,84 € 
✔ PE 12m 17,5 
✔ PB 2,62 
✔ Fair Value 1,80 € 
✔ Rendimento implicito 10,2% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

martedì 9 luglio 2019

Prismi emette 7 mln di euro di obbligazioni

Il CdA di Prismi, società quotata all'AIM Italia che opera nei servizi di digital marketing e posizionamento sui motori di ricerca, ha deliberato l’emissione di un prestito obbligazionario di 7 mln di euro e durata 17 mesi.

I proventi saranno destinati principalmente al supporto del Piano Industriale e del piano di crescita per linee esterne.

Le condizioni del prestito obbligazionario sono:
  • Importo massimo: 7 mln di euro;
  • Data di emissione: 25 luglio 2019;
  • Durata: fino al 25 dicembre 2020, con rimborso mensile dal 25 dicembre 2019;
  • Prezzo di emissione: alla pari;
  • Tasso di interesse: fisso lordo pari al 3,5% annuale con pagamento mensile posticipato a partire dal 25 agosto 2019;
  • Collocamento: in sottoscrizione a investitori qualificati;
  • Termine sottoscrizioni: 30 novembre 2019.
Le obbligazioni saranno sottoscrivibili dal 11 luglio fino al 24 luglio e saranno emesse in data 25 luglio.

Non è prevista l’assegnazione di alcun rating all’emittente né alle obbligazioni.

Non è prevista la concessione di alcuna garanzia in relazione alle obbligazioni.

✅ Prismi 
✔ Prezzo 1,92 € 
✔ PE 12m 20,4 
✔ PB 2,78 
✔ Fair Value 1,84 € 
✔ Rendimento implicito 10,4% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

lunedì 10 giugno 2019

Prismi, raccolti 2,38 mln di euro con l'esercizio dei warrant

Prismi, società quotata all'AIM Italia che opera nei servizi di digital marketing e posizionamento sui motori di ricerca, comunica la variazione del capitale sociale, intervenuta a seguito dell’emissione di complessive 1.923.418 nuove azioni ordinarie.

Le azioni sono state emesse in seguito al primo periodo di esercizio dei Warrant Prismi 2018-2020, conclusosi il 31 maggio 2019.

Dopo l'aumento di capitale, sono attualmente in circolazione 12.420.957 azioni ordinarie Prismi.

Il prezzo di esercizio del warrant è stato di 1,24 euro per azione, con una raccolta complessiva di 2.385.038 euro.

✅ Pismi 
✔ Prezzo 1,99 € 
✔ PE 12m 22,2 
✔ PB 2,90 
✔ Fair Value 1,83 € 
✔ Rendimento implicito 10,1% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

giovedì 16 maggio 2019

Prismi, pubblicato studio societario

Studio societario di IR Top Consulting su Prismi
Studio societario di
IR Top Consulting su Prismi
IR Top Consulting ha pubblicato uno studio societario su Prismi (16 pagine, formato pdf).

Il fatturato previsto è di 26,1 mln di euro nel 2019 (+19,7% rispetto al 2018), 30,0 mln di euro nel 2020.

L'utile netto previsto è di 0,5 mln di euro nel 2019 (-1,6 nel 2018), 6,18 mln di euro nel 2020.

L'utile per azione previsto è di 0,048 euro nel 2019 (-0,152 euro nel 2018), 0,095 euro nel 2020.

Il prezzo corrente del titolo è 2,04 euro.

Il rapporto prezzo / utili è di 42,5 sugli utili del 2019 e 21,5 sugli utili del 2020.

IR Top Consulting non attribuisce un rating al titolo.

Il target price assegnato è di 2,81 euro, con un premio del 38% sul prezzo corrente.

La nostra valutazione è di un fair value di 1,86 euro per azione, con un rendimento implicito del 9,6%.

Il nostro rating è B1 - GROWTH.

Redazione Aim Italia News

✅ Prismi 
✔ Prezzo 2,04 € 
✔ PE 12m 23,7 
✔ PB  3,51 
✔ Fair Value 1,86 € 
✔ Rendimento implicito 9,6% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

venerdì 3 maggio 2019

Prismi, warrant esercitabili a 1,24 euro

Prismi, società quotata all'AIM Italia che opera nei servizi di digital marketing e posizionamento sui motori di ricerca, informa che si è aperto il primo periodo di esercizio dei “Warrant PRISMI 2018-2020”.

I warrant sono esercitabili nel periodo compreso tra il 2 ed il 31 maggio 2019, in ragione di 1 nuova azione ordinaria ogni 2 warrant presentati, ad un prezzo di esercizio di 1,24 euro per ciascuna azione, con uno sconto sul prezzo corrente del 41,8%.

✅ Prismi 
✔ Prezzo 2,13 € 
✔ PE 12m 22,7 
✔ PB 3,64 
✔ Fair Value 1,95 € 
✔ Rendimento implicito 10,1% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

mercoledì 24 aprile 2019

Prismi, pubblicato studio societario

Studio societario di EnVent Capital Markets su Prismi
Studio societario di
EnVent Capital Markets su Prismi
EnVent Capital Markets ha pubblicato uno studio societario di aggiornamento su Prismi (15 pagine, formato pdf).

Il fatturato previsto è di 24,4 mln di euro nel 2019 (+20,1% rispetto al 2018), 26,8 mln di euro nel 2020.

L'utile netto previsto è di 0,9 mln di euro nel 2019 (-1,6 nel 2018), 1,5 mln di euro nel 2020.

L'utile per azione previsto è di 0,086 euro nel 2019 (-0,152 euro nel 2018), 0,143 euro nel 2020.

Il prezzo corrente del titolo è 2,16 euro.

Il rapporto prezzo / utili è di 25,1 sugli utili del 2019 e 15,1 sugli utili del 2020.

EnVent Capital Markets attribuisce il rating NEUTRAL (invariato) al titolo.

Il target price assegnato è di 2,53 euro (precedente 57,4), con un premio del 17% sul prezzo corrente.

La nostra valutazione è di un fair value di 1,95 euro per azione, con un rendimento implicito del 10,1%.

Il nostro rating è B1 - GROWTH.

Redazione Aim Italia News

✅ Prismi 
✔ Prezzo 2,16 € 
✔ PE 12m 23,0 
✔ PB  2,65 
✔ Fair Value 1,95 € 
✔ Rendimento implicito 10,1% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

giovedì 21 marzo 2019

Prismi, il fatturato aumenta bene ma il pareggio è rimandato all'anno prossimo

Il CdA di Prismi, società quotata all'AIM Italia che opera nei servizi di digital marketing e posizionamento sui motori di ricerca, ha approvato il bilancio consolidato 2018.

Bilancio consolidato
migliaia di euro
2018 vs 2017

Ricavi
20.310 vs 13.861, +46,5%

Ebitda
2.762 vs 948, +191,4%

Perdita netto
-1.598 vs -3.389+1.791

Patrimonio netto
5.833 vs 2.353, +3.480

Debiti finanziari netti
25.355 vs 19.096, +6.259

L’incremento è riferibile al modello di business che prevede pagamenti rateali da parte dei clienti, ed è in linea con le previsioni di crescita del capitale circolante a fronte dell'incremento delle vendite.

Patrimonio netto per azione
0,555 euro

Perdita per azione
-0,152 euro

Dividendo per azione
0

Il fatturato è in linea con le previsioni degli analisti finanziari, ma l'ebitda risulta inferiore alle stime minime di 3,3 mln di euro, così come la perdita netta è significativamente superiore alla stima massima di -0,1 mln di euro.

Alessandro Reggiani, presidente e amministratore delegato di Prismi
Alessandro Reggiani,
presidente e amministratore delegato
di Prismi
Alessandro Reggiani, presidente e amministratore delegato di Prismi, ha commentato:

“L’esercizio ha visto un forte incremento del fatturato e dell’ebitda, a dimostrazione della scalabilità del modello di business.

L'ebitda consolidato è stato influenzato dall’andamento negativo delle controllate InGrandiMenti Srl, che verrà prossimamente fusa nella capogruppo, e soprattutto di Wellnet Srl il cui risultato negativo è legato al protrarsi, per gran parte del 2018, della fase di start up.

Wellnet
La controllata, al primo anno di attività post-fusione delle tre realtà che l’hanno costituita, ha dedicato la prima parte dell’anno all’integrazione, alla creazione della proposizione industriale e commerciale e agli investimenti su nuove soluzioni altamente innovative.

Terminata questa necessaria fase di start up la società ha potuto proporsi al mercato in termini organizzativamente adeguati, sia sotto il profilo dell’offerta che sotto l’aspetto produttivo, solo a partire dal mese di settembre.

I tempi fisiologici di acquisizione degli ordini e quelli necessari alla realizzazione delle commesse hanno portato a segnare un risultato negativo per il 2018, ma, anche ad acquisire un importante portafoglio ordini per il 2019.

Il Piano Industriale approvato dal Cda di Wellnet prevede il raggiungimento dell’utile netto già dal 2019.

L’andamento delle vendite gestionali lorde della controllata, al 19 marzo 2019, segna un 28% in più rispetto al budget approvato e un +126% rispetto all’analogo periodo dell’anno scorso.

L'assemblea degli azionisti è stata convocata per il 30 aprile 2019.

Per approfondimenti sulla società, Prismi ha pubblicato una chiara Presentazione aziendale, aggiornata al marzo 2019 (20 pagine, formato pdf)

✅ Prismi 
✔ Prezzo 2,32 € 
✔ PE 12m 20,2 
✔ PB 3,94 
✔ Fair Value 2,07 € 
✔ Rendimento implicito 10,8% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

mercoledì 27 febbraio 2019

Prismi, il piano industriale punta su aumento di redditività e riduzione di debiti

Il Consiglio di amministrazione di Prismi, società quotata all'AIM Italia che opera nei servizi di digital marketing e posizionamento sui motori di ricerca, ha approvato il Piano industriale 2019-2023 comprendente al suo interno il budget per l’anno 2019.

Linee guida del piano industriale 2019-2023
Le linee strategiche aggiornate del Piano Industriale prevedono:
  • aggiornamento dei prodotti più richiesti e lancio di nuovi prodotti;
  • rafforzamento del Customer care;
  • rafforzamento quantitativo della rete di vendita;
  • fusione di InGrandiMenti in Prismi;
  • rafforzamento di Wellnet, anche tramite acquisizioni;
  • crescita dell’Ebitda per economie di scala e razionalizzazione di costi;
  • miglioramento del rapporto Pfn/Ebitda che passa dagli attuali 7,00 del 2018 ai 4,12 del 2019 fino ai 1,27 del 2023.
Acquisizioni
Le aziende target devono avere:
  • clientela di medio-grande dimensione;
  • offerta innovativa;
  • sede in nord Italia;
  • fatturato superiore agli 2,5 mln di euro.
L'obbiettivo è di aumentare la dimensione di Wellnet, implementare il cross selling e attivare sinergie aziendali.

“Il Piano Industriale 2019/2013 – ha commentato Alessandro Reggiani, presidente e ceo del gruppo – prevede una crescita media superiore al 20% annuo in virtù della collocazione del gruppo nell’ambito dei segmenti del mercato a maggiore sviluppo.

Questo percorso comporterà necessariamente un incremento dei costi di struttura.

E' prevista una crescita dell’Ebitda di circa 9 punti percentuali nel quinquennio.

Un altro esplicito obiettivo di periodo è rappresentato da una forte riduzione della Posizione finanziaria netta.”

Cartolarizzazione di crediti commerciali
La società intende sottoscrivere di un contratto per la cartolarizzazione di crediti commerciali, pro soluto, per un massimale rotativo di 20 mln di euro, con lo scopo di ridurre la Pfn.

✅ Prismi 
✔ Prezzo 2,40 € 
✔ PE 12m 21,6 
✔ PB 4,13 
✔ Fair Value 2,15 € 
✔ Rendimento implicito 11,1% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

venerdì 15 febbraio 2019

Prismi, emessa seconda tranche di obbligazioni

Prismi, società quotata all'AIM Italia che opera nei servizi di digital marketing e posizionamento sui motori di ricerca, con riferimento al programma di emissione obbligazionaria deliberato in data 8 gennaio 2019, di importo massimo pari a 12 mln di euro, tasso lordo annuo del 5% e rivolto unicamente ad investitori qualificati, comunica che è stata emessa la seconda tranche del prestito, denominata PRISMI 85 2019-2023- Tranche 2 di importo pari ad 1.240.000 euro.

Le obbligazioni avranno scadenza a maggio 2023 e saranno rimborsate, pro quota, mensilmente.

Le cedole verranno pagate con cadenza mensile.

Risultano emesse finora  obbligazioni per un controvalore di 2.740.000 euro.

✅ Prismi 
✔ Prezzo 2,19 € 
✔ PE 12m 20,2 
✔ PB 3,89 
✔ Fair Value 2,03 € 
✔ Rendimento implicito 11,1% 
✔ Rating B1 - GROWTH 

martedì 8 gennaio 2019

Prismi inizia programma di emissioni obbligazionarie

Il consiglio di amministrazione di Prismi, società quotata all'AIM Italia che opera nei servizi di digital marketing e posizionamento sui motori di ricerca, ha approvato un programma di emissione di obbligazioni, fino ad un massimo di 12 mln di euro.

Le obbligazioni verranno essere emesse in più tranches e verranno offerte in sottoscrizione esclusivamente ad investitori qualificati.

Le obbligazioni avranno una durata di 9 anni e pagheranno un tasso lordo fisso annuo del 5 %.

Le cedole verranno pagate con cadenza mensile.

Le obbligazioni saranno rimborsate pro quota, mensilmente, sulla base di uno specifico meccanismo indicato nelle condizioni definitive di ogni tranche.

La Società provvederà ad informare il mercato con anticipo antecedentemente all’emissione delle varie tranches.

L’Emittente si riserva la facoltà di fare richiesta di ammissione alle negoziazioni su un mercato regolamentato o un sistema multilaterale di negoziazione.

Prima tranche
Il consiglio di amministrazione ha deliberato di procedere all’emissione, il prossimo 16 gennaio, della prima tranche per massimi 1.500.000 euro.

✅ Prismi 
✔ Prezzo 2,38€ 
✔ PE 12m 22,8 
✔ PB 4,23 
✔ Fair Value 2,13 € 
✔ Rendimento implicito 11,1% 
✔ Rating B2 - GROWTH 

mercoledì 19 dicembre 2018

Prismi, collocato l'inoptato dell'aumento di capitale

Prismi, società quotata all'AIM Italia che opera nei servizi di digital marketing e posizionamento sui motori di ricerca, rende noto che è stato completato il collocamento dell’inoptato dell’aumento di capitale deliberato il 27 febbraio scorso, nel periodo compreso tra il 26 novembre ed il 19 dicembre.

Sono state pertanto emesse 724.962 nuove azioni, aventi le medesime caratteristiche di quelle in circolazione.

Le azioni sono state collocate al prezzo di 2,40 euro cadauna per un controvalore complessivo di 1.739.909 euro.

Il capitale sociale di Prismi, pari ad 10.497.539,00 euro, è quindi suddiviso 10.497.539 azioni.

Alle 724.962 azioni emesse sono abbinati altrettanti Warrant.

Risultano pertanto in circolazione 14.052.739 “Warrant PRISMI 2018-2020”.

✅ Prismi 
✔ Prezzo 2,45 € 
✔ PE 12m 24,6 
✔ PB 4,35 
✔ Fair Value 2,10 € 
✔ Rendimento implicito 10,9% 
✔ Rating B2 - GROWTH 

giovedì 13 dicembre 2018

Prismi emette obbligazioni per 1,1 mln di euro

Prismi, società quotata all'AIM Italia che opera nei servizi di digital marketing e posizionamento sui motori di ricerca, con riferimento al programma di emissione obbligazionaria deliberato il 29 gennaio 2018, rivolto unicamente ad investitori qualificati, comunica che oggi è stata emessa la sesta tranche del prestito, denominata “PRISMI 85 2018-2023- Tranche F”, di importo pari a 1.125.000 euro.

Le obbligazioni, che saranno rimborsate pro quota mensilmente, avranno una durata di 55 mesi (ovvero sino a luglio 2023) e saranno fruttifere di interessi per un tasso lordo fisso annuo del 5%.

Le cedole verranno pagate con cadenza mensile.

Nel complesso alla data odierna risultano pertanto emesse, in sei tranches distinte, n. 10.499 obbligazioni per un controvalore di 10.499.000 euro.

✅ Prismi 
✔ Prezzo 2,38 € 
✔ PE 12m 24,6 
✔ PB 4,23 
✔ Fair Value 2,06 € 
✔ Rendimento implicito 10,7% 
✔ Rating B2 - GROWTH 

martedì 4 dicembre 2018

Prismi: forniamo supporto alla digitalizzazione delle PMI italiane

Intervista a Alessandro Firpo, business development manager di Prismi, società quotata all'AIM Italia che opera nei servizi di digital marketing e posizionamento sui motori di ricerca.


Fonte: www.money.it, durata 3:07.

✅ Prismi 
✔ Prezzo 2,23 € 
✔ PE 12m 23,6 
✔ PB 3,96 
✔ Fair Value 2,03 € 
✔ Rendimento implicito 10,7% 
✔ Rating B2 - GROWTH